Riunione della Delegazione Sabina della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti

Comunicato n. 24/21

Nella sala consiliare del Comune di Cantalupo si è svolta l’annuale riunione della Delegazione Sabina della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti rappresentata da una delegazione composta dal presidente dr. Enrico Zepponi, il consigliere Franco Scipioni, la vice delegata della Consulta femminile  Antonietta Tiberi Vipraio.

Hanno fatto gli onori di casa il sindaco di Cantalupo Paolo Rinalduzzi e il delegato LILT Sabina Luciano Fabrizi.

Hanno partecipato Cinzia Corsi Assessore Politiche sociali del Comune di Stimigliano, Eliana Mancini, Consigliere del Come di Selci, Laura Sereni Consigliere incaricata delle Pari opportunità del Comune di Casperia, Elena Santini Assessore alle politiche sociali del Comune di Montopoli, Loredana Biagioni volontaria in rappresentanza Come di Cantalupo.

Ha aperto i lavori il Sindaco Rinalduzzi il quale ha porto i saluti della sua Amministrazione, ringraziando il dr. Zepponi per l’impegno che la sua Associazione profonde nella propaganda del valore della prevenzione nella lotta ai tumori.

Il Delegato della LILT Sabina, Luciano Fabrizi anticipando la possibilità di un allargamento della Delegazione Sabina ai comuni di Cottanello e Configni, ha auspicato l’incremento degli interventi sul territorio soprattutto nelle specialità otorino e mappatura dei nei, sperando che si possa ampliare il discorso nell’ambito scolastico.

A sua volta il presidente Zepponi ha illustrato l’attività dell’Associazione che, nonostante il covid, non ha mai interrotto la sua attività anzi da luglio  la sede ha aumentato a cinque le sue giornate di apertura tre con l’impiego dell’operatore del servizio civile Giacomo Marchioni;  ha iniziato la raccolta delle adesioni agli screening oncologici (il prossimo 23 ottobre manifestazione al centro commerciale Perseo di Rieti in collaborazione con l’Alcli); è stata  inaugurata la panchina rosa a Montopoli - cui si unisce a breve il Comune di Ascrea, con un’iniziativa simile- sono stati effettuati interventi nella scuole, come il concorso grafico per la campagna antifumo realizzato insieme all’ l’Istituto d’Arte.

Dopo il Nastro Rosa non mancheranno le tematiche più prettamente maschili con il PSA gratuito del laboratorio IGEA e le visite urologiche.

Altre iniziative sono in cantiere per il prossimo anno che coincide con il Centenario della LILT Nazionale e il trentennale della LILT Rieti.

Sono seguiti gli interventi dei rappresentanti dei Comuni presenti quindi il presidente Zepponi ha chiuso i lavori ringraziando tutti i presenti.

Nella foto, il sindaco Rinalduzzi, Luciano Fabrizi, Enrico Zepponi.

F.F.LILT

Campagna Nastro Rosa della LILT – Associazione di Rieti

Comunicato n. 23

Prende il via con molteplici iniziative la Campagna Nastro Rosa della LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i tumori) Associazione di Rieti che ha un suo punto di forza nella Delegazione della Sabina.

Proprio in Sabina, nella piazza del Comune d i Montopoli è stata realizzata una “panchina rosa” proposta dall’assessore alle politiche sociali Elena Santini che ha avuto l’appoggio di tutta l’Amministrazione.

Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza di una delegazione della LILT Rieti composta dal vicepresidente Flavio Fosso dalla presidente della Consulta femminile Barbara Pelagotti e dalla componente della stessa Consulta Antonietta Tiberi Vipraio. Insieme a loro il Delegato LILT della Sabina Luciano Fabrizi e Valentina Alfei Delegata Consulta femminile della Sabina.

Per l’Amministrazione comunale di Montopoli con l’assessore Elena Santini erano presenti, il vice sindaco Tiziana Concina, la consigliera comunale e delegata LILT Martina Domeniconi.

Flavio Fosso, congratulandosi per la particola iniziativa ha sottolineato come la presenza di una panchina rosa  serva a veicolare il messaggio della prevenzione che ha bisogno di una propaganda continuativa ed efficace. Barbara Pelagotti ha richiamato l’attenzione sulle iniziative che saranno attivate in questo mese di ottobre sottolineando l’importanza della raccolta delle domande per gli screening.

Antonietta Tiberi Vipraio ha rafforzato il concetto dell’importanza della diffusione dei messaggi legati alla prevenzione per raggiungere la più vasta area di popolazione possibile.

La consigliera comunale Martina Domeniconi nel ringraziare l’assessore Elena Santini che ha dato vita all’iniziativa ha citato il lavoro svolto dai ragazzi del Servizio Civile che non hanno fatto mancare il loro impegno e lo stesso concetto è stato espresso dall’assessore Santini che ha voluto rimarcare come la “panchina rosa” si unisca alle altre già costruite presenti nella stessa piazza, le cui motivazione sono state spiegate ai giovanissimi, anche quelli dei Centri Estivi.

Luciano Fabrizi, ha ricordato l’attività della Delegazione annunciando la riunione annuale dei Comuni sabini che si svolgerà il prossimo 12 ottobre nell’Aula consiliare di Cantalupo.

Al termine della manifestazione dopo i saluti del sindaco Andrea Fiori i partecipanti sono saliti sulla torre cittadina da cui si ammira lo splendido paesaggio della Valle del Tevere, fino alla vista della cupola di San Pietro a Roma.

 

F.F.LILT

Lilt Rieti – Ottobre rosa 2021

Torna l’”Ottobre Rosa”, alla Asl di Rieti screening gratuiti per le donne tra i 45 e i 49 anni

Ottobre si tinge nuovamente di rosa. La Asl di Rieti ha aderito anche quest’anno a “Ottobre Rosa”, la campagna di prevenzione e sensibilizzazione promossa dalla Regione Lazio in favore delle donne.

Per tutto il mese di ottobre, infatti, la fascia target per lo screening è estesa anche alle donne tra i 45 e i 49 anni, che non rientrano nei percorsi organizzati attivi tutto l’anno. La ASL di Rieti offre alle donne in fascia 45-49, la possibilità di eseguire gratuitamente la mammografia nelle strutture sanitarie aziendali.

Gli operatori provvederanno a prendere in carico le donne interessate e a fornire specifiche indicazioni circa la data dell’esame. Le pazienti potranno eseguire lo screening presso le seguenti sedi aziendali: Distretto Rieti 1 via delle Ortensie (nella foto), sede Distretto 2 di Passo Corese, Casa della Salute di Magliano Sabina.

Sarà possibile prenotare l’esame chiamando il Numero Unico dedicato 06 164161840, attivo dal 30 settembre al 30 ottobre dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30 ed il sabato dalle 7.30 alle 13.00.Per la prenotazione sarà indispensabile avere la prescrizione del medico riportante il codice di esenzione “D01” e la dicitura “Campagna di Screening regionale”.  

Con l’occasione la Asl di Rieti ricorda che se hai tra i 50 e i 74 anni puoi accedere tutto l’anno ai percorsi di screening gratuiti. Basta contattare il numero verde 800 64 69 99 dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 (dopo tale orario sarà possibile lasciare un messaggio nella segreteria dedicata oppure inviare una e-mail al seguente indirizzo: segreteria.screening@asl.rieti.it  

L’iniziativa, il cui slogan è “La lotta contro il tumore al seno non si ferma” come ogni anno  prevede la collaborazione delle Associazioni di volontariato Alcli e Lilt che la Asl di Rieti ringrazia per il sostegno nella promozione e sensibilizzazione dell’iniziativa.  

Assemblea dei presidenti provinciali e dei coordinatori regionali della LILT

Comunicato n. 22

Il presidente dell’Associazione di Rieti dr. Enrico Zepponi, ha partecipato a Roma nei locali dell’Hotel Saint Martin di via San Martino della battaglia, all’Assemblea dei presidenti provinciali e dei coordinatori regionali della LILT, Lega italiana per la Lotta contro i tumori.

Nei due giorni di lavori è stata promossa la consueta e annuale Campagna del Nastro Rosa che si svolgerà nel prossimo mese di ottobre e della quale per il corrente anno sarà testimonial nazionale l’attrice Matilde Gioli.

Il dr. Zepponi ha assicurato i presenti che nella nostra città la Campagna sarà affrontata con la consueta buona volontà e partecipazione di dirigenti, volontari e rappresentanti della Consulta femminile che quest’anno sarà particolarmente impegnata.

Essa vedrà la raccolta delle iscrizioni agli screening in collaborazione con l’ASL e altre associazioni, l’esposizione dal balcone del Palazzo comunale dello stendardo LILT, l’installazione e l’inaugurazione a Montopoli, in provincia di Rieti, di una panchina rosa con una targa dell’Associazione reatina e della Delegazione sabina.

Sarà dato particolare rilievo, a cura della Consulta femminile, all’informazione e alla propaganda rivolta alle tantissime donne che non vengono raggiunte dalle iniziative a loro rivolte.

Il presidente nazionale Schittulli ha anticipato gli eventi per la celebrazione del Centenario della Fondazione della LILT (22 febbraio 1922, cui l’Associazione reatina unirà la celebrazione del proprio Trentennale) un traguardo prima da raggiungere e poi da superare.

Dopo ampia discussione sono stati attivati numerosi Gruppi di lavoro con lo scopo di rendere più incisiva l’attività della LILT a tutti i livelli, da quello nazionale e, tramite i coordinatori regionali dalle Associazioni provinciali.

Il dr. Zepponi è stato inserito nel gruppo di lavoro Fund Raising (raccolta fondi) che ha già svolto la prima riunione.

Al termine dei lavori il Presidente ha avuto un cordiale colloquio con il dr. Schittulli e con il coordinatore regionale dr. Cecconi con il quale è stato concordato il rinvio della prevista riunione a Rieti dei presidenti provinciali del Lazio, in considerazione degli impegni comuni che dovranno essere affrontati in vista delle manifestazioni del Centenario. Oggi si riunisce l’Assemblea annuale per l’approvazione del bilancio preventivo.

Nella foto la dr.ssa Ribuffo, presidente Associazione di Roma, il coordinatore regionale. Cecconi, il presidente nazionale Schittulli, il dr. Zepponi.

 

F.F. LILT

Consiglio Direttivo della LILT RIETI – 10 settembre 2021

Comunicato n. 21

Il Consiglio Direttivo della LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i tumori) si è riunito al fine di predisporre l’organizzazione dell’Assemblea annuale che si riunirà il 27 settembre alle ore 17 per l’approvazione del bilancio preventivo 2022.

Prima dell’inizio dei lavori è stato osservato un commosso minuto di raccoglimento in memoria della prof. Valentina Liguori, componente il Direttivo, prematuramente scomparsa.

Il presidente Zepponi nella relazione che ha illustrato al Consiglio ha indicato le attività istituzionali che saranno perseguite ad iniziare dal tradizionale “Ottobre rosa” cui seguiranno iniziative per il novembre azzurro, la Giornata Nazionale senza tabacco, la Giornata del Sollievo al’OPG.

Per l’Ottobre Rosa sono in corso i primi contatti necessari a dar vita alle attività tradizionali. A Montopoli,a conferma dei contatti sempre più stretti tra capoluogo e Sabina, e  in concomitanza con  questa manifestazione, sarà installata una “panchina rosa” a cura dell’Amministrazione comunale e della LILT.

Il vice presidente, Flavio Fosso nel suo ruolo di amministratore e cassiere ha illustrato le voci di spesa e di entrata sottolineando come tra queste mancano note tradizionali, cui si sono sostituite le entrate del 5 per mille.

Il presidente riprendendo la sua relazione ha ricordato che a causa covid  le attività ambulatoriali, sia centrali che itineranti si sono necessariamente ridotte ma non per questo si è interrotta l’attività dell’Associazione.

Nei mesi di aprile e maggio, al Liceo Scientifico e all’Istituto Alberghiero sono state tenute lezioni per illustrare: i danni da abuso di alcool e da fumo di sigaretta oltre l’importanza degli screening e della vaccinazione anti HPV, nonché come si difende la salute a tavola. Tutto questo rientra nel progetto “Guadagnare salute con la LILT” che costituisce l’attuazione del protocollo d’intesa con il Ministero dell’Istruzione.

Nello stesso periodo si è svolto tra gli studenti del Liceo Artistico il Concorso “Spegni di tabacco accendi la vita” in seguito al quale è stato premiato un manifesto successivamente affisso in tutta la città il 31 maggio giornata mondiale senza tabacco.

Relazione e Preventivo sono stati approvati all’unanimità.

“Nel prossimo anno – ha aggiunto Zepponi – contiamo di ripetere il Concorso e di inserire l’Andrologia preventiva nel progetto ministeriale”.

Soyyoloineato che la Sezione è ora aperta al pubblico tutti i giorni dal lunedì al venerdì con la presenza del volontario Giacomo Marchioni e che è tuttora operativo l’accordo con lo studio Medicinque ll presidente ha concluso ricordando che nel 2022 si celebreranno il Centenario della LILT nazionale e il trentennale dell’Associazione reatina.

Nella foto in primo piano la sedia vuota di Valentina Liguori.

 

F.F LILT

Valentina Liguori è tornata nella casa del Signore

Comunicato n. 20

La LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i tumori) Associazione di Rieti piange la scomparsa in età troppo giovane di Valentina Liguori, componente del Consiglio Direttivo e Presidente emerita della Consulta femminile.

Valentina è stata parte della L ILT praticamente da sempre, da quando cioè suo padre, il dr. Ivan, già primario ortopedico al De Lellis ed al cui nome è intitolata la Sede di via dei Salici era diventato presidente del sodalizio, dopo il fondatore dr. Fiorino Cunese.  Della LILm si è occupata con passione dando vita ad iniziative che propagandassero il tema della Prevenzione e nello stesso tempo portassero beneficio all’Associazione

Vanno ricordati, in mezzo a tante altre cose, alcuni spettacoli teatrali, un convegno al Terminillo, un torneo di burraco, rimanendo sempre in contatto con la LILT anche quando severi impegni di lavoro la spingevano altrove.

Laureatasi in Giurisprudenza ha poi imboccata la strada dell’insegnamento tanto da  diventare di ruolo nella Scuola Media Superiore proprio negli ultimi tempi.

Durante la sua malattia, affrontata con coraggio e forza d’animo ha avuto a suo fianco la mamma Anna Maria, che non l’ha lasciata un momento - sempre affiancate dalle famiglie Liguori e Perciaccante - e che ora ha perduto in breve tempo le due persone più care.

“Per la LILT di Rieti – dice il presidente dr. Enrico Zepponi – si è aperto un vuoto incolmabile. Per questo, nel prossimo Consiglio proporrò ai componenti di non procedere alla sostituzione nella carica, e di lasciare una seggiola vuota fino al termine del mandato dell’attuale Direttivo”.

 

LILT F.F.

Dal primo luglio la sede della LILT è di nuovo operativa

Comunicato n. 19

Dal primo luglio la sede della LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i tumori) Associazione di Rieti in via dei Salici 65 è tornata operativa. Lo comunica il presidente Enrico Zepponi.

L’orario di apertura al pubblico è dalle ore 10 alle 12,30, tutti i giorni dal lunedì al venerdì. Soci e simpatizzanti potranno così comodamente prenotare le visite ambulatoriali, rinnovare la tessera di iscrizione, chiedere qualsiasi informazione in merito all’attività e al funzionamento della LILT reatina.

L’Associazione, da alcuni anni Organizzazione di Volontariato usufruisce dal primo luglio dell’attività dell’operatore volontario di Servizio Civile Giacomo Marchioni e ciò consente l’apertura al pubblico della sede per cinque giorni la settimana e non più tre soltanto.

“In questo modo – dice il Presidente Zepponi – offriamo ai nostri amici soci e a tutti coloro che vogliono avvicinarci un servizio quasi raddoppiato. Si potrà continuare a contattarci con il numero telefonico 0746 268112 o tramite la mail legatumoririeti@gmail.com , ma potremo avere contatti diretti in presenza, sempre rispettando le modalità di protezione anticovid. Voglio sottolineare che l’attività ambulatoriale non si mai del tutto interrotta, anche grazie alla collaborazione con lo studio Medicinque, con l’UGL Pensionati  e all’attivismo della Delegazione Sabina”.

“Con l’occasione ricordo a tutti il nostro codice fiscale 90006160577 utile per la destinazione del 5 per mille alla LILT Rieti”