Author Archives:

ALCLI Giorgio e Silvia e LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – Momento difficile per la Sanità

Le Associazioni di volontariato ALCLI Giorgio e Silvia e LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori), in un momento tanto difficile per la Sanità vogliono esprimere tutta la loro solidarietà agli operatori di tutti i settori dell’Assistenza Sanitaria, alla Protezione civile e alle Forze dell’ordine per il lavoro che hanno svolto e che continuano a svolgere a favore della collettività.

La pandemia attualmente in corso ha acuito le debolezze e le fragilità già esistenti e ha creato ulteriori criticità e problemi, tanto che numerosi cittadini si sono rivolti alle nostre Associazioni, seriamente e concretamente impegnate nel contrasto alle malattie oncologiche, angosciati dalle notizie circolanti circa la funzionalità dei reparti dell’ospedale De Lellis e del temporaneo trasferimento in altre sedi di alcune specialità nonché della chiusura del reparto di oncologia. Evidenziamo che i malati oncologici sono particolarmente fragili dal punto di vista psicologico nonché fisico. Queste notizie sono state, per loro e per la comunità, fonte di un grande disorientamento e turbamento interiore, pur essendo consapevoli che è garantito il servizio del day Hospital oncologico.

Estranee da sempre ad ogni strumentalizzazione, ma attente ad ogni dichiarazione in merito, pur comprendendo le misure eccezionali prese in questo periodo, ALCLI E LILT soprattutto per il rispetto dovuto ai malati, saranno sempre molto accorte a quanto potrà accadere in futuro, nella certezza che il De Lellis, unica struttura ospedaliera dell’intera provincia, torni a recuperare quanto ha momentaneamente perduto e anzi migliori la sua funzionalità.

Già adesso, fine novembre,  è necessario, a nostro avviso, fare un piano di consolidamento e recupero post Covid,  per riprendere con una seria progettualità la piena attività della struttura.

Consideriamo decisivo che tutte le Istituzioni, le forze politiche, sindacali, economiche e sociali, uniscano le loro forze per affrontare i problemi attuali, e che siano pronte a “battersi” per respingere ogni attacco alla sanità provinciale nel suo complesso e al De Lellis in particolare al fine di evitare un ulteriore tragico depauperamento ai danni della collettività sabina.

PERCORSO AZZURRO – LILT FOR MEN

La necessità di promuovere il concetto di prevenzione anche tra gli uomini ha spinto la LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) a lanciare dal 23 al 30 novembre una campagna denominata PERCORSO AZZURRO – LILT FOR MEN , che ha visto l’Associazione reatina in prima fila sul piano dell’operatività e della propaganda come spiega il suo presidente dr. Enrico Zepponi, molto interessato alla Medicina di genere in oncologia.

Perché questa campagna?

La medicina di genere, o meglio la medicina genere-specifica, consiste nello studio dell’influenza del sesso sulla fisiologia e sulle malattie che colpiscono sia gli uomini che le donne. Differenze tra i sessi, infatti, si osservano nella frequenza, nei sintomi, nella gravità di numerose malattie e anche nella risposta alle terapie e nelle reazioni avverse ai farmaci, nonché ai differenti stili di vita.

E questo si riscontra anche nella prevenzione tanto che dall’epoca post puberale meno del 5% dei ragazzi al disotto dei 20 anni ha fatto una visita urologica, mentre oltre il 60 % delle loro coetanee si è rivolta almeno una volta dal ginecologo.

In conseguenza ecco la campagna di sensibilizzazione della LILT dedicata alle patologie tumorali della sfera genitale maschile che si tiene da 23 al 30 novembre 2020 e che si protrarrà in futuro.

Quali sono le neoplasie della sfera genitale maschile?

Le neoplasie “esclusivamente“maschili sono: il tumore della prostata e, seppure più rari, il tumore del testicolo (1-1,5% di tutte le neoplasie del maschio; più frequente tra 15 e 40 anni) ed il carcinoma del pene (1 uomo su 100.000; età media di insorgenza 60 anni).

Oggi un uomo su 8 potrebbe ammalarsi di tumore alla prostata nel corso della propria vita. Questo perché l’80% degli italiani non ha mai fatto una visita urologica. I maschi sono restii a sottoporsi a controlli e questo è dannosissimo. Viceversa una diagnosi precoce sta portando negli ultimi anni ad un grande rallentamento.

Non bisogna quindi eludere i controlli a partire dai 50 anni di età, così da intercettare per tempo eventuali malattie oppure escludere la loro presenza grazie ad una visita mirata.

Quindi che fare?

Limitandoci al tumore della prostata un percorso clinico è il seguente: dosaggio del PSA; esplorazione digito-rettale fatta dallo specialista urologo; ecografia prostatica.

Mediante il dosaggio del PSA è possibile ridurre di molto la mortalità cancro specifica, con risultati migliori rispetto a quelli assicurati dagli screening per cancro della mammella o del colon.

Tuttavia è necessario indirizzare a fare il dosaggio chi può realmente trarne vantaggio.  Le evidenze scientifiche dimostrano che il massimo beneficio si ha tra i 50/55 e i 64 anni. In altre età il da farsi va valutato volta per volta.

Quindi: corretto utilizzo del PSA che deve rappresentare uno strumento per “spingere” il paziente ad eseguire un completo inquadramento specialistico.

I soci della LILT di Rieti possono usufruire del dosaggio gratuito del PSA (totale e libero) presso il Laboratorio Analisi IGEA, che ringraziamo per la disponibilità, durante tutto l’anno e della visita dello specialista urologo presso il nostro ambulatorio.   

 

 

Il Comune di Rivodutri sostiene la campagna Nastro Rosa della Lilt.

Anche il Comune di Rivodutri sostiene la campagna Nastro Rosa della Lilt.

Continua l'importante condivisione del programma di prevenzione del tumore nella provincia di Rieti attuata, in questo periodo difficile, illuminando di rosa le sedi istituzionali ed i monumenti più rappresentativi. Quale migliore scenario della Sorgente di Santa Susanna, luogo simbolo del piccolo comune del Montepiano, per diffondere l'invito a non abbassare la guardia e continuare a sottoporsi alle visite di screening prendendo gli appuntamenti tramite la sede cittadina della Lilt. "Con il passare del tempo abbiamo tutti capito - dice il Sindaco Michele Paniconi - che la prevenzione é un gesto di amore verso se stessi, per questo motivo ogni anno ricordiamo ai cittadini di non trascurarsi, invitandoli a prenotare le visite di controllo".

Intanto dopo aver ascoltato i componenti del Consiglio Direttivo il presidente dell’Associazione di Rieti della LILT, dr. Enrico Zepponi ha inviato a tutti gli iscritti e alla Delegazione Sabina la seguente comunicazione: “Per motivi legati all’attuale situazione sanitaria, la sede di via dei Salici 65 resterà chiusa fino a nuova comunicazione”.

(F.F.) LILT

Consulta Femminile dell’Unione Regionale delle Associazioni Provinciali LILT del Lazio

Oggi 30 ottobre  in occasione del "mese rosa" la Consulta Femminile dell'Unione Regionale delle Associazioni Provinciali LILT del Lazio invita tutti alla prima edizione dei webinar #aCasaLiltPrenditiCuradiTe, evento che sarà ospitato sulla pagina Facebook della Consulta in diretta dalle ore 17 all'indirizzo @liltconsultafemminilelazio.

Grazie alla campagna Nastro Rosa della LILT per tutto il mese di ottobre sarà possibile sottoporsi a visite senologiche gratuite e ricevere informazioni inerenti la prevenzione presso le associazioni provinciali LILT e i circa 400  ambulatori attivi sul territorio nazionale. Anche la Consulta Femminile Lazio contribuisce alla campagna informativa attraverso questo webinar di prima informazione e sensibilizzazione che vede coinvolti esperti del settore.

Gli ospiti della prima giornata formativa saranno la dott.ssa Francesca Cardillo, la dott.ssa Simona Taucci, il prof. Giuseppe Tonini e il sig. Marco Di Gilio. Il  dibattito sarà moderato dalla Responsabile della Consulta Femminile LILT del lazio Dott.ssa Patrizia Ravaioli.

Nella foto il Municipio di Castel di Tora illuminato nel quadro della Campagna Nastro Rosa della LILT Associazione di Rieti.

(B.P.) LILT

Primo webinar della campagna “NASTRO ROSA” di ottobre

Siamo felici di invitarVi al nostro primo webinar in occasione della campagna "NASTRO ROSA" di ottobre. In questo incontro ci proponiamo di informare e sensibilizzare quante più persone sulla prevenzione del cancro al Seno. Non mancate! il 30 Ottobre 2020 alle ore 17.00 in diretta Facebook. 

Instancabile la Campagna del Nastro Rosa – Lilt Rieti

Prosegue instancabile la Campagna del Nastro Rosa promossa dalla LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) cui quest’anno la presidenza nazionale del dr. Francesco Schittulli ha voluto dare un particolare impulso contattando l’ANCI affinché le Amministrazioni comunali dessero il loro appoggio alle Associazioni LILT provinciali per l’illuminazione in rosa di monumenti o palazzi di particolare rilievo storico o paesaggistico.

Così sta avvenendo in tutte le zone della provincia sabina. Nella Valle del Turano grazie all’interessamento della Volontaria componente della Consulta femminile della LILT Rieti, Chiara Simonetti, Colle di Tora e Ascrea hanno immediatamente risposto in modo positivo.

“Debbo sentitamente ringraziare il sindaco di Ascrea, Dante D’Angeli e il sindaco di Colle di Tora, Beniamino Pandolfi – dice Chiara Simonetti – per la loro fattiva collaborazione. Anche grazie a loro il concetto di “prevenzione” si allarga per raggiungere tutti gli angoli della provincia”

“L’iniziativa che vede in prima fila i Comuni – dice il presidente dr. Enrico Zepponi della di LILT RIETI – ci consente di tenere viva l’attenzione sulla prevenzione del tumore in un momento in cui sembra che l’attenzione medica sia rivolta in un’unica direzione”.

(F.F.LILT)

Villa Grotti di Cittaducale si è accesa di rosa.

Anche Villa Grotti, una ridente frazione del Comune di Cittaducale, si è accesa di rosa.
Su iniziativa dell’Associazione di Promozione Sociale “Le Camiciole” e con il patrocinio dello stesso Comune è stata illuminata con luci di color rosa scuola locale.

“Le Camiciole” APS nasce con l’intento di valorizzare uno dei piccoli paesi della nostra provincia e le loro associate hanno voluto aderire alla campagna Nastro Rosa della LILT che promuove nel mese di Ottobre la prevenzione del tumore alla mammella in tutta Italia, stanno inoltre fattivamente raccogliendo le prenotazioni agli esami gratuiti di contrasto a tre tipi di tumore : mammella, cervice uterina e colon retto.

La comunità civitese in questo periodo si è molto impegnata nel settore sanitario anche con l’organizzazione di una campagna di vaccinazione promossa dai Lions di Cittaducale con la collaborazione di Comune, Asl, LILT, Croce rossa.

Sergio Scorretti, esperto di materiali sanitari, socio della LILT si è impegnato a fondo per la buona riuscita della manifestazione.

“Mi sono subito reso conto che era un’ottima iniziativa e insieme ad altri amici – spiega – ci siamo dati da fare perché ogni cosa fosse in ordine e a disposizione dei cittadini che hanno risposto in pieno visto che sono state fatte 315 vaccinazioni”.

(F.V.) LILT

Giornata di vaccinazione antinfluenzale

La LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti, ha partecipato con una sua delegazione – composta dal presidente Enrico Zepponi il dirigente Franco Scipioni, il volontario Franco Vecchi - e con tre infermieri volontari alla “Giornata di vaccinazione antinfluenzale” organizzata dai Lions di Cittaducale in collaborazione con il Comune, l’ASL, la Croce Rossa Italiana.

La “Giornata” si è svolta nella tensostruttura installata nel campo sportivo ed ha avuto un successo notevole tanto che sono state vaccinate 315 persone.

Presenti il sindaco Leonardo Ranalli e l’assessore Alessandro Cavallari, si sono impegnati a fondo, i medici Arnaldo Gentile, Carla Tempesta, Patrizia Gandolfo, Anna Rita Rotundi, Isabella Marchese, Gianpaolo Natalini, con l’apporto di tutti gli infermieri coinvolti.

Hanno collaborato molti volontari: Laura Pitoni, Antonio Passi, Vittorio Buldini, Luciana Vecchi, Luca Pizzoli dei Lions; Bruna Petroni, Tiziana Cipriani, Roberto Maiolati della Croce Rossa.

Fattiva l’apporto del Laboratorio analisi IGEA di Rieti, con il titolare Matteo Muzzi.

“La Campagna di vaccinazione antinfluenzale di Cittaducale ha affrontato un problema grave esploso in questi ultimi tempi. Essa – ha detto il presidente Zepponi – ci ha consentito di proseguire nella nostra politica che ci vuole essere vicini a tutti quanti hanno iniziative positive sul territorio provinciale. Dopo Posta e Cittaducale daremo il nostro appoggio a tutte le iniziative che saranno poste in essere in altre località”.

Durante l’azione della vaccinazione i volontari LILT, nel quadro della collaborazione con l’ASL, hanno proseguito nella raccolta delle adesioni agli screening antitumorali.

illuminazione in rosa dello storico Ponte Romano e messa in sede di un totem informativo

Con l’illuminazione in rosa dello storico Ponte Romano e la messa in sede di un totem informativo, è iniziato il mese dedicato dalla LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione provinciale di Rieti, alla Campagna Nastro Rosa che promuove la prevenzione del tumore alla mammella, in atto in tutta Italia. La manifestazione ha il patrocinio del Comune di Rieti.

“Quest’anno - dice il presidente dr. Enrico Zepponi – il nostro impegno è ancora maggiore affinché non sia coperta da altre preoccupazioni, la necessità di propagandare per le donne, ma anche per gli uomini, le visite di medicina preventiva, unico vero rimedio per combattere, anzi per vincere il tumore alla mammella”.

“Nel corso della seduta di insediamento della Consulta femminile Dell’Unione Regionale delle Associazione provinciali LILT del Lazio – dice la responsabile provinciale Barbara Pelagotti -  la neo nominata coordinatrice dr.ssa Patrizia Ravaioli nel corso della sua approfondita relazione ha sottolineato che i tumori mammari rappresentano il 30 per cento dei tumori maligni. Per questo vanno combattuti a fondo”.

“La buona notizia – aggiunge Barbara Pelagotti – è che attualmente la sopravvivenza a 5 anni delle donne è arrivata all’87 per cento. E la prevenzione ha fatto la sua parte in questo risultato. La dr.ssa Ravaioli mi ha anche assicurato che, condizioni generali permettendo, non mancherà di organizzare anche a Rieti un incontro della Consulta Regionale”.

Le iniziative del Nastro Rosa 2020 sono state anticipate da Enrico Zepponi nel corso della Conferenza del stampa del 15 ottobre svoltasi nell’Aula consiliare messa a disposizione dall’Amministrazione.

Hanno partecipato il vicesindaco Daniele Sinibaldi, l’assessore ai Servizi Sociali e alle Pari Opportunità Giovanna Palomba.Ha portato il suo saluto il sindaco Antonio Cicchetti. Molti i volontari LILT in sala.

Significativa la presenza del direttore Sanitario dell’ASL Assunta De Luca - in rappresentanza del direttore generale Marinella D’Innocenzo trattenuta da altro impegno - con l’addetto stampa Andrea Bonanni.

Il dr. Mario Santarelli, responsabile degli screening antitumorali gratuiti dell’ASL ha sottolineato l’importanza della campagna in corso attuata con la collaborazione delle Associazione di volonariato.

Il dr. Zepponi sottolineata la presenza della LILT anche in questo settore, ha svolto un’approfondita relazione sulla Prevenzione, sulla Medicina di genere e sulla necessità di coinvolgere le persone più giovani.

In mattinata una delegazione composta dal dr. Mario Santarelli e Andrea Bonanni dell’ASL, Flavio Fosso e Barbara Pelagotti della LILT, si è recata in Prefettura, dove, ricevuta dal vice prefetto vicario dr.ssa Maria Luisa Cortesi, ha illustrato gli scopi delle Campagna di Screening e d’informazione, per la lotta al tumore.

In questa fase di grande impegno il presidente Zepponi ed il vice presidente Fosso hanno partecipato alla Conferenza stampa dell’ASL durante la quale il Direttore generale Marinella D’Innocenzo ha illustrato la Campagna di screening ai presenti, tra cui rappresentanti delle Forze Armate, sottolineando la collaborazione con le Associazione di Volontariato, LILT e ALCLI.

(F.F.) LILT

La LILT presenta la campagna “Nastro Rosa 2020″: La prevenzione è importante anche tra i giovani”

Nel pomeriggio di giovedì 15 ottobre nell’aula consiliare del Comune di Rieti la LILT sezione di Rieti ha presentato l’evento “Nastro Rosa 2020”, dedicato agli screening gratuiti per la lotta ai tumori.

Ad aprire l’incontro Flavio Fosso, che ha portato ai presenti i saluti della Lega Nazionale Lotta ai Tumori, per poi passare la parola a Daniele Sinibaldi, vicesindaco di Rieti: “L’iniziativa della LILT è molto importante e come Comune abbiamo cercato di aiutare il più possibile. Stiamo vivendo nella fase invernale e la preoccupazione per il Covid aumenta, soprattutto per chi ha avuto problemi legati al tumore. Un male, questo, che tutti, chi più chi meno ha vissuto da vicino. L’obiettivo della ricerca è un obiettivo che va sostenuto con ogni mezzo. Stimolare la ricerca e la prevenzione in questo momento è ancora più importante.”

“Ringrazio al LILT per tutto quello che fa per il nostro territorio. E leggendo lo slogan della campagna 2020 debbo dire che è vero, le donne si prendono poco cura di loro – commenta Giovanna Palomba assessore Servizi Sociali Comune di Rieti – per nostra natura, come donne, siamo portate ad aiutare gli altri e di meno noi stesse, e questo non va bene. La donna è vita, la donna è madre, la donna è tutto ed è giusto che la donna si prenda cura di sè anche attraverso la prevenzione.”

“Come donna mi sento vicina all’iniziativa LILT, pensate che la ASL di Rieti è guidata da tre donne, quindi capite quanto sia alta la nostra attenzione per il sesso femminile sul tema prevenzione e diagnosi precoce – commenta la dott.ssa Assunta De Luca direttore sanitario ASL Rieti – però dobbiamo parlare di tumore al seno anche maschile, pur se in piccola percentuale. La lotta al tumore è una lotta per tutta la popolazione. Quello che fa la ASL in armonia con le Associazioni di volontariato ed altre Istituzioni è quello di rafforzare la prevenzione. Dobbiamo arrivare prima delle malattia, anche per i giovani. Anche in età non a rischio di sviluppare tumore è necessario portare avanti uno stile di vita che prevenga. Dobbiamo lavorare sui fattori di rischio agendo in anticipo sul riconoscere le varie tipologie di malattia.”

“La campagna Nastro Rosa è nata con la LILT per le donne, e anche quest’anno con la nostra sezione dedicata interamente alle signore, si sta muovendo per invitare le cottadine a sottoporsi agli screening gratuiti per il tumore al seno, e non solo – commenta Barbara Pelagotti – la LILT affianca le persone anche in un percorso di conoscenza e per far arrivare il messaggio a tutta la popolazione ci diamo proposti di effettuare una pubblicità capillare per educare le persone alla prevenzione. Con la Consulta ci attiveremo per fotografare le donne che vestiranno la nostra maglietta, per incentivare tramite tutti i canali possibili, ad effettuare screening preventivi.”

“Da anni ANCI e LILT hanno firmato un protocollo per sostenere gli screening. Comuni in Rosa con la LILT e un modo per dare enfasi a queste iniziative benefiche, e abbiamo chiesto ai vari Comuni di colorare di rosa monumenti significativi e anche Rieti ha aderito – commenta il dott. Enrico Zepponi– col Ponte Romano illuminato di rosa daremo un importante segno. Oltre Rieti ha aderito anche il Comune di Cantalupo, Selci, Cittaducale e Montopoli. Il messaggio forte deve essere quello di non trascurare la prevenzione nonostante siamo purtroppo immersi nella pandemia Covid. Fare prevenzione è importante, cosi come le precoci. Dobbiamo imparare a convivere con il Covid, senza trascurare le altre malattie.

Le nostre associazioni debbono fare rete per aiutare chi sta male – prosegue Zepponi – le persone debbono sapere che c’è qualcun oche ti accompagna nel difficile percorso della malattia. Il malato non deve sentirsi solo. A Rieti abbiamo la possibilità di essere accompagnati nel percorso, ed è tanto! Molte donne e molti uomini si trascurano e scoprono tardi l’eventuale patologia. Per questo motivo stiamo studiando la medicina di genere. Un farmaco che viene prescritto ad un uomo spesso non va vede per una donna, per un fatto di natura. Ed è per questo che nasce la medicina di genere, una medicina mirata e più efficace.

Altro capito fondamentale è la prevenzione nei giovani. Ormai, da quando non esiste più la leva militare quasi nessuno visita l’apparato genitale-urologo dei ragazzi tra i 14 e i 19 anni. Anche qui è fondamentale, educare, insegnare, prevenire.”

Conferenza Stampa per la presentazione della Campagna nazionale Nastro Rosa 2020

Domani 15 ottobre, alle ore 17,  nell’Aula consiliare del Municipio la LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti, terrà una Conferenza Stampa per la presentazione della Campagna nazionale Nastro Rosa che quest’anno ha avuto il Patrocinio del Comune di Rieti. L’incontro di svolgerà nel massimo rispetto delle norme antivirus.

Il presidente dell’Associazione dr. Enrico Zepponi illustrerà ai rappresentanti della Stampa, alle autiorità agli invitati,  ai soci LILT e ai cittadini che vorranno partecipare, gli scopi e gli obbiettivi della Campagna.

“La Campagna del Nastro rosa che la LILT Nazionale conduce da decenni – spiega il presidente – vuole promuovere tra le donne in nodo capillare la prevenzione del tumore alla mammella. Per questo ha stipulato un memorandum con l’ANCI, affinché le amministrazioni comunali diano la migliore collaborazione possibile, cosa che l’Amministrazione reatina, come altri Comuni della provincia, ha recepito immediatamente. Sono previste diverse iniziative che saranno illustrate nel corso delle comunicazioni alla Stampa”.

“Per quanto riguarda la LILT Rieti – ha proseguito Zepponi – abbiamo intenzione di proseguire la campagna anche nel mese di novembre aggiungendo ai temi trattati anche le problematiche maschili come il tumore della prostata. Tale campagna l’abbiamo chiamata “Novembre celeste con i baffi”, con chiara indicazione del target che vogliamo raggiungere”.

Nei giorni scorsi, presente il coordinatore dr. Alfredo Cecconi si è insediata la Consulta Femminile dell’Unione regionale delle Associazioni provinciali LILT del Lazio, con la partecipazione della coordinatrice di Rieti Barbara Pelagotti.

Un ampio esame della situazione sanitaria nazionale in merito alla prevenzione del tumore al seno (nel 2019, 53.000 nuovi casi di carcinoma alla mammella; sopravvivenza a 5 anni aumentata dell’87%) ha portato alla necessità di aumentare l’impegno di tutti, con la speranza che la situazione sanitaria torni normale e non sia monopolizzata dal covid 19.

“Ci siano impegnate tutte – dice Barbara Pelagotti – per rivederci entro fine ottobre in un incontro on-line nel corso del quale quattro relatori porteranno la loro testimonianza.

(F.F.) LILT Rieti

Incontro tra delegazione della LILT di Rieti e Comune

Il vicesindaco Daniele Sinibaldi, assessore alle attività produttive e al turismo, ha ricevuto nella sede municipale, una delegazione della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti, con il presidente Enrico Zepponi, il vicepresidente Flavio Fosso, le componenti della Consulta femminile Barbara Pelagotti, coordinatrice, e Chiara Simonetti.

Nel corso dell incontro la LILT ha chiesto collaborazione per raggiungere gli obbiettivi indicati dalla Lega Nazionale in occasione dell’annuale campagna dell’ottobre rosa, volta ad incrementare la prevenzione del tumore della mammella. In particolare il vice sindaco ha evidenziato la possibilità di effettuare l’illuminazione in rosa di luoghi e monumenti significativi (durata un mese),

“Questo ci consentirà – ha commentato il presidente Zepponi – a rassicurare la Sede nazionale, la quale da decenni porta avanti la campagna del Nastro rosa nel mese di ottobre, che Rieti e la sua provincia rispondono in pieno alla volontà di incontro tra LILT e ANCI.

Allo scopo di proseguire al meglio nel programma della manifestazione, nella sede sociale si è riunita la Consulta femminile.

Con la coordinatrice Barbara Pelagotti erano presenti Marcella Della Penna, Vincenzina De Gasperis, Valentina Liguori, Anna Rita Masci, Maria Grazia Morganti, Roberta Pace, Patrizia Schifi, Chiara Simonetti, Antonietta Tiberi Vipraio.

Stabilito il necessario accordo tra le diverse professionalità che partecipano alla Consulta vengono valutate le proposte per la sensibilizzazione delle attività di prevenzione.

Considerando le difficolta conseguenti al virus, che non consente presenza di molte persone nello stesso ambiente, si decide: di registrare un video da diffondere sui social circa l’attività della prevenzione rosa; di proseguire nella cooperazione Comuni - LILT e nella stretta collaborazione con l’ASL per il progetto screening.

Da alcuni giorni dal balcone della Torre comunale è esposto lo stendardo Ottobre Rosa LILT.

Screening Sanitario nella Valle

Nel quadro della collaborazione tra organismi che fanno del Volontariato il loro scopo, la LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti ha partecipato alla manifestazione “Screening Sanitario nella Valle” organizzata dal Lions Club Antrodoco Velina Gens, presidente l’avv. Cristiano Euforbio, dal titolo “Con i Lions per la medicina preventiva”.

L’incontro con i cittadini dei Comuni della Valle del Velino – per gli screening del tutto gratuiti -  si è svolto nella piazza degli Eroi di Posta dove sono stati alzati tende e gazebo per le visite e le prenotazioni.

Hanno fattivamente collaborato il Comitato di Rieti della Croce Rossa italiana e l’Associazione di Protezione civile Valle del Velino.

Hanno dato la loro collaborazione volontaria i dottori Luigi Bellagamba (cardiologo) Simonetta Cherubini (biologa nutrizionista) Enzo Ferella (oculista) Sergio Paoloemili (anestesista, rianimatore) Arash Sadighi (chirurgo) Francesco Trabattoni (ortopedico). Notevole la partecipazione della popolazione.

Nella postazione della LILT i volontari presenti, presidente Enrico Zepponi, vice presidente Flavio Fosso, Gianni Brunelli, Franco Scipioni hanno provveduto a raccogliere iscrizioni e a distribuire le schede per gli screening oncologici  (collo dell’utero, mammella, colon retto) nel quadro della campagna predisposta dall’ASL provinciale, coordinata dal dr. Mario Santarelli.

Tutta la manifestazione si è svolta nel rispetto delle vigenti norme anticovid.

Al termine il presidente Cristiano Euforbio ha ringraziato tutti per la partecipazione.

Nel corso della settimana nella sede di via dei Salici il presidente Zepponi ha consegnato al delegato della Mensa di Santa Chiara, Ennio Barbante, 48 bottiglie di olio d’oliva.

“E’ la seconda volta che nel corso dell’anno facciamo questa donazione – ha spiegato Zepponi – nel riconoscimento dell’opera umanitaria svolta dalla Mensa di Santa Chiara, rinunciando ad utilizzare quel prodotto per la promozione della nostra Associazione. Pensiamo sia meglio così”.

Sempre  nel corso della settimana passata  si è svolta un’assemblea generale dei soci, debitamente convocata e nel rispetto della norme anticovid, che ha approvato il bilancio preventivo per il 2021.

Consiglio municipale di Cantalupo e LILT – Rieti

Nella rinnovata sala del Consiglio municipale di Cantalupo si è svolto l’atteso incontro tra i dirigenti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione provinciale di Rieti e i rappresentanti del Comuni che fanno parte della Delegazione Sabina, per affrontare i problemi legati al rilancio dell’attività -  la medicina preventiva e l’Ottobre rosa - e la presentazione del progetto ASL “Ricordati di te”, una campagna di screening oncologici gratuiti.

Per la LILT Rieti erano presenti il presidente dr. Enrico Zepponi, il vicepresidente Flavio Fosso, il volontario Franco Vecchi.

Hanno fatto gli onori di casa il sindaco di Cantalupo Paolo Rinalduzzi, con l’assessore Pier Luigi Di Carlo e con il presidente della Delegazione Sabina Luciano Fabrizi, mentre i diversi Comuni erano rappresentati da Eliana Mancini (Selci), Nella Caporali (Roccantica), Laura Serena (Casperia), Martina Domeniconi, Valentina Alfei (Montopoli) Roberta Pastorelli (Poggio Mirteto).

Dopo i saluti del sindaco Rinalduzzi, il presidente Zepponi ha svolto un’ampia relazione con la quale ha affrontato i nuovi problemi che nascono con l’emergenza Covid 19 facendo presente come sia necessaria una totale riorganizzazione perché ogni attività, sia quella amministrativa che sanitaria, si svolgano nel modo più rispettoso delle vigenti normative, per la salvaguardia della salute dei soci impegnati nella segreteria, dei visitatori, dei medici e degli utenti. Per quanto riguarda l’Ottobre Rosa ha invitato i rappresentanti degli enti locali, su sollecitazione della Lilt nazionale, ad illuminare di rosa elementi rappresentativi come palazzi, fontane e monumenti. A questo proposito il vicepresidente Flavio Fosso ha richiamato l’attenzione sul fatto che l’Ottobre Rosa della LILT e la campagna ASL con la stessa denominazione marciano in parallelo puntano agli stessi obbiettivi di prevenzione. Successivamente si è svolto un ampio dibattito sui diversi argomenti. Durante la discussione Luciano Fabrizi ha ricordato il prof. Felice Patacchiola,  per anni medico volontario della LILT, ed il presidente Zepponi ha invitato i presenti ad osservare un minuto di raccoglimento. Infine il presidente Zepponi ha illustrato la nota informativa dell’ASL quindi sono state distribuite le schede ASL per la raccolta degli screening di prevenzione del tumore del collo dell’utero, della mammella, e del colon. Il presidente della Delegazione Sabina ha concluso i lavori assicurando il massimo impegno di tutti i delegati dei Comuni.

La Prevenzione per vivere più a lungo e in buona salute!

Il cancro al seno ha raggiunto il primato assoluto a livello di incidenza, attestandosi come il tumore più frequente.
Lo scorso anno infatti sono state registrate 53.500 donne italiane che hanno ricevuto questa diagnosi, con un trend in crescita (+0,3%), rappresentando così la neoplasia più diffusa in tutte le fasce di età.
Paradossalmente però, a fronte di questo aumento dell’incidenza, si registra una, sia pure lieve ma
costante, diminuzione della mortalità: ci si ammala di più, ma si muore di meno!

OPUSCOLO LILT NASTRO ROSA 2020 ITA _NEW

Consulta femminile provinciale della LILT

Nel corso della seduta di istituzione della Consulta femminile provinciale della Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori) – svoltasi di presenza nella sede in via dei Salici 65 nel pieno rispetto delle norme antivirus - l’avvocato Barbara Pelagotti è stata nominata Coordinatrice e Delegata alla Consulta regionale.

Barbara Pelagotti, che già fa parte del Consiglio Direttivo della Lilt, ha raccolto l’unanimità dei consensi delle partecipanti alla riunione, sarà affiancata da Anna Rita Masci e Antonietta Tiberi Vipraio  componenti dello stesso organismo.

Alla riunione, presieduta inizialmente dal presidente dottor Enrico Zepponi, erano presenti Daniela Acuti, Maria Costanza Ciancarelli, Monica Mancini Patacchiola, Maria Grazia Morandi, Patrizia Schifi. Hanno inviato la loro adesione numerose altre signore che non hanno potuto partecipare per precedenti impegni.

All’inizio dei lavori è stato diffuso un video messaggio di saluto, molto apprezzato, del testimonial dell’Associazione, il giornalista Stefano Meloccaro.

Barbara Pelagotti ha voluto ringraziare tutte le persone presenti ed indicato le linee di massima della prossima attività della Consulta iniziando dall’Ottobre Rosa Lilt e proseguendo lungo le linee di indirizzo regionale e nazionale.

Prima della seduta della Consulta si è svolta la riunione del Consiglio direttivo, il primo dopo l’interruzione dell’attività a causa epidemia covid 19.

Il presidente Enrico Zepponi ha svolto un’ampia relazione al termine della quale è stata decisa la riapertura della sede – nel pieno rispetto delle norme di sicurezza –  per il prossimo 28 settembre, quando si svolgerà l’Assemblea generale per l’approvazione del bilancio preventivo 2021.

La discussione si è fatta serrata quando è stato affrontato il tema del poliambulatorio centrale e di quello itinerante nei centri collegati della provincia. Confermata la piena collaborazione con l’Asl e altre associazioni di volontariato agli Eventi pubblici di screening oncologici.

In chiusura il vicepresidente Flavio Fosso ha proposto di consegnare, nel corso di una riunione ad hoc, un attestato di benemerenza al consigliere anziano e fondatore della Lilt Rieti  Luciano Fabrizi, responsabile della Delegazione sabina, e alla socia Marcella della Penna, prima donna iscritta alla stessa Associazione.

Convocazione assemblea soci 28.9.2020

Convocazione assemblea

I Signori soci sono convocati in Assemblea che si terrà, presso la Sede in Via dei Salici n. 65, in prima convocazione il giorno 27 settembre 2020 alle ore 23 e in seconda convocazione Lunedi 28 Settembre 2020 alle ore 17per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:a)Approvazione bilancio di previsione per l’ esercizio 2021 corredato dalla relazione del Presidente e dell’organo di controllo.b)Varie ed eventuali.Rieti, li 9 settembre 2020

Fare click sul link sosttostante per aprire e, eventualmente, scaricare il file pdf

Convocazione assemblea soci 28.9.2020

Rieti, la Lilt reatina riprende l’attività, in vista la nascita di una consulta femminile

Rieti, la Lilt reatina riprende l'attività, in vista la nascita di una consulta femminile

 

 

 

 

 

 

 

 

Riprende l’attività della Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti: mercoledì 16 settembre si riunirà il Consiglio direttivo e tra le delibere che dovrà approvare ci sarà quella riguardante la costituzione della Consulta femminile.

A loro volta le componenti di questa nuova struttura dell’Associazione si riuniranno per nominare la Presidente e la Rappresentante provinciale nella Consulta regionale, che potrà essere anche la stessa presidente.

«Il Covid 19 prima e l’estate poi – spiega il presidente dr. Enrico Zepponi – hanno portato ad una lunga interruzione delle nostre attività. In particolare abbiamo fermato sia l’ambulatorio della Sede centrale, sia quello itinerante che fa capo alla Delegazione Sabina. E’ evidente che a questo punto è necessario una totale riorganizzazione della nostra struttura perché ogni attività, sia quella amministrativa che quella sanitaria si svolgano nel modo più rispettoso delle vigenti normative, per la salvaguardia della salute dei soci impegnati nella segreteria, dei visitatori, dei medici e degli utenti. Le stesse salvaguardie saranno necessarie anche per l’Ambulatorio itinerante».

«Per quello che riguarda il Direttivo e la riunione della Consulta se decideremo di vederci di persona, tutti indosseranno la mascherina e sarà rispettata la distanza di un metro, come abbiamo sempre fatto anche nei mesi passati. Infine – ha concluso Zepponi -  Primo impegno della Consulta sarà l’organizzazione dell’Ottobre Rosa della Lilt (manifestazione nazionale pluridecennale). Intanto si sta lavorando per la ripresa della collaborazione con Asl e Alcli per la propaganda e la raccolta delle adesioni agli Screening».

Comunicato n.25 – Coordinamento Regionale delle Associazioni del Lazio

“Vado ora al ministero della Sanità per chiedere con forza che, come è avvenuto per il Covid, venga pubblicato il bollettino quotidiano dei malati di cancro. Muoiono circa 500 persone al giorno: ospedali e ambulatori debbono essere potenziati e ridurre le attese”.

Con questa decisa affermazione del Presidente nazionale della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Francesco Schittulli, si è concluso il Coordinamento Regionale delle Associazioni del Lazio al quale hanno partecipato in rappresentanza della LILT Rieti il vice presidente Flavio Fosso ed il socio Franco Vecchi.

Alla riunione  svoltasi a Roma nella sede nazionale di via Torlonia (nel pieno rispetto delle normative antivirus, distanziamento e mascherine) erano presenti anche la vice presidente nazionale LILT Concetta Stanizzi, il Coordinatore regionale Alfredo Cecconi, il responsabile direzione e gestione Davide Rubinace, il segretario della riunione Nicola Squicciarini, il presidente della Lilt Frosinone Norberto Venturi, la dirigente e direttrice sanitaria  della LILT Latina Rita Salvatori, il consigliere e direttore sanitario della LILT Roma Giuseppe Dermo.

Nella sua relazione il presidente Schittulli, riconosciuto l’impegno delle Associazioni presenti ha sottolineato la necessità di un sempre più stretto contatto con la sede centrale, essendo esse “autonome ma non indipendenti” indicando alcune linee operative ed annunciando per fine settembre la presentazione della manifestazione nazionale del Nastro Rosa con la  presidente della Consulta femminile Benedetta Rinaldi.

E’ seguito un approfondito dibattito, suscitato da alcuni rilievi al  nuovo regolamento interno mossi dal coordinatore  Alfredo Cecconi e da Franco Vecchi, cui  hanno  partecipato in pratica tutti i presenti. Prima della conclusione dei lavori Alfredo Cecconi ha informato il presidente Schittulli della nomina di Flavio Fosso a coordinatore regionale per lo sport.

Nella foto da sinistra: Franco Vecchi, Norberto Venturi, Francesco Schittulli, Alfredo Cecconi, Rita Salvatori, Flavio Fosso.

 

Coordinamento Regionale delle Associazioni del Lazio della LILT

Nel corso del recente Coordinamento Regionale delle Associazioni del Lazio della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) il dr. Enrico Zepponi, presidente della LILT Rieti, è stato confermato nell’incarico di Responsabile dell’Area per le iniziative in ambito organizzativo, politiche sociali e di Rete per il Terzo Settore.

A conferma dell’importanza assunta dall’Associazione reatina, nella stessa riunione il vicepresidente Flavio Fosso è stato nominato Responsabile della neo costituita Area per i rapporti con lo Sport.

Convocato in video-conferenza il Coordinamento si è svolto, con base nella sede di Frosinone, sotto la presidenza del Coordinatore Regionale dr. Alfredo Cecconi e vi hanno partecipato tutti i presidenti delle Associazioni Laziali tra cui il presidente reatino dr. Enrico Zepponi.

Nel corso della riunione sono stati affrontati vari problemi, la cui soluzione era già stata impostata corso di un incontro svoltosi a Roma con alla presenza del presidente nazionale dr. Francesco Schittulli e durante la quale sono stati insediati i vari Coordinatori regionali nominati dal Direttivo nazionale.

L’esplosione della pandemia da Virus ha naturalmente bloccati i lavori ora ripresi con la massima intensità.

Ed infatti il Coordinatore ha sottolineato con forza che “con la circolare 29 si è concluso l’iter procedimentale con il contestuale e sostanziale riconoscimento delle Associazioni provinciali”.

Si è quindi passati alle nomine dei responsabile d’area che, come detto, hanno visto tra le altre la conferma di Zepponi e l’incarico a Fosso.

La LILT Rieti il 22 giugno su “TG3 Fuori TG”

Una troupe del TG3 (telegiornale nazionale di RAI 3) composta dalla giornalista Patrizia Senatore, dai cameramen Andrea Polici e Nicola Di Toma, ha intervistato re i rappresentanti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti, per informare l’opinione pubblica in merito alla loro attività di volontariato.

A ricevere la troupe Rai, nella sede di via dei Salici 65 erano presenti il presidente Enrico Zepponi, il vicepresidente Flavio Fosso, i dirigenti Gianni Brunelli e Franco Scipioni, il volontario addetto al settore dell’attività motoria Gianpietro Spadoni, la dott.ssa anestesista rianimatore Federica Zepponi, il segretario Valentino Gunnella.

L’intervistatrice ha inizialmente chiesto al presidente Zepponi di descrivere l’attività dell’Associazione e i motivi che spingono le persone al Volontariato ricevendo un’ampia e completa informazione in particolare per quello che riguarda gli screening in collaborazione con l’ASL, la propaganda della prevenzione e della diagnosi precoce.  Zepponi ha anche sottolineato le difficoltà attuali conseguenti al blocco delle attività ambulatoriali conseguenti alla pandemia e alla necessità di cambiamenti quando la Sezione potrà riprendere i suoi impegni.

Il dirigente Brunelli ha illustrato lo svolgimento della raccolta delle richieste per gli screening indirizzate all’ASL e alla domanda della giornalista Senatore sulla sua scelta di volontario ha parlato dell’esigenza morale di dedicarsi agli altri anche spinto da dure esperienze familiari.

La dr.ssa Zepponi ha parlato del suo impegno ospedaliero durante il quale ha valutato i vantaggi delle strutture che in epoca di pandemia hanno potuto usufruire degli apporti del volontariato, rispetto a quelle che non hanno avuto questo aiuto.

Infine, il vicepresidente Fosso ha evidenziato l’esigenza di una sempre più vasta opera di informazione per la prevenzione oncologica inserendo in questo quadro il contatto RAI-LILT. L’intervista andrà in onda lunedì 22 giugno alle ore 12:25 nel corso del programma RAI: TG3 Fuori TG.

Webinar organizzata dalla LILT Nazionale in occasione della Giornata Mondiale Senza Tabacco

RIETI - Il presidente della Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti, dottor Enrico Zepponi parteciperà oggi 29 maggio 2020 al “webinar” (conferenza a distanza) organizzata dalla Lilt Nazionale in occasione della Giornata Mondiale Senza Tabacco.

L’iniziativa è volta a presentare a tutte le Associazioni metropolitane e provinciali le nuove linee guida Lilt sulla disassuefazione dal fumo, nonché i dati della validazione dei questionari del progetto “Guadagnare Salute con Lilt” con focus sul tabagismo. Al webinar parteciperanno rappresentanti del Ministero della Salute e del Ministero dell’Istruzione.

Conosciute le linee guida nazionali, la Lilt Rieti si propone di stilare un programma di informazione rivolto soprattutto ai giovani tramite le scuole. Lo scorso anno, oltre ad una massiccia consegna di materiale pubblicitario antifumo nell’atrio del Liceo Scientifico prima, del Perseo e del Campo Scuola poi, fu installato un gazebo intorno al quale fu organizzata una massiccia raccolta di mozziconi di sigarette.

«Il fumo fa male alla salute, lo sanno tutti – spiegava il presidente Zepponi – ma fa male anche all’ambiente visto che un mozzicone di sigarette, contenente sostanze tossiche impiega da cinque a dieci anni per disintegrarsi. Da qui la nostra iniziativa di propaganda che ottenne un grande successo di partecipazione».

L’iniziativa della Lilt nazionale è volta a proteggere i giovani dalle manipolazioni dei produttori e prevenire l’uso di tabacco e nicotina, sfatando falsi miti e fornendo ai giovani gli strumenti informativi necessari contro le tecniche usate dai produttori di tabacco e sigarette per agganciarli e predisporli verso il fumo.

Ripresa degli “screening” della mammella, della cervice uterina e del colon retto

Nel mese di giugno 2020 con la ripresa degli “screening” della mammella, della cervice uterina e del colon retto la LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti, riprende la sua attività di collaborazione con l’ASL per la raccolta delle adesioni.

Essendo la sede di via dei Salici ancora chiusa in conseguenza delle azioni di prevenzione del Coronavirus, le persone interessate possono telefonare al n. 3895759858 (Gianni Brunelli, incaricato LILT) o in alternativa al numero verde della ASL 800646999.

L’attività degli screening dell’ASL di Rieti è coordinata dal dr. Mario Santarelli, direttore UOC di Radioterapia, dalla dr.ssa Annalisa Aureli con il personale di segreteria. Partecipano a questa attività il personale della Gastroenterologia per il colon retto, della Radiologia per il mammografico, della Ginecologia e Consultori per la cervice uterina.

Frattanto il presidente Enrico Zepponi ha rivolto ai soci e alla collettività tutta, l’invito a scegliere la LILT quale beneficiaria del 5 per mille in occasione della Dichiarazione dei Redditi, inserendo nel riquadro “Sostegno al Volontariato” il codice fiscale dell’Associazione di Rieti n. 90006160577.

INTERVISTA AL DOTT. ZEPPONI “LE POTENZIALITÀ DEL NOSTRO LABORATORIO ANALISI”

Il Dott. Enrico Zepponi è stato primario del Laboratorio Analisi, Consigliere del Comune di Rieti con Delega alla Sanità  ed attualmente Presidente della LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) di Rieti: chi meglio di lui potrebbe aiutarci a capire le potenzialità del Laboratorio Analisi dell’Ospedale De Lellis, soprattutto in questo periodo nel quale i servizi sanitari sono sotto pressione e particolarmente impegnati nella lotta contro il Covid-19.

Dottore, lei che è stato a lungo Primario del Laboratorio di Analisi Chimico-Cliniche e Microbiologia del nostro Ospedale,  che ne pensa delle proposte per l’esecuzione a Rieti delle analisi relative alla diagnosi di infezione da Covid 19?

“Innanzitutto bisogna premettere che Il Laboratorio del nostro Ospedale, per le elevate professionalità degli operatori e per come è organizzato strutturalmente, è una unità operativa di alto livello in grado di effettuare sicuramente questo tipo di diagnostichecome altre di elevata complessità e specialistiche. Questo è stato riconosciuto dal Clinical Pathology Accreditation (CPA-UK) (riconoscimento ottenuto in Italia solo dai Laboratori delle Università di Padova e Verona, da quello del Policlinico Gemelli di Roma,  da quello dell’Università di Bari e da un Laboratorio di Lecce) che ha conferito l’accreditamento professionale già nel 2000 poi confermato nel 2007 e nel 2009”

Ci risulta quindi spontaneo chiedo anche un parere sulla questione del famoso decreto della Regione Lazio del quale il Coordinamento della Salute di Rieti, con le 19.000 firme raccolte chiede il ritiro

“Il DCA n°219 del 2.7.2014 “Riorganizzazione della rete dei laboratori”  prevede che il Laboratorio del nostro ospedale sia da considerare di BASE (Struttura a minore complessità dove viene garantita attività diagnostica d’urgenza e di base solo per i pazienti ricoverati) quindi un laboratorio SPOKE afferente al laboratorio di elevata complessità (LEC) del S.Filippo Neri, laboratorio HUB, con funzioni di coordinamento/gestione delle risorse di personale e tecnologiche e dove avrebbero dovuto essere inviati tutti i campioni relativi all’attività ambulatoriale di tutta la provincia di Rieti. In realtà questo tipo di organizzazione non è stata mai attivata se non per il fatto che non essendo una struttura complessa non viene più diretta da un Primario.
Credo che questa sia l’occasione per rivedere in maniera definitive la classificazione del Laboratorio che non può essere uno Spoke ma deve riavere la dignità di Hub così come tutti i Laboratori delle altre provincie della Regione Lazio per recitare un ruolo incisivo sul territorio in momenti come quello attuale”

Ma torniamo alla diagnostica del Covid-19 :

“Appunto, credo che il laboratorio dell’Ospedale di Rieti sia assolutamente in grado di occuparsi della diagnostica dell’infezione da Covid 19 e della ricerca degli anticorpi che l’organismo produce in risposta all’infezione. Quindi sono favorevole alla proposta da realizzare immediatamente”

Lei ha parlato di organizzazione strutturale che cosa intende?

“Proprio per ottenere l’accreditamento professionale, da parte del CPA, presso il laboratorio nella Sezione che si occupa della diagnostica microbiologica da tempo è stato strutturato ed adeguatamente attrezzato un settore  dedicato allo studio di microorganismi particolari dove gli operatori possono lavorare in condizioni di biosicurezza per loro stessi e per l’ambiente esterno.”

Quindi cosa propone ?

“Che la regione Lazio autorizzi il Laboratorio del nostro Ospedale ad eseguire la diagnostica per il Covid 19 fornendolo di quanto necessario. Le diagnosi sarebbero effettuate rapidamente e si potrebbe cominciare a diagnosticare anche  la presenza di anticorpi nella popolazione, ricerca che sarà necessaria per la ripartenza delle attività produttive. E non è una richiesta fuori dalla realtà  visto che anche presso l’Ospedale di Genzano è stato organizzato un centro diagnostico di questo tipo”

Ma questo settore avrà una durata limitata nel tempo?

“Non credo, questa tipologia diagnostica si presume dovrà lavorare a lungo, visto l’andamento dell’infezione, perlomeno fino alla disponibilità del vaccino o di terapie efficaci e sarà assolutamente indispensabile anche in futuro.  Infatti  ci sarà ancora, superata questa fase di emergenza, la necessità di identificare i sospetti, i portatori ed i guariti come avviene ancora oggi per tante altre malattie infettive considerate ”scomparse”. Inoltre l’istituzione di questo settore, nell’ambito del laboratorio analisi, potrebbe essere il segnale tanto atteso sulle vere intenzioni della Regione Lazio circa il ruolo ed il livello che l’ospedale di Rieti, unico nella provincia, avrà in futuro nel senso del potenziamento e recupero di quanto ha perso in questi ultimi anni”

Covid-19, donazione della LILT alla Mensa di Santa Chiara

In un momento così difficile come quello che la nostra collettività sta attraversando, ancora un’iniziativa dell’Associazione di Rieti della LILT (Lega italiano per la lotta contro i tumori) dopo la donazione in denaro a NPC Ares e Panathlon per l’acquisto di respiratori e materiale protettivo per il personale medico in prima linea.

Nella mattinata di ieri il presidente dr. Enrico Zepponi ha personalmente consegnato all’incaricata della Mensa di Santa Chiara 96 bottiglie di olio extra vergine d’oliva, facente parte della dotazione annuale inviata dalla LILT Nazionale per la Settimana Nazionale della Prevenzione Oncologica.

“La settimana Nazionale non ha potuto aver luogo – ha dichiarato il presidente Zepponi – e il nostro Direttivo, su mia sollecitazione, ha deciso di donare la maggior parte di quell’olio ad un organismo benemerito come la Mensa di Santa Chiara che fornisce pasti e generi di prima necessità a chi ne ha bisogno, fatto questo aggravato dalla pandemia.”

“In questo modo – ha aggiunto – pensiamo di raggiungere due obbiettivi. Il primo è quello contingente relativo all’attività della Mensa, il secondo è ricordare che l’olio extra vergine d’oliva è sinonimo di benessere ed è un elemento fondamentale della nostra alimentazione e della Dieta mediterranea motivo per cui sulle tavole italiane non dovrebbe mai mancare. Questa è la ragione che spinge la LILT nazionale d distribuire olio Extra vergine a tutte le Associazioni provinciali. Quando sarà terminata l’attuale emergenza daremo vita ad un’iniziativa di propaganda anche per la distribuzione del materiale informativo”  

LILT Rieti dona 500 euro alla raccolta fondi NPC Cares in favore del de Lellis

La LILT Rieti ha risposto positivamente all’iniziativa della NPC Cares e del Panatlhon Club per una accolta di fondi a favore dell’ASL provinciale.

Il presidente Enrico Zepponi (nella foto) si è così rivolto ai responsabili dei due sodalizi

“Giuseppe Cattani Presidente NPC e NPC Cares
mi congratulo con Te e con il presidente del Panathlon avv. Costanzo Truini, per la raccolta fondi che avete iniziato a favore dell’ASL, al fine di contribuire a contrastare la tragica pandemia che ci sta angosciando e danneggiando sotto tanti aspetti.

Insieme a Flavio Fosso, vice presidente, informati dal tuo messaggio, abbiamo convocato telematicamente il Direttivo della nostra Associazione. I componenti dello stesso hanno approvato all’unanimità la proposta di inviare a NPC Cares e Panathlon Club la somma di € 500 (cinquecento), contributo significativo per un’associazione di volontari come la nostra.

Augurando a Te e al presidente Truini la migliore riuscita della vostra iniziativa e nella speranza di tornare ad incontrarci prima possibile al Palasojourner Ti invio i più cordiali saluti.”

“Egr. avvocato Costanza Truini, presidente Panathlon Club
Le comunico che il Direttivo della LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) su sollecitazione mia e del vice presidente Flavio Fosso ha deciso di rispondere in modo positivo all’iniziativa proposta da Panathlon e NPC Ares per una raccolta di fondi a favore dell’ASL al fine di affrontare il tragico Corona Virus. Pertanto vi inviamo, a mezzo bonifico la somma di € 500 (cinquecento) contributo significativo per un’associazione di volontari come la nostra. Cordiali saluti.”

L’iniziativa è stata favorevolmente accolta. Il presidente del Panathlon avv. Truini ha personalmente inviato un messaggio di ringraziamento a Franco Vecchi (socio di entrambi sodalizi) con l’invito ad estenderlo alla presidenza LILT. Giuseppe Cattani, per la NPC Cares ha inviato alla dirigenza dell’Associazione LILT la seguente lettera:

“Ciao Enrico e ciao Flavio
aver ricevuto la Vostra comunicazione di supporto all’iniziativa condivisa con il Panathlon mi riempie di gioia in un momento così triste per tutti. Essere solidali fra associazioni, Voi lo siete con la A maiuscola, che si prodigano ognuna a proprio modo per il bene degli altri è una cosa bellissima. Vi ringrazio a nome di tutti con la promessa che appena sarà possibile organizzeremo con enorme piacere al PalaSojourner una manifestazione a sostegno del vostro operato. Un abbraccio (virtuale).

Sospensione immediata delle visite ambulatoriali e delle attività di segreteria

La LILT ha emesso il seguente comunicato:

“Dopo una attenta riflessione ed una rapida consultazione con i componenti il Consiglio direttivo, il presidente dell’Associazione di Rieti della LILT dr. Enrico Zepponi ha deciso la sospensione immediata delle visite ambulatoriali e delle attività di segreteria fino a quando le disposizioni ministeriale e la situazione sanitaria la renderanno necessaria.

Contestualmente viene rinviata a data da destinarsi la cena sociale prevista per il prossimo 27 marzo”

Lo stesso presidente così spiega la sua scelta. “Non ho deciso a cuor leggero – ha detto –  e mi sento confortato dal parere unanime dei componenti il direttivo, ma le  stringenti disposizioni ministeriali mi hanno convinto che è necessario fare di tutto per contenere il Virus Corona, evitando il più possibile che esso si allarghi anche alle nostre zone. Speriamo di poter riprendere le nostre attività in un tempo quanto più breve possibile”

Comunicato congiunto ALCLI – LILT in merito all’impianto BIOGAS di Vazia

Nel corso di un recente incontro con il Comitato “La Rotonda” siamo stati portati a conoscenza del progetto di apertura di due impianti di trattamento rifiuti (biometano e pirolisi della plastica) a ridosso dei centri abitati di Vazia e Madonna del Passo: due zone  fortemente urbanizzate.

Consideriamo utile un’attenta riflessione su ciò che potrebbe accadere anche alla luce degli importanti pronunciamenti da parte del mondo medico-scientifico ( vedi “Il trattamento della frazione organica dei rifiuti urbani (Forsu)” a cura di ISDE Italia, Associazione medici per l’ambiente) che pone quale principio cardine, da tenere in considerazione in simili circostanze, quello della precauzione.

Pertanto quali Associazioni da sempre impegnate nell’attività di prevenzione, raccogliendo le preoccupazioni dei cittadini, auspichiamo che gli Amministratori locali interessati  si interroghino in merito al sito scelto.

Siamo certi che in sede decisoria la Regione Lazio, e tutti gli Enti interessati, sapranno agire in linea con quanto disposto dalle leggi e dai regolamenti e con il buon senso al fine di dare le opportune risposte alle preoccupazioni della cittadinanza.

 

Lilt, Lions e Igea, in 300 prenotano visite contro diabete e malattie della prostata

Ampio successo del desk informativo organizzato da Laboratorio Igea, LILT Rieti e Lions Rieti Varrone per la Prevenzione del diabete e delle malattie della prostata. Nel corso di due ore dalle 11 alle 13 di sabato 15 circa trecento persone si sono presentate per la prenotazione dei prelievi necessari alle analisi che effettuerà il laboratorio IGEA sal 17 al 29 febbraio.

Al tavolo di raccolta delle prenotazioni si sono alternati lo stesso proprietario dell’IGEA Matteo Muzzi, il presidente della LILT Enrico Zepponi, il presidente del Lions Varrone Antonio Fasciolo e i volontari Anna Rita Masci, Marcella Della Penna, Franco Vecchi, Rita Grillo, Flavio Fosso la dr.ssa Ravot dei Lions. Ha assistito il dott. Mario Santarelli primario di radiologia oncologica e responsabile screening dell’Asl.

Il dott. Basilio Battisti, diabetologo, già primario di Medicina all’OPG ha raccolto le prenotazioni per visite specialistiche del settore. Presente la dr.ssa Maria Grazia Morandi. Da sottolineare che visite e analisi sono gratuite come nello spirito delle istituzioni proponenti.

“Sono veramente soddisfatto della partecipazione di cittadini – ha commentato il proprio dell’Igea Matteo Muzzi – che debitamente informati, hanno compreso in pieno l’importanza e il valore dell’iniziativa”. “La presenza di tante persone al desk informativo – ha detto il presidente Enrico Zepponi – ci conferma della validità del messaggio da noi ripetutamente inviato per la prevenzione anche per affrontare malattie squisitamente maschili”. “Contribuire efficacemente a queste manifestazioni – ha affermato il presidente Lions Rieti Varrone Antonio Fasciolo – rientra nel modo più assoluto nello spirito di servizio che distingue i Lions”.

LILT: il 15 febbraio screening preventivi del diabete, PSA e glicemia

Allo scopo di promuove la pratica della prevenzione tra il genere maschile (per le donne propagande e iniziative sono molte di più) la LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) associazione di Rieti, in collaborazione con il laboratorio analisi IGEA e il distretto 108 L Varrone dei LIONS, con il patrocinio con la Comunità Montepiano Reatino, organizzano un desk informativo.

L’incontro con i cittadini si svolgerà sabato 15 febbraio, dalle ore 11 alle 13, nei locali del Centro Commerciale di piazzale Mercatanti messi cortesemente a disposizione dalla direzione.

Scopo dell’iniziativa raccogliere prenotazioni di “Screening per la Prevenzione del diabete e delle malattie della prostata, Controllo della glicemia e del Psa”. I prelievi e le analisi, completamente gratuiti, saranno effettuati dal 17 al 29 febbraio nella sede del laboratorio Igea.

I cittadini interessati, dopo lo screening potranno prenotare la visita gratuita con il diabetologo dott. Basilio Battisti e con l’urologo dott. Piero De Carli. “Insieme al presidente Zepponi – commenta il direttore dell’Igea Matteo Muzzi – da tempo siamo impegnati su questo fronte ottenendo anche in Sabina successi superiori alle aspettative”

Rieti, Lilt, desk informativo al Perseo per la prevenzione al maschile

RIETI - Prevenire è questo l'obiettivo della Lilt. Una prevenzione non solo al femminile è la chiave di lettura e la consapevolezza che dovrebbe diffondersi nella società. Prevenire significa prendersi cura del proprio stato di salute, in sostanza implica l'amare se stessi. Per questa causa fondamentale la Lilt Rieti si spende da sempre e nello specifico questo anno organizza un Desk informativo, in collaborazione con il laboratorio analisi Igea il distretto 108 L Varrone dei Lions, e col patrocinio della Comunità Montepiano Reatino.

Domani, sabato 15 febbraio, dalle 11 alle 13 presso il Centro Commerciale Perseo sarà possibile per tutti i cittadini prenotarsi per uno “Screening per la Prevenzione del diabete e delle malattie della prostata, Controllo della glicemia e del Psa”.
«Insieme al presidente Zepponi – commenta il direttore dell’Igea Matteo Muzzi – da tempo siamo impegnati su questo fronte ottenendo anche in Sabina successi superiori alle aspettative».

Gli organizzatori garantiscono che prelievi e analisi saranno completamente gratuiti e verranno effettuati dal 17 al 29 febbraio nella sede del laboratorio Igea.

Inoltre i cittadini interessati, dopo lo screening, potranno prenotare la visita gratuita con il diabetologo Basilio Battisti e con l’urologo Piero De Carli.

programma LILT di educazione alla prevenzione tra i giovani delle scuole

Prosegue il programma LILT di educazione alla prevenzione tra i giovani delle scuole

Prosegue l’azione di diffusione del concetto di prevenzione delle malattie oncologiche tra i giovani della scuole.

In collaborazione con il CSV Lazio, rappresentato dalla funzionaria Paola Marinangeli, una delegazione della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) composta dal dott. Mario Santarelli, direttore del reparto di Radioterapia oncologica e coordinatore degli screening dell’ASL , dal presidente Enrico Zepponi e dal vicepresidente Flavio Fosso, hanno tenuto una conferenza con gli studenti delle classi III e IV dell’ITE (Istituto Tecnico Economico) Luigi di Savoia di viale Maraini.

I ragazzi erano coordinati dalle insegnanti referenti del Progetto Scuola e Volontariato Emiliana Barina e Rosanna Criscuolo. Hanno assistito anche le insegnanti Roberta Begi e Anna Lisa Ciancarelli.

Paola Marinangeli ha invitato i giovani a farsi tentare dall’impegno del volontariato, mentre il dott. Santarelli ha illustrato l’impegno dall’ASL sul piano della prevenzione con grande ricorso agli screening e alla vaccinazione, infine il presidente Zepponi ha sottolineato la necessita di battere il papilloma virus con la vaccinazione, il ricorso al medico (che le ragazze praticano più dei ragazzi) aiutandosi con l’autopalpazione. Egli ha ricordato che il poliambulatorio LILT di via dei Salici 65 e a disposizione di tutti.

Encomiabile il comportamento dei giovani studenti. Nel quadro dell’attività dell’Ambulatorio Ambulante facente capo alla Delegazione Sabina (presidente il dr. Luciano Fabrizi) , il dott. Antonio Pietrovanni, dermatologo, accompagnato dal presidente Zepponi si è recato a Cantalupo dove sono state effettuate oltre 30 visite nel locali della farmacia.

La cena di beneficenza della LILT è stata RINVIATA

LA CENA SOCIALE DEL 31 GENNAIO 2020 È STATA RINVIATA

Il presidente della LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) associazione odv di Rieti, dottor Enrico Zepponi, rende noto che la cena di beneficenza in programma venerdì 31 gennaio 2020 è stata rinviata a data da destinarsi.

La decisione è stata presa all’unanimità nel corso di una riunione urgente del Consiglio Direttivo LILT.

La Lilt si racconta alla conferenza di “Rieti Medievale”.

Nel quadro del programma Cultura e Solidarietà della Fondazione Varrone che coinvolge le associazioni di volontariato della provincia la LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) di Rieti è stata prescelta – allo scopo di avere ancora maggiore visibilità e sostegno – per essere presente alla Conferenza “Rieti Medievale” svoltasi nell’antica chiesa di San Giorgio.

Protagonista lo storico Franco Cardini, che doveva essere intervistato dal giornalista Federico Fioravanti, ma praticamente ha interessato lo straripante pubblico coinvolgendolo in modo totale, portando alla ribalta i grandi fatti che nel corso dei secoli hanno trovato spazio nella nostra città.

La LILT Rieti era presente con il vicepresidente Flavio Fosso ed i volontari Valentino Gunnella, Anna Rita Masci, Franco Vecchi, Marcella Della Penna, Antonietta Tiberi Vipraio, Filippo Orlandi. La serata è stata aperta dalla presentazione dell’evento da parte dalla giornalista Alessandra Lancia, della Fondazione Varrone, che ha dato la parola al vice presidente Flavio Fosso il quale ha descritto ai presenti gli scopi della LILT, il suo inserimento nel tessuto sociale, i risultati ottenuti concludendo con l’invito a tutti a partecipare alla cena di beneficenza in programma il prossimo 31 gennaio nel ristorante “Da Valerio” a Santa Rufina.

Significative le parole del presidente della Fondazione Antonio D’Onofrio che ringraziando tutti i presenti, autorità e cittadini, ha detto di considerare quello effettuato un primo passo nella rilettura della Storia cittadina, cui ne seguiranno altri.

“Debbo ringraziare la Fondazione Varrone per l’attenzione riservataci – ha commentato Flavio Fosso – che ci ha consentito di far conoscere ancora meglio la nostra organizzazione cui negli ultimi anni ha dato un grande slancio il presidente Enrico Zepponi. Ringrazio ancora il dottor Mario Santarelli per il lavoro che svolge quale rappresentante delle associazioni di volontariato nell’ambito della Fondazione stessa”.

LILT Rieti, riprendono i servizi ambulatoriali di medicina preventiva


Dopo la pausa di fine anno è ripresa in pieno l’attività della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) associazione di Rieti, per un 2020 che promette ancora maggiori risultati in conseguenza della ristrutturazione statutaria e operativa effettuata nel 2019.

Pertanto gli interessati al servizio ambulatoriale di medicina preventiva possono riprendere i contatti con la sede di via del Salici 65 telefonando al numero 0746 268112.

Ad essi risponderà un volontario dell’Associazione che iscriverà ciascuno nella lista dei vari specialisti e che successivamente li richiamerà per fornire la data della visita.

Ambulatorio itinerante dela LILT di Rieti a Monteleone Sabino e Casperia

Con due interventi dell’Ambulatorio itinerante la LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Rieti ha praticamente conclusa la sua attività di prevenzione delle malattie oncologiche per il 2019.

A Casperia si è svolta con la dr.ssa Monica Rauco – che ha effettuato 20 visite - una seduta per la prevenzione dei tumori della pelle, perfettamente organizzata nei locali messi a disposizione dall’Amministrazione (Circolo Anziani) dal consigliere comunale con delega alle pari opportunità Laura Serena.

Presenti il presidente LILT dott. Enrico Zepponi ed il presidente del Circolo Anziani Marcello Nalieri.

A Monteleone Sabino lo staff del Laboratorio Igea ha effettuato 29 prelievi per il PSA. Ha personalmente partecipato il direttore dell’Igea Matteo Muzzi, presente il sindaco Paolo Marcari che ha confermato la sua generosa ospitalità.

La sede della LILT chiusa per le Festività di fine anno riaprirà venerdì 3 gennaio.

“Mi è gradita questa occasione – ha affermato il presidente Zepponi – per ringraziare ancora tutti i medici ed i volontari che hanno fattivamente svolta la loro attività per la LILT, voglio ricordarlo, sempre a titolo completamente gratuito, e per invitare tutti alla Cena sociale che ci riunirà il 31 gennaio nel ristorante “Da Valerio” a Villa Reatina. Buon Natale e sereno Anno Nuovo.”

Babbo Natale in Corsia

La Lega italiana per la lotta contro i tumori Rieti, unitamente ad altre Associazioni di volontariato, ha risposto in pieno all’iniziativa dell’ASL denominata “Babbo Natale in Corsia” che ha donato ai ricoverati all’ospedale San Camillo de Lellis qualche momento di serenità. Per l’associazione di via dei Salici sono stati presenti Gianni Brunelli, Franca Grillo, Valentina Liguori, Franco Scipioni, quest’ultimo perfettamente a suo agio nelle vesti di Babbo Natale.

Secondo il programma i volontari della LILT hanno visitato i reparti di Geriatria, Medicina e Medicina Fast offrendo ai pazienti una parola di conforto mentre il volontario vestito da Babbo Natale (complessivamente sono stati tre secondo la suddivisione dei reparti da visitare) ha provveduto alla distribuzione dei doni acquistati dalle Associazioni per questo evento.

L’insolita visita è stata apprezzata dai degenti che hanno conversato con i visitatori scattando anche qualche foto.

Soddisfatto Gianni Brunelli che ha contribuito, con Franca Grillo e Valentina Liguori all’organizzazione del gruppo LILT, felice Franco Scipioni che al termine ha sottolineato la cordiale accoglienza dei ricoverati.

“E’ stata una magnifica giornata sia per noi volontari che per i malati – ha commentato – ai quali abbiamo donato fiducia e speranza.” L’iniziativa sarà ripetuta in occasione della Befana.

 

Gli auguri del Presidente – Natale 2019

Cari amici,
ringraziandovi per la partecipazione alla nostra Associazione, auguro a tutti voi e alle vostre famiglie un sereno Natale e un proficuo Anno Nuovo.
Con l'occasione vi informo che la nostra sede resterà chiusa dal 21 dicembre al 7 gennaio 2020.
Il Presidente Enrico Zepponi

Chiusura della Campagna Ottobre Rosa – Christmas Buona salute a tutti

Per la chiusura della Campagna Ottobre Rosa la LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione OVS Rieti, ha partecipato con i suoi volontari alla manifestazione “Christmas Buona salute a tutti” organizzata dall’Azienda Sanitaria Locale nei locali messi a disposizione dal centro commerciale Perseo.

La partecipazione delle associazioni di volontariato Lilt e Alcli rientrano nel quadro della collaborazione con l’ente pubblico che sta dando notevolissimi risultati.

Nel corso dei due giorni di raccolta degli screening sono state effettuate visite e contatti informativi  del personale medico ed infermieristico dell’ASL  con la collaborazione di LILT e ALCLI

Per la LILT si sono alternati ai banchetti i volontari Gianni Brunelli, Flavio Fosso, Valentina Liguori, Anna Rita Masci, Eliana Miccadei, Barbara Pelagotti, Mario Santarelli (responsabile degli screening dell’ASL), Enrico Zepponi.

“Debbo ringraziare tutti i volontari che hanno partecipato alla manifestazione promossa dall’ASL – ha dichiarato – insieme agli amici dell’Alcli. Lavoriamo tutti perché la pratica della prevenzione sia sempre più praticata.

IL DOTT. ENRICO ZEPPONI CONFERMATO PRESIDENTE DELLA LILT

Il dott. Enrico Zepponi è stata confermato presidente della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione provinciale OTP di Rieti. nel corso della prima riunione del Consiglio direttivo di nove membri eletto dall’Assemblea svoltasi il 29 novembre scorso. Egli resterà in carica fino al 12 dicembre 2024.
Nella stessa seduta Flavio Fosso è stato a sua volta rieletto alla carica di vicepresidente.
L’elezione è avvenuta a scrutinio segreto secondo le indicazioni del nuovo Statuto.  Dopo le formalità di rito il consigliere Barbara Pelagotti, nominata segretario ha chiesto a presidente e vice presidente uscenti di riproporre la loro candidatura, vista  l’efficacia dell’attività svolta nel quinquennio trascorso.
Successivamente, dopo l’accettazione della richiesta, si è proceduto alla votazione che ha visto l’elezione di Zepponi e Fosso all’unanimità dei presenti (un consigliere assente per motivi di lavoro).
Subito dopo i ringraziamenti di rito dei due eletti, il presidente Zepponi, dopo aver riferito che lo Statuto recentemente approvato, ha previsto la figura di un segretario esterno al Direttivo per cui ha proposto per tale carica il volontario Valentino Gunnella, proposta accettata dal Consiglio.
Successivamente ha affrontato una serie di problemi legati all’attività di fine d’anno:  presenza ad una manifestazione in collaborazione con ASL e Alcli presso i locali del Perseo, partecipazione al Natale e alla Befana all’Ospedale, organizzazione di  una campagna di sensibilizzazione per la prevenzione del diabete e del tumore della prostata promossa dal LIONS in collaborazione con il laboratorio Igea; coinvolgimento nel progetto Bitter  EVO che prevede “Ottimazione delle molecole antitumorali nell’olio.
Dopo gli interventi di Gianni Brunelli (privacy)e Luciano Fabrizi (attività della LILT in Sabina) ha nuovamente preso la parola il presidente Zepponi.
“Proseguendo sulla strada intrapresa, visite preventive del tutto gratuite in  vari settori sia nel poliambulatorio di via dei Salici 65 che nell’ambulatorio itinerante in undici comuni della provincia, convegni e distribuzione di materiale illustrativo, conferenze nelle scuole. Colgo l’occasione – ha concluso il presidente – per invitare iscritti all’Associazione, volontari e cittadini alla Cena Sociale del 31 gennaio  che speriamo abbia lo stesso successo di quella del gennaio scorso”

Conferenza Istituto Tecnico Economico Statale

Proseguendo la campagna di diffusione nelle scuole della pratica della “prevenzione del tumore” (come da accordi tra MIUR e LILT nazionale) una delegazione della LILT Associazione provinciale di Rieti ha tenuto una conferenza nell’Aula magna dell’Istituto Tecnico Economico Statale di viale Maraini, riservata ad alunni e alunne delle seconde classi.

La dirigente scolastica prof. Anna Rita Pitoni ha aperto i lavori salutando g  li ospiti ed invitando i giovani studenti ad interessarsi agli argomenti trattati vista la loro importanza.

Ha preso la parola il presidente della LILT Rieti dott. Enrico Zepponi che ha affrontato le problematiche del tumore al seno conseguenti ad una sempre maggiore diffusione del male cui fa riscontro una ridottissima mortalità. Ciò proprio in conseguenza della diagnosi dovuto alla prevenzione. Il relatore ha anche sottolineato come si sia molto abbassata l’età di rischio e in questo caso è essenziale l’opera di associazioni come la LILT che aprono gli ambulatori a donne di tutte le età.

Ha poi affrontato il tema della necessità che anche i ragazzi si sottopongano a visite urologiche, cosa che per loro non esiste più dopo la sospensione della leva obbligatoria.

Il dott. Mario Santarelli, responsabile degli Screening dell’ASL e volontario della LILT, ha segnalato il grande impegno della sanità pubblica nella lotta al tumore del seno con l’invio di lettere a tutte le donne in età giusta per sottoporsi a mammografia, con la distribuzione di provette per la prevenzione del tumore del colon, con l’ invito a maschi e femmine a vaccinarsi per sconfiggere il papilloma virus-

Infine il vicepresidente Flavio Fosso ha dato tutte le informazioni necessarie sugli ambulatori della LILT in città ed in provincia ricordando la facilità di contatti per telefono (0746 268112 risponde un volontario il lunedì, il mercoledì, il venerdì mattino) o tramite il sito www.rietilegatumori.it.

Hanno contribuito alla manifestazione con la loro presenza le insegnanti Gabriella Ascoli, Emiliana Barina, Anna Battista, Maria Grazia Valentini.

 

Convegno a Monteleone Sabino – “inizia a proteggerti subito”

“Inizia subito a proteggerti” questo lo slogan del Convegno svoltosi a Monteleone Sabino nel quadro della campagna “La prevenzione non ha età” organizzato dalla LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti, e da quel Comune con il patrocinio del Consiglio regionale del Lazio e del sodalizio Conoscere per conoscersi.

Con i dirigenti della LILT Rieti Enrico Zepponi, presidente e Flavio Fosso, vicepresidente, hanno partecipato il dott. Mario Santarelli, responsabile degli Screening dell’ASL di Rieti, il dr. Liborio Milano, il prof. Alessandro Stefanini che con la sua presenza ha allargato i confini del concetto di Prevenzione.

Il sindaco Angelo Paolo Marcari nel porgere agli intervenuti  il saluto suo e della cittadinanza, ha sottolineato che lo stesso Convegno dimostra il particolare interessamento dell’Amministrazione ai problemi della Sanità e della Prevenzione.

Il dott. Zepponi ha richiamato i presenti sulle finalità, gli scopi ed i mezzi messi in campo dalla sua Associazione impegnata a fondo nella prevenzione dei tumori femminili, per poi dilungarsi in un secondo intervento sui pericoli che gravano sui giovani uomini quasi mai sottoposti ad una visita urologica preventiva, con conseguenze a volte gravi sulla loro capacità generativa. Il prof. Stefanini dopo avere efficacemente evidenziato sintomi e problemi della demenza senile ha, tra l’altro, evidenziato come il Piano nazionale Dieta mediterranea (PDF, purtroppo poco finanziato) ed un corretto stile di vita possono essere indicati nel quadro della prevenzione.

Il dott. Liborio Milano dopo un’ampia dissertazione sulla sfera genitale femminile e sui pericoli di infezioni vaginali e uterine da papilloma virus, ha indicato il vaccino quale prevenzione primaria, e lo screening quale secondaria, invitando le donne giovani e giovanissime a vaccinarsi prima possibile.

Il dott. Santarelli ha parlato del grande impegno dell’ASL, per la diagnosi precoce che va dalle lettere alle donne per la mammografia (con risposte solo del cinquanta per cento) alla distribuzione delle provette per affrontare efficacemente il tumore del colon. Sottolineato che la prevenzione ha quasi eliminato la morte per tumore al seno ha ringraziato la LILT, di cui è volontario, per la sua azione sostitutiva quando, anni addietro, il servizio sanitario non riusciva ad offrire il servizio mammografico alla popolazione.

Infine il vice presidente Fosso ha illustrato l’attività degli ambulatori dell’Associazione, della collaborazione con vari Comuni della Sabina indicando il numero telefonico 0746 268112 quale trait d’union tra i cittadini gli operatori volontari e sanitari.

A conclusione della fattiva giornata il sindaco Marcari ha offerto ai presenti un simpatico rinfresco fatto di prodotti locali risultati molto graditi.

 

 

Ricordo della figura di Marino Zepponi

Da qualche giorno vicino via Pratolungo esiste ora via Marino Zepponi, la cui targa è stata scoperta nel corso di una composta cerimonia di inaugurazione, presenti i figli Enrico ed Amalia, nipoti e giovanissimi pronipoti.

Presenti, con l’on. Oreste Pastorelli anche i rappresentanti della precedente amministrazione l’ex sindaco Simone Petrangeli, con il padre avv. Olinto e l’ex assessore alla viabilità Carlo Ubertini, l’on. Franco Proietti, una delegazione dell’Associazione Marinai d’Italia, ex dirigenti allenatori e giocatori della società di calcio Chiesa Nuova, e molti cittadini del quartiere.

Per primo ha ricordato la figura di Marino Zepponi, Flavio Fosso che ebbe modo di comoscerlo nel corso della sua attività di giornalista sportivo, quindi Olinto Petrangeli ne ha ricordato la grande umanità e la capacità  di unire il mondo contadino ed operaio con la borghesia illuminata della città. Egli fu operaio della Viscosa da cui trasse sostentamento per la famiglia, ma anche la malattia che lo portò alla tomba.

L’ex assessore Ubertini si è dichiarato veramente soddisfatto della decisione presa a suo tempo quando l’Amministrazione accolse la richiesta della famiglia di intitolare una strada al personaggio popolare sia nel mondo politico reatino (Marino Zepponi era un fervente iscritto al Partito Socialista italiano) ed in quello dello sport soprattutto giovanile.

A sua volta l’on. Pastorelli ne ha ricordato il coraggio quando nei momenti più difficili del partito tutto sembrava crollare, ma lui, insieme ad altri pochi, continuava a lottare.

L’ex calciatore Francesco Grasso anche a nome di tutti gli amici presenti ha voluto sottolineare la soddisfazione per il riconoscimento al suo antico presidente senza riuscire a trattenere la commozione.

Dopo alcuni toccanti e simpatici ricordi raccontati dai figli, il primogenito Enrico, a nome famiglia, ha donato il basco azzurro, del marinaio Zepponi ai rappresentanti reatini dell’Associazione Marinai d’Italia e subito dopo ha proceduto alla scopertura della targa salutato dagli applausi di tutti i presenti.

In chiusura della manifestazione la famiglia ha offerto un rinfresco nella sala del Centro Sociale.

Intitolazione strada a Marino Zepponi

Questa mattina alle 10 in una strada presso via Cese, in località Chiesa Nuova, si svolgerà una simpatica cerimonia per l’intitolazione della stessa ad un personaggio nato nella zona, ma molto noto in città: Marino Zepponi.
Saranno presenti i figli - Enrico, dottore, già primario del reparto analisi del San Camillo De Lellis, e Amalia laureata in lingue insegnante dell’Alberghiero - nipoti, pronipoti, rappresentanti del Partito Socialista di cui Marino fu attivo funzionario, ex giocatori della squadra Chiesa Nuova della quale era stato fondatore e animatore e tantissimi amici suoi e della sua famiglia.
Marino Zepponi, operaio della SNIA Viscosa nel corso della sua vita ha saputo alternare l’impegno per i propri familiari cui era attaccatissimo, con quello per la società. Fu per questo impegnato in politica, ma più ancora nel sociale, quando gli fu chiaro che la gioventù della Chiesa Nuova non aveva nessun punto di riferimento e per questo diede vita ad una squadra di calcio dallo stesso nome. La sua popolarità era tantissima dato che il suo comportamento lo faceva rispettare anche dai dirigenti e dai giocatori delle squadre avversarie.
Cavaliere della Repubblica e Grande Invalido del Lavoro, la sua scomparsa avvenuta il 29 dicembre 2003 ha lasciato un vuoto incolmabile nella famiglia e in tutti coloro che lo hanno conosciuto.

Lilt Rieti, eletto il nuovo direttivo

Con ampia partecipazione di iscritti si è svolta l’assemblea dell’Associazione LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) di Rieti per l’elezione del Consiglio direttivo che resterà in carica dal 15 dicembre 2019 al 14 dicembre 2024.

Al termine degli scrutini sono risultati eletti, praticamente con la quasi totalità dei voti, Enrico Zepponi, Flavio Fosso, Gianni Brunelli, Luciano Fabrizi, Valentina Liguori, Anna Rita Masci, Barbara Pelagotti, Franco Scipioni, Antonietta Tiberi Vipraio.

Con un’altra votazione Nazzareno Martelluci è stato eletto  componente l’Organo di controllo per lo stesso quinquennio. Entro il 15 dicembre il nuovo Consiglio direttivo si riunirà per la nomina delle cariche sociali, compresa quella del presidente. Questa elezione ha assunto un particolare rilievo perché ha coinciso con una completa ristrutturazione della LILT anche in campo nazionale.

E’ stato redatto un nuovo statuto in base al quale cambia il nome degli organismi periferici che da Sezioni diventano Associazioni.  Queste dovranno essere inserite nelle strutture del Volontariato ed avranno un direttivo di nove dirigenti rispetto ai cinque precedenti. Resta la differenza di genere al trenta per cento.

L’Associazione di Rieti, in base al nuovo statuto avrà una maggiore autonomia anche in campo amministrativo-

Notevole la soddisfazione del presidente uscente dott. Enrico Zepponi. “Tutto si è svolto nel pieno rispetto del regolamento – ha detto – e con una notevole partecipazione di iscritti. E’sicuro che il nuovo direttivo procederà sulla strada tracciata nel corso degli anni, sempre al servizio della collettività nella nostra opera di propaganda della Prevenzione con il motto: Prevenire è Vivere.

 

Postazione screening oncologico a Monteleone Sabino

Nel quadro della campagna “La prevenzione non ha età” in piazza della Gioventù a Monteleone Sabino si è svolto un evento di presentazione dell’azione della LILT e di raccolta di prenotazioni per mammografie e screening del carcinoma,  distribuzione provette diagnostiche per il tumore al colon retto a cura dell’ASL.

La Delegazione della LILT era composta e dal presidente Enrico Zepponi dal vicepresidente Flavio Fosso, dai volontari Patrizia Roversi, Franco Scipioni, Rita Grillo, Virginia Ricci, Giampietro Spadoni, Daniela Persichilli.

Per la ASL erano presenti il dott. Mario Santarelli Direttore UOC di radioterapia e coordinatore degli screening, il dott. Alessandro Gigliozzi, le infermiere Annalisa Aureli e Anna Maria Battiato. Contestualmente a Monteleone Sabino si svolgeva la Sagra del Pane e questo ha consentito più facilmente la distribuzione di materiale esplicativo e sanitario da parte dei delegati LILT e ASL.

Il sindaco Paolo Marcari ha accolto con grande signorilità gli ospiti che hanno assistito alla Sagra del Pane durante la quale è stato consumato un filone lungo venti metri.

 

Prevenzione alle classi quarta e quinta IPSSCS (Istituto professionale sociosanitario odontotecnico) e ITA (Istituto tecnico agrario) Luigi di Savoia

Nel quadro della convenzione nazionale tra MIUR (Ministero dell’Istruzione) e LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) l’Associazione provinciale di questo sodalizio in stretta collaborazione con l’ASL (Azienda sanitaria locale) continua la sua opera di diffusione del programma “La prevenzione non ha età” nelle scuole medie superiori della nostra città.

Dopo una prima conferenza svoltasi al Liceo Scientifico, su invito della dirigente prof. Maria Rita Pitoni, una delegazione congiunta ASL-LILT, composta dal dr. Mario Santarelli direttore UOC Radioterapia e coordinatore Screening, e dal dottor. Enrico Zepponi presidente, Flavio Fosso vice presidente, Gianni Brunelli volontario LILT, ha raggiunto il plesso scolastico che ospita l’IPSSCS (Istituto professionale sociosanitario odontotecnico) e l’ITA (Istituto tecnico agrario) Luigi di Savoia.

In quella sede sono state tenute due conferenze sul tema Prevenzione alle classi quarta e quinta dei due istituti.

I ragazzi e le ragazze dell’IPSSCS erano accompagnati dalle insegnanti Cecilia Cianni, Antonia Piccolo Marianna Petrangeli, Renata Ciancarelli, quelli dell’ITA dalle insegnanti Simona Santoro, Valentina Fiocchetti, Anna Maria Zannetti e dal prof. Vanni Cipriani. Coordinatore il prof. Valerio Pasquetti

Il dr. Santarelli, che ha ricordato essere un volontario LILT, ha parlato a fondo della necessità di prevenire il male seguendo il più possibile le iniziative dell’ASL, lettere alle donne per controlli periodici, mammografie, screening, vaccinazioni. In una parola prevenzione.

Il presidente Zepponi ha richiamato l’attenzione dell’uditorio sull’attività della LILT severamente impegnata nella prevenzione primaria fatta soprattutto di informazione e di medicina preventiva insistendo sulla necessità di superare i limiti di età nell’erogazione delle mammografie e sul coinvolgimento delle donne più giovani attualmente in prima linea nel rischio tumorale. Per quanto riguarda il sesso maschile il Presidente ha informato i presenti della prossima organizzazione, unitamente all’ASL, di un ambulatorio di urologia andrologica per il controllo dello sviluppo sano dei ragazzi in età scolare.

Il vicepresidente Fosso ha dato ampie informazioni sulla sede LILT, sul poliambulatorio esistente indicando il numero telefonico 0746-268112 come il messo più rapido per mettersi in contatto con l’Associazione.

Ragazzi ed insegnanti sono apparsi molto interessati ricevendo per questo, alla conclusione dei lavori, le congratulazioni della delegazione ASL-LILT.

P.R Flavio Fosso

A Rivodutri iniziativa Ausl -LILT “La Prevenzione non ha età. Inizia subito a proteggerti”

“La Prevenzione non ha età; inizia subito a proteggerti” questo slogan è alla base dell’iniziativa portata avanti in simbiosi dall’Associazione provinciale di Rieti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) e dell’ASL (Azienda Sanitaria Locale) le cui delegazioni sono state ospitate nell’aula consiliare del Comune di Rivodutri.

Scopo dell’evento la raccolta di prenotazioni per la mammografia, la distribuzione di provette per diagnosi precoce del tumore del colon retto, prenotazioni screening del cervicocarcinoma, informazioni sulla prevenzione primaria e gli organismi di operano in tal senso.

Le delegazioni dell’ASL (dott. Mario Santarelli direttore UOC radioterapia e coordinatore screening, infermiera Annalisa Aureli) e della LILT (dott. Enrico Zepponi, presidente, Flavio Fosso vicepresidente) sono state accolte dal sindaco Michele Paniconi, dal consigliere comunale, dirigente LILT avv. Barbara Pelagotti, e da un pubblico, soprattutto femminile, che ha riempito la sala consiliare.

Il sindaco Paniconi, nel salutare gli intervenuti, ha voluto sottolineare l’interesse e la partecipazione della sua Amministrazione a tutte le iniziative volte a coinvolgere le persone nel concetto di prevenzione, anche nel loro stesso interesse.

Il presidente Zepponi ha richiamato l’attenzione dell’uditorio sull’attività della LILT severamente impegnata nella prevenzione primaria fatta soprattutto di informazione e di medicina preventiva insistendo sulla necessità di superare i limiti di età nell’erogazione delle mammografie e sul coinvolgimento delle donne più giovani attualmente in prima linea nel rischio tumorale. Per quanto riguarda il sesso maschile il Presidente ha informato i presenti della prossima organizzazione, unitamente all’ASL, di un ambulatorio di urologia andrologica per il controllo dello sviluppo sano dei ragazzi in età scolare.

Il dott. Santarelli, che ha sottolineato essere un volontario della LILT, ha illustrato le iniziative dell’ASL, lettere alle donne per controlli periodici, mammografie, screening, vaccinazioni. In una parola prevenzione.

“Ricordo quello che disse nel corso di un convegno medico a Milano il più grande luminare nella lotta contro il tumore – racconta Santarelli – il professor Veronesi. Le medicine e la chirurgia hanno fatto enormi passi avanti, ma la cura è una sola: LA PREVENZIONE”.

Infine il vice presidente Flavio Fosso ha parlato degli ambulatori LILT operanti nella sede di via Salici 65 a Rieti, raggiungibile da tutti facilmente componendo il numero telefonico 0746 268112, nei giorni di linedì, mercoledì e venerdì mattina. Il volontario in sede darà tutte le informazioni del caso. Al termine degli interventi la maggior parte delle donne del pubblico si è attardata per prenotazioni dei diversi screening e per iscriversi alla LILT Rieti.

La Lilt tra i ragazzi dello Jucci

Nel quadro della Campagna “La Prevenzione non ha età” la Sezione di Rieti della Lilt ha dato corso al progetto di collaborazione MIUR-LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) contattando con la propria volontaria prof.ssa Antonietta Tiberi Vipraio, la dirigenza scolastica dei licei. Pertanto, la prof.ssa Stefania Santarelli ha invitato la presidenza della LILT ad intervenire all’assemblea scolastica del Liceo Scientifico Carlo Jucci per svolgere la loro relazione ai fini dell’opportuna sensibilizzazione alla Prevenzione.

Una delegazione composta dal presidente dott. Enrico Zepponi, dal vicepresidente Flavio Fosso dal volontario prof. Mario Santarelli ha quindi partecipato all’assemblea del Liceo, svoltasi un due giornate, durante le quali sono state svolte relazioni per interessare i giovani alla prevenzione, anticipando le iniziative mediche normalmente rivolte a soggetti in età più avanzata.

Il prof. Santarelli, primario del reparto di radioterapia dell’OPG, coordinatore degli screening dell’ASL, facendo riferimento all’ottobre rosa, e quindi alle campagne di prevenzione del cancro al seno, ha rivolto alle giovani donne presenti le necessarie informazioni ed i suggerimenti per una corretta Prevenzione.

A sua volta il presidente Zepponi si è rivolto in modo particolare ai ragazzi ai quali ha illustrato i rischi conseguenti ad una non giustificata riservatezza nei riguardi della propria salute, messa a rischio dall’assenza di ogni esame clinico a carico dell’apparato urolo-genitale, come invece avveniva nelle generazioni precedenti con la visita militare. Egli ha anticipato la notizia dell’organizzazione di un ambulatorio di urologia-andrologia in collaborazione con l’ASL.

La dirigente prof.ssa Santarelli ha ringraziato la LILT per l’apprezzata iniziativa volta ad informare tempestivamente i giovani nella difesa della propria salute.

Le due sedute, alla presenza costante di alcune insegnanti, si sono svolte in un clima di diffusa attenzione anche grazie alla collaborazione del servizio d’ordine coordinato da Giacomo Cornacchiola e composto da Tommaso Franceschini, Emanuele Bonanni, Daniele Rinaldi, Leonardo Marcari, Andrea Ippoliti, Federico Bonifazi, Tommaso Rossi, Sebastiano Giampietri, Ivano Agostini.

Foto: LILT ©

Lilt, cena sociale a Cantalupo con oltre cento soci

Il dr. Luciano Fabrizi presidente della Delegazione Sabina della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) emanazione della Sezione di Reti, ha avuto ben ragione di essere soddisfatto per la grande riuscita della Cena sociale organizzata nel Bar Trattoria Capocroce di Cantalupo alla quale hanno partecipato oltre cento soci.

Erano presenti i sindaci di Cantalupo Paolo Rinalduzzi, di Montopoli Andrea Fiori e amministratori dei Comuni di Casperia, Stimigliano, Montopoli, Poggio Mirteto, Roccantica, Selci, Montasola, Cantalupo

La Sezione provinciale era rappresentata da una folta delegazione guidata dal presidente Enrico Zepponi, con il vice presidente Flavio Fosso, i volontari Gianni Brunelli, Franca Grillo, Franco Grasso, Franco Scipioni, Daniela Persichelli, Rita Grllo, Virginia Ricci, Giampietro Spadoni. Presente il delegato del Coni Luciano Pistolesi accompagnato dal collaboratore Luciano Valussi.

Dopo i saluti di Luciano Fabrizi, il sindaco Rinalduzzi ha ringraziato tutti i presenti sottolineando i grandi risultati della collaborazione delle amministrazioni comunali della Sabina con la LILT.

A sua volta il presidente Zepponi ha illustrato gli scopi dell’associazione che opera nel settore della prevenzione del tumore, indicando anche le iniziative di novembre soprattutto rivolte agli uomini, dopo l’Ottobre rosa.

Il vice presidente Flavio Fosso, a sua volta, ha informato i presenti della collaborazione della Lilt provinciale con l’Associazione culturale di volontariato di Poggio Catino di Aldo Lops che metterà in scena 15 spettacoli nel teatro San Michele Arcangelo di Montopoli Sabina. Collabora all’informazione, per la Delegazione sabina Valentina Alfei.

La serata è stata allietata dal complesso musicala Pater Trio e dai giochi del “Grande Mago Renzetti.

“La Prevenzione non ha età”

Grande successo per il convegno Lilt

Una notevole partecipazione di pubblico – compresi molti giovani tra cui gli studenti delle classi II e III D del Liceo scientifico Jucci con la professoressa Antonietta Tiberi Vipraio – ha sancito il successo del Convegno “La Prevenzione non ha età” organizzato dalla LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) nel quadro della campagna nazionale dell’Ottobre Rosa.

Nell’aula consiliare del Municipio con il direttore generale dell’Asl Marinella D’Innocenzo, hanno partecipato Felice Patacchiola, ginecologo, Paola Bonaiuti senologa-radiologa, Fabrizio Liberati anatomopatologo, Roberta Pace oncologa, Mario Santarelli coordinatore degli Screening della Asl. Hanno raccolto adesioni agli screening le infermiere Annalisa Aureli e Anna Maria Battiato.

All’inizio dei lavori il vice presidente Lilt Flavio Fosso ha presentato il il video messaggio del testimonial della Sezione il giornalista Stefano Meloccaro rammaricato di non poter essere presente, ma molto vicino, anche per esperienze personali, agli scopi della manifestazione. Il presidente Zepponi nel rivolgere i suoi saluti ai presenti ha sottolineato la presenza di molte giovani donne cui è espressamente indirizzata la materia del convegno. D’Innocenzo ha descritto l’impegno dell’ASL nella prevenzione cui non manca l’appoggio delle Associazioni di volontariato.

I successivi interventi coordinati da Santarelli sono stati seguiti con molta attenzione ed apprezzati per la qualità delle informazioni divulgate. Al termine dei lavori il presidente Zepponi ha anticipato notizie sulla prossima campagna di prevenzione indirizzata agli uomini di tutte le età. Mauro Mantovani e Anna Rita Mattei hanno presentato i prodotti della Bioenergetic LAB integratori alimentari antiossidanti e coadiuvanti indicati tra l’altro nelle affezioni del sistema immunitario.

Iniziativa con i Lions ad Antrodoco

Una delegazione della LILT Rieti con il presidente Enrico Zepponi ha partecipato ad Antrodoco all’iniziativa “Con i Lions per la prevenzione” organizzata dal Lions Club Velina Gens di cui è presidente l’avv. Cristiano Euforbio.

La manifestazione che ha avuto il patrocinio dell’amministrazione comunale (significativa la presenza del sindaco Alberto Guerrieri e del vice sindaco Ernestina Cianca) è stata organizzata in collaborazione con l’ASL di Rieti con postazioni di prenotazione per gli screening oncologici e altri ambulatori.

La Delegazione della LILT composta oltre che dal presidente dal vice presidente Flavio Fosso, dal volontario Franco Scipioni, dalle socie Rita Grillo e Virginia Ricci ha svolta la sua azione di propaganda della prevenzione intrattenendo i presenti sugli scopi dell’associazione e distribuendo materiale informativo.

Campagna di sensibilizzazione 2019

Lilt, sensibilizzazione contro i tumori tra prenotazioni e informazioni

In occasione dell’Ottobre Rosa, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori di Rieti, aderendo all’invito della Asl (insieme all’ALCLI) darà vita ad una campagna di sensibilizzazione in grado di raggiungere tutti i cittadini della provincia per informarli sull’importanza della prevenzione nella lotta alle malattie.

Domenica 6 ottobre una delegazione LILT sarà presente all’iniziativa del Lions Club di Antrodoco (tema: “Con i Lions per la Prevenzione”) nei locali del locale Municipio dove saranno raccolte – insieme al personale della ASL - prenotazioni per mammografia, screening del cervicocarcinoma con test HPV e distribuite provette per la diagnosi precoce del tumore del colon-retto oltre a materiale informativo.

Foto: LILT ©

Camminata per la salute – Alcli Donna.

Nel quadro della collaborazione tra associazioni di volontariato che puntano ad obiettivi simili nella prevenzione oncologica, una delegazione della LILT Rieti ha partecipato alla camminata per la salute organizzata dall'Alcli Donna.

OTTOBRE ROSA 2019

OTTOBRE ROSA

Doppio impegno per la LILT in occasione dell’OTTOBRE rosa 2019. Il presidente Enrico Zepponi ha partecipato al Ministero della Salute alla presentazione della manifestazione nazionale intitolata “La prevenzione non ha età – inizia subito a proteggerti dal cancro al seno”.

Nella sede della Fondazione Varrone una delegazione della sezione reatina, con il vice presidente Flavio Fosso ha partecipato alla Conferenza stampa indetta dalla ASL in collaborazione con le associazioni di volontariato presenti le maggiori autorità dell’istituzione sanitaria.

Ripresa delle attività

Riprende con rinnovato slancio l’attività della LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) Sezione di Rieti. Presso la sede di Via dei Salici 65 è possibile prenotarsi per le visite di prevenzione telefonando allo 0746 268112 nella mattinata dei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì, mentre è  in svolgimento un’intensa attività in preparazione dell’ormai prossimo “Ottobre Rosa”.

Il Presidente Enrico Zepponi con il Vice Presidente Flavio Fosso hanno partecipato alla riunione della Delegazione Sabina svoltasi nella sede del Comune di Cantalupo con la partecipazione di una nutrita rappresentanza dei Comuni che collaborano con la LILT per la realizzazione dei programmi di prevenzione dell’Associazione.

Erano presenti i Sindaci Paolo Rinalduzzi (Cantalupo) e Miranda Glandarelli (Tarano), il presidente della Delegazione Sabina Luciano Fabrizi, Pierluigi Di Carlo (V.Sindaco di Cantalupo), Eleonora Farneti (cons. del. Cultura, Cantalupo), Loredana Biagioni ( comp. direttivo LILT Sabina), Filma Di Troilo (Segretaria Comunale), Eliana Mancini ( cons. Comune di Selci), Valentina Alfei (volontaria LILT Montopoli),  Martina Domeniconi (cons. Comune Montopoli), Veronica Giani Contini (cons. Servizi Sociali Montasola), Sofia Fiorentini (cons. Politiche Giovanili Montasola), Michela Enei ( volontaria LIT Tarano), Cinzia Corsi (assessore Serv. Sociali Stimigliano), Bruno Iacuitto ( volontario LILT Stimigliano), Roberta Gennari (V.Sindaco Casperia), Laura Serena (cons. Casperia).

Dopo i saluti del Sindaco Rinalduzzi e del Presidente della Delegazione Sabina Fabrizi, il Presidente Zepponi ha illustrato i programmi dell’Associazione impegnandola ad un sempre più stretto contatto con la Sabina. Nei successivi interventi di Filma Di Troilo e Cinzia Corsi si sono affrontati i problemi della prevenzione nelle scuole e di visite preventive relative alle patologie tiroidee.

È seguito un ampio dibattito concluso con l’impegno di migliorare la comunicazione e la diffusione dell’informazione sull’attività svolta.

Foto: LILT ©

Il giornalista Sky Stefano Meloccaro testimonial della Lilt Rieti

Il giornalista Stefano Meloccaro è il testimonial della Sezione di Rieti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori). Glielo ha comunicato personalmente il presidente Enrico Zepponi dopo che il Consiglio direttivo della Sezione, all’unanimità, ha approvato la proposta del vice presidente Flavio Fosso che in occasione del Rieti Sport Festival (manifestazione di cui Meloccaro è stato grande parte nell’organizzazione e nei contatti esyterni) aveva avuto modo di incontrarlo e di offrirgli l’incarico.

“Ad iniziative come la vostra – è stata la sua risposta – non si può non dare la propria adesione. E ciò non solo per il riconoscimento del valore della LILT, ma anche perché il problema malattia è stato presente in famiglia e questo mi spinge a fare quanto è nella mia possibilità per propagandare il concetto di Prevenzione per combattere e vincere il tumore”

Stefano Meloccaro, reatino doc, in questi giorni a Londra per il torneo di Wimbledon, è personaggio di punta della Redazione sportiva di Sky Sport di cui dal 2008 è conduttore ed inviato. Si occupa anche della rubrica Studio Tennis (è istruttore patentato di tennis, diplomato Isef e Liceo Scientifico) dedicata ai maggiori tornei mondiali tra cui, appunto, Wimbledon. La sua attività giornalistica è intensissima. Iniziata presto nelle redazioni di Rieti del Messaggero e RTR è giunta nel 2003 a Sky in seguito alla fusione di Tele+digitale e Stream TV su cui conduceva Sport Travel.

Evidentemente Meloccaro buca lo schermo, come usa dirsi nell’ambiente, perché dopo aver scalato numerose posizioni nell’ambito di Sky Sport è stato chiamato dal noto showman Fiorello a partecipare, quale ospite ricorrente, al programma sul web Edicolafiore, di cui nel 2016 nell’edizione televisiva per Sky e TV8 è stato co-conduttore, con grande successo. Insieme a Fiorello ha condotto ”Laos” spin-off di Edicolafiore. Impegnato severamente nella sua attività di giornalista in radio e in video ha trovato modo di scrivere due interessanti libri come “Braccio d’oro” (biografia di Paolo Bertolucci) e “Studio Tennis”(raccolta di articoli scritti per Tennis Match).

È stato concorrente della prima edizione di Celebrity Mastechef Italia, trasmesso su SkyUno nel 2017 e dal 2015 è, a contratto, docente di Comunicazione dello Sport presso la Link Campus University di Roma nell’ambito del corso di laurea in Economia dello Sport. Nella pratica sportiva ha ottenuto buoni risultati in basket e tennis. Campione italiano Giochi della Gioventù di basket (Liceo Jucci 1979) è nella rosa della Sebastiani Campione d’Italia Allievi 1979. Nel tennis ha partecipato al Campionato a squadre Serie B con La Foresta e ai Mondiali Senior ITF di Antalya (Turchia 2008). Nel 2007 ha fatto il suo esordio nel circuito di tennis professionistico ATP Challenger di Cortina, raccontandone molti aspetti sul sito web di SkySport.

Nella Lilt Rieti, Stefano Meloccaro si aggiunge al Campione d’Europa Roberto Brunamonti attualmente molto impegnato con Federbasket in vista dei Mondiali in Cina.

Fonte RietiLife

Lilt Informa

Lilt Informa

La nostra sede, nel mese di luglio 2019, sarà aperta al pubblico il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle ore 10 alle ore 12.

Nel mese di agosto la sede e la segreteria 2019 resteranno chiuse.

Il Presidente augura vacanze estive a tutti i soci.

Convegno medico “ La prevenzione non è solo un accessorio”

Con lo svolgimento del convegno medico “ La prevenzione non è solo un accessorio” tenutosi nell’aula consiliare del Comune  di Montelibretti  si è sancita la collaborazione tra quella Amministrazione della provincia romana e la Lilt di Rieti.

Al convegno hanno partecipato il sindaco Luca Branciani, il presidente del consiglio comunale Vittorino Fedeli l’assessore alla Sanità Claudia Molinari – che è stata la promotrice dell’incontro tra Comune e Lilt – mentre la LILT Rieti era rappresentata dal presidente Enrico Zepponi, il vice presidente Flavio Fosso i volontari Franco Scipioni e Franco Vecchi. Importante la partecipazione del dott. Roberto Morello presidente della LILT  Roma.

Relatore sul tema “I tumori del collo dell’utero” il prof. Felice Patacchiola direttore UOC Ostetricia e ginecologia dell’ospedale di Rieti.

Tra il pubblico presente gli assessori Franca D’Alessio, Fulvio Bonanni, Giuseppe Gioia, i consiglieri Manuela Proni, Barbara Mastropietro, Eleonora Imperi, Roberta Bernardini il medico di base dr.ssa Maria Carmela Galzerano,  il presidente del Centro anziani di Borgo Santa Maria Umberto Duranti con il vice presidente Gaetano Luvisetto.

Nel porgere i saluti dell’Amministrazione il sindaco Branciani ha ringraziato i presidenti delle due sezioni della LILT ed ha evidenziato le difficoltà della sanità periferica aggravata nella zona dalla chiusura del Pronto soccorso di Palombara.

Subito dopo il prof. Felice Patacchiola ha svolto un’ampia relazione, soffermandosi sulla necessità della vaccinazione contro il papilloma virus  che riduce drasticamente i rischi di contrarre il tumore del collo dell’utero.

A sua volta il presidente Zepponi, dopo aver ringraziato la Direttrice generale dell’ASL di Rieti dr.ssa Marinella D’Innocenzo che ha apprezzato la collaborazione della LILT Rieti con un Comune della provincia romana, ha illustrato l’organizzazione della Sezione reatina sottolineando i risultati sul piano della prevenzione che si potranno ottenere.

Infine il dr. Morello ha rimarcato la validità dell’incontro tra le due Sezioni vicine della LILT offrendo tutta la sua collaborazione per affrontare la prevenzione dei tunori della testa e del collo della cui cura è specialista.

Stretta la collaborazione tra Lilt Rieti e Montelibretti

RIETI - La Lilt Rieti si spinge oltre I confini reatini e giunge in territorio romano. È stato ufficialmente stretta infatti una collaborazione con il comune di Montelibretti, nel corso del convegno medico “La prevenzione non è solo un accessorio”.

Oltre al sindaco Luca Branciani, il presidente del consiglio comunale Vittorino Fedeli, l’assessore alla Sanità Claudia Molinari, promotrice dell'incontro, sono stati presenti il presidente Lilt Enrico Zepponi, il vice presidente Flavio Fosso, i volontari Franco Scipioni e Vecchi, ma anche il dottor Roberto Morello, presidente della Lilt Roma.

Sin dai saluti dell’Amministrazione l'attenzione è stata rivolta alle difficoltà della sanità periferica aggravata nella zona dalla chiusura del Pronto soccorso di Palombara. Proseguendo poi con l'intervento del professor Felice Patacchiola  sui tumori dell'utero, è emersa la sempre più stringente necessità della vaccinazione contro il papilloma virus,  che riduce drasticamente i rischi di contrarre il tumore del collo dell’utero.

A sua volta il presidente Zepponi, dopo aver ringraziato la Direttrice generale dell’Asl di Rieti, Marinella D’Innocenzo che ha apprezzato la collaborazione tra Lilt Rieti e il Comune della provincia romana, ha illustrato l’organizzazione della Sezione reatina mettendo in luce i risultati che sul piano della prevenzione si potranno ottenere.

In conclusione lo stesso dr. Morello rimarcando la validità dell’incontro ha offerto la sua collaborazione in qualità di specialista, di fronte ad un gremito pubblico, tra cui gli assessori Franca D’Alessio, Fulvio Bonanni, Giuseppe Gioia, i consiglieri Manuela Proni, Barbara Mastropietro, Eleonora Imperi, Roberta Bernardini, il medico di base dr.ssa Maria Carmela Galzerano, il presidente del Centro anziani di Borgo Santa Maria, Umberto Duranti insieme al vice presidente Gaetano Luvisetto.

Lilt contro il fumo: sensibilizzazione e raccolta mozziconi in città con i ragazzi

Notevole successo hanno ottenuto le manifestazioni organizzate dalla Lilt Rieti in collaborazione con Miur, Asl, Asm, Coni, Liceo scientifico Jucci, Alberghiero di Rieti in occasione della Giornata mondiale senza tabacco. Diffuso lo slogan “Non mandiamo in fumo il piante”, nella mattinata la Liltha aperto un gazebo nel cortile del Liceo Scientifico dove, numerosi studenti e studentesse accompagnati dagli insegnanti hanno provveduto a raccogliere intorno all’Istituto quanto più mozziconi di sigarette possibile, operazione controllata da rappresentanti dell’Asm.

La preside, Stefania Santarelli ha portato il suo saluto al presidente della Lilt Enrico Zepponi e agli altri volontari, mentre gli insegnanti, Antonietta Tiberi Vipraio, Gioia Lauri, Valerio Zirretta, Maria Rosaria Proietti, Soave Miccadei, Claudio Zanotti, si sono preoccupati di seguire il paziente lavoro dei ragazzi e della ragazze impegnate nella raccolta. Soddisfatto il presidente della Lilt, Enirco Zepponi. “Con questa giornata – ha commentato – si vuole ricordare a tutti i danni del tabacco non solo alla persona, ma anche all’ambiente e alla collettività per il costo non indifferente delle operazioni di raccolta e smaltimento dei residui delle sigarette”.

Nel pomeriggio lo stesso gazebo della Lilt è stato sistemato davanti l’ingresso del Centro Commerciale   Perseo dove i volontari Franco Scipioni, Filippo Orlandi, Gianni Brunelli e personale dell’Asl, Eslami Shkoofe, Rosella Pacifico, Francesco Ciogli, Gaspare Nacchia, hanno provveduto a diffondere materiale illustrativo dell’iniziativa. Il presidente del Coni Luciano Pistolesi ha accompagnato numerosi giovanissimi atleti nell’operazione di raccolta dei mozziconi negli spazi antistanti lo stesso Centro. In serata il vice presidente presidente della Lilt Flavio Fosso ha partecipato alla cerimonia di celebrazione della Festa della Repubblica svoltasi in Prefettura.

Giornata modiale senza tabacco – 31 maggio 2019

Il 31 maggio è la Giornata mondiale senza tabacco e la Lega italiana per la lotta contro i tumori, conscia dei gravi danni che il fumo fa all’Umanità e all’Ambiente, è in prima linea a diffondere la pratica della Prevenzione.

Così ha predisposto una serie di iniziative che prendono il via con la diffusione di un manifesto che con la collaborazione di Miur, Coni, ASL, ASM, Istituto Carlo Jucci e IPSSEOA, richiama l’opinione pubblica sulla necessità “di non mandare in fumo il pianeta”.

Nella mattinata di venerdì in piazza San Francesco un gazebo della LILT Rieti, all’uopo predisposto, vedrà volontari distribuire materiale illustrativo sui danni provocati dal consumo di tabacco all’uomo e all’ambiente. Contestualmente presso la sede contrale e la succursale del Liceo scientifico, in collaborazione con l’ASM, gruppi di studenti raccoglieranno mozziconi di sigaretta abbandonati al suolo.

Nel pomeriggio il gazebo si sposterà al Centro commerciale Perseo, dove in collaborazione con l’ASL verrà distribuito altro materiale illustrativo, mentre il CONI organizzerà, gruppi di sportivi che effettueranno la medesima operazione di raccolta di mozziconi.

“Che il tabacco sia un grande nemico della salute – spiega il presidente della LILT Rieti dott. Enrico Zepponi – è un fatto accertato. Che faccia male all’Ambiente è conseguente e ci sono molti dati scientifici che lo confermano”

“In Italia si consumato 70-80 miliardi di sigarette l’anno – prosegue -  e da quando

è entrata i n vigore la legge che vieta il fumo nei locali pubblici è impressionante la quantità di mozziconi abbandonati davanti ad essi.

“Va considerato che un mozzicone gettato a terra, o peggio in giardino o in spiaggia, contenente sostanze tossiche, ha un tempo complessivo di degradazione dai 5 ai 10 anni. Le parti ultime delle sigarette sono realizzate in acetato di cellulosa, difficilmente biodegradabile, contengono al loro interno circa 4000 diverse sostanze di cui una cinquantina certamente tossiche o cancerogene”.

“I mozziconi non solo inquinano – conclude il presidente della LILT Rieti ma deturpano anche l’ambiente e le città contribuendo al loro degrado ampliando i costi della loro rimozione. Secondo un’indagine Doxa, commissionata dall’Istituto Superiore di Sanità, negli ultimi anni la spesa per i servizi di pulizia urbana è triplicata, proprio a causa del particolare lavoro necessario per rimuovere i mozziconi da pertugi e anfratti. E questo pesa sulle tasche dei cittadini, oltre che sulla loro salute”.

Stati Generali Regionali Malati di Tumore del Lazio 2019

Nella splendida abbazia di Casamari, vicino Frosinone, si è tenuta la sesta edizione degli Stati Generali Regionali Malati di Tumore del Lazio.
La quinta edizione si tenne nel 2017 a Rieti.
La delegazione della sezione LILT di Rieti era composta dal Presidente Enrico Zepponi,
dai soci volontari Franco Scipioni, Antonietta Tiberi, Giampietro Spadoni, Anna Rita Masci, Rita Grillo e Giulio Fortuna.
Presenti volontari e assistiti di tutta la Regione (circa 120 in totale) hanno preso la parola Francesco Rivelli Consigliere nazionale LILT, Alfredo Cecconi Coordinatore regionale LILT ed il Presidente della LILT di Frosinone Norberto Venturi.
I lavori sono stati coordinati dal giornalista Corrado Trento.
Ci sono stati momenti di intrattenimento musicale, letture di poesie e brani letterali e numerose testimonianze da parte di chi è stato colpito dalla patologia tumorale.
Ha chiuso i lavori il Consigliere regionale Paolo Ciani Vice Presidente della Commissione Sanità Politiche Sociali ed Integrazione Socio Sanitaria.
Frattanto nel quadro degli interventi sanitari in Sabina il dr. Antonio Pietrovanni ha effettuato nell'ambulatorio predisposto nella 'Aula consiliare del Comune di Stimigliano circa quaranta visite dermatologiche di prevenzione del tumore della pelle. La seduta è stata perfettamente organizzata dall'assessore al Servizi Sociali Cinzia Corsi. Lucia Lintozzi ha prestato la sua assistenza.

RINVIO DELLA PEDALATA DELLA PREVENZIONE 2019

Considerate le avverse condizioni meteo previste, comunichiamo che la pedalata della prevenzione programmata per domenica 5 maggio 2019 è rinviata a data da destinarsi e che, comunque, sarà tempestIvamente comunicata sul nostro sito web, sulla nostra pagina facebook, WathsApp e Sms.

Il Presidente
dott. Enrico Zepponi

Roberto Brunamonti – Testimonial della LILT

Roberto Brunamonti, Testimonial della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) scala la montagna dei sessant’anni d’età, mentre si appresta a volare in Cina quale dirigente accompagnatore della Nazionale di Basket impegnata nei prossimo Campionati del mondo.

“A nome del direttivo, dei soci collaboratori, di tutti gli iscritti alla nostra Sezione – dice il presidente della LILT Rieti - porgo al nostro Testimonial i migliori auguri per il suo compleanno e per la sua attività. Tutti i reatini che lo hanno ammirato quando era una colonna del nostro quintetto di basket, lo hanno poi seguito nel suo crescere fino a vincere tanti titoli tra cui i Campionati d’Europa. Come Testimonial della nostra Associazione ha dato lustro alla LILT con la sua presenza. Anche in questo ha dimostrato la sua signorilità con grande partecipazione. Negli ultimi tempi per i suoi sempre più pressanti impegni di lavoro non ha potuto essere presente con continuità, ma ci ha fatto sentire la sua vicinanza. Sono certo che riuscirà ad ottenere, come dirigente risultati pari o magari superiori a quelli raggiunti con la maglia della Nazionale. Lo aspettiamo per offrirgli il giusto riconoscimento”.

Frattanto la LILT ha partecipato con proprio punto informativo alla manifestazione organizzata dalla ASL Rieti nei locali del supermercato Perseo con il titolo “Insieme per la Prevenzione”. Negli ultimi due fine settimana centinaia di cittadini si sono sottoposti agli screening previsti. Moltissimi si sono avvicinati al tavolo informativo della LILT e numerosi, dopo le opportune spiegazioni si sono iscritti.

La LILT, sez. provincialedi Rieti, ha partecipato con proprio punto informativo alla manifestazione “Insieme per la Prevenzione” organizzata dalla ASL Rieti nei locali del supermercato Perseo.

 

 

 

Prevenzione e partecipazione

“Prevenzione e partecipazione sono le due parole che hanno segnato l’azione della LILT Rieti nell’ultimo fine settimana”.  Lo dice il presidente Enrico Zepponi che sabato mattina ha personalmente accompagnato la dr.ssa Monica Rauco a Cantalupo dove ha effettuato ventisei visite per la prevenzione del melanoma della pelle, lavorando con grande determinazione per quasi tre ore senza interruzione.

La Delegazione sabina della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) presieduta da Luciano Fabrizi ha provveduto all’organizzazione dei locali ambulatorio messi a disposizione dell’Amministrazione comunale ed alla prenotazione delle visite.

Contemporaneamente una delegazione composta dal consigliere Marcella Della Penna e dai volontari Franco Vecchi, Anna Rita Masci, Ornella Giovannelli, Pia Lanzi, Pia Pandolfi ha aderito alla “Marcia del Volontariato” organizzata dalla CSV Lazio nell’ambito della V Edizione di “Rieti senza barriere”.

Alla manifestazione, presenti il vescovo di Rieti mons. Domenico Pompili e l’assessore ai Servizi sociali del Comune avv. Giovanna Palomba hanno partecipato scolaresche di numerose scuole di ogni ordine e grado.

Infine nelle giornate di sabato e domenica la LILT è stata presente con un banchetto di informazione delle proprie attività, alla manifestazione organizzata da ASL e supermercato Perseo per ragguagliare l’opinione pubblica dei 16 screening gratuiti e dei 32 Servizi sanitari messi a disposizione della cittadinanza.

Al banchetto LILT si sono alternati nel corso delle due giornate, con la sempre presente Marcella Della Penna, Franco Scipioni, Pia Lanzi, Ornella Giovannelli Anna Rita Masci, Ilaria Cometti.

     

 

 

incontro dei rappresentanti delle Amministrazioni della Sabina aderenti alla Delegazione della LILT

Nella Sala del Sindaco e della Segreteria del Comune di Cantalupo si è svolto l’annuale incontro dei rappresentanti delle Amministrazioni della Sabina  (Lega italiana per la lotta contro i tumori), con dirigenti e volontari della Sezione provinciale di questa organizzazione.

Erano presenti i sindaci di Cantalupo, Paolo Rinalduzzi e di Tarano Miranda Glandarelli. Filma Di Troilo Segretaria comunale di Cantalupo e rappresentante del comune di Roccantica, il vice sindaco di Selci Eliana Mancini, il vice sindaco di Cantalupo Loredana Biagioni, il vice sindaco di Montopoli Valentina Alfei, Barbara Oliva per l’Unione dei Comuni della Bassa Sabina, gli assessori Monica Leti (Montasola) Cinzia Corsi (Stimigliano), Roberta Gennari (Casperia) Michela Enei (Tarano). Tutti aderenti alla Delegazione Sabina di cui è presidente Luciano Fabrizi.

La Sezione provinciale LILT era presente con il presidente Enrico Zepponi, il vice presidente Flavio Fosso, i soci volontari Franco Scipioni, Gianpietro Spadoni, Franco Vecchi.

All’inizio dei lavori il presidente Zepponi ha richiamato tutti allo spirito e alla sostanza della Convenzione LILT-Comuni, quindi ha illustrato la riorganizzazione della sede e della segreteria, il nuovo modulo di iscrizioni e le ricevute, l’attività del 2018 ed i programmi dell’intero 2019, l’importanza dell’ambulatorio di ginecologia operante a Cantalupo per merito della dottoressa Giorgini, l’invito a prenotare anche a Rieti per i pazienti della Sabina, il problema della mammografia con prenotazione diretta con il socio Gianni Brunelli, il materiale divulgativo.

E’ seguito un ampio dibattito nel corso del quale sono stati affrontati i problemi relativi ai bambini/e e ai giovanetti/e sollevati da Loredana Biagioni e Filma Di Troilo.

Il vice presidente Flavio Fosso si è impegnato per un maggior collegamento informativo ed infine il presidente della Delegazione Luciano Fabrizi ha voluto ringraziare la LILT e tutte le Amministrazioni comunali per il loro lavoro, impegno sottolineato anche dal sindaco Rinalduzzi sempre in prima fila per il buon successo dell’attività di medicina preventiva in Sabina.

Settimana nazionale di Prevenzione Oncologica 2019

Nel quadro delle manifestazioni della Settimana nazionale di Prevenzione Oncologica, si è svolta nella sede della Sezione provinciale della LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) l’annunciata conferenza stampa per informare l’opinione pubblica delle iniziative in programma.

Sono intervenuti il presidente Enrico Zepponi, il vicepresidente Flavio Fosso e la consigliera Marcella Della Penna.

Dopo i saluti del vice presidente, il dott. Zepponi ha fatto un ampio resoconto dell’assemblea nazionale del 14 marzo svoltasi al Ministero della Salute con la partecipazione del ministro Giulia Grillo incentrata soprattutto nel contrasto alla cattiva informazione (fake news) contro la quale è stato edito un opuscolo che sarà distribuito durante il “banchetto” propagandistico in programma il 20 marzo,  al Centro Commerciale Perseo e il 21 a Cantalupo nel corso dell’incontro con la Delegazione della Sabina che sta svolgendo un grande lavoro sul territorio provinciale. “Settimana nazionale a parte – ha concluso Zepponi – è certo che la nostra Sezione lavora in pieno tutto l’anno”.

A sua volta la consigliere Marcella Della Penna ha elencato i settori di medicina preventiva interessati sia nell’ambulatorio di via dei Salici 65 che in quello itinerante nel territorio provinciale, sottolineando la costante opera dei sanitari.

Infine il vice presidente Fosso ha ricordato che tutte le visite sono a titolo gratuito, anche quelle del laboratorio Igea per l’esame del PSA, e che debbono essere prenotate al nuovo numero 0746 268112. “Significativo il fatto che la LILT Rieti – ha aggiunto – come associazione di volontariato può usufruire del beneficio del 5 per mille. Basta indicare al momento della dichiarazione dei redditi, nel settore previsto il codice fiscale 90006160577”.

In conclusione i rappresentanti della LILT hanno ringraziato tutti gli organi di informazione on line e cartacei per il loro costante appoggio.

consegna dei diplomi di partecipazione

Con la consegna dei diplomi di partecipazione si è concluso con pieno successo il 7° Corso di Cucina Preventiva organizzato dalla LILT (lega italiana per la lotta contro i tumori) Sezione Provinciale di Rieti in collaborazione con l’IPSSEOA.

Il corso, come i precedenti, è volto a diffondere una pratica culinaria capace di prevenire l’insorgenza tumorale che, com’è dimostrato, trova una facile strada con la cattiva alimentazione.

Dopo i saluti del presidente LILT dott. Enrico Zepponi la prima lezione, teorica, è stata tenuta dalla prof.ssa Giovanna Ridolfo, insegnante nello stesso Istituto, mentre le lezioni pratiche sono state predisposte e svolte dal prof. Daniele Cardellini. Hanno collaborato l’assistente di laboratorio Carola Serilli ed alcuni allievi. Tutti, insegnanti e partecipanti si sono impegnati per la preparazione di ottimi e salutari cibi.

Alla consegna degli attestati di partecipazione, effettuata dal vice preside Camillo Pietrolucci, il presidente Zepponi ha ringraziato tutti i partecipanti, insegnanti ed allievi; la prof.ssa Alessandra Onofri, dirigente dell’IPSSEOA - assente per impegni di lavoro - che ha messo a disposizione locali, personale e attrezzature; la dr.ssa Francesca Donati, Nutrizionista della LILT; i soci volontari Gianni Brunelli e Franco Scipioni che hanno curato in modo eccellente l’organizzazione.

 

Corso di cucina – corretti stili alimentari

Dalla teoria alla pratica

Il corso di cucina per l'apprendimento di corretti stili alimentari è passato dalla teoria alla pratica sotto la guida competente del professore-chef Daniele Cardellini, docente presso l'IPSSEOA di Rieti.

Già si vedono i primi risultati prodotti su ricette che il professore Cardellini ha messo a disposizione dei corsisti partecipanti.

 

Attività di medicina preventiva a Montopoli

E’ ripresa in pieno l’attività di medicina preventiva da parte della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) sul territorio provinciale grazie all’attività dei volontari e della Delegazione Sabina presieduta dal dr. Luciano Fabrizi.

A Montopoli la sessione operativa della dr.ssa Monica Rauco, accompagnata dal volontario Gianpietro Spadoni, si è svolta regolarmente con la visita dermatologica di circa trenta cittadini e cittadine. Hanno salutato la delegazione della LILT il sindaco Antimo Grilli ed il vice sindaco Valentina Alfei.

Le visite sono state effettuate nella sede dell’associazione Youngs at work messa gentilmente a disposizione dai responsabili.

Frattanto a Cantalupo la dr.ssa Margherita Giorgini prosegue l’attività de suo ambulatorio ginecologico dove vengono fatte anche le visite di prevenzione del tumore.

Infine mercoledì 27 febbraio quarta ed ultima seduta pratica del 7. Corso di cucina  in svolgimento presso l’Istituto Alberghiero che anche quest’anno ha visto una notevole partecipazione. 

Sessione operativa a Montopoli

Corso di Cucina – Prima lezione

Il 4 febbraio Giornata Mondiale per la lotta contro il cancro, promossa dall’UICC con la collaborazione dell’Organizzazione mondiale della Sanità, la Sezione reatina della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) a conferma della sua valida presenza sul territorio a tutela del principio della “prevenzione” ha dato il via al settimo Corso di Cucina.

L’iniziativa organizzata con la collaborazione dell’IPSSEAO ha ottenuto il consueto successo di partecipazione tanto che le iscrizioni hanno superato il numero di posti disponibili. La prima lezione, teorica, si è svolta nella sede di via dei Salici 65.

Il presidente della LILT dr. Enrico Zepponi ha portato il suo saluto ai presenti, in maggioranza donne, ma con una significativa partecipazione di uomini, sottolineando l’importanza della Giornata Mondiale che richiama tutti al concetto di prevenzione. “Con visite preventive e diagnosi precoce è possibile battere il cancro e ridurre fino a tre quarti dei tumori. Per questo è importante un corretto stile di vita  che passa per anche l’alimentazione. Di qui l’utilità del nostro corso di cucina”

A Loro volta i professori Giovanna Ridolfi e Daniele Cardellini si sono soffermati sulle varie problematiche di una corretta alimentazione e sulle tecniche per raggiungere buoni risultati.

Le lezioni pratiche si svolgeranno nelle cucine dell’IPSSEAO in via dei Salici nei giorni 11, 13, 20, 27 febbraio.

   

Giornata Mondiale contro il Cancro – Corso di Cucina Preventiva – settima edizione

Il 4 febbraio, lunedì prossimo, sarà la Giornata Mondiale contro il Cancro promossa dall’UICC sostenuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

La LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) sollecita le Sezioni provinciali e celebrare la ricorrenza che coincide, per la Sezione reatina, con una delle sue iniziative più significative: l’inizio del Corso di Cucina Preventiva giunto alla settima edizione.

“La Giornata Mondiale contro il Cancro – dice il presidente della LILT di Rieti dott. Enrico Zepponi – è un evento che coinvolge milioni di persone in tutto il pianeta e nello stesso tempo è l’occasione che ognuno di noi volontari ha di lottare, informarsi e prendere posizione per combattere una delle malattie più devastanti per l’umanità. Malattia che la nostra Sezione affronta tutto l’anno con le sue attività sanitarie e divulgative.

“Il titolo della campagna triennale- dice Zepponi - che parte oggi è “I am and I will” (Io sono e io voglio): un invito all’azione per un impegno personale per svolgere un’azione concreta per il futuro. Ciascuno di noi ha il potere di ridurre l’impatto del cancro sul mondo e quindi sulle persone che amiamo. E’ tempo di prendere un impegno personale.”

Con questo spirito prende il via il 7° Corso di Cucina organizzato dalla Sezione provinciale LILT di Rieti in collaborazione con l’Istituto Alberghiero Antonelli Costaggini (IPSSEOA) nel quadro del programma “Alimentazione e tumori”. Esso ha lo scopo di educare le abitudini alimentari e gli stili di vita secondo regole finalizzate alla prevenzione dell’insorgenza dei tumori.

La prof.ssa Giovanna Ridolfo curerà la parte teorica, mentre le lezioni pratiche saranno tenute dal prof.  Daniele Cardellini.

Il programma prevede: lezione teorica il 4 febbraio dalle 16 alle 18 nella sede sociale in via dei Salici 65; lezioni pratiche nei giorni 11, 13, 20, 27 febbraio dalle 14,45 alle 17,45 nelle cucine dell’Istituto Alberghiero di via dei Salici.

Grande partecipazione alla Cena sociale 2019 della Lilt di Rieti

A dimostrazione del consolidato inserimento nel contesto cittadino della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Sezione provinciale di Rieti, centinaia di iscritti e simpatizzanti hanno partecipato alla Cena sociale nel noto ristorante Da Valerio a Santa Rufina di Cittaducale.

Il Prefetto di Rieti, dr.ssa Giuseppina Reggiani ha portato personalmente il suo saluto. Tra i presenti il sindaco di Cittaducale Leonardo Ranalli.

Comprensibile la soddisfazione del presidente dott. Enrico Zepponi e dei suoi collaboratori il quale ha rivolto un sentito ringraziamento a tutti i presenti  sottolineando in modo particolare l’impegno dei medici e tecnici volontari che ha voluto nominare uno ad uno: Alberto Castellani, Maria Costanza Ciancarelli, Piero De Carli, Francesca Donati, Margherita Giorgini, Serenella Grassi, Mauro Marchili, Felice Patacchiola, Antonio Pietrovanni, Monica Rauco, Carmine Sicuranza, Mauro Tosoni, Matteo Muzzi, responsabile del Laboratorio Analisi Igea.

Il presidente ha evidenziato l’attività dei componenti il Consiglio direttivo e dei soci volontari senza la cui collaborazione la LILT non avrebbe raggiunto i traguardi attuali nella prevenzione delle malattie oncologiche.

La serata è stata allietata da un intervento canoro della piccola Elisa Zigliara, dieci anni, vincitrice, tra l’altro, delle finali del  Cantagiro svoltesi ad Assisi e che  attualmente frequenta il Nams di Rieti sotto la guida dei maestri Valentina Rossi e Luca Tosoni.

Applaudita l’esibizione della coppia di ballerini dell’Interamna Tango di Terni, Marco Renzicchi e Valentina Falcetelli, che insegnano ballo anche al Centro sociale di Rieti, e l’intermezzo cabarettistico di Giovanna Palomba, personalità sempre vicina alla LILT. Ovazione per il dott. Antonio Pietrovanni che ha recitato la poesia di Totò “La livella”. Una tombola popolare ha concluso la riunione.

 

 

 

 

Cena sociale Lilt 2019

Si prega di dare conferma di adesione alla Segreteria della Lilt, sez. provinciale di Rieti, entro il 22 gennaio 2019.

Il Presidente Enrico Zepponi ringrazia anticipatamente tutti coloro che parteciperanno.

Giornata della Prevenzione a Cantalupo – LILT sez. di Rieti

Pieno successo della giornata della Prevenzione svoltasi a Cantalupo nel quadro delle manifestazioni del Nastro Rosa promosse dalla LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Sezione provinciale di Rieti in collaborazione con l’ASL e l’Amministrazione del Comune sabino

Tale evento fa seguito al precedente realizzato a Rieti nei locali del Perseo e come quello ha avuto un grande successo di partecipazione popolare nel suo obbiettivo di raccogliere prenotazioni per: mammografia, diagnosi precoce del tumore del colon retto, screening del cervicocarcinoma.

Dato l’interesse dell’iniziativa, seguita personalmente dal dr. Mario Santarelli responsabile degli Screening dell’ASL, erano presenti i rappresentanti di vari Comuni della Sabina: con il Sindaco di Cantalupo Paolo Rinalduzzi, che ha fatto gli onori di casa, accompagnato dal vice sindaco Loredana Biagioni, e dal presidente del consiglio comunale, hanno partecipato il vice sindaco di Selci Elena Mancini, e l’assessore ai servizi sociali di Roccantica Nella Caporali.

L’organizzazione della manifestazione è stata curata dal presidente della Delegazione Sabina LILT dott. Luciano Fabrizi. La Sezione provinciale ha visto la presenza del presidente dott. Enrico Zepponi e dei soci Gianni Brunelli e Franco Scipioni.

Complessivamente sono state raccolte oltre 120 prenotazioni.

Soddisfatto il presidente della Delegazione Fabrizi il quale ha sottolineato l’interesse della Sabina per le iniziative LILT che avvicinano quelle popolazioni al servizio sanitario del capoluogo.

La Delegazione della Sabina intensifica attività di prevenzione

La Sezione di Rieti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i timori), unitamente alla Delegazione della Sabina intensifica la sua attività di medicina preventiva in provincia.

A Stimigliano tradizionale incontro con i cittadini per uno screening dermatologico della dottoressa Monica Rauco che, affiancata dall’infermiera Lucia Lintozzi, ha effettuato oltre 30 visite.

L’organizzazione è stata curata dall’assessore ai servizi sociali Cinzia Corsi con la collaborazione con il capogruppo di maggioranza Fabio Bischetti e il responsabile dei servizi finanziari Massimiliano Brignola.

L’Amministrazione comunale aveva provveduto a pubblicizzare ampiamente l’evento ottenendo un ottimo risultato.

Proseguendo la campagna del Nastro Rosa in collaborazione con ASL e ALCLI, la Lilt sarà presente il 1novembre a Cantalupo e il 17 novembre a Poggio Mirteto dove sarà ripetuta l’iniziativa già organizzata a Rieti per la raccolta delle prenotazioni per mammografia e screening del cervicocarcinoma; per la diagnosi precoce del tumore del colon retto, le provette saranno inviate direttamente dalla ASL al domicilio dei cittadini che si saranno prenotati.

Da sottolineare infine il notevole successo del corso di “Ginnastica dolce”, organizzato dalla LILT, che si tiene nella palestra dell’IPSSEOA nei giorni di martedì e venerdì.

Convegno del 17 ottobre 2018 – Sintesi degli interventi

Il 17 ottobre 2018, nella sala consiliare del Comune di Rieti, si è tenuto un convegno per la prevenzione del tumore della mammella e per altri screening relativi al pap test e alla ricerca del sangue occulto nelle feci.

Nel video di questa pagina web vengono riportati alcuni frammenti dei vari interventi.

Convegno “La Prevenzione non è solo un accessorio, pensiamoci insieme”

Nella splendida Sala Conferenze della Sabina Universitas, che ha accolto un pubblico numeroso e attento, si è svolto il Convegno “La Prevenzione non è solo un accessorio, pensiamoci insieme” organizzato dalla Sezione di Rieti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) in stretta collaborazione con l’ASL di Rieti e il patrocinio della Regione Lazio.

Dopo il benvenuto del dr. Daniele Mitolo, in rappresentanza della Sabina Universitas, i lavori sono stati aperti con la lettura della lettera di preghiere e auguri rivolti al presidente LILT dr. Enrico Zepponi da monsignor Lorenzo Chiarinelli, vescovo emerito, cui hanno seguito i saluti dello stesso presidente che ha illustrato l’impegno della LIlt reatina nel rinnovato spirito di collaborazione con l’Ente e le altre Associazioni di volontariato invitando i presenti di propagandare e partecipare all’iniziativa dell’Alcli “Camminata per la vita” in programma domenica prossima con appuntamento al Campo Scuola.

Il prof. Felice Patacchiola direttore UOC di ostetricia e ginecologia del De Lellis ha assunto il ruolo di moderatore e dopo aver sottolineato il contributo delle Associazioni e fatto riferimento all’importanza della ginecologia nella prevenzione, ha dato la parola al dr. Mario Santarelli responsabile Screening ASL il quale ha fornito un quadro esauriente degli screening oncologici e dei percorsi diagnostici anticipando la notizia della costituzione del Centro di coordinamento nella  nuova sede di Viale Matteucci. Esso prevede l’impiego di 20 operatori per screening e call center per far fronte alle richieste di diecimila donne l’anno, sottolineando l’impegno dell’operatrice Annalisa Aureli.

Successivamente il dr. Gabriele Di Mario, psicologo e sessuologo, collaboratore a Rieti dell’Ente Nazionale Sordi, ha parlato della prevenzione della malattia, delle necessità di combattere lo stress con una terapia psicologica per la consapevolezza,  invitando quindi i presenti ad un piccolo esercizio di rilassamento.

A riassumere i temi della serata l’appassionato intervento del Direttore generale ASL di Rieti dr.ssa Marinella D’Innocenzo che ha ringraziato le associazioni di volontariato, in modo particolare LILT e ALCLI, invitandole a dare continuità alla loro azione per tutto l’anno e anticipando la notizia dell’apertura a Poggio Mirteto di un ambulatorio di “Medicina narrativa”, da promuovere anche a Rieti.

Ha concluso i lavori il vicepresidente Flavio Fosso il quale ha assicurato che le associazioni già lavorano tutto l’anno, ha salutato la presidente dell’Alcli Santina Proietti, presente in sala, rinnovando l’invito a partecipare alla “Camminata per la vita”

LILT E ASL INSIEME PER LA PREVENZIONE

Diecine di cittadini si sono avvicinati molto interessati al tavolo per la Prevenzione delle malattie oncologiche - situato nei locali del Centro commerciale Perseo - e predisposto dai volontari della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) e dal personale medico e paramedico della ASL (Azienda Sanitaria locale), iniziativa promossa nell’ambito del programma Nastro Rosa della Lega.

Scopo dell’evento – organizzato unitamente da ASL e LILT - raccogliere prenotazioni per mammografia, distribuzione di provette per la diagnosi precoce del tumore del colon, retto informazioni e prenotazioni per screening del cervicocarcinoma.

Per la LILT, che a sua volta ha ricevuto numerose adesioni, sono intervenuti il presidente dr. Enrico Zepponi, la dirigente Marcella Della Pella, i volontari Gianni Brunelli, Filippo Orlandi, Tiziana Turani.

A raccogliere prenotazioni per i diversi settori della ASL erano presenti: per il reparto di gastroenterelogia, il dr. Alessandro Gigliozzi, le infermiere Pamela De Sanctis, Domenica Gallina; per il reparto di Coordinamento Screening del dr. Mario Santarelli, l’infermiera Annalisa Aureli con la collaborazione dell’ostetrica Roberta Pietraforte.

Sono state rilasciate numerosissime prenotazioni per mammografia e screening del cervicocarcinoma, procedendo anche alla distribuzione di diecine di provette sia per la prevenzione del colon e conferma della validità dell’iniziativa che la cittadinanza ha compreso ed accettato.

Soddisfazione dei volontari e del personale medico e paramedico che hanno visto premiato il loro impegno.

LILT RIETI – PROGRAMMAZIONE OTTOBRE ROSA 2018

Sotto la presidenza del dott. Enrico Zepponi, nella sede sociale di via dei Salici 65, si sono riuniti i componenti del Direttivo e del Consiglio di presidenza della Sezione di Rieti della LILT (Lega Italiana per la lotta contro i tumori) per programmare l’”Ottobre Rosa” la manifestazione - presentata in questi giorni in sede nazionale - che vuole fortemente promuovere la prevenzione dei tumori al seno.

Erano presenti con il presidente Enrico Zepponi, il vicepresidente Flavio Fosso, Marcella Della Penna, Gianni Brunelli, Filippo Orlandi, Franco Scipioni, Tiziana Turiani, Franco Vecchi, i quali dopo approfondita discussione hanno approvato un programma di massima.

Nel mese di ottobre saranno organizzati tre banchetti (due a Rieti e uno in provincia, questo a cura della Delegazione della Sabina di cui è presidente Luciano Fabrizi) in collaborazione con l’ASL che con proprio personale raccoglierà adesioni per mammografia, pap-test, sangue occulto; un Convegno il cui tema sarà “Prevenzione del tumore alla mammella e Prevenzione della malattia e mantenimento della salute secondo la prospettiva biopsichico e sociale”.

In piazza Cesare Battisti sarà esposto lo stendardo della Lilt, mentre all’Amministrazione comunale sarà chiesta l’illuminazione dei monumenti del Centro.

Frattanto prende il via il Corso di Ginnastica dolce per gli iscritti alla Sezione, che si svolgerà nella palestra dell’Ipsseoa dal 2 ottobre al 7 giugno 1919 per un totale di settanta ore.

In vista della ripresa dell’attività dell’Ambulatorio Solidale, in segreteria -  telefonando al n. 0746 205577 - è possibile prenotarsi alle visite per la prevenzione del melanoma, del tumore di prostata, orecchio naso e gola, apparati uro-genitale, apparato digerente, e della pelle.

elezione dottor Francesco Schittulli

Con votazione plebiscitaria, il dottor Francesco Schittulli è stato confermato alla Presidenza della Lega Italiana per la Lotta contro i tumori, nel corso dell’Assemblea Nazionale delle Sezioni provinciali che si svolta all’Hotel Marriot di Roma.

All’Assemblea erano presenti di rappresentanti di 96 su 101 e tra questi il vice presidente della Sezione di Rieti cav. Flavio Fosso. Alla proclamazione dell’eletto si è levato un lungo applauso a dimostrazione della stima e dell’affetto che tutti i componenti della Lilt nutrono per il presidente.

Subito dopo il vice presidente Fosso ha porto a Schittulli i saluti del presidente reatino Enrico Zepponi assente per un precedente irrinunciabile impegno. Fosso ha illustrato al presidente Nazionale i progressi e l’impegno della sezione reatina che ora ha un notevole seguito in città e in provincia.

Successivamente l’Assemblea ha proceduto all’elezione dei rappresentanti delle tre zone geografiche in cui la Lilt ha suddiviso il territorio nazionale.

Per il Centro è risultato eletto il dott. Francesco Domenico Rivelli di Bologna, per il Nord il dott. Marco Alloisio di Milano, per il Sud l’avv. Concetta Stanizzi, di Catanzaro, tutti praticamente all’unanimità.

campagna della prevenzione delle malattie oncologiche

Battendo la formazione della Polizia Penitenziaria con il punteggio di 4-0, l’IVS Italia si è aggiudicata l’edizione 2018 del quadrangolare calcistico intitolato “In campo per la solidarietà”. La  manifestazione sportiva era volta a diffondere la campagna della prevenzione delle malattie oncologiche portata avanti dalla Sezione reatina della LILT (Lega italiana per la lotta di tumori).

Le squadre degli Amici della Domenica e del Comune si sono classificate rispettivamente al terzo e al quarto posto. Le partite sono state giocate sul campo dell’Impianto sportivo Aria Sport nel complesso del Pattinodromo davanti ad un pubblico numeroso ed appassionato tra cui spiccava la presenza del vice sindaco Daniele Sinibaldi. Il consigliere con delega allo Sport Roberto Donati ha inviato i suoi saluti non avendo potuto essere presente per un impegno istituzionale.

La Coppa alla squadra vincitrice è stata consegnata a Marco Consorti dal Dirigente della Sezione Lilt Franco Vecchi che ha ringraziato gli organizzatori per aver voluto costruire un rapporto duraturo con l’Associazione impegnata volta a diffondere la pratica della prevenzione.

A sua volta Franco Consorti, a nome dell’organizzazione della manifestazione ha ringraziato tutti coloro che hanno dato il loro apporto, sia in campo sia sugli spalti assicurando che l’anno prossimo il Quadrangolare sarà ancora migliorato.

Da sottolineare il prezioso intervento del dr. Alberto Castellani della Lilt, volontario del servizio di intervento sul campo, che ha prontamente portato le cure del caso ad un giocatore rimasto infortunato.

 

Prevenzione mediante il moto e corretti stili di vita

Prosegue intensa l’attività della Sezione provinciale della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori di Rieti.

Nel quadro della promozione della prevenzione mediante il moto e corretti stili di vita la Sezione sta offrendo il suo appoggio a varie manifestazioni sportive. Così oggi 7 luglio nell’Impianto sportivo Aria Sport del pattinodromo si giocherà un Quadrangolare di Beneficienza con la partecipazione di quattro squadre Comune di Rieti Polizia Penitenziaria, IVS Italia, Amici della Domenica. L’organizzatore Marco Consorti ha sottolineato l’efficacia della collaborazione con la LILT giunta al quarto anno.

Anche nel corso della manifestazione ciclistica organizzata dalla Riding Rieti sono stati presi contatti con il responsabile Paolo Ferri per una più marcata collaborazione per il futuro.

Frattanto prosegue intensa l’attività dell’ambulatorio itinerante in collaborazione con la Delegazione della sabina della stessa LILT, di cui è presidente il dr. Luciano Fabrizi. Organizzata personalmente dall’assessore ai Servizi Sociali Monia Leti si è svolta una seduta di visite preventive del melanoma. Numerosissime persone soprattutto donne si sono sottoposte ad un’accurata visita della dottoressa Monica Rauco.

Nell’ambulatorio di via dei salici 65 si stanno concludendo gli ultimi cicli di visite prima dell’interruzione estiva.

 

Campagna informativa per la prevenzione dei tumori maschile – Proteggiti dai colpi bassi

La Lega Italiana per la Lotta i tumori ha indetto per il 14 giugno una “Campagna informativa per la prevenzione dei tumori maschile” dal nome “Proteggiti dai colpi bassi” rivolta agli uomini. Si tratta in pratica di una campagna per la prevenzione del tumore della prostata, invitando tutti gli interessati a rivolgersi alla Sezioni provinciali.

Allo scopo di partecipare attivamente ad un’iniziativa tanto importante, la Sezione provinciale di Rieti, in via dei Salici 65 sarà aperta nel pomeriggio del 14. Nel suo ambulatorio sarà presente il dott. Piero De Carli primario urologico del San Camillo. Il laboratorio Igea resta a disposizione di soci Lilt e non per il PSA gratuito.

Nei giorni scorsi nella stessa sede provinciale nel corso di un’affollata assemblea il presidente dott. Enrico Zepponi ha presentato ai soci e agli ospiti i professionisti che si sono messi a disposizione della Sezione LIlt per svolgere la loro attività volontaria e gratuita.

La manifestazione coordinata dal vice presidente Flavio Fosso dopo l’introduzione del presidente Zepponi ha avuto come speciale moderatrice la dr.ssa Maria Grazia Morandi dirigente medico UOC oncologia medica.

L’assessore comunale avv. Giovanna Palomba ha portato i saluti dell’Amministrazione, dichiarandola attenta alle esigenze del volontariato.

La dr.ssa Morandi, dopo aver svolto un’ampia relazione, ha invitato i dottori volontari ad illustrare le proprie specializzazioni. La psicologa dr.ssa Maria Costanza Ciancarelli ha parlato dello sportello di ascolto per malati oncologici e di colloqui di supporto psicologico; la biologa nutrizionista dr.ssa Francesca Donati ha illustrato i corretti stili alimentari per prevenire i tumori; il dott. Carmine Sicuranza ha parlato di tecniche di rilassamento, omeopatia, fitoterapia, nutrizione in oncologia agopuntura applicate alla prevenzione.

Infine il presidente ha parlato dei risultati raggiunti e della grande attività svolta nel mese di giugno sia nell’ambulatorio sezionale sia in quello itinerante.

 

Prevenzione oncologica negli ambienti sportivi – LILT sez. provinciale di Rieti

La necessità di una sempre più ampia conoscenza dell’importanza della Prevenzione oncologica negli ambienti sportivi è stata confermato dalla LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Sezione provinciale di Reti che, dopo l’accordo raggiunto con il referente Paolo Ferri molto sensibile all’argomento, è stata presente con i propri rappresentanti alla Terminillo Marathon sia come partecipanti (Gianni Brunelli, classificatosi al sesto posto) sia come propagandisti (Franco Scipioni) per la distribuzione di materiale illustrativo e raccolta di iscrizioni.

Alla Terminillo Marathon hanno partecipato ben 700 ciclisti che hanno coperto un percorso bellissimo da Leonessa a Cittareale quindi ritorno a Vallonina e salita al Terminillo con arrivo s Pian De Valli.

“Abbiamo trovato grande apertura con Carlo Ferri e l’intera dirigenza della Maratona – spiega Gianni Brunelli – che troverà altri sviluppi nel corso delle prossime iniziative. Va tenuto conto che con il Circuito Fantabici sono state già disputate numerose corse nell’Italia Centrale.

“Abbiamo trovata molta comprensione tra gli sportivi – aggiunge Franco Scipioni – anche per l’impegno che sta ponendo la Lilt per contrastare l’insorgenza dei tumori di specifico genere maschile. Molte sono state le iscrizioni raccolte, tenendo conto che la nostra Associazione assicura, tramite il laboratorio Igea, esame gratuito del PSA. E altre iniziative seguiranno”.

 

LE VACCINAZIONI – CONFERENZA A CASPERIA

La complessa problematica della vaccinazione è stata affrontata nel corso di una conferenza organizzata in collaborazione tra il Comune di Casperia, L’Istituto comprensivo dello stesso Comune, e la Sezione provinciale della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori).

La manifestazione si è svolta nell’aula magna dell’Istituto e vi hanno partecipato la dr.ssa Giuseppina Bartolomei del Dipartimento della Prevenzione dell’Asl di Rieti, relatrice, l’assessore ai servizi sociali del comune di Montasola Monia Leti, la consigliera comunale del Comune di Casperia Roberta Gennari. Per la Lilt erano presenti il vice presidente Flavio Fosso, il presidente della

Delegazione Lilt della Sabina Luciano Fabrizi, il socio Franco Scipioni. Ha assistito ai lavori il vice preside dell’Istituto prof. Toni Milardi.

Partendo dal tema della Conferenza “Se ti ami ti vaccini “, la dr.ssa Bartolomei ha svolto un’interessante relazione che ha affrontato svariati temi, sottolineando quelli più attuali (la recrudescenza del morbillo) sui risultati ottenuti negli anni (sconfitta della poliomielite) sulla necessità di tenere sempre alta la guardia in conseguenza della mondializzazione dovuto al turismo e allo spostamento di cose e persone.

La conferenza si è conclusa con un approfondito dibattito cui hanno partecipato molti del pubblico presente.

 

Borbona e Montelibretti – Iniziative di prevenzione oncologica con la Lilt sez. provinciale di Rieti

Nell’aula magna dell’ex scuola Domenico Lopez si è svolta l’assemblea pubblica indetta dall’Amministrazione Comunale di Borbona per illustrare alla cittadinanza le iniziative finalizzate alla Prevenzione delle malattie oncologiche da realizzare con la LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Sezione provinciale di Rieti, con cui la stessa amministrazione ha sottoscritto un’apposita convenzione.

L’assemblea è stata presieduta dal sindaco Maria Antonietta Di Gaspare accompagnata dal vice sindaco Ezio Focaroli e dall’assessore ai Servizi Sociali Maurizio Pasqualucci che ha provveduto all’organizzazione.

In rappresentanza dei Comuni vicini presente il consigliere comunale di Posta, signora Paola Angelini, delegata ai Servizi sociali di quella amministrazione. Tra il pubblico l’ex sindaco di Borbona, Fabrizio Di Muzio,

Per la Lilt erano presenti il presidente Enrico Zepponi ed il vice presidente Flavio Fosso.

Il presidente Zepponi ha illustrato le iniziative portate avanti dalla Sezione reatina sia nel capoluogo che in Sabina dichiarandosi soddisfatto della possibilità offerta dall’Amministrazione borbontina di allargare la zona operativa nella valle del Velino interessando anche gli altri comuni del territorio. L’assemblea si è conclusa dopo un ampio dibattito che ha dimostrato l’interessa dei presenti, soprattutto donne.

Frattanto su sollecitazione dell’assessore alla Sanità del Comune di Montelibretti, Claudia Montanari, il presidente della Sezione provinciale della Lilt Enrico Zepponi accompagnato dal vice presidente Flavio Fosso e dal socio Franco Vecchi, hanno avuto un incontro con il sindaco Luca Branciani e lo stesso assessore.

Nel corso della riunione si è concordato di inserire anche il territorio di Montelibretti nell’ambito delle attività della LILT Rieti superando le difficoltà conseguenti al fatto che quel Comune fa parte della provincia romana. Nella foto l'intervento del sindaco Di Gaspare con l'assessore Pasqualucci, Zepponi, Fosso.

 

GIORNATA MONDIALE SENZA TABACCO 2018

Combattere il fumo, attivo e passivo è il primo passo della prevenzione, unica arma infallibile contro le malattie croniche" (Beatrice Lorenzin)

   Conferenza Pubblica Sala Consiliare Comune di Rieti, 31 Maggio 2018 – ore 16:30

             Vi dispiace se non fumo? “Groucho Marx”

Moderatori: Dott.  Angelo Toni, Dr.ssa Rosella Pacifico

Introduzione e saluti delle autorità:

Sindaco di Rieti, Direttore Generale ASL Rieti, Direttore Sanitario ASL Rieti

Direttore Dipartimento di Salute Mentale  ASL Rieti

Interventi:

  • ssa Rosella Pacifico: Il Progetto Regionale “Lazio libero dal fumo”
  • ssa Felicetta Camilli: Ma quanti siamo a fumare….e perché?
  • ssa Francesca Santilli:  Epidemiologia dei tumori  fumo correlati     nella Provincia di Rieti
  • ssa Donatella Mancini: Uomini e Donne…..uguali ma diversi
  • Luigi Bellagamba: Sport  e fumo
  • Enrico Zepponi:  Insieme ce la possiamo fare

Coordinamento interregionale delle sezioni periferiche

Nella sede della Sezione provinciale di Roma della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori), in via Nomentana, si è svolta la riunione per il Coordinamento interregionale delle sezioni periferiche promossa dalla direzione nazionale.

Con il presidente nazionale dott. Francesco Schittulli erano presenti Francesco Rivelli, Coordinatore regioni centrali e membro del direttivo nazionale, Alfredo Cecconi coordinatore regionale del Lazio, Norberto Venturi presidente Lilt Frosinone, Rita Salvatori vicepresidente Lilt Latina, Antonio Rulli presidente Lilt Perugia ed un rappresentante della Sezione di Terni. Per la Sezione reatina hanno partecipato il presidente Enrico Zepponi e il vicepresidente Flavio Fosso.

Dopo gli interventi iniziali del coordinatore Cecconi, di Rivelli, Morello e Rulli ha preso la parola il presidente Schittulli il quale anche in relazione alle prossime elezione per il rinnovo delle cariche nazionali ha illustrato i risultati raggiunti e le convenzioni che il nuovo direttivo dovrà sottoscrivere. In questo quadro ha sottolineato la necessità della sempre maggior responsabilizzazione dei coordinatori regionali nei rapporti con le sezioni da mettere sempre più in contatto tra loro.

Seconda Convocazione assemblea

Il 20 aprile nella sede sociale di via dei Salici 65 alle ore 16,30 si svolgerà, in seconda convocazione, l’Assemblea ordinaria dei soci della Sezione di Rieti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) per l’ “Approvazione del bilancio d’esercizio 2017, corredato dalla relazione del Consiglio Direttivo e dalla relazione del Collegio Provinciale dei Revisori”.

Il presidente dott. Enrico Zepponi, auspicando una notevole partecipazione di soci ha voluto sottolineare i buoni risultati ottenuti nell’anno trascorso.

“Desidero ringraziare i medici volontari che hanno reso possibili l’ambulatorio di via dei Salici e quello itinerante, i componenti del direttivo e tutti i soci collaboratori che hanno preso parte a varie manifestazioni di propaganda della medicina preventiva. Un caldo ringraziamento va anche alla Delegazione sabina e al suo presidente dr. Luciano Fabrizi.

Un grande saluto va agli Enti alle Aziende e alle Persone che ci hanno dato il loro sostegno”.

“Sono certo – conclude - che nell’anno in corso otterremo risultati ancora più soddisfacenti”.

LA LILT A FAVORE DELL’APPELLO PER UN NUOVO OSPEDALE

Da qualche tempo il problema dell’Ospedale de Lellis è al centro dell’interesse dell’opinione pubblica. Il dibattito verte su un quesito semplice: ristrutturare la struttura esistente o costruire un ospedale nuovo?

Sindacati, associazioni, tecnici stanno prendendo posizione. Rilevante quella dei responsabili del Dipartimento di Medicina, Chirurgia, Emergenza ed Accettazione, dei Servizi e delle Professioni Sanitarie dell’Ospedale de Lellis, e dei responsabili dei Distretti e delle Strutture Amministrative e Tecniche della ASL.

In un appello per una sanità migliore essi sostengono che “all’unanimità vengono espressi dubbi e perplessità circa la reale utilità per l’ospedale e la sanità reatina di opere che porteranno notevoli disagi a paziente e operatori ridurrebbero la piena funzionalità dei servizi per i prossimi anni con una facile e prevedile riduzione dell’offerta sanitaria”.

L’appello così prosegue. “L’Ospedale San Camillo de Lellis, progettato e realizzato circa 60 anni orsono, non risponde più, anche per le previste opere di ristrutturazione, alle esigenze di una moderna medicina con una logistica ospedaliera non più adatta alla realizzazione di percorsi clinici utili ed efficaci peri pazienti”.

Successivamente i firmatari “auspicano fortemente che i finanziamenti stanziati per la ristrutturazione, fatte salve le opere urgenti già deliberate, vengano utilizzati per la realizzazione di un nuovo moderno complesso ospedaliero” e concludono sperando con forza “che le realtà operanti sul territorio, la politica, le figure istituzionali, gli ordini professionali, tutti i soggetti interessati e la cittadinanza operino a sostegno alla proposta degli operatori della sanità nell’interesse comune di avere un ospedale moderno, adeguato alle esigenze della provincia”.

In merito a quanto sopra il presidente della Sezione provinciale della LILT dott. Enrico Zepponi ha così dichiarato : “L’appello dei dirigenti dell’ospedale De Lellis e della ASL pone all’opinione pubblica reatina un problema importante. Personalmente ed anche a nome della Lilt sono convinto che essi siano nel giusto. Per questo sottoporrò i documento all’approvazione dell’Assemblea degli iscritti in programma il prossimo 20 aprile”.

 

 

Articoli del Messaggero e del Corriere di Rieti

Rieti, arriva anche a Borbona la campagna per la medicina oncologica preventiva della Lilt

di Fabiana Battisti

RIETI - La medicina oncologica preventiva, promossa dalla Lilt, cerca di diffondersi ad ampio raggio sul vasto territorio provinciale. La campagna di promozione, spingendosi oltre la già raggiunta Sabina, approda a Borbona. Con la finalità di diffusione del concetto e delle attività di prevenzione, il presidente della sezione di Rieti Lilt-Lega italiana per la lotta contro i tumori - Enrico Zepponi e il vice presidente Flavio Fosso, accompagnati dal responsabile dell’Igea Matteo Muzzi, fautore dei contatti con l'amministrazione, sono stati ricevuti nella sede del Comune di Borbona dal sindaco, Maria Antonietta di Gaspare, e dall’assessore ai Servizi Sociali, Maurizio Pasqualucci .

Nel corso dell’incontro il presidente Zepponi ha illustrato le attività della Lilt evidenziando la risposta positiva della partecipazione in Sabina, evidente sintomo dell'ultilità del servizio per il territorio. L’assessore Pasqualucci, dopo aver espresso l’interesse dell’Amministrazione di Borbona per quanto esposto da Zepponi, ha proposto il coinvolgimento anche degli altri comuni della Valle del Velino. Ad oggi questi risultano ancora tutti gravemente afflitti dalle problematiche del post sisma.

Lunedì 2 Aprile 2018 -

 

Riunione svoltasi nell’Aula consiliare del Comune di Cantalupo

Nel corso di un’intensa riunione svoltasi nell’Aula consiliare del Comune di Cantalupo ben dieci Comuni del territorio sabino hanno rinnovato l’impegno di collaborazione per la medicina preventiva con la Sezione reatina della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori).

Alla riunione  hanno partecipato, Loredana Biagioni, vice sindaco di Cantalupo, Roberta Gennari consigliere comunale di Casperia, Nella Caporali. Assessore ai Servizi sociali del Comune di Roccantica, Eliana Mancini, consigliere comunale di Selci, Michela Enei, consigliere comunale di Tarano, Cristina Rinaldi, assessore alla Cultura del Comune di Poggio Mirteto, Barbara Oliva dipendente del Comune di Stimigliano. La Lilt era rappresentata dal presidente dott. Enrijco Zepponi, dal vice presidente cav. Flavio Fosso, dal dr. Luciano Fabrizi responsabile della Delegazione sabina LILT che ha coordinato ilavori.

Nel corso della riunione, constatata la validità dell’iniziativa che ha portato la medicina oncologica preventiva sul territorio della Sabina, sono stati valutati i vari punti di contatto e gettate le basi con una sempre maggiore ed efficace collaborazione.

I comuni attualmente collaborativi sono Casperia, Roccantica, Cantalupo, Stimigliano, Montopoli, Montasola, Mompeo, Tarano, Selci, Poggio Mirteto.

“banchetto illustrativo” all’interno del Centro commerciale Perseo

Con l’esposizione di un “banchetto illustrativo” all’interno del Centro commerciale Perseo si è conclusa la Settimana oncologica promossa dalla Lilt nazionale alla quale ha partecipato la Sezione reatina.

Il banchetto è servito per far conoscere ad un più vasto pubblico l’attività della Lilt e ha avuto un buon successo com’è dimostrato dalla numerose iscrizioni di cittadini interessati. All’attività del banchetto con i dirigenti Enrico Zepponi,presidente, Flavio Fosso, vice presidente, Marcella Della Penna, dirigente, hanno contribuito i soci Daniela Acuti, Franco Scipioni, Franco Vecchi.

Nell’occasione il presidente Zepponi ha presentato la dr.ssa Maria Costanza Ciancarelli che curerà lo Sportello di ascolto per malati oncologici (colloqui di supporto psicologico).

L’attivita del “banchetto” ha concluso una settimana che la visto la Sezione impegnata in una Conferenza sui danni del fumo nella sede del Liceo Scientifico proposta dalla prof. Antonietta Vipraio Tiberti (250 partecipanti); attività dell’ambulatorio itinerante a Colle Di Tora in collaborazione con l’UILP (prelievi di sangue per l’esame PSA effettuati dal laboratorio IGEA); inaugurazione di un ambulatorio ginecologico, curato dalla dr.ssa Margherita Giorgini, nel Comune di Cantalupo.

Ambulatorio di medicina preventiva ginecologica organizzato dalla Lilt

CANTALUPO IN SABINA

Nel quadro della settimana oncolo­gica, promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori ( 17 - 25 marzo), la sezione provinciale di Rie­ti e la delegazione della Sabina della stessa Lilt hanno organizzato nel Co­mune (viale Verdi 3C), un ambulato­rio di medicina preventiva nell'ambi­to della ginecologia. L'ambulatorio è curato dalla dr.ssa Margherita Giorgini, specializzata nel settore. In futuro la dr.ssa Giorgini sarà presen­te in sede, per svolgere il suo lavoro, il secondo sabato di ogni mese.

All'i­naugurazione dell'ambulatorio hanno partecipato il sindaco di Cantalu­po, Paolo Rinalduzzi , con la vice sin­daco, Loredana Biagioni, il presiden­te della Lilt di Rieti, dott. Enrico Zepponi, con il vice presidente, Fla­vio Fosso, e con il socio dott. Franco Scipioni, e il responsabile della delega­zione sabina dott. Luciano Fabrizi.

Nel corso della settimana sono state programmate altre iniziative, ad ini­ziare da ieri con un ambulatorio itine­rante a Colle di Tora, in collaborazio­ne con l'Uilp, dove sono stati effet­tuati prelievi, dal Laborato­rio lgea di Rieti per la prevenzione del tumore alla prostata; venerdì 23 marzo, invece, banchetto di propaganda al Centro commerciale Perseo.

La conferenza sul fumo proposta dalla socia Anto­nietta Vipraio Tiberti (al liceo scienti­fico presenti circa 250 studenti) è sta­ta invece anticipata alla mattinata del 15 per motivi organizzativi.

Settimana oncologica promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori

Nel quadro della settimana oncologica promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (17 – 25 marzo), la Sezione provinciale di Rieti e la Delegazione della Sabina hanno organizzato nel Comune di Cantalupo, in viale Verdi 3C un ambulatorio di medicina preventiva nell’ambito della ginecologia. L’ambulatorio è curato dalla dr.ssa Margherita Giorgini, specializzata nel settore. In futuro la dr.ssa Giorgini sarà presente in sede, per svolgere il suo lavoro, il secondo sabato di ogni mese.

All’inaugurazione dell’ambulatorio hanno partecipato il Sindaco di Cantalupo Paolo Rinalduzzi, con la vice sindaco Loredana Biagioni, il presidente della LILT di Rieti dott. Enrico Zepponi con il vice presidente Flavio Fosso e con il socio dott.Franco Scipioni, il responsabile della Delegazione Sabina dott. Luciano Fabrizi.

Nel corso della settimana si susseguiranno altre iniziative: 20 marzo ambulatorio itinerante a Colle di Tora in collaborazione con l’Uilp. Saranno effettuati dal Laboratorio Igea prelievi per la prevenzione del tumore alla prostata;  23 marzo banchetto di propaganda al Centro commerciale Perseo.

La conferenza sul fumo proposta dalla socia collaboratrice Antonietta Vipraio Tiberti (al liceo scientifico presenti circa 250 studenti) è stata tenuta nella mattinata del 15 per motivi organizzativi.

Concluso con pieno successo il 6° Corso di cucina organizzato dalla LILT

Si è concluso con pieno successo il sesto Corso di cucina organizzato dalla LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) in collaborazione con l’IPSSEOA che ha messo a disposizione strutture, insegnanti e assistenti.

Quest’anno per motivi organizzativi si sono svolte prima le lezioni pratiche e in chiusura la lezione teorica tenuta dal prof. Daniele Cardellini, insegnante IPSSEOA, dalla dott.ssa Francesca Donati, biologa nutrizionista  (La dieta mediterranea tra passato e presente e regole per una sana alimentazione) e dal dr. Carmine Sicuranza, medico nutrizionista olistico specialista in medicina naturale (Origine del tumore, fattori determinanti a favorenti, alimenti terapeutici).

La lezione si è tenuta nella sede della LILT di Rieti in via dei Salici 65 coordinata dal vice presidente Flavio Fosso con la collaborazione dei soci Gianni Brunelli, Franco Scipioni e Franco Vecchi.

Al termine dei lavori, il vice presidente Fosso ha ringraziato tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita dell’iniziativa con particolare riguardo per la dirigente scolastica prof.ssa Alessandra Onofri che con la sua disponibilità l’ha resa realizzabile, quindi alle presenti è stato consegnato il tradizionale Diploma di partecipazione.

 

LILT: successo di pubblico per la pièce “Donne in agitazione Permanente”

Come tradizione nella Sala 1 del Multisala Moderno  la compagnia teatrale “Linea di Confine” ha messo in scena la pièce “ Donne in agitazione Permanente” di M. Cresta. Lo spettacolo è stato organizzato in collaborazione con la Sezione provinciale della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) di Rieti ed ha avuto un ottimo successo di pubblico sia nella seduta pomeridiana che in quella serale.

Il procuratore della Compagnia  Stefano Sgarzi ha espresso tutta la sua soddisfazione “Il pubblico reatino ha risposto con il consueto affetto – ha detto – e questo avviene da molti anni. Con il nostro lavoro contribuiamo all’attività benefica della Sezione reatina della Lilt nel cui nome vendiamo i biglietti e cui va quindi il nostro appoggio. Ringrazio con l’occasione regista e attori che si sono impegnati con tutta la loro professionalità”.

A loro volta il vice presidente della Lilt Flavio Fosso le componenti del direttivo prof. Marcella Della Penna e avv. Barbara Pelagottti hanno ringraziato il pubblico in sala che con la sua presenza contribuisce in modo fattivo all’attività dell’Associazione esprimendo a Stefano Sgarzi e a tutta la compagnia il loro apprezamento per l’attività che svolgono a favore della LILT Rieti.

Corso di cucina 2018 organizzato dalla LILT – Sezione provinciale di Rieti

E’ iniziato il Corso di cucina 2018 organizzato dalla Sezione di Rieti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) in collaborazione con l’Ipsseoa "Costaggini" di Rieti.

Sotto la guida del prof. Daniele Cardellini si svolta, nelle nuove cucine dell’Istituto, la prima lezione pratica che ha visto le diciannove “allieve” cimentarsi con la realizzazione di pietanze sane in grado di offrire gusto e prevenzione dai rischi di tumore causati dall’alimentazione.

I saluti del presidente dott. Enrico Zepponi, assente per motivi personali, sono stati portati alle partecipanti al corso dal vice presidente Flavio Fosso e dal consigliere Gianni Brunelli.

Il corso, che si concluderà il 16 febbraio, prevede altre due lezioni pratiche ed una teorica, quest’ultima nella sede sociale.

Frattanto è in pieno svolgimento l’attività sanitaria. Nel quadro dell’azione  dell’Ambulatorio itinerante  la dottoressa Monica Rauco accompagnata dal  consigliere Franco Vecchi è stata ricevuta a Selci dalla consigliera ai servizi sociali di quel Comune Eliana Mancini e dal responsabile della Delegazione Sabina della Lilt.

Nei locali del Centro Sportivo ha effettuato 21 visite per la Prevenzione del melanoma ad altrettanti cittadini e cittadine.

Nella sede di via dei Salici nella giornata di giovedì si è svolta la seduta di visite di prevenzione del tumore interessante l’apparato uro-genitale a cura del dott. Piero De Carli.

  

CENA SOCIALE DI BENEFICIENZA 2018

Iscritti, simpatizzanti, medici volontari, dirigenti della Sezione provinciale di Rieti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) si sono ritrovati numerosissimi (diecine e diecine di persone, con larga partecipazione di cittadini di Grotti, Santa Lucia di Fiamignano, diversi centri della Sabina) al Ristorante da Valerio di Santa Rufina per l’annuale Cena Sociale di Beneficienza in occasione della ripresa totale dell’attività dopo l’interruzione natalizia.

Con il presidente dott. Enrico Zepponi, i componenti il direttivo ed i collaboratori del Consiglio di presidenza, tra gli ospiti erano presenti l’assessore avv. Giovanna Palomba in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, con l’assessore alla cultura prof. Gianfranco Formichetti, il consigliere Regionale Daniele Mitolo, la presidente dell’Alcli Santina Proietti, il presidente del Rotary Club ing. Gianluca Giovannelli, molti medici tra cui i volontari che rendono possibile l’attività dell’Ambulatorio della Solidarietà e di quello itinerante.

Dopo il saluto ai presenti della Dirigente prof. Marcella Della Penna, il presidente Zepponi ha illustrato brevemente l’attività svolta dalla Sezione nel 2017 ed anticipato i programmi dell’anno appena iniziato ringraziando tutti che con la loro presenza hanno contribuito a raccogliere fondi indispensabili per la continuazione dell’attività.

In risposta hanno porto i loro saluti l’assessore Palomba, il consigliere Mitolo ed il presidente Giovannelli, che ha consegnato anche un contributo particolare del Rotary Club di cui molti soci erano presenti in sala.

La serata si è svolta in un clima di grande familiarità. Intermezzo spettacolare e divertente l’esibizione del Balletto di Flamenco della scuola Studio Danza Movimento In, la recita della poesia “La livella” da parte del dott. Antonio Pietrovanni e un duetto in vernacolo degli avvocati Giovanna Palomba e Luigi Colarieti che è stato apprezzato ed applauditissimo.

 

cena sociale 2018

Si invitano gli iscritti e non iscritti a partecipare numerosi.
Le adesioni dovranno essere comunicate alla Segreteria LILT entro e non oltre il 16 gennaio 2018

“Novembre celeste” dedicato alla prevenzione tumori al maschile

Nel quadro delle manifestazioni del "Novembre celeste" mese dedicato dalla LILT (Lega Italiana per la lotta contro i tumori) alla prevenzione dei tumori al maschile si è svolto nell aula consiliare del Comune di Borgorose un convegno organizzato dalla sezione di Rieti della LILT e dalla UILP ( Unione Italiana Lavoratori Pensionati) in collaborazione con la ADA ( Associazione per i Diritti degli Anziani) e ANCeSCAO (Associazione Nazionale Centri Sociali). Nella sua introduzione Luigino Colarieti responsabile UILP Rieti ha sottolineato la necessità di avvicinarsi ai problemi Sanitari degli anziani del territorio provinciale andando a portare i servizi possibili. Dopo i saluti della Presidente dell ANCeSCAO Alida Poeta il Presidente LILT Enrico Zepponi ha svolto un ampia ed approfondita relazione nel corso della quale ha evidenziato la necessità di prevenire il tumore della prostata ed i mezzi che la Sezione reatina mette a disposizione dei Comuni del Cicolano che vorranno usufruirne come già avviene in Sabina. Dopo i saluti del Sindaco Mariano Calisse dell ex Sindaco Michele Nicolai e dal Sindaco di Petrella Salto Gaetano Micaloni ha tratto le conclusioni del Convegno il Segretario Regionale della UILP il quale ha condiviso le preoccupazione dei Sindaci in merito alle decisioni delle istituzioni addette alla Sanità che tendono alla desertificazione del territorio. Ha coordinato il Vice Presidente della LILT Flavio Fosso che ha ringraziato Enrico Gastaldello, Gianni Brunelli, Franco Scipioni e Rita Grillo che hanno collaborato all organizzazione. Al termine dei lavori parte dei convegnisti hanno visitato l interessantissimo Museo Archeologico del Cicolano nella sua sede principale di Corvaro accompagnati dal Giuseppe Gregori profondo conoscitore dell archeologia del Cicolano che ha contribuito alla realizzazione del Museo. LILT RIETI

 

IMG_20171125_122726.jpg

 

CONVEGNO DELLA LILT PRESENTATO IL LIBRO DI FLAVIO FOSSO

Tratto da Rieti in vetrina

La necessità della prevenzione anche in campo maschile è stata sostenuta nel corso del Convegno ”Novembre con i baffi” che si è tenuto nell’aula consiliare del Comune organizzato della Sezione di Rieti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori).

I l S i n d a c o  A n t o n i o  C i c c h e t t i  h a p o r t a t o  i l  s a l u t o dell’Amministrazione sottolineando il grande lavoro che svolgono la LILT, l’Alcli ed altre associazioni di volontariato. Ha preso quindi la parola il presidente Lilt di Rieti che ha illustrato le iniziative della Sezione reatina che ha organizzato nella propria sede un poliambulatorio della Solidarietà nel quale si alternano numerosi medici che

svolgono la loro attività del tutto gratuitamente, così come avviene con il laboratorio Igea che effettua i prelievi di sangue per l’esame del PSA. La Lilt svolge anche un’attività itinerante in Sabina con la propria Delegazione coordinata dal dr. Luciano Fabrizi.

Successivamente per la presentazione del libro “E il Velino va…” scritto da Flavio Fosso, vice presidente della LILT, il prof. Gianfranco Formichetti, assessore comunale alla Cultura, ha parlato dei cinque fatti di storia cittadina raccontati nel testo, sottolineando l’antica conoscenza dell’autore dai tempi della comune frequentazione della Redazione reatina de IL TEMPO.

E’ toccato quindi all’attore Paolo Fosso spiegare la consecutio dei racconti legati a cinque eventi importanti

per la città integrati con personaggi solo parzialmente di fantasia. Successivamente ha letto alcuni brani ascoltati con partecipazione dal folto pubblico in sala. Infine l’autore ha voluto ringraziare i presenti per la loro p a r t e c i p a z i o n e , e  l a  s o c i e t à  e d i t r i c e  A m a r g a n t a , confermando che le somme raccolte per la cessione del  l i b r o  s o n o  t o t a l m e n t e  d e v o l u t e  a  f a v o r e  d e l l a LILT.

T e r m i n a t o  l ’ i n c o n t r o  l o  s t e s s o  a u t o r e  h a  p r e c i s a t o : i l  s i g n o r  G i o v a n n i  P e l l e g r i n i  n o n  è  i m p a g i n a t o r e  n è  g r a f i c o  d e l  l i b r o . I l  s u o  n o m e appare solo per mio errore nei ringraziamenti.

Sabato 25 si parlerà ancora di prevenzione maschile a Borgorose nel corso di un incontro organizzato da quella Amministrazione comunale in collaborazione con l’UIL pensionati di Rieti e la LILT.

Tratto dal Corriere di Rieti

Nell'aula consiliare il convegno "Novembre con i baffi. Presentato il libro "E il Velino va.., Lilt in campo tra prevenzione e solidarietà

► RIETI

La necessità della prevenzione an­ello in campo maschile è stata soste­nuta nel corso del convegno "No­vembre con i balli" cbe si è tenuto nell'aula consiliare del Comune orga­nizzato della Sezione di Rieti della Lilt (Lega italiana perla lotta contro i tumori). Il sindaco Antonio Cic­chetti ha portato il saluto dell'Amministrazione sottolineando il grande lavoro che svolgono la Lilt, l'Alcli e altre associazioni di volontariato. Ha preso quindi la parola il presiden­te Enrico Zepponi che ha illustrato le iniziative della sezione reatina che ha organizzato nella propria sede un poliambulatorio della solidarietà nel quale si alternano numerosi medici che svolgono la loro attività del tutto gratuitamente, cosi come avviene con il laboratorio Igea che effettua i prelievi di sangue per l'esame del Psa. La Lilt svolge anche un'attività itinerante in Sabina con la propria Delegazione coordinata da Luciano Fabrizi.

Successivamente per la pre­sentazione del libro "E il Velino va..." scritto da Flavio Fosso, vice presidente della Lilt, Gianfranco Formichetti, assessore comunale al­la Cultura, ha parlato dei cinque fat­ti di storia cittadina raccontati nel te­sto, sottolineando l'antica conoscen­za dell'autore dai tempi della comu­ne frequentazione della redazione re­atina de II Tempo,

E' toccato quindi all'attore Paolo Fosso spiegare la consecutio dei rac­conti legati a cinque eventi importan­ti per la città integrati con personag­gi solo parzialmente di fantasia. Suc­cessivamente ha letto alcuni brani ascoltati con partecipazione dal fol­to pubblico in sala. Infine l'autore ha voluto ringraziare i presenti per la loro partecipazione, e la società edi­trice Amarganta. confermando che le somme raccolte per la cessione del libro sono totalmente devolute e fa­vore della Lilt. Terminato l'incontro lo stesso autore ha precisato che Gio­vanni Pellegrini non è impaginatore né grafico del libro. Il suo nome ap­pare solo per un errore nei ringrazia­menti. Sabato prossimo si parlerà an­cora di prevenzione maschile a Bor- gorose nel corso di un incontro orga­nizzato da quella Amministrazione comunale in collaborazione con l'Uil pensionati di Rieti e la Lilt.

Solidarietà II ricavato delle vendite del libro "E II Velino va...:: di Flavio Fosso verrà interamente devoluto alla Litt sezione di Rieti.

 

 

Gli stati generali delle lilt del lazio – Convegno nella Casa dell’Accoglienza dell’Alcli

Una grande partecipazione di pubblico composto nella maggior parte di operatori della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) provenienti dalle Sezioni di tutto il Lazio e l’importanza degli interventi hanno segnato il successo della 5. Edizione degli Stati Generali Regionali, svoltasi quest’anno a Rieti.

La manifestazione si è svolta, nella Sala Convegni della Casa dell’Accoglienza dell’Alcli messa cortesemente a disposizione dalla presidente Santina Proietti.
Al tavolo della presidenza il coordinatore regionale dott. Alfredo Cecconi, il Consigliere Nazionale dott. Francesco Rivelli, il presidente LILT Frosinone Norberto Venturi, Il presidente LILT Rieti dott. Enrico Zepponi, con il consigliere Marcella Della Penna. Coordinatore dei lavori il vice presidente Flavio Fosso. Presenti i presidenti delle sezioni LILT di Latina Alessandro Rossi, e di Roma, Roberto Morello.
In sala l’assessore avv. Giovanna Palomba, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, il comandante provinciale dei Carabinieri col. Simone Sorrentino, il consigliere regionale dott. Daniele Mitolo, il consigliere provinciale e vice sindaco di Montopoli Valentina Alfei, mons. Giovanni Maceroni presidente dell’Istituto Massimo Rinaldi, il delegato LILT della Sabina dott. Luciano Fabrizi, la presidente della Lega navale di Rieti Angela Boncompagni. Monsignor Lorenzo Chiarinelli, non potendo essere presente, ha inviato una cordiale lettera di saluto.
Significative due presenze tra il pubblico; le componenti del Dragon Boat, di Roma e di Latina un gruppo formato da ex malate di tumore al seno praticanti ora il canottaggio come attività fisica di sostegno. E’ in vista la costituzione a Rieti di un gruppo reatino facente capo alla Lega navale; gli studenti del Liceo scientifico Jucci, allievi del gruppo Accoglienza accompagnati dalle insegnanti Antonietta Tiberi Vipraio, volontaria della LILT e Maria Teresa Di Pasquale.
Hanno svolto la loro relazioni i presidenti delle Sezioni, il dr. Mauro Tosoni. Significativo l’intervento del Coordinatore Cecconi.
Commozione in sala quando, tra una relazione e l’altra, l’attore Paolo Fosso ha letto alcune testimonianze di persone vittime del male.
I lavori si sono conclusi con la lettura del Documento finale steso da un’apposita commissione. L’intero convegno è stato ripreso dalla TV locale RTR.

 

                         

 

Coordinamento regionale del Lazio – quinta edizione degli Stati Generali Regionali

Per la prima volta dalla sua costituzione dieci anni fa, il Coordinamento regionale del Lazio, organizza una manifestazione lontano da Frosinone, sua sede abituale. Pertanto la quinta edizione degli Stati Generali Regionali malati di tumore quest’anno si svolge a Rieti sabato 28 ottobre. La decisione è stata presa, dopo gli eventi tragici dell’agosto 2016, dal Coordinatore dr. Alfredo Cecconi e dai suoi amici del Direttivo regionale per avvicinare la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori alle popolazioni sofferenti dell’intero cratere del terremoto. Successivamente la Lilt di Rieti ha scelto la Casa dell’Accoglienza dell’Alcli come  sede, la più idonea, sia per quello che fa questa benemerita associazione che per la vicinanza dell’OPG. Bandita la vanità per una sede più, diciamo così spettacolare, e a Rieti ce ne sono molte, gli Stati Generali Regionali nella Casa dell’Accoglienza ricordano a tutti che si parla dei malati di tumori, delle loro esigenze e delle loro speranze.

Per l’onore che gli è stato riservato la Sezione di Rieti della Lilt, presidente il dott. Enrico Zepponi, si è impegnata a fondo e per sua fortuna ha trovato Santina Proietti ed i suoi collaboratori dell’Alcli, immediatamente disponibili a concedere la sede dell’Alcli. Senza per questo dimenticare il lavoro di tutti i giorni degli ambulatori della sede sociale e dell’attività della Delegazione Sabina, coordinata dal dr. Luciano Fabrizi che ha contribuito a sottrarre parte della provincia dal suo isolamento sanitario.

 

Stati Generali Regionali Malati di tumore – quinta edizione

Nell’Aula consiliare del Municipio, cortesemente messa a disposizione dall’Amministrazione comunale, è stata presentata alla Stampa e alla Cittadinanza la quinta Edizione degli Stati Generali dei Malati di tumore del Lazio che il prossimo 28 ottobre si svolgeranno a Rieti, organizzati dalla Sezione di Rieti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori).

Lo spostamento dalla sede abituale di Frosinone avviene in considerazione dello stato di disagio del Territorio reatino conseguente ai tragici fatti dello scorso anno.

Il presidente Zepponi sottolinea l’impegno della Sezione di Rieti, che si è assunto un onere non da poco, e affrontato il tema della grande collaborazione con l’Alcli nella cui sede, la Casa della Salute di via del Terminillo, si svolgeranno gli Stati generali.

“ Obiettivo degli Stati generali - ha precisato Zepponi - è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica  sulle esigenze dei malati oncologici. Per fare questo è importante intercettare i bisogni dei malati per tentare di mettere in campo azioni operative sanitarie e sociali a sostegno dei malati stessi, delle loro famiglie, e per lo sviluppo di iniziative di prevenzione e di assistenza in ambito oncologico. Il dr. Cecconi ha sottolineato come il coordinamento regionale si ponga al servizio del malato attraverso un processo di coinvolgimento e accompagnamento, mentre il dott. Rivelli ha evidenziato la funzione del Consiglio nazionale come supporto a ogni iniziativa valida ed efficace sul piano della prevenzione. Infine il dott. Venturi ha portato a Rieti il saluto della città di Frosinone affermando che per fortuna oggi il tumore ha moltissimi nemici come ricercatori, operatori  sanitari e volontari. Infine Emilio Garofani, presente in sala la presidente Santina Proietti, ha confermato la stretta collaborazione dell’Alcli che ha messo a disposizione la propria sede.

Camminata per la vita

Una folta delegazione della Lilt ha partecipato alla Camminata per la vita, una bella ed importante manifestazione dell'ALCLI "Giorgio e Silvia". Negli ultimi tempi è cresciuta la collaborazione tra le due associazioni che si dedicano al contrasto della malattia oncologica. Diverso il modus operandi ma univoco lo scopo. Significativo l'incontro tra i due presidenti Santina Proietti ed Enrico Zepponi per definire i dettagli del prossimo 28 ottobre, quando nella sede dell'Alcli si svolgeranno gli Stati Generali Regionali della LILT

venticinquesima ricorrenza della manifestazione nazionale “Ottobre Rosa” della LILT

“LA DIAGNOSI PRECOCE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA” - LILT SEZ. PROV.LE DI RIETI

Nel quadro della venticinquesima ricorrenza della manifestazione nazionale Ottobre Rosa della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) la Sezione di Rieti ha organizzato un importante convegno dal tema “La diagnosi precoce del tumore alla mammella” che si è svolto nell’Aula consiliare del Comune.

Al convegno presentato dal vice presidente Flavio Fosso – che ha ringraziato l’Amministrazione comunale per la sua disponibilità - hanno partecipato con il presidente della LILT Rieti il dott. Enrico Zepponi, il dott. Felice Patacchiola, direttore UOC del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale De Lellis, che ha svolto con attenzione il ruolo del moderatore; la dott.ssa Paola Bonaiuti Dirigente medico UOC del reparto di radiologia dello stesso De Lellis; il dott. Mario Santarelli Coordinatore dei programmi di screening della ASL reatina. Presenti tra il numeroso pubblico il presidente dell’Alcli Santina Proietti con il vice presidente Emilio Garofani.

Il presidente Zepponi ha affrontato il grave problema dell’aumento dei casi di tumori alla mammella affrontati con decisione dalle strutture ospedaliere e dalle associazioni di volontariato per la loro parte. Per questo la Lilt ha modicato e migliorato il suo impegno che culminerà con la Stati Generali del Lazio in programma il 28 ottobre.

La dott.ssa Bonaiuti, con un apprezzato intervento ha svolto il tema del “ruolo della mammografia e dell’ecografia” nella prevenzione e scoperta del tumore al seno, infine il dott. Mario Santarelli ha parlato della “situazione degli screening nella provincia di Rieti” ripresi dopo l’interruzione del 2013, ora sono cresciuti in modo notevole con grandi risultati nella cura grazie alla collaborazione dei vari reparti che si occupano dei tumori.

In conclusione il presidente Zepponi ha dato appuntamento a tutti nella Sede dell’Alcli in via del Terminillo, per i prossimi Stati Generali della Lilt Regionale del 28 ottobre 2017.

La LILT alla “Giornata del Respiro”

La LILT con un proprio stand espositivo ha partecipato alla giornata del respiro organizzato dalla ASL di Rieti con il patrocinio della Regione Lazio. Numerosi soci si sono alternati allo stand tra i quali l’avvocato Patrizia Schifi e il dottor Franco Vecchi.

Quinta Edizione degli Stati Generali dei Malati di tumore del Lazio

Nell’Aula consiliare del Municipio, cortesemente messa a disposizione dall’Amministrazione comunale, è stata presentata alla Stampa e alla Cittadinanza la quinta Edizione degli Stati Generali dei Malati di tumore del Lazio che il prossimo 28 ottobre si svolgeranno a Rieti, organizzati dalla Sezione di Rieti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori).

Lo spostamento dalla sede abituale di Frosinone avviene in considerazione dello stato di disagio del Territorio reatino conseguente ai tragici fatti dello scorso anno.

Presenti al tavolo dei lavori il Coordinatore regionale del Lazio dr. Alfredo Cecconi, il dott. Francesco Rivelli, Consigliere nazionale della Lilt e presidente della Sezione di Bologna, il dott. Norberto Venturi.

Ha fatto gli onori di casa il presidente della Sezione di Rieti dott. Enrico Zepponi affiancato dal vice presidente Flavio Fosso.

Il vice sindaco Daniele Sinibaldi ha portato i saluti dell’Amministrazione comunale e il presidente Zepponi ha sottolineato l’impegno della Sezione di Rieti, che si è assunto un onere non da poco, e ha affrontato il tema della grande collaborazione con l’Alcli nella cui sede, la Casa della Salute di via del Terminillo, si svolgeranno gli Stati generali.

“ Obiettivo degli Stati generali- ha precisato Zepponi - è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica  sulle esigenze dei malati oncologici. Per fare questo è importante intercettare i bisogni dei malati per tentare di mettere in campo azioni operative sanitarie e sociali a sostegno dei malati stessi, delle loro famiglie, e per lo sviluppo di iniziative di prevenzione e di assistenza in ambito oncologico. Il dr. Cecconi ha sottolineato come il coordinamento regionale si ponga al servizio del malato attraverso un processo di coinvolgimento e accompagnamento, mentre il dott. Rivelli ha evidenziato la funzione del Consiglio nazionale come supporto a ogni iniziativa valida ed efficace sul piano della prevenzione. Infine il dott. Venturi ha portato a Rieti il saluto della città di Frosinone affermando che per fortuna oggi il tumore ha moltissimi nemici come ricercatori, operatori  sanitari e volontari. Infine Emilio Garofani, presente in sala la presidente Santina Proietti, ha confermato la stretta collaborazione dell’Alcli che ha messo a disposizione la propria sede.

Raduno delle “Città del Sollievo”

Si svolto a Rieti il 3. Raduno delle "Città del Sollievo.

La manifestazione si è svolta nei giorni 23 e 24 settembre con la presenza delle Associazioni di volontariato e l'attiva partecipazione dell'Alcli di Santina Proietti. La Lilt è stata significativamente rappresentata dal presidente Zepponi, componenti del Direttivo e del Comitato di presidenza.
Nella Sala Consiliare il Sindaco Cicchetti ha rivolto i saluti di benvenuto della città ai partecipanti, tra cui alcuni sindaci delle Città del
sollievo, dirigenti dell'Associazione Gigi Ghirotti, ANCI, Asl Rieti, Regione Lazio. Moderatore il dott. Mario Santarelli e Numa Cellini. E' stato presentato il progetto "Carta dei Servizi". Sono seguite visita a Rieti sotterranea e cena di benvenuto.
Nella seconda giornata dopo la messa solenne celebrata in Cattedrale dal vescovo di Rieti Domenico Pompili, si è svolto a Palazzo Dosi il convegno imperniato sulla Carta dei servizi moderato da Numa Cellini che ha poi tratto le conclusioni unitamente ad Emilio Carelli. La manifestazione si è conclusa con il pranzo di commiato nella sede dell'Alcli.


III°Raduno Nazionale Città del Sollievo

In occasione del III°Raduno Nazionale Città del Sollievo invitiamo tutti i nostri iscritti e simpatizzanti a partecipare alla manifestazione in programma nei giorni 23-24 settembre(in allegato il programma).
Naturalmente non è necessario presenziare a tutte le manifestazioni, ma sarà significativa la presenza in municipio e in cattedrale.
Cordiali Saluti
il Presidente
Enrico Zepponi

 

Campagna contro il Tumore della prostata

La Sezione LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) di Rieti unitamente alla Delegazione della Sabina, ottimamente guidata da Luciano Fabrizi, con la collaborazione di  Loredana Biaggioni  prosegue la campagna di prevenzione del tumore della prostata. Un’equipe del Laboratorio IGEA guidata dal titolare dr. Matteo Muzzi  si  è recata, per due volte in Sabina. La prima volta a Cantalupo,il 27 luglio dove sono stati effettuati 38 prelievi ematici  (analisi PSA) su altrettanti cittadini dei centri di Cantalupo, Montopoli, Casperia, Selci; successivamente a Mompeo, 31 luglio, dove sono stati effettuati  22 prelievi. Un vero successo per questa iniziativa che avvicina i cittadini alla prevenzione.

Contestualmente nell’ambulatorio della sede di via degli Salici il dott. Piero De Carli, primario urologo del San Camillo di Rieti, ha effettuato 14 visite, sempre nell’ambito della prevenzione  del tumore della prostata.

Va sottolineato che, come nella tradizione della LILT reatina, tutti gli operatori, sia medici che infermieristici o di laboratorio, svolgono la loro preziosa attività a titolo gratuito e di volontariato.

Intanto in riconoscimento della sua attività, ed anche allo scopo di avvicinare la LILT ai problemi della zone disagiate, Rieti è stata scelta come sede degli Stati Generali del malato di tumore  del Lazio  che si svolgeranno il 28 ottobre. Per questo importante avvenimento si è stretta la più ampia collaborazione con l’ALCLI.

La sede reatina resta chiusa per la ferie estive fino al 27 agosto.

solidarietà diretta

La Solidarietà paga: a Santa Giusta di Amatrice l’Associazione Libera di Rieti e di Sulmona, la LILT di Rieti, Musikologiamo, il Comitato Festa della Madonna del Rosario della parrocchia di San Giovanni da Capestrano, il Centro Sant’Eusanio di Rieti, hanno consegnato a Fabio Fantusi dell’Azienda agricola Il Destriero, 35 arnie, un tavolo di lavorazione e 35 sciami di api. Ciò significa che l’azienda  (prima del terremoto si occupava anche di trekking equestre) potrà riprendere l’attività e far tornare a vivere una parte del martoriato territorio amatriciano.

Alla simpatica cerimonia di consegna delle arnie hanno partecipato il responsabile dell’Associazione Libera di Rieti Maurizio De Marco, Antonio Sacco e Roberto Pizzocchia  di Musikologiamo, per il Centro Sant’Eusanio Nunzio Virgilio Paolucci, , Federica Marinucci di Libera Sulmona e  rappresentanti della parrocchia di Capestrano,  Flavio Fosso e Filippo Orlandi della LILT di Rieti, anche in rappresentanza della LILT di Como che ha contribuito con propri fondi alla raccolta.

L’iniziativa  è nata da un’idea di Antonio Sacco che ha trovato subito l’appoggio di Maurizio De Marco il quale ha coinvolto don Ciotti e l’Associazione Libera, che dallo scorso anno ha una Sezione anche a Rieti. Egli prendendo la parola ha sottolineato l’immediato consenso di Don Ciotti all’iniziativa e come questa volta la solidarietà abbia prevalso oltre ogni difficoltà. Ha ringraziato tutti i presenti e la pattuglia di Polizia di Stato inviata per la sicurezza della riunione. Flavio Fosso ha ricordato la partecipazione nella raccolta fondi delle sezioni della Lilt di Rieti e Como, assicurando per il prossimo futuro un più diretto intervento dell’Associazione anche con l’ambulatorio itinerante della Sezione di Siena.

Dopo l’augurio di un buon futuro rivoltogli da Nunzio Virgilio Paolucci del Centro Sant’Eusanio, Fabio Fantusi, visibilmente commosso ha ringraziato ancora tutte le associazioni con brevi ma toccanti parole. Significativa la breve cerimonia del taglio del nastro delle rinnovata struttura agricola.

LIBERA-LILT

Collaborazione tra la sezione lilt di rieti e la sezione lilt di Siena

E’ iniziata con un pieno successo la collaborazione tra le Sezioni della LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i tumori) di Rieti e Siena, conseguente ad un proficuo scambio di colloqui intervenute nei mesi scorsi tra i rispettivi presidenti dr. Enrico Zepponi e dr.ssa Gaia Tancredi (il  past president della sezione toscana dott. Franco Nobile è originario di Poggio Mirteto).

Una Struttura operativa medica senese, dotata di mezzo proprio,  composta dalla dott.ssa Laura Lazzeri e dal collaboratore tecnico Alessandro Pilli, ha raggiunto la località di Montopoli in Sabina. Qui  è stata ricevuta dal vice presidente della LILT di Rieti Flavio Fosso con il  socio affiliato al direttivo dr. Franco Vecchi, dal vice sindaco del comune di Montopoli  Valentina Alfei e dalla vice presidente dell’associazione giovanile Young at Work Fabiana Ammiraglia, cui si sono aggiunti la dr.ssa Loredana Biagioni vice sindaco di Cantalupo e il dr. Luciano Fabrizi  presidente Delegazione Sabina LILT Rieti.

Dalle ore 10 sono iniziate le visite dermatologiche per la prevenzione del Melanoma della pelle che si sono protratte fin oltre le ore 18,cui si sono sottoposti oltre cinquanta cittadini maschi, ma soprattutto femmine di Montopoli e del circondario.

Al termine il dr. Fabrizi ha illustrato agli ospiti senesi la situazione dei vari paesi della Sabina, che per essendo fuori dal cosiddetto cratere sismico hanno subito danni a strutture pubbliche e private, mentre la dr.ssa Biagioni ha parlato della sua esperienza nella Protezione civile durante le tragiche giornate dell’agosto 2016.

Al momento dei saluti sono stati donati agli ospiti bottiglie di olio extravergine prodotto a Montopoli, pubblicazioni delle stesso Comune ed il libro “Forza Rieti” edito a cura della LILT di Rieti.

 

 

LA SEZIONE LILT DI RIETI IN UDIENZA DAL PAPA

E’ stato il presidente dott. Enrico Zepponi a rappresentare la Sezione di Rieti all’udienza riservata particolare concessa dal Papa nella Sala Clementina del Vaticano ai presidenti, commissari e vice presidenti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) provenienti da tutta Italia e presenti in modo massiccio.

L’udienza è iniziata con la presentazione della LILT e dei suoi presidenti effettuata dal presidente Nazionale dott. Francesco Schittulli. Ha quindi preso la parola Sua Santità che ha avuto nobili parole di incoraggiamento e comprensione dell’attività della LILT. Successivamente ha salutato uno ad uno tutti i presenti offrendo a ciascuno un piccolo omaggio a carattere religioso. L’udienza iniziata intorno alle 12 si è conclusa dopo circa un’ora.

Soddisfatto il presidente Zepponi. “E’ stata una cosa molto intensa e sotto certi aspetti commovente ”.

Prosegue intanto l’attività della Sezione sia dell’Ambulatorio solidale all’interno della Sede, sia per l’inizio della collaborazione con la Sezione di Siena che ha offerto un camper ed alcuni medici per effettuare visite dermatologiche in Sabina.

L’evento si verificherà il 5 luglio a Montopoli

.

LILT e lo SPORT

LILT e lo SPORT

La nostra Sezione è stata presente durante lo svolgimento del Rieti Sport Festival giunto alla seconda Edizione.

Il banchetto espositivo, presenti il presidente Enrico Zepponi ed il vice presidente Flavio Fosso, ha consentito la distribuzione di materiale propagandistico, schede operative della Sezione, mentre alcune persone si sono iscritte all’Associazione.

La Lilt Rieti prosegue dunque nella sua azione di sensibilizzazione della cittadinanza reatina.

Rappresentanza della LILT di Rieti alla festa della Repubblica

Su invito del prefetto dr. Valter Crudo la LILT, sezione di Rieti, ha partecipato alla celebrazione del 71. Anniversario della nascita della Repubblica Italiana con due suoi rappresentanti, il vice presidente cav. Flavio Fosso, delegato dal presidente Enrico Zepponi, e la consigliera avv. Barbara Pelagotti, presente anche nel suo ruolo istituzionale di Sindaco di Rivodutri.

Dopo la manifestazione militare e civile in piazza Cesare Battisti nell’Aula magna della Prefettura gli invitati hanno assistito al concerto di Fisarmoniche del Quartetto diretto dal maestro Roberto Fuccelli, del Liceo Musicale, al termine del quale e dopo l’Inno nazionale il Prefetto ha invitato i presenti ad un brindisi.

Il vice presidente Flavio Fosso ha portato al dr. Crudo i saluti personali del Presidente Zepponi ed ha preso contatti con rappresentanti dei Ministeri degli Interni e dell’Istruzione per successive collaborazioni.

 

31 maggio, giornata mondiale contro il tabacco

31 maggio, giornata mondiale contro il tabacco. Quest’anno l’OSM ha individuato il tema: “Tabacco, una minaccia per lo sviluppo”  che la LILT (Lega nazionale per la lotta contro i tumori) ha fatto proprio promuovendo una grande campagna di informazione, indirizzata soprattutto verso la giovani generazioni.

“ Stabilito che la promozione della salute significa sviluppo – commenta il  presidente della Sezione provinciale di Rieti dottor Enrico Zepponi – la nostra Associazione che ha fatto della prevenzione del male la sua ragion d’essere, è naturalmente in prima fila. Da quasi 100 anni la LILT cura la promozione della salute a cominciare dal “respiro libero” inteso come non dipendenza dal fumo di tabacco che è la più importante causa, prevenibile, della malattia neoplastica.

Considerato che l’Italia è stata il primo grande paese europeo a dotarsi di una legge antifumo – prosegue Zepponi – La LILT ha coinvolto numerose Sezioni provinciali, tra cui la nostra in un progetto nazionale denominato “Cresci libero stili di vita e salute negli adolescenti: il problema dell’abitudine al fumo nei giovani da 11 a 19 anni in Italia” Obbiettivo generale del progetto è stato la definizione di una campagna mediatica e di azioni educative nei confronti degli studenti delle scuole superiori e le azioni di educazione e supporto alla disaffezione al fumo”.

“In questo quadro – conclude il Presidente – seguiamo con attenzione e apprezziamo le iniziative mese di essere da altre Istituzioni reatine come ad esempio l’ASM e l’ASL”.

La LILT a Cantalupo per la prevenzione oncologica

NON SOLO ROSA
“Open day dedicato alla prevenzione oncologica”
Sabato 20 maggio 2017 - Piazza Garibaldi - Cantalupo in Sabina

Grazie all’attività della Sezione provinciale della LILT(Lega italiana per la lotta contro i tumori) e della Delegazione della Sabina della stessa Associazione,   il concetto di prevenzione sta facendo grandi passi in avanti anche al di fuori del perimetro metropolitano.

Si è svolta con grande successo proprio a Cantalupo un’Open Day denominato “Non solo Rosa” patrocinato dal Consiglio regionale del Lazio, che ha visto la partecipazione dei rappresentanti di altri otto comuni della Sabina e la presenza dei medici volontari della LILT.

La giornata ha visto lo svolgimento di tre conferenze mediche all’interno della Sala consiliare: “Prevenzione dei tumori della prostata” tenuta dal dott. Piero De Carli; “Prevenzione tumori del collo dell’utero”, prof. Felice Patacchiola; “Prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse” dott. Mauro Marchili.

Con il sindaco Paolo Rinalduzzi, l’assessore Loredana Biagioni, il presidente delegazione Sabina Lilt dr.Luciano Fabrizi, erano presenti il presidente LILT Rieti dott.Enrico Zepponi, la  prof.ssa Rita Grillo il dr. Franco Scipioni, la prof.ssa Daniela Persichilli

Per i Comuni aderenti hanno partecipato i sindaci Egisto Colamedici (con l’assessore Eliana Mancini) di Selci,  e Miranda Glandarelli (con il consigliere Michela Enei)  di Tarano ; i vice sindaci Marco Cossu di Casperia e Valentini Alfei di Montopoli; gli assessori Monia Leti di Montasola, Nella Caporali di Roccantica, Cinzia Corsi e della delegato Barbara Oliva di Stimigliano, la dr.ssa Filma Di Trolio.

Ha portato i saluti l’on. Oreste Pastorelli.

Oltre alle conferenza mediche i presenti hanno gettato le basi per continuare l’attività e per estenderla ad altri Comuni. Notevole la partecipazione di cittadini.

Contestualmente in piazza Garibaldi sono stati posti alcuni stands con materiale divulgativo della Lilt e vari prodotti che sono stati oggetto di contributi volontari per una raccolta di fondi per la LILT.

L’Amministrazione  di Cantalupo si è impegnata a fondo per la riuscita della manifestazione grazie anche al costante impegno del Sindaco Rinalduzzi dell’assessore Loredana Biagioni del funzionario dr. Luciano Fabrizi presidente Delegazione  Sabina Lilt

Giornata europea di prevenzione del tumore della pelle

Si è svolta anche a Rieti a cura della Sezione provinciale della LILT (Lega italiana della lotta contro i timori) la Giornata  inserita nella campagna europea di prevenzione del tumore della pelle denominata Euromelanoma.

La Giornata è stata celebrata in tutto il continente ed  è un’iniziativa condotta da una rete di dermatologi di tutto ilcontinente che lavorano per questa causa generosamente e senza alcun compenso. Oltre a garantire una seduta annuale di visite dermatologiche gratuite per lo screening dei tumori cutanei (tradizionalmente nel mese di maggio), aiuta a conoscere meglio questi tumori.

La Giornata reatina si è tenuta presso la sede della LILT di Via dei Salici 65,  ed ha interessato  persone di età superiore a 30 anni, avvalendosi, oltre che della dr.ssa Monica Rauco facente parte del gruppo dei medici volontari della Sezione, anche dell’apprezzata collaborazione della Prof.ssa Maria Concetta Fargnoli, Ordinaria di Clinica dermatologia presso l’Università dell’Aquila, e della sua equipe  composta dalle dott,sse Sara Trambone, Tea Rocco, Valeria Ciciarelli, e dal dott. Giuseppe Matteo Maini.

La partecipazione di visitatori è stata così intensa che la Sezione ha dovuto organizzare una seduta il giorno successivo. Complessivamente sono state effettuate 107 visite.

“L’iniziativa dell’Euromelanoma – ha commentato – il presidente della Sezione dott. Enrico Zepponi – ha avuto un grande successo tra la cittadinanza reatina grazie all’inpegno dei medici volontari, che ringrazio di cuore, e di tutti i componenti del direttivo e del Comitato di presidenza che si sono impegnati affinché tutto andasse nel migliore dei modi. La Lilt reatina è sempre più vicina alla gente e anche per questo abbiamo partecipato  alla Giornata Ecologica organizzata dall’ASM , Rieti Green Fest un’iniziativa che ha sempre più seguito nella cittadinanza.

La Lilt di Rieti al green fest organizzato dalla asm locale

La LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) di Rieti svolge un’ampia attività per la prevenzione delle malattie tumorali sia con i medici volontari del suo ambulatorio sia con la propaganda. Contemporaneamente è molto attenta ad incoraggiare le iniziative promosse da altre istituzioni.

In questo quadro ha partecipato in modo massiccio all’iniziativa dell’ASM denominata Green Fest volta a suggerire ai cittadini un corretto stile di vita. La manifestazione che ha fatto base sul parco alle pendici di Campo Moro ha visto lo svolgersi una lunga passeggiata, una serie di giochi per i più giovani e un convegno al quale hanno partecipato, tra gli altri, il dott. Basilio Battisti, primario dell’OPG, il dott. Carmine Sicuranza e la dott.ssa Francesca Donati, tutti professionisti volontari della LILT di Rieti.

La Green Fest ha avuto un grande successo di pubblico grazie all’impegno degli organizzatori. “Abbiamo partecipato con grande soddisfazione all’iniziativa dell’ASM- ha commentato il presidente della Lilt dott. E nrico Zepponi - perché siamo convinti che operando in  sinergia è possibile ottenere risultati ancora maggiori di quanto possa fare una singola associazione. Mi congratulo con i dirigenti ASM che ci vedranno ove possibile al loro fianco”.

Convocazione Direttivo e Comitato – 9 maggio 2017

Lega italiana per la lotta contro i tumori - SEZIONE PROVINCIALE RIETI  -  Via Dei Salici,65 Tel. e Fax 0746.205577 E-mail: legatumoririeti@libero.it CF 90006160577

A tutti » componenti del Direttivo e del Comitato di Presidenza

Cari Amici,

scusandomi per l urgenza vi prego di essere in sede domani martedì 09 maggio alle ore 17.00

per organizzare la fase operativa delle due manifestazioni in programma :

  •  Euro melanoma di venerdì 12
  • Open Day di Cantalupo di sabato 20.

Vi aspetto, cordiali saluti.

Enrico Zepponi

Lilt Rieti: il 12 maggio visite dermatologiche gratuite per screening tumori cutanei

In vista degli Stati Generali dei malati di tumore del Lazio della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) la sezione reatina, di cui è presidente il dott. Enrico Zepponi è impegnata in una serie di attività anche in collaborazione con altre associazioni di volontariato.

In tal senso devolvendo un contributo economico all’Associazione Libera ha collaborato all’iniziativa volta alla rinascita dell’azienda turistica il Maneggio dell’Amatriciano, ed ha partecipato alla riuscita del Concerto della Vita organizzato dall’Avis di Rieti, unitamente ad AlCLI e Musikologiamo.

Nel quadro delle iniziative volte a sostenere la Sanità locale la Lilt ha aderito alla richiesta dell’Associazione Italiana di Urologia Ginecologica partecipando all’acquisto di attrezzature tecnico sanitarie volte alla prevenzione.

Per i contributi è stata impiegata parte della somma inviata alla LILT Rieti dalla Sezione di Como.

Per quanto riguarda l’attività specifica della Sezione, il prossimo 12 maggio  si terrà la Giornata  della campagna di prevenzione della pelle denominata Euromelanoma.

La giornata viene celebrata in tutto il continente ed  è un’iniziativa condotta da una rete di dermatologi europei che lavorano per questa causa generosamente e senza alcun compenso. Oltre a garantire una giornata annuale di visite dermatologiche gratuite per lo screening dei tumori cutanei (tradizionalmente nel mese di maggio), aiuta a conoscere meglio questi tumori.

La giornata reatina si terrà presso la sede della LILT di Via dei Salici 65, dalla 14,30 alle 18,30 di venerdì 12 maggio 2017, sarà diretta a persone di età superiore a 30 anni, e si avvarrà, oltre che dei nostri medici volontari, anche della collaborazione della Prof.ssa Maria Concetta Fargnoli, docente di Dermatologia presso l’Università dell’Aquila, e della sua equipe.

Per prenotarsi è utile telefonare  fin d’ora allo 0746 205577 il lunedì, il mercoledì o il venerdì dalla 9 alle 13.

 

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA GENERALE DEI SOCI

Il giorno 27 Aprile alle ore 17.00 in prima convocazione e il giorno 28 Aprile in seconda convocazione alle ore 17.00 nella sede sociale di Via Dei Salici 65, per discutere e deliberare il seguente odg:

  1. Relazione del presidente al bilancio consuntivo – approvazione
  2. Relazione del tesoriere e del collegio dei revisore dei conti al bilancio consuntivo 2016 e approvazione
  3. Varie ed eventuali

Rieti 10.04.17

 

Presenza della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) nel territorio provinciale

Anche grazie alla sezione Sabina di cui è responsabile il Dr. Luciano Fabrizi, si allarga la presenza della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) nel territorio provinciale. Ai comuni di Cantalupo, Casperia, Montasola, Roccantica, Stimigliano, Selci si sono aggiunti Tarano e Mompeo.

Proprio a Tarano nel corso del più recente intervento "dell'Ambulatorio itinerante per la mappatura dei nei" la Dott.ssa Monica Rauco ha effettuato oltre 20 visite. La Dottoressa accompagnata dal Vice Presidente della sezione di Rieti Flavio Fosso è stata cordialmente accolta dal Sindaco Miranda Glandarelli con il Vice Sindaco Alfredo Fornarini, l'Assessore alla Cultura Gloria Mancini la delegata ai Servizi Sociali Michela Enei. L'ambulatorio è stato attrezzato nei locali dove l'amministrazione si è dovuta trasferire per l'inagibilità del palazzo municipale a causa del terremoto del 30 ottobre 2016.

Il Dr. Fabrizi, con il Vice Sindaco Loredana Biagioni hanno comunicato che il 20 maggio si svolgerà a Cantalupo una manifestazione intitolata "Non solo rosa" open day patrocinata dal consiglio regionale del Lazio. La giornata dedicata alla prevenzione oncologica prevede lo svolgimento di tre conferenze per specifici argomenti: "Prevenzione del tumore del collo dell'utero" ; "Prevenzione del tumore della prostata"; "Prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili".  Parteciperanno autorità e cittadini dei comuni convenzionati con la sezione Sabina.

 
tarano.jpg

Convegno “I tumori del colon retto”

La LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori), Sezione provinciale di Rieti, ha promosso un Importante convegno nella Sala consiliare del Municipio mercoledì 22 marzo alle ore 18.

Tema del Convegno “I tumori del colon retto”. Moderatore degli interventi il dott. Mario Santarelli Direttore UOC  Radioterapia dell’ospedale San Camillo de’ Lellis. Il dott. Francesco Stipa Direttore UOC Chirurgia oncologica dello stesso ospedale ha tenuto una relazione sul tema. I lavori  sono stati introdotti dal dott. Enrico Zepponi, presidente della LILT Reatina, e subito dopo il Sindaco di Rieti Simone Petrangeli ha rivolto un saluto a tutti i presenti sottolineando l'importanza di questo convegno.

 

SETTIMANA NAZIONALE DELLA PREVENZIONE ONCOLOGICA

La LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Sezione provinciale di Rieti organizza un Importante convegno nella Sala consiliare del Municipio mercoledì 22 marzo alle ore 18. Tema del Convegno “I tumori del colon retto”. Moderatore degli interventi il dott. Mario Santarelli Direttore UOC  Radioterapia dell’ospedale San Camillo de’ Lellis. La relazione sarà tenuta dal dott. Francesco Stipa Direttore UOC Chirurgia oncologica dello stesso ospedale. Introdurrà  i lavori e farà gli onori di casa il dott. Enrico Zepponi  presidente della LILT Reatina.

“Il colon del retto in questo momento è sotto l’attenzione della medicina in quanto rappresenta una gravissima minaccia  – commenta Zepponi -  tanto che, Lilt di Rieti e Latina, Alcli, Rotary Club di Rieti e Latina hanno acquistato  un colonoscopio di ultima generazione affidandolo all’OPG per un’approfondita ricerca sulla familiarità di questa malattia le cui risultanze saranno pubblicate in campo nazionale. Abbiamo quindi ritenuto opportuno organizzare un  convegno con il dott. Stipa per affrontare in modo completo tale aspetto della malattia tumorale”.

Intanto a Roma si è svolta l’annuale assemblea dei presidenti delle sezioni provinciali dell’associazione alla quale hanno partecipato in rappresentanza della Sezione reatina il presidente Enrico Zepponi accompagnato dal  vicepresidente Flavio Fosso e dal componente Comitato di presidenza dr. Franco Scipioni.  Testimonial Francesco Totti, Massimo Bottura, Silvia Migliaccio. Nel confronto con quanto emerso dal dibattito la Sezione reatina con le sue iniziative su tutto il territorio provinciale ha raggiunto un notevole grado di fattività nel piano della prevenzione.

Corso avanzato sui corretti stili alimentari – Consegna dei diplomi ai partecipanti

Nei locali dell’Istituto Alberghiero Antonelli Costaggini, di via Salaria 1 (Casa del Contadino) si è concluso il Corso avanzato di cucina organizzato da questa sezione provinciale della LILT, nel quadro del programma “Alimentazione e Tumori” giunto alla quinta edizione.

Il presidente Enrico Zepponi, il vicepresidente Flavio fosso, e il professor Daniele Cardellini hanno consegnato ai partecipanti i diplomi, ringraziandoli per la loro presenza e per l'interesse mostrato verso le tematiche trattate.

La cerimonia si è conclusa festosamente con la condivisione delle pietanze preparate.

 

 

Valutazione del progetto di prevenzione secondaria del carcinoma colon rettale e la sua incidenza familiare nelle provincie di Latina Rieti e Sassari

Nella sede della Sezione di Rieti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) in via dei Salici 65, si è volta una riunione dal tema “Valutazione del progetto di prevenzione secondaria del carcinoma colon rettale e la sua incidenza familiare nelle provincie di Latina Rieti e Sassari

Erano presenti  i componenti il direttivo reatino presidente dott. Enrico Zepponi,  vicepresidente Flavio Fosso, consigliere Marcella Della Penna, dott. Alessandro Rossi, presidente LILT Latina, dott. Nicola Sinnona responsabile Servizio endoscopia dell’Ospedale di Latina, il dott. Mauro Tosoni responsabile U.O. gastroenterologia dell’OPG, il dott. Francesco Stipa Primario di Chirurgia oncologica dell’OPG.

Il progetto, di cui il dr. Rossi è stato il maggior promotore prende il via nel 2005, e nel 2013 grazie all’impegno finanziario delle Sezioni  LILT di Latina e Rieti  dei Rotary Club delle due città, dell’ALCLI di Rieti, viene acquistato un Colonscopio di ultima generazione dato in comodato all’Ospedale reatino.

“Nel corso degli anni, unitamente al dott. Sinnona abbiamo dovuto superare notevoli difficoltà – ha detto il dott. Rossi – superate quando finalmente grazie a Lilt Rotaty e Alcli siamo riusciti ad acquistare il colonscopio. Ed ora ci conforta l’elevata casistica raggiunta”.

Successivamente sono intervenuti i dottori Sinnona, Tosoni e Stipa, ognuno dei quali ha dato, per la propria parte, sostanza alla riunione.

Il dottor Zepponi ha tratto le conclusioni, dichiarando come iniziative del genere faranno aprire sempre di più il sistema pubblico alle proposte che vengono dal volontariato che, mai come in questo caso, ha dimostrato la sua importanza.

Lo studio nei prossimi mesi verrà presentato all’opinione pubblica e pubblicato in una importante rivista medica.

Lilt Rieti – Corso avanzato di cucina – secondo incontro

Il 23 febbraio 2017 gran parte degli iscritti al corso avanzato di cucina si sono cimentati nella realizzazione di una cena completa costituita da due primi, due secondi e un dolce.

La lezione pratica si è svolta in una delle cucine dell'Istituto Professionale di Stato Servizi per l'Enogastronomia e l'Ospitalità Alberghiera di Rieti con la guida del prof. Daniele Cardellini e con l'aiuto di alcuni ragazzi dell'istituto.

La lezione pratica si è conclusa In un clima di festosità e tutti hanno potuto assaggiare quanto realizzato.

Lilt Rieti – Corso avanzato di cucina – primo incontro

Il 22 febbraio, presso la sede della LILT, sezione provinciale di Rieti, in via Dei Salici 65, si è tenuto il primo incontro del corso di cucina nel quadro del programma “Alimentazione e Tumori” giunto alla quinta edizione. Si è trattato, in questa occasione, della parte teorica  tenuta dal presidente della Lilt dr. Enrico Zepponi,  dalla prof.ssa Isabella  Piperno, dal Prof. Vincenzo Mattei e dal Dott. Basilio Battisti, Direttore del reparto di Medicina Interna 2 - Diabetologia dell'Ospedale San Camillo de' Lellis di Rieti.

Hanno partecipato, molto interessati alle tematiche trattate, tutti gli iscritti al corso.

 

4 febbraio – Giornata mondiale contro il cancro promossa dall’Unione Internazionale Contro il Cancro (UICC)

Oggi 4 febbraio – dice il presidente della Lilt ( Lega italiana per la lotta contro i tumori ) Enrico Zepponi - viene  celebrata la Giornata mondiale contro il cancro promossa dall’Unione Internazionale Contro il Cancro (UICC), che rappresenta associazioni impegnate contro la malattia in oltre 100 Paesi, e sostenuta dall’Organizzazione mondiale della Sanità.

Il motto di questa edizione è: “We can. I can” (Noi possiamo. Io posso) infatti è possibile combattere il cancro con la prevenzione, tutti possono prendere parte alla battaglia contro il cancro e solo attraverso una compatta mobilitazione civile si può vincere quello che un tempo era chiamato male incurabile.

Oggi il cancro è sempre di più una malattia cronica con cui si convive e dalla quale si può guarire. Il tasso di guaribilità è passato dal 40% del 2000 al 61% attuale (con punte del 90% per il cancro al seno ed alla prostata) ed in Italia il tasso di sopravvivenza è il più alto d’ Europa perché il nostro sistema sanitario, pur tra mille difficoltà, funziona. Tuttavia si può fare meglio e di più sul fronte della prevenzione infatti il 30-40% dei casi di tumore potrebbe essere evitato adottando sani stili di vita.

Prevenire è vivere  secondo il sempre più attuale motto della LILT.

“Alimentazione e Tumori” – Corso avanzato di cucina

Nei locali dell’Istituto Alberghiero Antonelli Costaggini, di via Salaria 1 (Casa del Contadino) si terrà  il Corso avanzato di cucina organizzato da questa sezione provinciale della LILT, nel quadro del programma “Alimentazione e Tumori” giunto alla quinta edizione.

La parte teorica sarà tenuta dal presidente della Lilt dr. Enrico Zepponi,  dalla prof.ssa Isabella  Piperno, e dal Prof. Vincenzo Mattei,  la parte pratica, dal prof. Daniele Cardellini.

Esso tende ad educare le abitudini alimentari e gli stili di vita secondo regole finalizzate alla prevenzione dell’insorgenza dei tumori.

Programma del Corso Avanzato

  • Mercoledì 22 febbraio lezione teorica dalle 15 alle 18 presso la sede LILT - Via dei Salici, 65
  • Giovedì 23 febbraio, giovedì 2 e 9 marzo lezioni pratiche ( dalle 14,30 alle 17,30) presso i locali dell’Istituto Alberghiero di Via Salaria 1

Dono di un televisore al reparto d Medicina interna 2 dell’Ospedale San Camillo De Lellis

Nella mattinata di ieri, 1 febbraio 2017, il presidente della Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori) dott. Enrico Zepponi accompagnato dal vice presidente Flavio Fosso e dal socio Franco Scipioni ha proceduta alla consegna al reparto di Medicina interna 2, dell’Ospedale San Camillo De Lellis, di un televisore da utilizzare nel salottino dell’ala donne.

La consegna è avvenuta alla presenza della dottoressa Laura Figorilli, direttore generale ASL, del Primario dott. Basilio Battisti, della dott.ssa Maria Grazia Pipitone, coordinatrice infermieristica dello stesso reparto.

Qualche tempo fa fu le stesso dott. Battisti a chiedere alla Lilt, vista la stretta collaborazione tra l’associazione di volontariato e la  l’ASL di risolvere un piccolo-grande problema conseguente alla rottura di un televisore posto a servizio di  malati  anche oncologici  e familiari degli stessi nel salotto del reparto necessario per consentire loro qualche momento di relax. Pronta la risposta positiva della Lilt che  ha consentito l’acquisto e la consegna di quanto richiesto.

“La collaborazione della ASL con la LILT – ha commentato la dott.ssa Figorilli – non è una novità. Ma sono lieta che si rinnovi in ogni occasione possibile”

“Ringrazio la LILT e nome di tutto il reparto, dei degenti e dei loro familiari – ha detto il dott. Battisti – per aver aderito alla nostra richiesta volta a fornire un servizio sempre più completo a favore di coloro che vivono direttamente o indirettamente la malattia”:

A sua volta il dott. Zepponi ha assicurato sempre maggior collaborazione con  la ASL.

“Unire servizio pubblico e volontariato – ha detto – è indispensabile per il bene della collettività.

Carta dei servizi LILT – Relazione programmatica 2017

La LILT Rieti offre le seguenti prestazioni gratuite di prevenzione a favore dei soci :

  • Prevenzione dei tumori della mammella: mammografia, in collaborazione con la ASL, nella fascia di età compresa tra i 50 e 69 anni
  • Prevenzione del melanoma: mappatura dei nei; Ambulatorio itinerante nei centri della Provincia
  • Prevenzione del tumore della prostata: dosaggio PSA presso Laboratorio IGEA;Ambulatorio itinerante nei centri della Provincia
  • Nell’Ambulatorio della Solidarietà nella sede della LILT Rieti aperto anche ai non soci si effettuano visite per la prevenzione delle affezioni:

Del cavo orale: visite ORL

Della sfera genitale femminile: visite ginecologiche  e pap-test

Dell’apparato uro-genitale: visite urologiche

Dell’apparato digerente :visite gastroenterologiche

E consulenze in Malattie infettive e Pediatria.

Per appuntamenti ed informazioni telefonare in sede (0746 205577) lunedì, mercoledì e venerdì mattina.

Il costo della tessera di iscrizione valida una anno è di € 10

Relazione programmatica anno 2017

Cari soci,

come certamente sapete, nel corso del 2016 è stato attivato l’Ambulatorio della Solidarietà – Spazio Prevenzione presso la sede di Via dei Salici in cui operano attualmente medici volontari specialisti in Ginecologia  (Prof. Felice Patacchiola), ORL (Dr. Alberto Castellani), Urologia  (Dr. Piero De Carli) e Gastroenterologia (Dr Mauro Tosoni). Ecco nel dettaglio le nostre iniziative

Il  programma di prevenzione del melanoma, che prevede la mappatura dei nei, è attivo in Sabina, con l’originale esperimento di Ambulatorio Itinerante, e si avvale dei dermatologi volontari Dr.ssa Rosaria Fidanza, Dr. Antonello Pace e Dr.ssa Monica Rauco.

Riteniamo che portare lo specialista vicino al posto di residenza dei pazienti sia un modo di venire incontro alle esigenze di chi, vivendo in periferia, avrebbe difficoltà a recarsi nel capoluogo ed a fare prevenzione.

Tutto questo è possibile grazie alla preziosa collaborazione della Delegazione Sabina con sede in Cantalupo dove presto attiveremo un Ambulatorio per dare risposte alle esigenze di quel territorio.

Oltre alla dermatologia abbiamo esteso, quest’anno,  l’attività anche alle visite di  prevenzione in otorinolaringoiatria in Sabina ed a Rivodutri.

Nel corso del 2017 amplieremo e miglioreremo l’offerta con altri specialisti volontari.

Il Programma  “Alimentazione e Tumori”organizzato in collaborazione con l’Istituto Alberghiero Antonelli Costaggini, prevederà nell’immediato un corso avanzato (lezione teorica il 14 febbraio e le lezioni pratiche il 15, 22 febbraio e 1 marzo);a breve daremo alle stampe il volume “Cucinare in salute” preparato dai prof. Daniele cardellini e Isabella Piperno.

Il Programma “Prevenzione tumore della prostata” prevede, oltre la visita specialistica, anche il dosaggio del PSA, presso  il Laboratorio Analisi “Igea” anche con la formula dell’Ambulatorio Itinerante.

Lo Spettacolo teatrale “Un’impresa scalcinata”, il 23 febbraio, la Settimana nazionale prevenzione oncologica a marzo, la Settimana dell’euromelanoma a maggio (in collaborazione con la Prof.ssa M.Concetta Fargnoli dell’Università dell’Aquila),l’ Ottobre rosa, il Novembre con i baffi ci vedranno protagonisti durante tutto il 2017.

In primavera inoltrata infine, per decisione del Coordinatore Regionale Dr. Alfredo Cecconi, la manifestazione degli Stati Generali Regionali dei Malati di Tumore del Lazio, si terrà nel reatino invece che a Frosinone e vedrà la partecipazione oltre che delle  sezioni LILT delle provincie laziali anche di quelle delle zone limitrofe colpite dal terremoto.

La manifestazione sarà propedeutica ad una serie di iniziative volte a fare prevenzione nell’alta valle del Velino così straziata dal terremoto.

Rieti, 20 gennaio 2017

 

 

 

 

 

 

Lilt, un successo la cena di beneficenza

“Se la cena sociale di beneficenza è stato un punto esclamativo per la nostra associazione, debbo sottolineare il fatto che intanto l’attività continua intensa sia in sede con l’Ambulatorio della Solidarietà, sia nei Centri della provincia con l’Ambulatorio itinerante. Ed infatti in questi giorni hanno operato i dottori Piero De Carli e Mauro Tosoni, mentre la dottoressa Monica Rauco sarà sabato prossimo a Selci”. Così esordisce il presidente della Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Enrico Zepponi evidentemente soddisfatto per la massiccia presenza di soci e sostenitori alla Cena Sociale di Beneficenza.

“Ho l’obbligo, ma soprattutto il piacere, di ringraziare i tanti che hanno partecipato. Tra tutti non posso dimenticare il saluto del Sindaco Simone Petrangeli, la presenza del Direttore Generale Asl dr.ssa Laura Figorilli, della dirigente scolastica IPPSEOA, prof. Alessandra Onofri, di alcuni primari dell’Ospedale. dott. Basilio Battisti, dott. Riccardo Mezzoprete, dell’assessore Vincenzo Di Fazio. Voglio sottolineare in questa sede l’impegno dei i medici volontari che operano nelle nostre strutture: Felice Patacchiola, Monica Rauco, Alberto Castellani, Piero De Carli, Maria Concetta Fargnoli, Sandro Boschetto e anche coloro che per vari motivi non hanno potuto essere presenti, Mauro Tosoni e Antonello Pace, nonché il responsabile dell’Igea dr. Matteo Muzzi. La nostra attività – prosegue Zepponi – non si svolge in solitudine, ma in collaborazione con le associazioni del Volontariato. Ho visto quindi con grande piacere la presenza di Santina Proietti dell’Alcli,  Maurizio De Marco di Libera, Aldo La Fiandra dell’Avis, Gianpietro Spadoni del Camper Club, Gianni Boncompagni del Capricorno Club. Conclusa la festa ora di nuovo e come sempre tutti al lavoro”.

Va ricordato che Lilt Rieti attualmente opera nei seguenti settori prevenzione tumore della mammella, del melanoma, della prostata. Nell’ambulatorio della Solidarietà si effettuano visite ORL, ginecologiche, dell’apparato uro-genitale, dell’apparato digerente nonché consulenze in malattie infettive e pediatria.

 

Incontro vertici della Sezione di Rieti della LILT e rappresentanti Amministrazioni della Sabina

Nell’aula consiliare del Comune di Cantalupo si è svolta un’importante riunione tra i vertici della Sezione di Rieti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) ed i rappresentanti delle Amministrazioni della Sabina allo scopo di rinnovare la collaborazione già in essere da oltre due anni  ed iniziata con la nascita della Delegazione Sabina della LILT.

Il Comune di Cantalupo, come ha spiegato il sindaco Paolo Rinalduzzi, si è posto come capofila delll’iniziativa ospitando la sede della Delegazione al cui vertice è il dr. Luciano Fabrizi dipendente delle stessa amministrazione, e ponendo a disposizione della LILT altre strutture necessarie per ospitare l’Ambulatorio itinerante.

Alla riunione hanno partecipato per la LILT  il presidente Enrico Zepponi,  il vice presidente Flavio Fosso. Luciano Fabrizi presidente Delegazione Sabina, mentre le Amministrazioni erano rappresentate da Miranda Glandarelli sindaco di Tarano, Silvana Forniti sindaco di Mompeo, Filma Di Troilo Segretario comunale della Convenzione Comuni della Sabina, Cinzia Corsi, consigliere comunale di Stimigliano delegata alle politiche sociali e pari opportunità, Michela Enei consigliere comunale di Tarano delegata per le politiche sociali, Loredana Biagioni vice sindaco di Cantalupo, Eliana Mancini consigliere comunale di Selci delegata politiche sociali, Lella Caporali assessore alle politiche sociali del Comune di Roccantica,

I lavori sono stati aperti da Luciano Fabrizi - che partecipò nel 1992 alla fondazione della LILT di Rieti -  il quale ha riassunto i risultati ottenuti nei due anni trascorsi con centinaia di mammografie effettuate, visite contro il melanoma della pelle, trasportando a spese dei Comuni i cittadini a Rieti, e le tantissime visite effettuate nelle varie sedi predisposte  dai Comuni  che hanno ospitato l’Ambulatorio itinerante della Lilt.

Successivamente il presidente Zepponi ha illustrato le iniziative in essere, e quelle che verranno, come l’ambulatorio ginecologico itinerante che troverà sede nell’Ostello di Cantalupo; la maggiore collaborazione con l’Asl reatina per mammografie e prevenzione del melanoma. Il presidente, dopo aver illustrato le iniziative che saranno portate avanti nel 1917 ha riconosciuto come la Delegazione Sabina e le varie amministrazioni abbiano contribuito in modo decisivo all’ampliamento delle attività di prevenzione della LILT.

Successivamente il vice sindaco di Cantalupo Loredana Biagioni ha parlato del progetto “Non solo Rosa”, da essa ideato e realizzato dal Comune di Cantalupo con il Patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio e la collaborazione della Lilt Rieti sottolineando i risultati raggiunti ed i programmi futuri. Successivamente si è svolto un ampio dibattito improntato all’esame dei programmi in corso  di realizzazione.

Infine da sottolineare che nella serata di venerdì 20 alle ore 20,  soci, sostenitori e amici della LILT di Rieti si riuniranno per l’annuale Cena sociale che avrà come sede il ristorante "Da Valerio a Santa Rufina.

CENA SOCIALE DI BENEFICENZA 2017

Venerdì 20 gennaio 2017 si terrà, alle ore 20.00, presso il ristorane "Da Valerio" a S. Rufina, una cena sociale di beneficienza.

Per aderire sarà sufficiente rivolgersi ai numeri indicati nell'allegata locandina.

locandina-cena-sociale_3b

Natale 2016 – resoconto delle attività

merry_1

natale_2

  A tutti i soci

Cari soci, mentre rivolgo a voi e alle vostre famiglie i migliori auguri per le prossime Feste colgo l’occasione per illustrare l’attività svolta nel corso dell’anno dalla nostra Associazione, come certamente sapete, nel corso del 2016 è stato attivato l’Ambulatorio della Solidarietà – Spazio Prevenzione presso la sede di Via dei Salici in cui operano attualmente medici volontari specialisti in Ginecologia  (Prof. Felice Patacchiola), ORL (Dr. Alberto Castellani), Urologia  (Dr. Piero De Carli) e Gastroenterologia (Dr Mauro Tosoni).

Il  programma di prevenzione del melanoma, che prevede la mappatura dei nei, è attivo in Sabina, con l’originale esperimento di Ambulatorio Itinerante, oltreché presso lo Studio Medico San Marco e si avvale dei dermatologi volontari Dr.ssa Rosaria Fidanza, Dr. Antonello Pace e Dr.ssa Monica Rauco.

Riteniamo che portare lo specialista vicino al posto di residenza dei pazienti sia un modo di venire incontro alle esigenze di chi, vivendo in periferia, avrebbe difficoltà a recarsi nel capoluogo ed a fare prevenzione.

Tutto questo è possibile grazie alla preziosa collaborazione della Delegazione Sabina.

Oltre alla dermatologia abbiamo esteso, quest’anno,  l’attività anche alle visite di  prevenzione in otorinolaringoiatria in Sabina ed a Rivodutri.

Nel corso del 2017 amplieremo e miglioreremo l’offerta.

Il Programma  “Alimentazione e Tumori”organizzato in collaborazione con l’Istituto Alberghiero Antonelli Costaggini, ha previsto quest’anno due corsi di base ed uno avanzato.

Il Programma “Prevenzione tumore della prostata” viene portato avanti in collaborazione con il Laboratorio Analisi “Igea” anche con la formula dell’Ambulatorio Itinerante.

Lo Spettacolo teatrale “Morti di salute”  a febbraio, la Settimana nazionale prevenzione oncologica a marzo, l’ Ottobre rosa, il Novembre con i baffi ci hanno visti protagonisti durante tutto il 2016 nonostante il terremoto che ci ha fatto annullare la manifestazione del 5 novembre.

Per programmare l’attività per il 2017 cena sociale venerdì 20 gennaio, alle ore 20, presso il Ristorante “Valerio”.

Il costo della cena è di 25 € ed occorre prenotarsi entro il 15 gennaio.

Rieti, 21 dicembre 2016

enrico_firma

 

 

 

 

Consegna attestati di partecipazione al Corso di Cucina

Con la consegna degli attestati di partecipazione, si è concluso con pieno successo il Corso di Cucina organizzato dalla LILT (Lega italiana della lotta contro i tumori) e dall’IPSSEOA nei locali-laboratorio dello stesso Istituto in via Salaria. Vi hanno preso parte oltre venti neo iscritte all’Associazione che hanno così potuto conoscere ricette e cibi utili per la prevenzione del tumore. Le lezioni pratiche sono state tenute dal prof. Daniele Cardellini, mentre la prof.ssa Isabella Piperno ha curato la lezione teorica con cui si è aperto il Corso.

I diplomi sono stati consegnati dal presidente della  Lilt  dott. Enrico Zepponi, dal vice presidente Flavio Fosso e dal collaboratore Gianni Brunelli che ha curato l’organizzazione.

Alla simpatica manifestazione ha presenziato la dirigente dell’IPSSEOA prof.ssa Alessandra Onofri che oltre e salutare tutte le persone intervenute, gli insegnanti e gli addetti ai servizi che hanno dato la loro fattiva azione, ha sottolineato il proseguimento della collaborazione con la LILT che sta dando ottimi frutti. Dal canto suo il presidente Zepponi, oltre a sottolineare come ormai da anni LILT e IPSSEOA operino collaborativamente, ha voluto ricordare le molte iniziative messe in cantiere nel corso del 2016 tra cui l’organizzazione dell’ambulatorio della Solidarietà (nella sede sociale di via dei Salici) l’incremento dell’attività della Delegazione della Sabina, l’Ottobre Rosa e la campagna per la prevenzione del tumore della prostata.

Molte sono inoltre le iniziative in cantiere per il prossimo anno di cui lo stesso presidente darà comunicazione nel corso della Cena Sociale di Beneficienza in programma per il prossimo 20 gennaio alla quale  parteciperanno soci e simpatizzanti.

gruppo 18 16 15 14 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 1a 1

Prevenzione del melanoma a Stimigliano e altre iniziative

Prosegue intensa l’attività della Sezione provinciale di Rieti  della LILT (Lega Italiana per la Lotta ai tumori) che ormai da più di un anno ha allargato il suo campo d’azione in Sabina. Nel quadro della prevenzione secondaria nella sede Comunale di Stimigliano, debitamente attrezzata dall’assessore alle politiche sociali Cinzia Corsi, con la collaborazione di Barbara Oliva, la dr.ssa Monica Rauco ha effettuato  28 visite di prevenzione del  melanoma. Il sindaco Franco Gilardi ha espresso la soddisfazione di tutta l’Amministrazione di Stimigliano per la proficua collaborazione con la Lilt reatina che sul territorio si avvale del lavoro della Delegazione sabina ottimamente organizzata dal dr. Luciano Fabrizi.

Contestualmente nella sede di via dei Salici nell’Ambulatorio della Solidarietà il dott. Piero De Carli,  Uoc del reparto di Urologia del San Camillo De’ Lellis ha iniziato la  sua attività con la LILT effettuando una serie di visite che gli utenti avevano prenotato chiamando il n. 0746 205577 della segreteria. Il dr. De Carli ha successivamente dichiarata la sua disponibilità a dare continuità all’iniziativa intrapresa con la LILT.

“Il nostro Ambulatorio della solidarietà,  sia in sede che ambulante, ci sta dando la possibilità di svolgere in pieno la nostra attività di prevenzione secondaria – dice il presidente dott. Enrico Zepponi  – come si visto nei vari comuni della Sabina e qualche giorno fa a Rivodutri dove il dr. Castellani, otorinolaringoiatra  ha visitato numerosi cittadini. Intanto prosegue il Corso di Cucina realizzato in collaborazione con l’IPSSEOA.  Colgo l’occasione per ringraziare gli insegnanti, gli addetti alla cucina e gli studenti  che operanoper la buona riuscita del Corso. Un ringraziamento particolare a tutti i medici  che offrono la loro azione a titolo totalmente gratuito. Ricordo che per i nostri iscritti  le viksite sono gratuite, e che l’Ambulatorio della Solidarietà è aperto a tutti.

img-20161126-wa0001img-20161126-wa0003

Corso di cucina 2016

Prosegue intensa l’attività della Sezione provinciale della LILT di Rieti. Nella giornata di martedì 22, nella sede sociale alle ore 16 si terrà la prima seduta, teorica, del Corso di Cucina 2016 organizzata in collaborazione con l’Istituto professionale Alberghiero. La lezione informativa sul tipo di cucina preventiva di possibili malattia tumorali sarà tenuta dai professori dell’IPSSEOA Isabella Piperno e Daniele Cardellini, mentre il prof. Vincenzo Mattei della Sabina Universitas svolgerà sul tema un’approfondita relazione. Successivamente l’attore Paolo Fosso (Artem) intratterrà i presenti parlando di cucina, spettacolo e salute. Le  lezioni pratiche, che inizieranno mercoledì 23 si svolgeranno nella cucine dell’IPSSEOA in via Salaria.

Sempre nella giornata di mercoledì, nell’ambito dell’Ambulatorio Itinerante della LILT  il dr. Alberto Castellani sarà a Rivodutri per le visite odontoiatriche. Per l’occasione il sindaco del simpatico paese sabino avv. Barbara Pelagotti, ha organizzato l’ambiente più adatto per la migliore riuscita dell’iniziativa.

“Non è la prima volta che LILT e amministrazione comunale di Rivodutri collaborano – spiega – e questo con piena reciproca soddisfazione. I  cittadini di Rivodutri che lo desiderano potranno farsi visitare gratuitamente mentre la LILT amplierà la penetrazione del concetto di prevenzione in una più vasta area di conoscenza”.

attivita

Convegno per la prevenzione dei tumori della prostata

Nell’aula Consiliare del Comune di Rieti si è svolto il convegno organizzato dalla Lilt di Rieti per sensibilizzare anche l’opinione pubblica maschile al concetto della prevenzione del tumore. Il convegno era infatti intitolato “Tumore della prostata: dall’epidemiologia alla pratica clinica”. Un’ampia ed esauriente relazione sul tema, accompagnata anche da immagini,  è stata tenuta dal dott. Piero De Carli, direttore UOC del reparto di urologia dedll’ospedale San Camillo de’ Lellis. In precedenza la direttrice dell’OPG dott.ssa Marilina Colombo ha portato il saluto della dott.ssa Laura Figorilli, direttore generale ASL Rieti, impossibilitata ad intervenire aggiungendo che le donne sono molto interessate a questo tema che riguarda la salute dei loro compagni di vita. Ha moderato i vari interventi il dott. Mario Santarelli, direttore UOC della Radioterapia dell’Ospadale di Rieti, il quale ha illustrato i risultati fin qui ottenuti che hanno portato ad una guarigione del tumore della prostata con percentuali altissime anche grazie al lavoro di gruppo che viene svolto all’interno del nosocomio. Il presidente della Lilt Enrico Zepponi, nella sua introduzione, ha parlato dell’attività della Sezione reatina con particolare riferimento all’analisi PSA, gratuita per tutti gli iscritti all’associazione, grazie alla fattiva collaborazione del laboratorio analisi IGEA.

Il dott. Zepponi ha elencato le iniziative che vanno dall’Ambulatorio della Solidarietà organizzato nella sede sociale all’ambulatorio itinerante che vedrà nei proissimi giorni il dott. Antonello Pace a Cantalupo, il dott. Castellani a Rivodutri, la dott.sa Rauco a Stimigliano. Intanto mercoledì 23 prenderà il via con la lezione pratica il Corso di cucina.

Durante i lavori il sindaco avv. Simone Petrangeli ha portato il saluto dell’Amministrazione sottolineando l’opera meritoria della LILT per la sua collaborazione con le istituzioni e per l’impegno profuso nella propaganda delle attività necessarie alla prevenzione del male.

Il dott. Franco Marci, personalità che per anni ha svolto la sua attività a favore della Lilt, ha espresso il suo apprezzamento per la relazione del dott. De Carli il quale ha poi risposto ai quesiti che molti dei presenti, tra cui alcuni medici, gli hanno rivolto.

sindaco

Novembre con i “Baffi”

Allo scopo di incrementare la prevenzione anche nel genere maschile – le donne sono normalmente più attente anche perché maggiormente sollecitate – la LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i tumori – Sezione di Rieti promuove il “Novembre con i baffi “ un mese dedicato ad iniziative  volte ad interessare gli uomini.

Per questo giovedì 17, alle ore 16, nell’aula consiliare del Municipio si svolge un convegno intitolato “Tumore della prostata: dall’epidemiologia alla pratica clinica”

Moderato dal dott. Mario Santarelli, direttore UOC Radioterapia dell’Ospedale san Camillo de’ Lellis, il programma prevede il saluto agli intervenuti da parte della dott.ssa Laura Figorilli, direttore generale Asl Rieti  e l’introduzione del dott. Enrico Zepponi, presidente della LILT di Rieti.

La relazione sul tema del convegno sarà tenuta dal dott. Piero De Carli, direttore UOC Urologia del San Camillo de’ Lellis.

L’attività della Sezione non si esaurisce qui. Nell’ambito dell’ambulatorio itinerante, organizzato con la  Sezione della Sabina per la prevenzione del melanoma lunedì 21 il dott. Antonello Pace sarà a Cantalupo e sabato 26 la dott.ssa Monica Rauco visiterà a Stimigliano.

Martedì 22 prenderà il via il Corso di Cucina con la lezione teorica che si terrà nella sede di via dei Salici 65, mentre la prima lezione pratica avrà come sede le sale dell’IPSSEOA in via Michaeli.

lilt_sala_consiliare

Corso di Buona Cucina e Corretti Stili Alimentari

La LILT, in collaborazione con l’IPSSEOA (Istituto Professionale di Stato Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera) e con il Patrocinio della ASL di Rieti, organizza un Corso di Buona Cucina e Corretti Stili Ali-mentari nel quadro del programma “Alimentazione e Tumori” giunto alla quinta edizione.
Il corso tende a modificare le abitudini alimentari e gli stili di vita secondo regole finalizzate alla prevenzione dei tumori.

Il programma prevede:

Corso di base che si terrà nel pomeriggio dei giorni:

- 22 novembre 2016 (Lezione teorica)
- 23 e 30 novembre 2016 (Lezioni pratiche)
- 14 dicembre 2016 (Lezione pratica e consegna dei diplomi)

locandina_corso_cucina

Convegno 4 novembre 2016 – Rinvio

La Direzione della LILT (Lega Ialiana per la Lotta contro i tumori) Sezione provinciale di Rieti comunica che a causa della chiusura temporanea della scuole il convegno “Riaccendere la vita dopo le cure oncologiche: la tangoterapia”organizzato dalla LILT in collaborazione con ASL e IPSSEOA, in programma per il 4 novembre nei locali dello stesso Istituto è stato rinviato a data da destinarsi.

Lilt Rieti

Riaccendere la vita dopo le cure oncologiche: il ruolo della tangoterapia

loc_a_4_piccola

Convegno “Ottobre Rosa” 2016

Il Sindaco Simone Petrangeli ha portato il saluto dell’Amministrazione al Convegno, organizzato da Lilt e Asl, dal tema “Tumore della mammella dall’epidemiologia alla pratica critica” svoltosi nell’aula consiliare del Municipio di Rieti, nel quadro della Campagna Nastro Rosa.

Il convegno presentato dal vice presidente della Lilt Flavio Fosso e moderato dal prof. Felice Patacchiola, Uoc di oncologia medica al De Lellis, ha visto la partecipazione del direttore generale dell’Asl dott.ssa Laura Figorilli, della dr.ssa Anna Ceribelli, Uoc di Oncologia medica all’Opg, e della dr.ssa Roberta Pace operatrice nello stesso reparto.

I saluti ai presenti sono stati porti dal presidente della Lilt dott. Enrico Zepponi che ha anche illustrato l’attività dell’Associazione in città e su tutto il territorio provinciale.

In un’aula gremita e attenta, significativa la presenza della presidente dell’Alcli Santina Proietti con il vice presidente Emilio Garofano e Marisa Sciarrini.

Tutti gli intervenuti hanno portato il loro contributo informativo e scientifico in merito al drammatico tema trattato offrendo motivi di riflessione, ma anche di speranza, soprattutto se sarà coltivato il principio della prevenzione.

La Lilt prosegue per tutto il mese ed anche oltre con la partecipazione al convegno sull’alimentazione  del 28 ottobre, sede la Chiesa Avventista; con il convegno "Riprendere la vita  mediante la Tangoterapia" all’IPSSEOA; con l’incontro nella sede sociale sul tema “Novembre con i baffi” per richiamare maggiormente gli uomini al tema della prevenzione.

sala-convegnowp_20161020_17_31_52_rich

wp_20161020_17_56_41_prowp_20161020_17_32_03_rich

Campagna Nastro Rosa – Lega italiana della lotta contro i tumori – Sezione di Rieti

enricoNel quadro della Campagna Nastro Rosa la Lega Italiana della Lotta contro i Tumori, Sezione di Rieti, ha predisposto un ampio programma volto a sollecitare l’interesse di tutti verso la Prevenzione.

Da giorni ha ripreso a funzionare l’Ambulatorio  di via dei Salici 65 dove è possibile  effettuare visite gratuite di ginecologia e otorinolaringoiatria, mentre in settimana sarà registrata, e successivamente diffusa,  una conferenza illustrativa per una capillare informazione delle varie iniziative.

Riprende anche l’attività dell’ambulatorio itinerante: sabato 15 per la prevenzione del melanoma la dr.ssa Monica Rauco sarà  presente a Casperia,  località che vedrà quattro giorni dopo il dott. Alberto Castellani effettuare visite di prevenzione dei tumori delle vie respiratorie. Lunedì 24 il dott. Antonello Pace sarà a Roccantica per visite preventive del melanoma.

Giovedì 20 ottobre,alle ore 17,30 nell’aula  consiliare del Comune, in collaborazione con l’ASL, si svolgerà un convegno sul tema: Tumore della mammella: dall’epidemiologia alla pratica clinica.  Parteciperanno:  dr.ssa Laura Figorilli direttore generale ASL Rieti, Anna Cerabelli, Uoc oncologica medica ospedale De Lellis, dr.ssa Roberta Pace Uoc oncologica medica ospedale De Lellis; moderatore prof. Felice Patacchiola Uoc Ostetricia e ginecologia ospedale De Lellis. Introduzione presidente Lilt Dott. Enrico Zepponi, presentazione vice presidente Lilt Flavio Fosso. Prevista la presenza di autorità civili e religiose.

stendardoVenerdì 28 ottobre, pomeriggio, nella Chiesa Avventizia sarà proiettato un film sull’Alimentazione corretta con successivo dibattito cui parteciperanno i professori Isabella Piperno e Daniele Cardellini.

La campagna Nastro Rosa si concluderà con una serata speciale nei locali dell’IPSSEOA sul tema: Riaccendere la vita dopo le cure oncologiche: il contributo della tangoterapia di cui daremo successivamente ampia informazione.

Intanto dal balcone del Comune fa mostra di sé uno stendardo che invita tutte le donne a tenere conto della Prevenzione. Esso resterà in quella sede per tutto il periodo della Campagna nastro rosa che quest’anno si svolge in un clima particolarmente vivo dopo l’intitolazione di Rieti quale Città del Sollievo, nel corso di una manifestazione svoltasi in Municipio promossa dalla benemerita ALCLI e alla quale hanno partecipato anche i dirigenti della LILT .

Assemblea presidenti LILT con la ministra Lorenzin

Nel corso della recente Assemblea annuale dei presidenti della LILT e della Campagna dell’ottobre rosa, la presenza della delegazione della Sezione di Rieti composta dal presidente dott. Enrico Zepponi e dal vice presidente cav. Flavio Fosso è stata particolarmente significativa. Infatti, su loro invito, durante i lavori il presidente nazionale dott. Francesco Schittulli ha chiesto al ministro della Sanità Beatrice Lorenzin, che in linea di massima ha enrico_ministra_flavioaccettato, di partecipare ad una della manifestazioni che la Sezione organizzerà a favore delle popolazioni vittime del Sisma del Centro Italia.

I lavori si sono svolti in due giorni. Nel primo, all’Hotel Novotel di Roma, il presidente Schittulli dopo il saluto ai presenti ha descritto lo stato dell’arte del sodalizio che, superato un periodo molto difficile, si sta ora rilanciando risultando ai primi posti nel programma di prevenzione procedendo a grandi passi anche nel campo della ricerca. Dopo un’ampia relazione tecnica del direttore generale dr.Roberto Noto, è stata data la parola al presidente Zepponi il quale ha ringraziato la dirigenza nazionale ed in particolare il delegato interregionale Domenico Rivelli, il delegato regionale Alfredo Cecconi, i presidenti di Siena Franco Nobile, e di Catanzaro Concetta Stanizi – che avevano personalmente inviato i sensi della loro solidarietà – ed ha illustrato ai presenti  la difficile situazione anche sanitaria delle zone terremotate sottolineando l’impegno a promuovere iniziative di prevenzione primaria e secondaria non appena concordato con le autorità locali. L’assemblea ha riservato al presidente Zepponi un lungo e cordiale applauso.

Nella seconda giornata dei lavori, svoltisi al Tempio di Adriano, il Presidente Schittulli ha presentato la Campagna Nastro Rosa per la Prevenzione del tumore al seno, presente la testimonial Elisabetta Gregoraci che ha effettuato un commosso intervento narrando della morte della Mamma e di altri parenti a causa di tumori. A sua volta il ministro Beatrice Lorenzin, dopo un rapido colloquio con i dirigenti reatini, ha parlato in modo approfondito delle iniziative del Ministero per il contrasto a questo tipo  di tumore.

Numerosi i contatti di Zepponi e Fosso con dirigenti di altre città in modo particolare con il presidente di Como dott.Giorgio Baratelli, con la numerosa delegazione di Torino guidata dal presidente dr.ssa Donatella Tubino, con il presidente di Perugia dott. Antonio Rulli e con la delegazione di L’Aquila. Da questi contatti potranno scaturire interessanti prospettive di collaborazione.

lintervento-di-zepponi sala_dei_lavori schittulli_lorenzin_fosso

La Lilt di Rieti riprende l’attività dell’ambulatorio della solidarietà

patacchiolaCon la riapertura dell’ambulatorio della solidarietà nella sede sociale di via dei Salici 15 è ripresa l’attività della Sezione Lilt di Rieti. Il professor Felice Patacchiola ha effettuato la prima serie di visite di prevenzione oncologica, mentre nei prossimi giorni, riprenderanno anche le visite di prevenzione otorino con il dottor Castellani.

L’attività settembrina sta coincidendo che l’emergenza terremoto per il quale la dirigenza sta programmando possibili interventi di sostegno tenendo conto anche della solidarietà di alcune sezioni nazionali tra cui quella di Siena che ha offerto a Rieti un gemellaggio operativo da concretizzare con l’impiego da parte della Lilt Siena di un’adeguata attrezzatura diagnostica.

Nei giorni 25 e 26 settembre nel corso della presentazione a Roma dell’Ottobre Rosa il presidente Zepponi illustrerà le iniziative di Rieti chiedendo cosa pensa di fare l’organismo nazionale.

Nel corso dell’ultimo direttivo è stato stilato il  programma per i prossimi mesi che, tra l’altro, prevede partecipazione alla cerimonia di conferimento a Rieti del titolo della città del Sollievo; nell’ambito dell’Ottobre rosa, convegno di tangoterapia, nell’aula magna dell’Alberghiero con la partecipazione della psiconcologa Anna Costantini; ripresa dell’attivita della Delegazione Sabina; ambulatorio itinerante otorino a Rivodutri; ripresa contatti con il Comune di Borbona, campagna soci per il 2017.

Lilt for women – Campagna Nastro Rosa 2016

logo_for_women

Anche quest'anno la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori sarà impegnata, il prossimo mese di ottobre, nello svolgimento della Campagna Nastro Rosa, giunta ormai alla XXIV edizione. Come  anticipato nella circolare n. 14 del 28 giugno u.s., la Conferenza Stampa di presentazione di detta Campagna Nazionale si celebrerà il 26 settembre p.v., presso la Sala del Tempio di Adriano, in Roma - Piazza di Pietra, alla presenza delle Autorità istituzionali e di varie testate giornalistiche e televisive nazionali.

Durante la Campagna sarà rinnovato e ampliato il consueto impegno della Sede Centrale, di codeste 106 Sezioni Provinciali e degli oltre 300 Punti Prevenzione (ambulatori), per assicurare informazioni, consulenze, visite senologiche ed esami strumentali, per la diagnosi precoce, gratuiti.

Ad oggi, infatti, questi sono gli strumenti più efficaci per combattere il cancro alla mammella e poter conseguire una percentuale di guaribilità superiore al 90%.

La Sezione Provinciale di Rieti sarà, come sempre, in prima linea nella battaglia contro il cancro alla mammella e contro ogni forma di questa patologia.

LILT e la prevenzione nella provicia di Rieti

Oltre 80 cittadini abitanti nei comuni di Cantalupo, Casperia, Roccantica, Montasola, Selci e Stimigliano hanno usufruito, nell'ultimo mese, dell'Ambulatorio itinerante organizzato dalla LILT Rieti ( Lega Italiana per la lotta contro i tumori) in collaborazione con la Sezione della Sabina. Infatti personale specializzato del Laboratorio IGEA si è recato nelle diverse località per i prelievi necessari alle analisi del PSA. Va ricordato che tutto il servizio è totalmente gratuito per gli iscritti all'Associazione. 

Nel quadro dell'ampliamento dell'attività della LILT Rieti in varie zone della  Provincia, il Sindaco del Comune di Borbona Maria Antonietta Di Gaspare accompagnata dal delegato dei Servizi Sociali Maurizio Pasqualucci e dal consigliere comunale Elisabetta Ripaldi ha ricevuto una delegazione della LILT Rieti composta dal Vice Presidente Flavio Fosso e dal dott. Matteo Muzzi con  la quale ha esaminato la possibilità di organizzare un ambulatorio di prevenzione oncologica primaria e secondaria come avviene in vari comuni della Provincia. Il Presidente dott. Zepponi è intervenuto telefonicamente. E' infatti intenzione della LILT Reatina, in ottemperanza alla linea di condotta indicata dalla LILT Nazionale di allargare la propria sfera di intervento sia nell'Alta Valle del Velino che nel Cicolano.
Infine nell'ambito dell' Ambulatorio della solidarietà di Via dei Salici 65 il Prof. Felice Patacchiola ha concluso il ciclo di visite ginecologiche che riprenderanno dopo la pausa estiva della sezione.
IMG_20160707_103809
 
 

QUADRANGOLARE CALCIO – RISULTATI

“E’ con animo colmo di riconoscenza  che ringrazio gli organizzatori, i giocatori, gli arbitri e tutti i collaboratori che hanno contribuito al successo del quadrangolare di calcio “in campo per la solidarietà”. La loro collaborazione con la Lega italiana per la lotta contro i tumori di Rieti è diventata ogni anno sempre più preziosa.”

Così il presidente della Lilt dott. Enrico Zepponi ha commentato la perfetta riuscita della manifestazione sportiva che ha avuto il patrocinio del Comune di Rieti. I giocatori si sono tassati per partecipare ed il ricavato è stato donato alla Sezione reatina della benemerita associazione che, come dice lo stesso nome, è impegnata in un’intensa opera di prevenzione della malattia oncologica.

“Per tutto il mese di luglio - ha proseguito Zepponi – il nostro ambulatorio solidale resterà aperto, mentre  continueranno le visite organizzate in cinque paesi della provincia dalla nostra Sezione di Cantalupo. Dopo la pausa estiva ci impegniamo ad ampliare l’attività dell’ambulatorio”.

A sua volta  Marco Consorti dell’IVS ITALIA, organizzatore del quadrangolare, ha voluto ringraziare tutti i partecipanti. “Anche quest’anno abbiamo fatto una cosa divertente – ha detto – e nelle stesso tempo benefica. Visti i risultati penso che la collaborazione con la LILT debba continuare.

La vittoria finale nel quadrangolare è andata all’IVS ITALIA che ha battuto l’undici della Polizia Penitenziaria 7-6 dopo i calci di rigore. I minuti regolamentari erano terminati sul punteggio di 3-3 con i poliziotti sempre in vantaggio ma poi raggiunti quasi allo scadere. Decisivi i rigori.

Questi gli altri risultati:Semifinali: IVS Italia- Amici della domenica 1-0, Polizia penitenziaria – Comune 3-1. Finale terzo e quarto posto: Amici della domenica – Comune 3-1; Finale primo e secondo posto:IVS Italia – Polizia Penitenziaria 7-6 (3-3)

la-premiazione-dei-vincitori

il-grippo-finale

 

Quadrangolare di calcio amatoriale “In campo per la solidarietà”

E’ stato presentato nella Sede della Lega italiana per la lotta contro i tumori (LILT) di Rieti il Quadrangolare di calcio amatoriale denominato “In campo per la solidarietà”. La manifestazione si svolgerà sabato 25 con inizio alle ore 16 nello Stadio Manlio e Loris Scopigno. Si daranno battaglia le rappresentanze del Comune di Rieti, della Polizia penitenziaria, dell’IVS Italia e degli Amici della domenica con la formula del girone all’italiana. Erano presenti alcuni dirigenti della Lilt, il presidente Enrico Zepponi il vice presidente Flavio Fosso, i componenti del CDP Filippo Orlandi, Franco Scipioni i rappresentanti delle squadre Vincenzo Di Fazi, Ettore Grillotti, Marco Conforti e Mattia Mei.

L’organizzatore del quadrangolare Marco Consorti ha sottolineato il fatto che essa  è giunta alla quarta edizione.

“Negli anni passati – ha detto – abbiamo avuto sempre un buon successo di partecipazione di pubblico mentre le squadre si sono date coraggiosa battaglia con grande correttezza. Mai come in questo caso è importante partecipare. Ed infatti durante la manifestazione sarà effettuata  una raccolta di fondi a favore della LILT, di cui condividiamo gli scopi altamente sociali. Mi auguro che ciò avverrà anche quest’anno con grande generosità.

A sua volta il presidente Zepponi ha ringraziato organizzatori e partecipanti. “In un momento di grande difficoltà finanziaria del volontariato iniziative come il Quadrangolare assumono una grande importanza. Voglio segnalare il grande senso di  umanità degli organizzatori, in particolare di Marco Conforti e di tutti quelli che sabato vorranno essere in campo e sugli spalti.”

“In campo per la solidarietà” ha avuto il patrocinio del Comune, Assessorato allo Sport e al Tempo libero.

Intanto per quanto riguarda l’attività di prevenzione secondaria della LILT per tutto il mese di luglio resteranno in funzione sia l’Ambulatorio della Solidarietà che l’Ambulatorio itinerante in cinque paesi della provincia. Negli ultimi tempi ha allargato il suo campo (oltre mammografie, ecografie, mappatura dei nei) alla prevenzione del tumore della prostata grazie al lavoro di controllo del PSA degli incaricati del laboratorio analisi IGEA, che ha avuto una grande attenzione soprattutto in provincia.

IMG_20160621_104532

 

 

 
IMG_20160621_104532.jpg

Memorial Marino Zepponi, 50 ragazzi in campo per ricordare il fondatore del Chiesa Nuova

Nell’ambito del Rieti Sport Festival si è svolta la 12° Edizione del Memorial Marino Zepponi imperniato su un torneo di calcio a cinque tra le formazioni Special Olympics del Real Rieti Special, Mai Soli San Cesareo, Nuova Era Latina e Team Verdeacqua Special L’Aquila, partecipante per la prima volta alla manifestazione reatina. L’evento è stato organizzato dal Real Rieti Special, in collaborazione con lo Special OLympics e la Lilt di Rieti. Determinante l’impegno di tutta la società Real Rieti con il presidente Roberto Pietropaoli, la presidente del Team Special Olympics Morena De Marco ed il tecnico Stefano Mariantoni

In totale si sono affrontati sul campo in erba artificiale del complesso sportivo il Coriandolo 50 ragazzi che hanno dato vita a partite interessantissime nelle quali non è stata importante la vittoria quanto la voglia di giocare e di divertirsi comune a tutti.

Nella squadra di San Cesareo più volte presente al Menorial Zepponi sono stati presenti alcuni degli Atleti della Nazionale Azzurra che nella scorsa estate hanno partecipato ai Giochi Mondiali di Los Angeles guidati dal loro tecnico nazionale Danilo Oppedisano.

Presenti i figli, è stata ricordata la figura di Marino Zepponi fondatore e presidente della gloriosa società sportiva Chiesa Nuova dai difficili anni del dopoguerra fino agli anni Settanta. Uomo dalla forti passioni sportive e sociali Zepponi è stato un trascinatore per tante generazioni di giovani che con lui hanno coltivato l’amore per il calcio e lo sport come strumento di fratellanza. “Vogliamoci bene che ci costa poco” era la frase che amava ripetere

La premiazione, svoltasi sul campo, è stata effettuata dal figlio Enrico, accompagnato dalla moglie Rita, dalla figlia Amalia, dal sindaco Simone Petrangeli, presenti il presidente del Consiglio Comunale Gianpiero Marroni, gli assessori Vincenzo Di Fazio e Alessandro Mezzetti, il consigliere comunale Ivano Fioravanti. Toccanti, in chiusura, le parole del presidente del Real Rieti, Roberto Petropaoli.

memorial-zepponi

 

LA LILT NEL SOCIALE

la LILT ha confermato la sua presenza nel sociale partecipando ad una serie di importanti eventi: ricorrenza del 70° anniversario della Repubblica Italiana ( vice Presidente Flavio Fosso, consigliere Barbara Pelagotti sindaco di Rivodutri); la presentazione da parte della ASM del “Progetto Salute” svoltasi nell’ Auditorium dei poveri; la “Giornata del Sollievo” (Gianni Brunelli, Franco Scipioni); manifestazione dell’AVIS piazza del Comune (Filippo Orlandi, Gianni Brunelli); saggio finale dell’IPSSEOA ( Franco Scipioni, Flavio Fosso ).

“La Lilt-  ha dichiarato il Presidente Enrico Zepponi – prosegue nella sua attività che vuole essere di sostegno per i cittadini e di supporto alle strutture istituzionali nel pieno rispetto dei ruoli di ciascuno”.

avis-2

La Lilt combatte i tumori della pelle: visite gratuite a Cantalupo / Le iniziative

Nel quadro della collaborazione con la Sezione distaccata Lilt in Sabina, si è svolta nei locali dell’Ostello del Comune di Cantalupo la consueta visita di prevenzione del tumore della pelle. La dottoressa Monica Rauco, ricevuta dal vice sindaco Loredana Biagioni e dal presidente della Sezione Luciano Fabrizi, ha subito proceduto alle visite che si sono protratte per tutta la mattinata con piena soddisfazione delle persone intervenute.

Prosegue intensa l’attività dell’ambulatorio della solidarietà istituito nella sede sociale di Via Dei Salici 65, dove attualmente si effettuano dopo prenotazione (0746.205577) visite di otorino, ginecologia e consulenze di gastroenterologia, malattia infettive, oculistica, pediatria, urologia.

Per quello che riguarda la prevenzione del tumore della prostata i soci della Lilt possono rivolgersi all’ambulatorio dell’Igea dove si può effettuare l’esame gratuito del PSA

cantalupo

CONVEGNO “LILT DI RIETI E VOLONTARIATO”

Pieno successo del  convegno “LILT di Rieti e Volontariato”  svoltosi nella sede della Sezione reatina della Lega Italiana per la lotta contro i tumori in via dei Salici 65 che ha visto la partecipazione delle responsabili delle maggiori associazioni del volontariato locale come Santina Proietti Presidente dell’Alcli, Paola Mariangeli segretaria dell’associazione Spes e Volontariato, Gabriella Rinaldi responsabile dell’Associazione Salute e Arte. Presente il dott. Mario Santarelli, primario di Radioterapia dell’OPG.

 Relatore il dott. Alfredo Cecconi, coordinatore regionale del Lazio, già componente la commissione nazionale per la revisione dello statuto. Ha fatto gli onori di casa il presidente provinciale dott. Zepponi che ha sottolineato la dedizione e la sensibilità di chi si dedica al volontariato.

Nella sua ampia relazione il dott. Cecconi ha fatto un excursus storico della Lega contro i tumori, dalla fondazione fino ai nostri giorni con le necessarie modifiche statutarie per l’adeguamento delle normative ai tempi nuovi.  La vita della Lilt è basata sul Volontariato e per questo l’oratore ha illustrato nel dettaglio le normative vigenti per soffermarsi poi sugli aspetti umani e psicologici del volontario. “Chi, per un giorno,  aiuta un bambino o un anziano ad attraversare la strada – ha detto – on per questo può considerarsi un “volontario”. Lo è invece chi si dedica al sostegno di pazienti in modo continuativo e questo comporta a volte anche un stress fisico. Ciò significa che non tutti possono essere sempre dei volontari”.

Dopo un ampio dibattito il presidente Zepponi ha ringraziato calorosamente il coordinatore Cecconi (accompagnato da Franco Paronesso e Marzio Pratola) e tutti i presenti ricordando le iniziative della Lilt Rieti, in modo particolare l’ambulatorio della Solidarietà.

Dopo i saluti il vicepresidente Flavio Fosso ha donato agli ospiti copia del libro “Forza Rieti” edito dalla stessa Sezione.

P1050051 lilt_24

CONSEGNA DEI DIPLOMI – CORSO AVANZATO

Il 18 aprile 2016 si è concluso il quarto Corso di cucina organizzato dalla Lilt in collaborazione con l’IPSSEOA con la consegna dei diplomi di partecipazione da parte del presidente Enrico Zepponi e della Dirigente scolastica Alessandra Onofri. Fattivi operatori del Corso la prof.ssa Isabella Piperno e il prof. Daniele Cardellini, salutati da un grande applauso da parte di tutti i partecipanti.

Giornata della salute della donna

Nella giornata della Salute della Donna, 22 aprile, la Lega italiana per la lotta ai tumori (LILT) sezione provinciale, apre la propria sede in via dei Salici 65, per una seduta straordinaria dell’Ambulatorio della Solidarietà, un’iniziativa portata avanti da oltre un mese e che ha ottenuto un grande successo tra i cittadini. Nella giornata del 22 il dr. Felice Patacchiola sarà a disposizione per le donne iscritte o meno alla Lilt per una visita ginecologica di prevenzione antitumore. L’Ambulatorio è attualmente in funzione per la prevenzione oncologica oltre che nel settore ginecologico anche per l’otorinolaringoiatria (dr.Alberto Castellani), mentre è in fase organizzativa un ambulatorio pediatrico(dr.ssa Serenella Grossi. Tutti i professionisti collaborano con la Lilt in modo volontario e gratuito.

Prosegue frattanto la collaborazione con lo Studio Medico San Marco dove è possibile sottoporsi a mammografia e alla mappatura dei nei. Il numero di telefono di riferimento per ogni specialità medica è 0746 205577.

Intanto si è concluso il quarto Corso di cucina organizzato dalla Lilt in collaborazione con l’IPSSEOA con la consegna dei diplomi di partecipazione da parte del presidente Enrico Zepponi e della Dirigente scolastica Alessandra Onofri. Fattivi operatori del Corso la prof.ssa Isabella Piperno e il prof. Daniele Cardellini, salutati da un grande applauso da parte di tutti i partecipanti.

A sua volta la Dirigente Onofri ha sottolineato la validità dell’iniziativa che vuole promuovere un’alimentazione sana e alla stesso tempo gustosa, mentre il presidente Zepponi ha sottolineato la validità della collaborazione tra i due enti che dura ormai da alcuni anni con reciproca soddisfazione e soprattutto con la soddisfazione di tutti i partecipanti.

corso-cucina-16-4

Lilt e volontariato

Giovedì 28 aprile alle ore 16 presso la sede di Via dei Salici, 65

Si terrà un incontro su LILT e Volontariato - Relatore il Dr. Alfredo Cecconi – Coordinatore Regionale  LILT del Lazio. La cittadinanza è invitata ad intervenire

Il Presidente Enrico Zepponi

lilt_&_volontariato

Giornata conclusiva del corso di cucina – Livello Avanzato

La consegna dei diplomi di partecipazione al 4° Corso di Cucina ha concluso la riuscita iniziativa della LILT Rieti, a sua volta inserita nel quadro della XV Settimana Nazionale per la prevenzione oncologica.

Il Corso di cucina, organizzato in collaborazione con l’IPSSEOA e con il patrocinio dell’ASL, quest’anno è stato particolarmente seguito. Coordinatore il prof. Daniele Cardellini che ha avuto come attivi collaboratori Mario Piras, Bresilla Patacchiola, Franca Federici. Alla consegna dei diplomi ha presenziato la Dirigente prof.ssa Alessandra Onofri. Per la Lilt erano presenti il Presidente Enrico Zepponi, il vice presidente Flavio Fosso, i soci Gianni Brunelli e Filippo Orlandi.

Aprile di prevenzione contro i tumori per la Lilt

Prosegue intensa l’attività della Sezione provinciale della Lega italiana per la Lotta contro i tumori (LILT) impegnata in diverse direzioni. Nella giornata di sabato l’Ambulatorio itinerante si è spostato nel Comune di Selci dove la dottoressa Monica Rauco nei locali dell’infermeria del Centro sportivo comunale Shuttle 3.0, gestito da Giampiero Sabuzi ha  visitato  numerosi cittadini. L’incontro è stato organizzato dal presidente della Delegazione Sabina LILT Luciano Fabrizi nel quadro di una vasta campagna sanitaria promossa da quella amministrazione come ha spiegato il sindaco Egisto  Colamedici, presente unitamente all’assessore al bilancio Enzo Luciani e al delegato alle pari opportunità Eliana Mancini.

Sempre a Selci, nel corsogiornata_prevenzione_lilt della settimana la dottoressa Serenella Grossi ha tenuto una relazione sull’alimentazione ai bambini della Scuola elementare. Anche questa iniziativa ha visto la collaborazione della Lilt con il Comune di quel Centro.

Domenica una delegazione dell’associazione composta dalla dottoressa Rosaria Fidanza, da Enzo Brunellie Franco Scipioni ha partecipato alla manifestazione organizzata dal distretto Lions  Velina Gens di Antrodoco, intitolata “Salute, Prevenzione e Informazione”. La Lilt, con la dr.ssa Fidanza, nel settore della prevenzione, ha effettuato numerose visite dermatologiche di mappatura dei nei. Soddisfati la presidente del Velina Gens Maria Rita Sebastiani e il dirigente Antonio Passi che hanno ringraziato il presidente della Lilt Enrico Zepponi, assicurandolo della possibilità di ulteriore collaborazione.

Il 22 aprile si svolgerà la Giornata nazionale della Salute della donna e per l’occasione nella sede di via dei Salici il dottor Felice Patacchiola effettuerà una seduta straordinaria di visite. La Lilt ha infatti organizzato un Ambulatorio della Solidarietà con diverse specializzazioni mediche.

Infine si sta concludendo il quarto Corso di cucina organizzato in collaborazione con l’Ipsseoa che si è svolto nella sede di via Salaria dello stesso Istituto.

“Questo mese di aprile – commenta il presidente Enrico Zepponi – è stato particolarmente impegnativo per la nostra Sezione che raggiunge uno degli obbiettivi  che è la diffusione della prevenzione primaria e secondaria  tra la cittadinanza soprattutto femminile, alla quale è rivolta la giornata del 22 aprile.”

Foto: LILT ©

 

Lilt Rieti: ha preso il via la seconda fase del corso di cucina

Nella Sede di via dei Salici 65 ha preso il via la seconda fase del corso di cucina  “Alimentazione come prevenzione ai tumori” organizzato dalla LILT Rieti in collaborazione con l’IPSSEOA Costaggini e con il patrocinio dell’ASL. Il Corso si concluderà il 18 aprile con la consegna degli attestati di partecipazione dopo la terza lezione pratica tenuta dal professor Cardellini dello stesso Istituto professionale.Con la sua introduzione ai lavori il  presidente dott. Enrico Zepponi ha illustrato gli scopi dell’iniziativa che “tende ad educare le abitudini alimentari e gli stili di vita secondo le regole finalizzate alla prevenzione dell’insorgenza dei timori partendo dalla consapevolezza che tre tumori su dieci dipendono da cattive attitudini alimentari. Il presidente ha anche ringraziato i dirigenti dei supermercati Carrefour l’Aliante  e Tigre per la collaborazione offerta

Successivamente hanno svolto le loro relazioni la prof.ssa Isabella Piperno, docente dell’IPSSEOA (“Dietoterapie per intolleranze al lattosio, celiachia e diabete); il dott. Sandro Boschetto, Dirigente Gastroenterologia dell’OPG (“Malattia celiaca e malassorbimento del lattosio”); il dott.Basilio Battisti, Dirigente SC Medicina interna dell’OPG (“Stile di vita e prevenzione malattie metaboliche”) la dott.ssa Serenella Grossi (Considerazioni sull’alimentazione nell’infanzia).

La fase pratica del Corso si svolgerà nella sede IPSSEOA di via Salaria nei giorni 4, 11, 1 8 aprile.

Nella  giornata di venerdì 1 aprile il presidente Zepponi accompagnato dai dirigenti Marcella Della Penna e Franco Scipioni hanno partecipato alla 2. Giornata di prevenzione organizzata dall’AOOI (Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani) su “Diagnosi precoce dei Tumori del cavo orale”, durante la quale  numerose intervenuti sono stati sottoposti gratuitamente ad una visita di screening  per i tumori del cavo orale.

Nella stessa serata durante la trasmissione televisiva Vivincittà curata da Girolamo Berti il vice presidente Flavio Fosso e la dirigente Marcella Della Penna hanno illustrato le finalità della LILT in generale ed in particolare l’importanza dei Corsi di cucina giunta alla quarta edizione.E’ stato anche sottolineato il successo dell’ambulatorio della Solidarietà- Spazio prevenzione che ha iniziato ad operare nel settore otorinolaringoiatrico (dott. Alberto Castellani) mentre l’8 aprile prenderanno il via le visite ginecologiche (dott. Felice Patacchiola). Per prenotazioni telefonare al n. 0746 205577 nei giorni di lunedì,mercoledì, venerdì, dalla 9 alle13.

corso_2_teorico

Seconda Giornata della Prevenzione AOOI

Domani Venerdì 1 aprile si terrà la Seconda Giornata della Prevenzione AOOI (Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani) su “ Diagnosi precoce dei tumori del cavo orale” durante la quale coloro che si presenteranno presso l'ambulatorio divisionale dell'Ospedale San Camillo de' Lellis, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, verranno sottoposti gratuitamente ad una visita di screening per i tumori del cavo orale.

 

Consegna dei diplomi di partecipazione al 4° Corso di Cucina

La consegna dei diplomi di partecipazione al 4° Corso di Cucina ha concluso la riuscita iniziativa della LILT Rieti, a sua volta inserita nel quadro della XV Settimana Nazionale per la prevenzione oncologica.

Il Corso di cucina, organizzato in collaborazione con l’IPSSEOA e con il patrocinio dell’ASL, quest’anno è stato particolarmente seguito. Coordinatore il prof. Daniele Cardellini che ha avuto come attivi collaboratori Mario Piras, Bresilla Patacchiola, Franca Federici. Alla consegna dei diplomi ha presenziato, il vice preside prof. Camillo Pietrolucci con la prof.ssa Isabella Piperno. Per la Lilt erano presenti il Presidente Enrico Zepponi, il vice presidente Flavio Fosso, i soci Gianni Brunelli e Filippo Orlandi.

L’attività della sezione reatina è stata molto intensa. Oltre al corso di cucina, svoltosi in quatto lezioni, di cui una teorica e tre pratiche, nel corso della settimana è stata inaugurato l’Ambulatorio oncologico di otorinolaringoiatria con il dott. Alberto Castellani (l’ambulatorio di prevenzione ginecologica, a cura del dott. Felice Patacchiola penderà il via l’8 aprile) nella sede sociale in via dei Salici 65. Il servizio è totalmente gratuito.

Contemporaneamente la Lilt ha dato vita ad alcuni desk infornativi nei locali dei supermercati Perseo e Aliante Carrefour e della palestra Planet. I volontari presenti ai desk hanno illustrato ai cittadini gli scopi della Lega Italiana per la lotta contro i tumori, distribuendo bottiglie di olio extra vergine d’oliva e raccogliendo numerose adesioni. Partecipata dalla Lilt la presentazione della “Scopigno Cup” importanza manifestazione di calcio giovanile, nel corso della quale le squadre utilizzeranno palloni con il logo LILT.

“Siamo soddisfatti dell’impegno di tutti i nostri soci e dei volontari che non hanno fatto mancare la loro presenza – commenta il presidente Enrico Zepponi visibilmente soddisfatto – nelle diverse manifestazioni. Certamente la nostra attività non finisce con la settimana oncologica, anzi faremo del nostro meglio per incrementare le specializzazioni dell’ambulatorio, mentre continuano le visite mammografiche e di mappatura dei nei presso lo Studio Medico San Marco, nonché le analisi di prevenzione della prostata presso il laboratorio analisi Igea.

Dal mese di aprile riprende l’ambulatorio itinerante in Sabina. Per quanto riguarda l’informazione si ricorda che è facile contattarci al numero 0746 205577 e conoscere tutta la nostra attività collegandosi al sito www.rietilegatumori.it

le-partecipanti dopo-il-corso

la lilt di rieti alla presentazione della “SCOPIGNO CUP 2016”

La LILT di Rieti, rappresentata dal presidente dott. Enrico Zepponi e dal vicepresidente Flavio Fosso, ha partecipato alla presentazione della 24° EDIZIONE della "SCOPIGNO CUP" (Torneo Internazionale di Calcio "Città di Rieti") che si terrà dal 22 al 25 Marzo 2016.

Sarà calcio e solidarietà. Si terrà un'asta di beneficenza (vendita di magliette e palloni) il cui ricavato sarà devoluto all'Alcli e alla Lilt. I palloni riporterano impresso in superficie il logo della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

LILT_Scopigno-Cup_2 LILT_Scopigno-Cup_1

XV Edizione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica

locandina-SNPO-2016_600x800

13 - 21 marzo 2016
ANNA TATANGELO per LILT “LA MIA RICETTA DELLA SALUTE? LA PREVENZIONE!”
Mangio sano, faccio sport, non fumo e non bevo alcolici

Istituita con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2001, la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica (SNPO) della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori - giunta quest’anno alla XVa edizione - si terrà dal 13 al 21 marzo p.v. ed avrà come slogan: “La mia ricetta della salute? La prevenzione! - Mangio sano, faccio sport, non fumo e non bevo alcolici”.
Tale evento nazionale ha come obiettivo informare e sensibilizzare la popolazione in generale – e in particolare le giovani generazioni - sul tema della Prevenzione che, come noto, rappresenta l’arma vincente contro i tumori e pone al centro della quotidianità l’importanza di una sana alimentazione e di corretti stili. “Secondo recenti proiezioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e dello UK Health Forum presentate al Congresso Europeo sull’Obesità ECO 2015 di Praga dello scorso Maggio 2015 - afferma il Prof. Francesco Schittulli, Presidente Nazionale della LILT - solo in Italia, tra 15 anni, il 20% della popolazione maschile e il 15% di quella femminile sarà obesa. Nel nostro paese, un bambino su 10 con meno di 5 anni risulta obeso, causa questa, secondo gli esperti, spesso riconducibile allo stile di vita dei genitori. Purtroppo un bambino obeso, sarà un adulto malato. E’ opportuno, dunque - continua il Prof. Schittulli - educare i più giovani e sensibilizzarli su quanto sia fondamentale condurre una vita regolare e mangiare bene. Per questo la LILT è impegnata, con il MIUR, nelle scuole con progetti di educazione ai corretti stili di vita e alla sana alimentazione.” Per quanto sopra, è importante sapersi nutrire con una dieta ricca di frutta fresca, di verdura e povera di grassi, qual è la Dieta Mediterranea, come sempre “regina della prevenzione”.

13-21 marzo 2016 – XV Edizione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica 2016

Dal 13 al 21 marzo si svolge la XV Edizione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica 2016 (SNPO) della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori con lo slogan “La mia ricetta della salute? La prevenzione”.
Per questo  importante evento la Sezione reatina ha promosso una serie di iniziative  volte  a raggiungere una sempre maggiore penetrazione nell’opinione pubblica.
“Nell’ambito della manifestazioni relative alla Settimana nazionale  per la prevenzione – spiega il presidente dott. Enrico Zepponi – è già in attività il quarto Corso di Cucina che ha lo scopo di suggerire quella corretta  alimentazione che è certamente al primo posto quando si parla di prevenzione del tumore. Unitamente a questa iniziativa nel corso della settimana organizzeremo due postazioni informative sia al Perseo che al Carrefour dove i nostri volontari daranno le più ampie informazioni sull’attività della Lilt reatina che, com’è ampiamente noto, sta dilatando le sue iniziative nel più vasto territorio provinciale. E quella  l’occasione per chiedere ai cittadini di far parte della nostra associazione ricevendo con la tessera - contro una anche modica offerta - una bottiglia di olio extra vergine di oliva.
Ricordo che dal prossimo mese di aprile prenderà il via l’Ambulatorio Sezionale (via dei Salici 65, prenotazioni tel. 0746 205577) per visite specialistiche gratuite di ginecologia preventiva (dott. Felice Patacchiola, da venerdì 8 aprile, ore 10) e otorinolaringoiatria (dott. Alberto Castellani, da mercoledì 16, ore 10). Questa struttura si unisce a quelle già operanti per la prevenzione del tumore al seno (mammografia) della pelle e della prostata.”
“Abbiamo in animo di realizzare su questi temi un incontro per la popolazione - prosegue Zepponi - che potrà avvenire anche oltre i termini della Settimana oncologica. Intanto  si incrementano i contatti con la LILT Centrale e dopo l’incontro del mese scorso con i rappresentanti di Lazio e Umbria, nella sede della Sezione romana, insieme al vice presidente Flavio Fosso abbiamo partecipato alla “Giornata nazionale della Ricerca LILT” al Tempio di Adriano in  Roma. Ospite d’onore, il  ministro della Sanità on. Lorenzin, che appare sempre molto interessata alle iniziative della LILT anche grazie allo spirito d’iniziativa del presidente Francesco Schittulli e dei suoi collaboratori.”

IMG_20160312_110445 IMG_20160312_132415

Corso di cucina – Parte teorica sulla prevenzione dei tumori

P1040501P1040502P1040560P1040467 P1040470 P1040481 P1040487 P1040522 P1040528 P1040546 P1040548 P1040557

Venerdì 4 marzo 2016 alle ore 15, presso la sede della Lilt di Rieti, si è tenuto il primo incontro del corso base di cucina nel quadro del programma “Alimentazione e Tumori” giunto alla quarta edizione.
Il Presidente della Lilt di Rieti Enrico Zepponi ha dato inizio ai lavori rivolgendo un breve saluto e un ringraziamento ai presenti e ai relatori e ha illustrato gli scopi dell’iniziativa, ribadendo l’importanza della prevenzione.
Subito dopo ha dato la parola alla prof.ssa Isabella Piperno, docente nell’Istituto Alberghiero di Rieti, che ha relazionato su “Prevenire mangiando” e sulle scP1040561elte per una efficace prevenzione a tavola. Si è trattato di un’ampia, dettagliata ed esaustiva relazione sugli alimenti, gli additivi, i conservanti e i coloranti contenuti in essi, sfatando credenze tanto radicate quanto errate sui comportamenti alimentari.
Successivamente ha preso la parola il dott. Carmine Sicuranza, Medico Nutrizionista Esperto in Medicina Olistica, che ha parlato di “Le spezie nell’alimentazione”. Questi ha affrontato il tema del rapporto tra la medicina occidentale e quella “alternativa”, di provenienza orientale, ma ha tenuto a precisare più volte che la seconda può essere complementare alla prima e non sostitutiva. Ha poi analizzato alcune spezie mettendone in evidenza il valore nutritivo e protettivo e dunque utili per la prevenzione dei tumori. Si è riferito in modo particolare alle straordinarie proprietà della curcuma, del pepe nero, dello zenzero e del curry che avrebbero notevoli capacità antiossidanti e antinfiammatorie.
Dopo il dott. Carmine Sicuranza è intervenuta la dottoressa Maria Grazia Morandi, Responsabile dell’Oncologia Medica dell’Ospedale S.Camillo de' Lellis, che ha affrontato il tema dell’importanza dell’attività fisica nella prevenzione delle patologie oncologiche. Ha illustrato i notevoli e significativi progressi nei medicinali chemioterapici e nell’aumento dell’aspettativa di vita sia in senso quantitativo che qualitativo. La dottoressa ha poi riferito di una nuova iniziativa di attività fisica in altura con i malati oncologici che potranno sicuramente beneficiarne in termini di diminuzione dello stress che la patologia e le cure causano. La sua relazione pacata, chiara ed elegante ha comunicato una atmosfera di speranza, non illusoria, fondata su dati scientifici.
A conclusione del’evento il dott. Zepponi ha ringraziato tutti i presenti con particolare riferimento ai relatori che hanno saputo rendere la serata utile e piacevole.

Inizio del 4° Corso di cucina organizzato dalla LILT di Rieti

Prende il via il 4° Corso di cucina organizzato dalla Sezione di Rieti della Lega Italiana per la lotta contro i tumori (LILT) in collaborazione con l'Istituto Professionale di Stato Servizi per l'Enogastronomia e l'Ospitalità Alberghiera Costaggini. [metaslider id=1106]Esso si svolge nel quadro del programma "Alimentazioni e tumori" con il patrocinio della ASL. 
Il corso è organizzato nei settori di base e avanzato, secondo tempi e modalità sotto indicate.
Corso base: Venerdi 04 marzo lezione teorica dalle 15.00 alle 18.00 presso la sede LILT in Via Dei Salici 65, come da programma.
Nei giorni 07-14-21 marzo dalle ore 14,30 alle ore 17,30 nei locali dell' IPSSEOA di Via Salaria 1, tre lezioni pratiche tenute dal Prof. Daniele Cardellini. 
Corso Avanzato: giovedì 31 marzo lezione teorica dalle ore 15.00 alle ore 18.00 nella sede LILT in Via Dei Salici 65, come da programma.
Nei giorni 4-11-18 aprile dalle ore 14,30 alle ore 17,30 nei locali dell' IPSSEOA di Via Salaria 1, tre lezioni pratiche tenute dal Prof. Daniele Cardellini.
Per il corso avanzato sono ancora aperte le iscrizioni, per le quali ci si può rivolgere alla LILT chiamando il numero di telefono 0746.205577.
Rieti via M.C. Dentato 9
I prodotti alimentari del corso base sono stati gentilmente offerti dal market Carrefour l'Aliante di Rieti

PROGRAMMI  CORSI relativi  agli aspetti teorici dell'alimentazione

Corso di base di Cucina

Introduzione - Dott. Enrico Zepponi – Presidente LILT Rieti

Prevenire mangiando - Prof.ssa Isabella Piperno – Docente Istituto Alberghiero

Le spezie nell’alimentazione - Dott. Carmine Sicuranza – Medico Nutrizionista Esperto in Medicina Olistica

Corretti stili di vita e tumori - Dott.ssa Maria Grazia Morandi – Responsabile dell’Oncologia Medica dell’Ospedale S.Camillo dè Lellis

 

Corso avanzato di Cucina

Introduzione - Dott. Enrico Zepponi – Presidente LILT Rieti

Prevenire mangiando - Prof.ssa Isabella Piperno – Docente Istituto Alberghiero

L’intolleranza al lattosio ed al glutine - Dott. Sandro Boschetto – Dirigente Gastroenterologia

Diabete, obesità - Dott. Basilio Battisti – Direttore SC Medicina Interna

cucina_1_2016_comunicato corso_cucina_2016_comunicato_2

 

 

Rappresentazione teatrale “Morti di salute” di Gianni Uda – Compagnia Teatrale “I SANI DA LEGARE”

25 febbraio 2016, ore 16.30 e ore 21.00 - CineTeatro “MODERNO” – Via Cintia, 56 – Rieti

La manifestazione è iniziata con l’intervento del Presidente della LILT di Rieti dott. Enrico Zepponi che ha presentato al pubblico i membri del consiglio direttivo e ha illustrato gli scopi e le iniziative che la Lilt di Rieti intraprenderà per la prevenzione dei tumori nel corso dell’anno 2016.

Dopo un breve saluto, ringraziando i partecipanti all’evento, ha rivolto a tutti un augurio di buon divertimento.

Lo spettacolo teatrale è stato gradito sia per l’ambientazione che per i dialoghi che hanno suscitato nel folto pubblico, sala del cinema quasi completamente piena, risate e applausi.

Parte dell’incasso sarà devoluto in beneficenza alla Lilt di Rieti perché possa sostenere le attività di prevenzione in corso e programmare ulteriori interventi a sostegno della prevenzione dei tumori.

 P1040388_ok P1040393_ok P1040394_ok

Cantalupo (Rieti) – Incontro tra rappresentanti della Lega italiana per la lotta contro i tumori

cantalupo

Si svolto a Cantalupo un incontro tra rappresentanti della Lega italiana per la lotta contro i tumori (LILT) Sezione di Rieti, Sindaci assessori e consiglieri  di vari comuni della Sabina per il  rinnovo della Convenzione che consente ai cittadini dei comuni aderenti di essere sottoposti, a titolo gratuito,  a visite specialistiche per la prevenzione dei tumori.

Promossa dal presidente della Delegazione Sabina dr. Luciano Fabrizi, hanno partecipato alla riunione Il presidente della Lilt Rieti dott. Enrico Zepponi con il vicepresidente cav. Flavio Fosso, e il componente del Consiglio di presidenza dr. Franco Scipioni, il sindaco di Cantalupo Paolo Rinalduzzi, il sindaco di Selci avv. Egisto Colamedici, Umberto Fabrizi capogruppo di maggioranza del comune di Cantalupo, Gianluca Farina, consigliere comunale di Forano, Eliana Mancini consigliere comunale di Selci, Nella Caporali assessore attività sociali di Roccantica, Roberta Gennari consigliere con delega ai servizi sociali del Comune di Casperia, dr.ssa Filma Di Troilo Segretario comunale dei Comuni della Sabina, Cinzia Corsi consigliere comunale di Stimigliano con delega ai servizi sociali con Barbara Oliva collaboratrice dello stesso comune.

Ha aperto i lavori il presidente Fabrizi che ha portato i saluti del vice sindaco di Cantalupo Loredana Biagioni, di Michela Enei di Tarano. Questo comune e Torri in Sabina, unitamente all’Unitalsi di Palombara Sabina sono interessati a partecipare alla collaborazione LILT-Sabina pertanto Fabrizi ha avanzato la proposta di una conferenza generale e chiesto la conferma della convenzione. A tale richiesta alla quale si sono associati i sindaci ed i consiglieri presenti partendo dall’assunto che l’azione di prevenzione svolta con la LILT rappresenta anche un momento di aggregazione sociale. “Per la prevenzione del tumore in Sabina conosciamo solo la LILT” è stata la ferma dichiarazione del sindaco Rinalduzzi.

A sua volta il presidente Zepponi ha garantito ai presenti del rinnovo convenzione informandoli peraltro dell’attività del Servizio sanitario nazionale che ha installato strumenti per mammografie a Poggio Mirteto e Magliano Sabina. Egli ha aggiunto che per il futuro l’azione di prevenzione sarà allargata alla tiroide e alla prostata.  Entro il mese di marzo inizierà la sua attività l’ambulatorio di prevenzione ginecologica e otorinolaringoiatrica  nella sede della Sezione in via dei Salici 65. Il 3 marzo prenderà il via il terzo corso di cucina organizzato in collaborazione con l’istituto alberghiero.

Infine il vice presidente Flavio Fosso ha invitato i rappresentanti dei comuni presenti ad indicare un loro delegato (come sarà richiesto a tutti i Comuni della provincia) con il quale istituire un rapporto di comunicazione costante, come imperativamente richiesto dalla LILT Nazionale.

Giovedì al Multisala Moderno andrà in scena a cura della Compagnia teatrale “ I sani da legare” la pièce “Morti di salute” di Gianni Uda. Sono previsti due spettacoli alle 16,30 e alle 21. La Manifestazione culturale è patrocinata ed a parziale beneficio  della Lilt di Rieti.

Corso di educazione alimentare per la prevenzione dei tumori

CORSO DI CUCINA SU "ALIMENTAZIONE E TUMORI"logolilt-300x201

Nei locali dell’Istituto Alberghiero Antonelli Costaggini, di via Salaria 1 (Casa del Contadino) si terranno due Corsi di cucina organizzato da questa sezione provinciale della LILT, nel quadro del programma “Alimentazione e Tumori” giunto alla quarta edizione.

La parte teorica sarà tenuta dal presidente della Lilt dr. Enrico Zepponi e dalla prof.ssa Isabella Piperno, e la parte pratica, dal prof. Daniele Cardellini.

Esso tende ad educare le abitudini alimentari e gli stili di vita secondo regole finalizzate alla prevenzione dell’insorgenza dei tumori.

Il programma prevede:

un Corso di Base con un numero di iscritti pari a circa 20 e sarà così articolato:

  • venerdì 4 marzo lezione teorica dalle 15 alle 18 presso la sede LILT
  • lunedì 7, 14 e 21 marzo lezioni pratiche ( dalle 14,30 alle 17,30) presso i locali dell’Istituto Alberghiero di Via Salaria 1

e un Corso Avanzato con lo stesso numero di iscritti così articolato:

  • giovedì 31 marzo lezione teorica dalle 15 alle 18 presso la sede LILT
  • lunedì 4, 11 e 18 aprile lezioni pratiche ( dalle 14,30 alle 17,30) presso i locali dell’Istituto Alberghiero di Via Salaria 1 su argomenti riguardanti la Celiachia, l’Intolleranza al lattosio ed il Diabete

Gli interessati possono prenotarsi telefonando in sede (0746 205577) o al sig.  Gianni Brunelli (389 5759858)
Il numero massimo previsto per ciascun livello è di 20 iscritti.

Rieti, 23 febbraio 2016

Lilt Rieti alla riunione del Coordinamento Unioni regionali

lilt_enrico_zepponi_flavio_fosso_riunione_coordinamento_unioni_regionali_17_02_16-690x420I rappresentanti della Sezione provinciale della Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori) dott. Enrico Zepponi, presidente, e cav. Flavio Fosso, vicepresidente, hanno partecipato nella sede della Sezione romana, in via Nomentana, alla riunione del Coordinamento della Unioni regionali delle Sezioni provinciali di Umbria e Lazio.

Ospiti del neo commissario della Sezione di Roma dr. Roberto  Morello, erano presenti il presidente nazionale prof. Francesco Schittulli, il direttore generale dr. Roberto Noto, il componente del Consiglio nazionale dott. Rivelli , i rappresentanti di Terni, dr.ssa Fiorella Pezzetti, di Perugia dr.ssa Anna Maria Togni, prof. Antonio Rulli, di Frosinone prof.ssa Alice Battista, di Roma dr.ssa Francesca Alessandro. Presente anche il dott. Alfredo Cecconi, di Latina, coordinatore regionale.

I lavori sono stati aperti dal presidente Schittulli che con una lungo intervento ha illustrato i primi obbiettivi da raggiungere tra cui: rappresentanti della Lilt in tutti i comuni, coordinamento regionale per il necessario decentramento, rilancio Consulta femminile, prevenzione terziaria, sfruttamento da parte delle Sezioni della Convenzioni nazionale con ministeri e Enti tra cui il Coni.

Il presidente non ha lesinato critiche a quelle sezioni che ritardano i loro adempimenti, primi tra tutti il bilancio consolidato e il versamento del contributo annuale .

E’ seguito un vivace dibattito nel corso del quale i rappresentanti delle Sezioni umbre hanno ribadito di svolgere un’attività di largo respiro, respingendo ogni critica mentre il presidente Zepponi   ha ampiamente informato i presenti sull’attività svolta dalla Sezione reatina  e quella già ampiamente programmata. Il  vice presidente Flavio Fosso ha evidenziato l’impegno di componenti le sezioni provinciali  sul piano sanitario- organizzativo nonché finanziario. Dal franco dibattito è scaturita la necessità di una maggiore comunicazioni dal centro alla periferia e viceversa.

ATTIVITA’ SVOLTE NELL’ANNO 2015

LILT - SEZIONE PROVINCIALE DI RIETI

Contatti Presidente : Dott. Enrico Zepponi

Indirizzo : Via Dei Salici 65

Tel. e Fax: 0746.205577

Email:legatumoririeti@libero.it
Sito:www.rietilegatumori.t


 

Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica (SNPO)  

25 marzo banchetto centro commerciale Perseo, intervista social Tv “Tutta la città ne parla”


 

Giornata Mondiale Senza Tabacco (GMST)  

04 giugno banchetto in ospedale


 

Nastro Rosa (NR) 03 ottobre convegno Carcinoma della mammella: diagnosi terapie e prospettive future a Rieti.

17 ottobre convegno Poggio Mirteto: Conoscere prevenire informare: giochiamo d anticipo contro i tumori.

06 novembre convegno: La donna protagonista nella moda nella danza e nella malattia.


 

Altre attività 26 febbraio Spettacolo teatrale al Cinema Moderno “Sarto per Signora”

03 marzo/09 aprile corsi di cucina presso Istituto Alberghiero.

26 marzo Master Class Bokwa Caporio di Cittaducale

30 maggio saggio finale corsi di cucina

31 maggio For Maggio in piazza Oberdan

04 giugno Giornata del Sollievo con banchetto in ospedale

27 giugno Quadrangolare della solidarietà stadio M. Scopigno


 

Attività di Prevenzione (primaria, secondaria e terziaria) Poliambulatorio Studio Medico San Marco prevenzione del tumore della mammella (mammografie, ecografie)

Ambulatorio itinerante nella Sabina ( Montasola 14 marzo, Stimigliano 18 aprile, Cantalupo 6 giugno, Roccantica 31 ottobre, Casperia 11 dicembre) e Rivodutri 07 novembre per mappatura dei nei.

Sponsor per lo screening dei tumori della cervice uterina organizzato dalla Asl di Rieti.


 

Attività di ricerca Screening familiari dei tumori del colon in ospedale tramite colonscopio donato da questa sezione e da altre associazioni.


 

 

MANIFESTAZIONE CULTURALE PATROCINATA DALL LILT SEZ. PROV.LE DI RIETI

lilt_teatro_2016_a_2_2

Il dott. Enrico Zepponi, presidente della LILT, sezione provinciale di Rieti, ringrazia tutti coloro che hanno voluto dare un contributo per sostenere la manifestazione culturale consistente nella rappresentazione teatrale "MORTI DI SALUTE" di Gianni Uda e della Compagnia Teatrale "I SANI DA LEGARE".

Una parte dei proventi saranno devoluti alla LILT di Rieti perché possa, con le sue meritorie attività di prevenzione, continuare ad operare a sostegno della salute di tutti.

Si pregano i sostenitori di essere presenti numerosi alla rappresentazione.

LILT SEZ. DI RIETI – IL 2016 UN ANNO DI GRANDE IMPEGNO

[metaslider id=1106]LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI SEZIONE DI RIETI OBIETTIVO PREVENZIONE

ZEPPONI: IL 2016 SARA' UN ANNO DI GRANDE IMPEGNO

La Lega Italiana per la Lotta contro i tumori, Sezione provinciale di Rieti è stata costituita nei primi Anni Novanta per iniziativa del dott. Fiorino Cunese che assicurò fin dall'inizio all'Associazione una sede dignitosa dotata di un ambulatorio medico.
Un suo succlogoliltessore dott. Ivan Liguori è stato per lunghi anni alla guida del sodalizio, migliorandone le strutture ed i contatti con l'opinione pubblica e le istituzioni. Alla sua prematura scomparsa subentrò con votazione plebiscitaria il dott. Roberto Tempesta che, pur nel breve periodo della sua attività - tutti ricordano con commozione la sua vicenda - dette vita al servizio di prevenzione del tumore della mammella e della pelle, ora ampliato sia tecnicamente che territorialmente dall'attuale presidente dott. Enrico Zepponi, dall'attività instancabile. Ora dopo i risultati raggiunti nel 2015, un anno risultato estremamente positivo, il presidente della LILT Rieti, dottor Enrico Zepponi pone alla sua Associazione altri importanti obiettivi.
Negli anni scorsi - dichiara - quando erano stati sospesi gli screening da parte della ASL, questa Sezione LILT ha contribuito alla riduzione delle liste di attesa consentendo l'esecuzione della mammografia in tempi rapidi e gratuitamente anche a favore di donne provenienti dalla bassa Sabina dove è attiva una Delegazione della LILT.
Ora che sono ripresi gli screening (prevenzione del carcinoma della mammella, della cervice uterina e del colon retto) e tenuto presente che l'aumento dell'incidenza del ca del seno in particolare registra un aumento tra le giovani donne in età compresa tra i 25 ed i 50 anni, fascia di età esclusa dal programma di screening previsto dal SSN, dove l'incremento negli ultimi 7 anni è stato di circa il 30% questa Sezione intende dedicarsi, affiancando il Sistema Sanitario Provinciale, alla prevenzione di questa fascia di età. Nel corso del 2016 - prosegue - intendiamo inoltre attivare l'Ambulatorio della Solidarietà - Spazio Prevenzione presso la sede di Via dei Salici in cui opereranno numerosi medici specialisti nelle varie discipline. Intanto il programma di prevenzione del melanoma, che prevede la mappatura dei nei, è attivo anche in Sabina, con un originale esperimento di Ambulatorio Itinerante, oltreché presso lo Studio Medico San Marco. Riteniamo che portare lo specialista vicino ai posto di residenza dei pazienti sia un modo di venire incontro alle esigenze di chi, vivendo in periferia, avrebbe difficoltà a recarsi nel capoluogo e a fare prevenzione. Nel 2016 intendiamo portare l'Ambulatorio Itinerante in altre zone della provincia e ampliare il programma "alimentazione e tumori". Questo programma - aggiunge il presidente Zepponi - organizzato in collaborazione con l'Istituto Alberghiero Antonelli Costaggini, diretto dalla prof.ssa Alessandra Onofri, tende a educare le abitudini alimentari e gli stili di vita secondo regole finalizzate alla prevenzione dell'insorgenza dei tumori partendo dalla consapevolezza che tre tumori su 10 dipendono da cattive abitudini alimentari. E' intenzione della LILT- conclude - ripetere anche nel 2016 questo programma anche per soddisfare la elevata richiesta che ha comportato la redazione di una lista di attesa cercando di realizzare anche un corso di secondo livello nel quale approfondire i corretti stili alimentari nelle patologie più frequenti: diabete, ipertensione, celiachia, malattie cardiovascolari ed altro ancora".

La donna protagonista nella moda, nella danza e nella malattia

Presso l'Auditorium Varrone di Rieti, si è tenuto, davanti a un folto pubblico il Convegno promosso dalla Lega Italiana per la lotta contro i tumori (Lilt) sezione di Rieti. Il tema del convegno, intitolato anche al ricordo del dottor Gianni Cricchi è stato «La donna protagonista nella moda, nella danza e nella malattia». Il vice presidente Flavio Fosso ha ricordato la figura del dottor Gianni Cricchi nel 30esimo anniverario della scomparsa, e ha sottolineato l'importanza della sua opera indispensabile per la nascita e lo sviluppo del reparto di Gastroenterologia dell'ospedale. Alla vedova, professoressa Marcella – che ha fatto un'importante donazione in denaro alla Lilt – è stato consegnato una mazzo di fiori dal collaboratore Gianni Brunelli. La signora Marcella Cricchi Della Penna, ha letto poi una commovente testo dell'attrice Rosalba Panzieri, nel quale l'autrice racconta il suo dramma per un tumore al seno, poi vinto.

CONVEGNO LILT RIETI DEL 6 NOVEMBRE 2015

Il 6 novembre alle ore 16.30, in occasione dell' Ottobre rosa", si terrà, nell''Auditorium Varrone" di Rieti,  un convegno sul tema "La donna protagonista nella moda, nella danza e nella malattia".

La LILT, sezione provinciale di Rieti , si augura, dopo il successo del convegno del 3 ottobre scorso, un'affluenza numerosa di sostenitori e di volontari per un successo sempre più importante nella lotta contro tutti i tumori, ma in particolare quelli che colpiscono la donna.

Convegno-6-Novembre-2015Scarica la locandina del Convegno 6 Novembre 2015

Caserma “A. Verdirosi” di Rieti – 3 ottobre 2015 – Convegno sulla prevenzione del carcinoma della mammella – LILT di Rieti

Presenti molte persone nell'aula magna della caserma "A. Verdirosi" di Rieti in occasione del Convegno sul “Carcinoma della mammella, diagnosi, terapia, e prospettive future” organizzato dalla LILT Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione di Rieti. Si stima che vi abbiano partecipato più di 170 persone oltre ai volontari della LILT.

Sono intervenuti medici ed operatori del settore che hanno relazionato su uno dei carcinomi femminili più diffusi ma anche più curabili e hanno descritto di come siano all'avanguardia, sia per la chirurgia che per le varie tipologie di terapie, le nostre strutture sanitarie.

Il convegno, oltre ad offrire una conoscenza approfondita del tema e della realtà sanitaria locale, ha favorito, anche attraverso attività ricreative, quali un concerto per pianoforte su Chopin eseguito dalla pianista Donatella Carlotti e una guida alla Cappella e al Chiostro di S. Bernardino da parte della prof.ssa Ileana Tozzi, la raccolta di fondi utili per iniziative di prevenzione a costo zero per i pazienti.

Il filmato è di proprieta' della redazione di RIETI LIFE

CONVEGNO OTTOBRE ROSA

Oggi, alle ore 17 presso la Caserma "A.Verdirosi", si terrà il già annunciato "Convegno sul carcinoma della mammella: diagnosi,terapia, prospettive future”. È prevista una massiccia partecipazione di soci e simpatizzanti. Il Convegno è organizzato dalla Sezione di Rieti della Lega italiana per la lotta contro i tumori da tantissimi anni attiva a Rieti e si svolge nell’ambito della manifestazione "Ottobre rosa" indetta dalla LILT. Presente tutto il Direttivo, farà gli onori di casa il presidente Enrico Zepponi con il Comandante la Caserma gen. Giancarlo Villa. Successivamente dopo i saluti istituzionali – è prevista, tra gli altri, la presenza del sindaco Petrangeli – svolgeranno le loro relazioni, i clinici Piergiorgio CARRARO, psicologo; Lorenzo MAZZILLI,radiologo; Paolo ANIBALDI, chirurgo; Alfredo ALTIERI, Chirurgia ricostruttiva; Mario SANTARELLI, responsabile screening ASL Rieti. Moderatore Flavio FOSSO vice presidente della Lilt. Successivamente si svolgerà una visita guidata al Museo Militare, al Chiostro e alla Cappella della Beata Colomba, illustrata dalla prof.ssa Ileana TOZZI, cui seguirà un concerto di musica classica della pianista Donatella CARLOTTI che eseguirà sonate di Chopin.
I presenti potranno successivamente partecipare all’aperitivo, cena di beneficienza, realizzato presso il Pub della Caserma in collaborazione con l’Istituto Professionale di Stato Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera di Rieti.

LILT FOR WOMEN A RIETI 3 OTTOBRE 2015 CASERMA “A. VERDIROSI”

Intervista al Presidente delle LILT di Rieti dott. Enrico Zepponi in occasione del convegno della giornata rosa - 3 ottobre 2015 presso la caserma "a. verdirosi"

LILT FOR WOMEN. IL 3 OTTOBRE IL CONVEGNOLILT FOR WOMEN. IL 3 OTTOBRE IL CONVEGNO

Posted by Tutta La Citta' Ne Parla on Giovedì 1 ottobre 2015