Incontro vertici della Sezione di Rieti della LILT e rappresentanti Amministrazioni della Sabina

Incontro vertici della Sezione di Rieti della LILT e rappresentanti Amministrazioni della Sabina

Nell’aula consiliare del Comune di Cantalupo si è svolta un’importante riunione tra i vertici della Sezione di Rieti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) ed i rappresentanti delle Amministrazioni della Sabina allo scopo di rinnovare la collaborazione già in essere da oltre due anni  ed iniziata con la nascita della Delegazione Sabina della LILT.

Il Comune di Cantalupo, come ha spiegato il sindaco Paolo Rinalduzzi, si è posto come capofila delll’iniziativa ospitando la sede della Delegazione al cui vertice è il dr. Luciano Fabrizi dipendente delle stessa amministrazione, e ponendo a disposizione della LILT altre strutture necessarie per ospitare l’Ambulatorio itinerante.

Alla riunione hanno partecipato per la LILT  il presidente Enrico Zepponi,  il vice presidente Flavio Fosso. Luciano Fabrizi presidente Delegazione Sabina, mentre le Amministrazioni erano rappresentate da Miranda Glandarelli sindaco di Tarano, Silvana Forniti sindaco di Mompeo, Filma Di Troilo Segretario comunale della Convenzione Comuni della Sabina, Cinzia Corsi, consigliere comunale di Stimigliano delegata alle politiche sociali e pari opportunità, Michela Enei consigliere comunale di Tarano delegata per le politiche sociali, Loredana Biagioni vice sindaco di Cantalupo, Eliana Mancini consigliere comunale di Selci delegata politiche sociali, Lella Caporali assessore alle politiche sociali del Comune di Roccantica,

I lavori sono stati aperti da Luciano Fabrizi – che partecipò nel 1992 alla fondazione della LILT di Rieti –  il quale ha riassunto i risultati ottenuti nei due anni trascorsi con centinaia di mammografie effettuate, visite contro il melanoma della pelle, trasportando a spese dei Comuni i cittadini a Rieti, e le tantissime visite effettuate nelle varie sedi predisposte  dai Comuni  che hanno ospitato l’Ambulatorio itinerante della Lilt.

Successivamente il presidente Zepponi ha illustrato le iniziative in essere, e quelle che verranno, come l’ambulatorio ginecologico itinerante che troverà sede nell’Ostello di Cantalupo; la maggiore collaborazione con l’Asl reatina per mammografie e prevenzione del melanoma. Il presidente, dopo aver illustrato le iniziative che saranno portate avanti nel 1917 ha riconosciuto come la Delegazione Sabina e le varie amministrazioni abbiano contribuito in modo decisivo all’ampliamento delle attività di prevenzione della LILT.

Successivamente il vice sindaco di Cantalupo Loredana Biagioni ha parlato del progetto “Non solo Rosa”, da essa ideato e realizzato dal Comune di Cantalupo con il Patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio e la collaborazione della Lilt Rieti sottolineando i risultati raggiunti ed i programmi futuri. Successivamente si è svolto un ampio dibattito improntato all’esame dei programmi in corso  di realizzazione.

Infine da sottolineare che nella serata di venerdì 20 alle ore 20,  soci, sostenitori e amici della LILT di Rieti si riuniranno per l’annuale Cena sociale che avrà come sede il ristorante “Da Valerio a Santa Rufina.

Posted by Filippo Orlandi

Comments are closed.