prevenzione del tumore della prostata

Comunicato n. 31

Per l’intera giornata di oggi i desk della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione provinciale di Rieti ODV, saranno a disposizione degli uomini che vorranno aderire ad una iniziativa volta a raccogliere mediante analisi del PSA informazioni importanti per la prevenzione del tumore della prostata.

Al mattino la prenotazione per le analisi sarà possibile al Centro commerciale I Cubi dalle 10 alle 13, mentre il pomeriggio il desk sarà trasferito dalle 16 alle 19 al Centro Commerciale Perseo.

Peraltro chi non avesse tempo, o possibilità, di prenotare la sua analisi nella giornata di oggi, può rivolgersi anche nei prossimi giorni alla segreteria della LILT Rieti in via dei Salici 65, direttamente o telefonando al n. 268112.

“Questa iniziativa – spiega il presidente dr. Enrico Zepponi – rientra nel quadro del “Percorso Nastro Blu”, promosso dalla LILT nazionale per promuovere il concetto della prevenzione anche tra gli uomini, finora in ritardo rispetto al genere femminile, molto più attento a quanto si muove nel settore della prevenzione dei tumori. Testimonial dell’iniziativa sono i giocatori della Nazionale di Rugby proprio ad evidenziare come nel momento di maggior vigoria fisica è bene pensare al futuro per prevenire il male.”

Le adesioni raccolte dai volontari della LILT Rieti, saranno prontamente inviate alle sedi della SYNLAB-Igea (a Rieti e Osteria Nuova) dove sarà successivamente eseguita la prestazione, in modalità totalmente gratuita.

“Debbo ringraziare Marco Buccioli A.D. della Synlab Lazio e Abruzzo – dice il presidente Zepponi – unitamente a Matteo Muzzi, referente Synlab a Rieti, il quale da anni ci segue e ci appoggia in questa impegnativa iniziativa, nonché il direttore sanitario prof. Stefano Angelo Santini.”.

“In questa occasione – prosegue – voglio sottolineare il grande lavoro svolto dall’inizio dell’anno da tutti i componenti il Direttivo, dai soci e i professionisti volontari, che non hanno fatto mancare la loro opera per veicolare il messaggio della prevenzione”.

LILT RIETI e IPSSEOA RANIERI ANTONELLI COSTAGGINI – Corso di cucina

Comunicato n. 30

Nell’aula magna dell’IPSSEOA RANIERI ANTONELLI COSTAGGINI ha preso il via il corso di cucina organizzato dalla LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione provinciale di Rieti ODV in collaborazione con lo stesso Istituto e con il patrocinio della ASL.

Il Corso che ha come tema lo slogan “Limitiamo i picchi glicemici” tende a migliorare le abitudini alimentari e gli stili di vita secondo regole finalizzate alla prevenzione dell’insorgenza dei tumori.

In apertura la dirigente scolastica dell’IPSSEOA prof.ssa Alessandra Onofri ha rivolto un caldo saluto a tutti i presenti sottolineando come la collaborazione con la LLT Rieti è ormai attiva da anni con risultati certamente positivi, ed ha concluso con l’augurio di buon lavoro auspicando il ripetersi di questa iniziativa.

A sua volta il presidente della LILT Rieti dott. Enrico Zepponi, sottolineato che il Corso di cucina riprende dopo due anni di interruzione da Clovid, ha ringraziato la prof.ssa Onofri, gli insegnanti, tutto il personale dell’Istituto che ne consente lo svolgimento, i dirigenti della LILT Antonella Tiberi Vipraio , Gianni Brunelli, Franco Scipioni che hanno contribuito all’organizzazione, e tutti coloro che si sono iscritti per partecipare con interesse e passione al Corso. Il presidente ne ha ricordato il tema - la limitazione dei picchi glicemici – nel quadro di una continua diffusione del tema della prevenzione.

Successivamente la dr.ssa Francesca Donati, biologa nutrizionista, nel suo intervento ha spiegato la stretta ed efficace collaborazione con la LILT operando insieme per la diffusione dei corretti stili di vita anche in relazione all’alimentazione dei malati oncologici.

La prima seduta, come da programma teorica, è stata sviluppata in modo molto approfondito e accattivante dal professore di Scienza dell’Alimentazione Fulvio Ravaioli seguito con molta attenzione dai presenti, alcuni dei quali hanno posto dei quesiti che sono stati convenientemente discussi.

Infine il professore Daniele Cardellini, insegnante di gastronomia ha dato appuntamento ai presenti alle lezioni pratiche di cucina che si svolgeranno nelle cucine dell’Istituto il 15 e 22 novembre e 6 dicembre.

Intanto nel quadro di un sempre maggiore interesse per la provincia, in particolare la Sabina, la LILT ha sottoscritto una convenzione con il Laboratorio “Analisi cliniche Forano SRL” e il “Centro Polispecialistico Forano SRL” per l’erogazione di prestazioni sanitarie in condizioni favorevoli.

Le due strutture si impegnano a garantire agli iscritti all’Associazione LILT Rieti l’erogazione di prestazioni diagnostiche di laboratorio con l’applicazione di  sconti sul tariffario applicato dalla struttura, sulle prestazioni specialistiche e sugli esami strumentali.

E’ previsto che per poter beneficiare delle prestazioni gli associati dovranno esibire la tessera della LILT in corso di validità.

ALCLI e LILT unite in collaborazione con ASL

Comunicato n. 28

ALCLI e LILT unite in collaborazione con ASL hanno dato vita ad un'importante iniziativa. Nei locali del Centro commerciale Perseo le due associazioni impegnate nella battaglia contro il tumore hanno effettuato una raccolta di adesioni agli screening oncologici. L'ALCLI era presente con il vicepresidente Emilio Garofani, dalla presidente dell'Alcli Donna Marisa Sciarrini volontari al desk, la LILT dal presidente Zepponi, numerosi componenti il Direttivo e volontari.

Molte persone si sono avvicinate ai desk informandosi per poi dare la loro adesione.

Soddisfatti al termine della raccolta i responsabili delle due Associazioni.

“E’ il terzo anno che ci troviamo insieme alla Lilt nei locali del Perseo per la raccolta delle adesioni agli screening oncologici – dice Marisa Sciarrini – e ogni volta dobbiamo constatare la validità di questa  iniziativa. Anzi debbo dire che quest’anno abbiamo avuto più contatti degli anni passati. Ora noi invieremo all’ASL le schede di adesione e sarà essa stessa a contattare coloro che hanno dato la loro adesione”

A sua volta il presidente della LILT Rieti Enrico Zepponi ha evidenziato come questa iniziativa, inserita nel quadro dell’ottobre abbia superato le aspettative.

“Ogni anno più persone, come ha sottolineato anche Marisa Sciarrini –  dice - si avvicinano ai nostri tavoli. Evidentemente il concetto della prevenzione che è alla base dell’attività di associazioni come le nostre trova un sempre maggiore uditorio. Il che ripaga il nostro lavoro, volontario sotto tutti gli aspetti”.

“Ottobre in rosa insieme contro il tumore al seno”

Comunicato 27

Con l’inaugurazione di una panchina rosa, alla presenza dell’assessore alle Politiche sociali – Salute pubblica – Pari opportunità Giovanna Palomba si è conclusa la due giorni “Ottobre in rosa insieme contro il tumore al seno” organizzata, nei suoi locali di piazzale Angelucci, dalla Coop Centro Italia Futura, sezione Soci Sabina e dalla LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti ODV.

Nella prima giornata la LILT ha installato un desk per la raccolta delle adesioni agli screening di mammografia, citologico (pap-test HPV), sangue oscuro-colon retto, al quale si sono alternati i dirigenti e soci volontari Gianni Brunelli, Anna Rita Masci, Franco Scipioni, Antonietta Tiberi Vipraio, Gabriella Cavoli, Oria D’Angeli, Marcella Della Penna, Walter Giuliano, Franco Vecchi.

Notevole il numero delle adesioni come hanno potuto constatare il presidente Enrico Zepponi ed il vice presidente Flavio Fosso.

Il Consigliere d’amministrazione della Coop Pino Strinati, la direttrice del punto vendita Barbara Pezzato, la rappresentante delle politiche sociali Claudia Mattioli hanno provveduto a tutte le necessità compresa la realizzazione della panchina e l’aperitivo di fine manifestazione.

“L’Amministrazione comunale – ha detto l’assessore Giovanna Palomba – ha sempre seguito con attenzione la benemerita attività della LILT anche nelle sue espressioni esterne che aumentano la platea di attenzione alla pratica della prevenzione”.

“Noi con soddisfazione – ha detto Pino Strinati – vediamo crescere la sinergia tra la Coop e la LILT per promuovere insieme prevenzione e solidarietà. La panchina rosa è un simbolo che vuole rappresentare l’importanza di prendersi cura quotidianamente della salute anche con la sicurezza alimentare per la quale la COOP effettua controlli costanti sui prodotti che pone in vendita”.

“L’intuizione del socio Franco Vecchi che ha gettato le basi per questa efficace collaborazione con la Coop Futura e la sua Sezione Soci – ha dichiarato il presidente della LILT Rieti – sta portando i suoi copiosi frutti. In primo luogo abbiamo constatato un grande interesse dei dirigenti che ha creato un clima di facile collaborazione, poi abbiamo trovato un ambiente in cui le persone ci hanno avvicinato senza essere sollecitate. Voglio credere che la nostra attività trova un uditorio sempre più vasto, aperto al messaggio della prevenzione che è, come diceva il grande oncologo Veronesi, la prima e più sicura cura del tumore. Proseguiremo su questa strada anche mercoledì prossimo.”

Ottobre Rosa – screening oncologici (LILT – Associazione di Rieti ODV)

Comunicato n. 25

Proseguendo nella sua attività legata al progetto Ottobre Rosa, una postazione della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti ODV, ha operato per la raccolta delle adesioni agli screening oncologici all’interno della Sala mostre del Comune in piazza Vittorio Emanuele II, in occasione della mostra “Rieti colleziona 2023”, organizzata dall’Associazione Collezionisti, di cui è presidente Valentino Gunnella. All’inaugurazione è stata presente l’assessore alla cultura professoressa Letizia Rosati.

Ha collaborato per la realizzazione di una cartolina ricordo l’associazione Kiwanis di Antrodoco, presente con il presidente Nicola Cattani, il segretario Bruno Gabrielli, il tesoriere Luciano Di Cola. La richiesta per l’annullo speciale filatelico della cartolina è stata inoltrata dall’Associazione Collezionisti.

La Lilt è stata presente con il vice presidente Flavio Fosso, i dirigenti Anna Rita Masci e Franco Scipioni, le socie volontarie, Marcella Della Penna, Oria D’Angeli, Gabriella Cavoli e il socio volontario Alfonso Bravi, oltre naturalmente il segretario Gunnella.  Numerose adesioni agli screening e alcune iscrizioni hanno premiato l’impegno delle volontarie nelle due giornate di presenza.

La 54° Mostra di quest’anno è stata dedicata all’VIII Centenario Francescano mentre altre tematiche hanno riguardato il 150° Anniversario della morte di Alessandro Manzoni e il 100° Anniversario dell’Aeronautica Militare Italiana.

Pienamente soddisfatto il presidente Valentino Gunnella

“Abbiano avuto un continuo afflusso di visitatori - ha detto - molti dei quali poi si sono avvicinati alla postazione della LILT Rieti ed alcune signore hanno dato la loro adesione alla raccolta degli screening. Voglio ringraziare tutti, visitatori e operatori. Un saluto particolare all’assessore Letizia Rosati per la sua presenza e la partecipazione alla nostra iniziativa”.

LILT/FF

Manifestazione “Con Francesco nella Valle”

Comunicato n. 24

Nel quadro della , la LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti ODV, è stata presente, unitamente ad altre Associazioni di volontariato, in piazza del Comune con una propria delegazione che ha provveduto alla raccolta di adesioni agli screening di mammografia, pap-test, colon retto.

La delegazione era composta dai dirigenti Gianni Brunelli e Anna Rita Masci, con i soci volontari Gabriella Cavoli, Oria D’Angeli, Franco Vecchi.

Sono state raccolte anche le iscrizioni di nuovi soci  della LILT.

Prosegue dunque lo svolgimento dell’intenso programma dell’Ottobre  Rosa dell’Associazione LILT Rieti illustrato nel corso del Convegno “La Prevenzione è sempre a risposta giusta”, che proseguirà il 14 e 15, mattino e pomeriggio, con la raccolta di adesioni agli screening nella Sala mostre del Comune di Rieti in occasione della manifestazione “Rieti colleziona”. Ancora una raccolta intitolata “Insieme contro il tumore al seno” il 20 e 21, dalle 10 alle 13 al Centro commerciale Futura, dove nella stessa giornata del 21 verrà inaugurata una Panchina rosa.

Infine il 25 ottobre l’ultima raccolta di adesione agli screening oncologici nei locali del Centro commerciale Perseo in collaborazione con ASL e ALCLI.

Per quello che riguarda l’attività in Sabina, il 6 la dr.ssa Rosa Plescia ha effettuato a Forano una seduta di visite dermatologiche mentre la dr.ssa Margherita Giorgini effettuerà visite ginecologiche a Forano il giorno 12 e a Cantalupo il 20 ottobre.

“La prevenzione è sempre la risposta giusta”

Comunicato n. 23

“La prevenzione è sempre la risposta giusta” questo il tema del Convegno svoltosi nella Sala consiliare del Comune che ha faticato a contenere il pubblico presente - tra cui moltissimi giovani, studenti ed insegnanti - organizzato dalla LILT Rieti presieduta  da Enrico Zepponi il quale ha  così aperto ufficialmente la Campagna dell’Ottobre rosa 2023.

Il vice presidente Flavio Fosso ha salutato autorità e relatori, sottolineando con soddisfazione la presenza di moltissimi giovani, e informando l’uditorio che nella stessa giornata il presidente nazionale Francesco Schittulli ha presentato la medesima Campagna al ministro Schillaci nella sede del Ministero della Salute.

Hanno svolto le loro relazioni, moderati da Mario Santarelli direttore UOC Radioterapia dell’OPG, Antonio Boncompagni direttore Distretto sanitario RI1, Renzo Broccoletti, medico di MG, segretario provinciale FIMMG, Anna Lisa Aureli incaricata organizzativa coordinamento screening  ASL Rieti.

Primo a porgere i suoi saluti agli intervenuti il Commissario straordinario ASL Mauro Maccari.

“In questi pochi mesi dal mio insediamento – ha detto – ho conosciuto un grande valore degli operatori sanitari delle eccellenze sanitarie” Egli ha poi continuato affermando l’intenzione di attivare una chirurgia oncologica ad alto livello capace di attrarre utenze dai territori limitrofi. Ciò anche allo scopo di aumentare i “numeri” necessari per riconoscere l’importanza di una struttura sanitaria. Egli ha concluso sostenendo la necessita del potenziamento dell’assistenza territoriale a favore degli anziani e della popolazioni decenttrate.

Il sindaco Daniele Sinibaldi ha ricordato l’attenzione dell’Amministrazione per i problemi della Sanità locale di cui auspica il rilancio nell’attesa della ventilata costruzione del nuovo ospedale anch’ egli soddisfatto per la notevole presenza di pubblico, tra cui i molti giovani, nell’aula consiliare messa a disposizione degli organizzatori del Convegno per la loro benemerita attività di volontariato.

Subito dopo i saluti calorosi del presidente della Fondazione Varrone Mauro Trilli, rivolti agli organizzatori ed i partecipanti.

Facendo l’introduzione al Convegno Mario Santarelli, ha posto l’attenzione su quattro aspetti fondamentali:

“Il cancro al seno è una malattia non solo curabile, ma guaribile- ha detto -con guaribilità intorno all’85-90 per cento con possibilità di raggiungere il cento per cento impiegando tutte le novità tecnologiche disponibili e il ventaglio tecnologico compatibile per la prevenzione consente ai medici di poter individuare una lesione al seno di soli 5 millimetri.”

I quattro punti sono: l’abbassamento dell’età della scoperta; tre anni di lockdown che hanno rallentato le campagne di screening; la necessità di autopalpazione dai sedici ai diciotto anni e visita senologica-ecografca annuale dai 25 ai 30; l’importanza del territorio e delle politiche territoriali.

Antonio Boncompagni ha illustrato il ruolo del Distretto sanitario che nel perseguire la promozione e la prevenzione si fonda su un’integrazione nuova e corretta con le Associazioni, i Comuni, l’Università, i medici di famiglia, al fine di leggere i bisogni di salute e cura delle popolazioni.

A sua volta Renzo Broccoletti ha spiegato il ruolo del MMG nella Sanità territoriale, l a casa di Comunità HUB e SPOKE, le attività del MMG all’interno delle case di Comunità; la capillarità del MMG nel territorio e suo rapporto con ASL e COT.

Anna Lisa Aureli, ha ricordato che gli screening vengono raccolti tutto l’anno anche con la fattiva collaborazione di Associazioni di volontariato come LILT e ALCLI.

Il presidente Zepponi, con l’ausilio di slide ha spiegato l’importanza dell’Ottobre rosa sottolineando che l’attività dell’Associazione di Rieti ODV si svolge intensamente tutto l’anno sia nel capoluogo, sede via del Salici 65, sia nella Delegazione sabina responsabile Luciano Fabrizi, con sede a Cantalupo. Ha ricordato che le adesione agli screening (raccolte anche al termine del Convegno) vedranno i banchetti LILT in diversi punti della città, anche insieme all’Alcli. Ha raccomandato ai giovani maschi  di non sentirsi estranei alla necessità di prevenzione urologica. Con l’occasione ha annunciato la partecipazione alla Camminata per la Salute organizzata dall’ALCLI per domenica.

Nel suo intervento preordinato proprio della “Camminata” ha parlato la presidente dell’ALCLI Santina Proietti che ha anticipato la presenza del Vescovo don Vito Piccinonna, invitando tutti i presenti a partecipare. Tornando sul problema “screening” ha condiviso le preoccupazioni sull’abbassamento dell’età, informando di aver consegnato parrucche a tre giovani di 20, 28 e 32 anni.

Un lungo affettuoso applauso ha salutato la signora Patrizia Vecchi che ha portato la sua testimonianza personale di vittima della malattia, concludendo nel migliore dei modi il Convegno la “Prevenzione è sempre la riposta giusta”

 

 

LILT/F.F.