La Lilt di Rieti consegna olio extravergine alla Mensa di Santa Chiara

Com’è ormai tradizione la LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti ha consegnato alla Mensa di Santa Chiara una partita di olio extra vergine d’oliva, per contribuire alla benemerita attività svolta a favore di persone in difficoltà.

L’incontro tra il presidente Enrico Zepponi accompagnato dal vice presidente Flavio Fosso dalla dirigente Anna Rita Masci, dai soci volontari Marcella Della Penna, Franco Vecchi e la Responsabile della Mensa Santa Chiara Stefania Marinetti con il marito Francesco Balloni è avvenuto nella sede della LILT in via dei Salici 65. Evidente la soddisfazione sia dei donatori che di chi ha ricevuto il dono.

 

Ottobre Rosa

Comunicato n. 18

L’impegnativo “Ottobre Rosa” che attende l’Associazione di Rieti della LILT (Lega Italiana per la lotta contro i tumori) quest’anno inizia con un omaggio ed un ricordo: sabato 1° ottobre nei locali gentilmente messi a disposizione dell’Hotel Valentino a Vazia, si terrà il 1. Memorial Valentina Liguori, torneo di Burraco, di cui la giovane dirigente della LILT prematuramente scomparsa era appassionata tanto da organizzarne la precedente edizione, ultima svoltasi prima dell’interruzione per la pandemia da Covid.

Nell’ultima riunione del direttivo è stato stilato un impegnativo programma sulla traccia di quanto indicato della Sede nazionale, che rivolgendosi a tutte le Associazioni nazionali ha sottolineato come quest’anno, per motivi di risparmio energetico non potendosi richiedere alle Amministrazioni comunali di illuminare monumenti, si dovesse procedere a dipingere di rosa una o più panchine in zone centrale delle rispettive località “così come lodevolmente realizzato dall’Associazione LILT di Rieti”.

Pertanto il prossimo mese di ottobre vedrà a Rieti - in occasione della Giornata Mondiale per la lotta al Tumore del seno - l’organizzazione di una raccolta di adesione agli screening con uno stand LILT nei locali del Centro Commerciale Perso. Altre iniziative saranno studiate successivamente. Intanto rappresentanti della LILT saranno presenti al progetto itinerante “ASL in piazza” previsto a  Poggio Bustone e Poggio Moiano nei giorni 17 e 18 settembre.

Molta l’attività sul territorio provinciale:

A Cantalupo prima Giornata rosa il 3 ottobre, con visite ginecologiche della dottoressa Margherita Giorgini, cui ne seguiranno altre due il 27 ed il 28 dello stesso mese.

A Fiamignano a metà mese verrà inaugurata una “panchina Rosa” contestualmente alla raccolta delle adesioni agli screening.

Il comune di Montelibretti, con cui da tempo la LILT Rieti ha contatti continuativi pur essendo quel centro fuori provincia, ha invitato l’Associazione reatina a tenere una conferenza in occasione di una Giornata dedicata alla Prevenzione, prevista per metà mese.

Nel quadro della collaborazione con le altre associazioni di volontariato una numerosa rappresentativa della LILT Rieti parteciperà alla Camminata per la vita  organizzata dall’ALCLI “Giorgio e Silvia”.

Oltre l’Ottobre Rosa la LILT tocca anche altre temi. Dopo un colloquio del presidente Zepponi con il vice sindaco di Montopoli, Elena Santini è stata accolta la proposta di organizzare due convegni – nell’ambito del progetto “Guadagnare la salute con la LILT – sui temi “Educazione sessuale” e “Corretti comportamenti alimentari” rivolti agli studenti delle scuole medie.

Frattanto dopo essere stata interessata dal Presidente, la Asl tramite il Consultorio adolescenti, ha elaborato il progetto “Affettività e sessualità” che ha già inviato al Comune di Montopoli.

Prossimamente riprenderà il corso di “Ginnastica dolce” per il quale, come negli scorsi anni, è stata chiesta la palestra dell’IPSSEOA, mentre e stata accolta la richiesta del FAI per una collaborazione nella campagna “Ferrovia del Centro d’Italia”.  A questo proposito è iniziata una raccolta firme nell’ambito della manifestazione “Rieti-Colleziona”, mostra di collezionismo, organizzata dalla Associazione Collezionisti “S.Fabi” di Rieti e dal Rotary Club di Rieti nei giorni del 22-23-24 Settembre prossimi che si terrà presso la Sala mostre del Comune di Rieti, Portici Palazzo Comunale.

Nella foto Valentina Liguori il giorno della sua conferma nel Direttivo LILT.

Il Direttivo provinciale ha accettato le dimissioni dell’avv. Barbara Pelagotti eletta vice Coordinatore del Direttivo Regionale, stante l’incompatibilità delle due cariche. Al suo posto è subentrata l’avv. Patrizia Schifi.

A nome di tutti gli iscritti Il presidente Zepponi ha ringraziato Barbara Pelagotti per il lavoro svolto, ed ha salutato Patrizia Schifi, da anni componente e collaboratrice dell’Associazione provinciale LILT, nella convinzione che saprà bene operare nel nuovo ruolo.

 

F.F.LILT

Barbara Pelagotti, del direttivo LILT e presidente Consulta Femminile di Rieti, è stata nominata Vice Coordinatore Regionale

Nel corso della riunione svoltasi nella sede di Frosinone della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) l’avvocato Barbara Pelagotti, del direttivo LILT e presidente Consulta Femminile di Rieti, è stata nominata Vice Coordinatore Regionale.

Alla riunione hanno partecipato: in presenza, il Coordinatore Regionale Norberto Venturi, Stefano Soster componente Direttivo Associazione provinciale LILT Frosinone, Flavio Fosso vice presidente Associazione provinciale LILT Rieti, Alfredo Cecconi,  Coordinatore uscente; in collegamento telematico, Giuseppe D’Ermo componente il Direttivo dell’associazione provinciale di Roma, in veste di delegato, Nicoletta D’Erme presidente Associazione provinciale LILT di Latina, Massimo Gemini presidente Associazione provinciale LILT di Viterbo. Segretario verbalizzante Stefano Soster

All’apertura dei lavori il Coordinatore Venturi dopo i saluti ai partecipanti ha sottolineato la necessità della continuità dell’azione del Coordinamento Regionale indirizzata a sviluppare i rapporti tra le associazioni provinciali e le istituzioni. Ha ringraziato il coordinatore uscente Cecconi che era stato riproposto ma che per seri motivi personali ha declinato l’incarico, ma che ha assicurato che su diversa scala di responsabilità offrirà la sua collaborazione.

“Come primo atto – ha affermato Venturi – vi è la necessità di irrobustire i rapporti con l’Amministrazione Regionale e particolarmente con gli assessorati alla Sanità e alla Politiche Sociali, cui è affidata la funzione di cui all’art. 45 del codice terzo settore quale “Ufficio regionale del Registro unico nazionale del terzo settore”.

Il Coordinatore uscente Cecconi dopo aver salutato con particolare calore i partecipanti si è ricollegato alla propria lettera di ringraziamento ai presidenti provinciali.

“Rivendico al Coordinamento del Lazio – ha detto – un ruolo importante anche di stimolo e di traino per le altre struttura LILT grazie all’impegno di tutte le sue parti attive”. Cecconi ha concluso confermando la propria collaborazione sia pure in termini diversi e meno onerosi.

Dopo gli interventi dei presenti sulle comunicazioni del Coordinatore, il dott. Venturi presenta la candidatura dell’avv. Barbara Pelagotti ritenendo che ella possa dare un forte contributo all’interno del Coordinamento anche grazie all’esperienza acquisita con l’attività svolta nell’ambito della LILT Rieti, con le competenze professionali e con quelle conseguenti all’attività di sindaco e attualmente di consigliere comunale.

Dopo breve discussione l’avv. Pelagotti viene eletta all’unanimità nel ruolo di vice Coordinatore Regionale, cui segue la consegna delle deleghe permanenti riguardanti “Problematiche giuridiche amministrative Terzo settore, rapporti con gli FF.LL. e con gli organi di controllo delle associazioni provinciali LILT del Lazio.

Invitata a prendere parte alla riunione nella sua nuova veste, Barbara Pelagotti ha ringraziato i presenti, il Coordinatore dott. Venturi, il predecessore dott. Cecconi ed ha sottolineato come il Coordinamento oggi abbia un compito tutto diverso dal passato essendo sopraggiunta la riforma del Terzo Settore.

“Ciò significa che non farò mancare il mio impegno più totale” ha decisamente affermato.

Esaminati gli altri punti all’ordine del giorno e conclusi i lavori il vice presidente della LILT Rieti Flavio Fosso, ha espresso grande soddisfazione di tutta Associazione Reatina e Sabina per la nomina dell’avv. Pelagotti ai primi posti del Coordinamento Regionale, un evento che a suo dire rappresenta la positiva considerazione degli Organi Regionali e Nazionali all’attività della LILT Rieti, una non grande realtà, sul piano della dimensione territoriale, ma che sotto la guida del presidente Enrico Zepponi sta ottenendo significativi risultati. Nello stesso tempo si è detto sicuro che Barbara Pelagotti saprà affrontare nel modo migliore i gravi compiti che l’attendono, come ha fatto sempre negli incarichi provinciali che ora, per motivi regolamentari, dovrà lasciare.

Parliamone insieme – Comune di Cantalupo

Comunicato stampa

Nel corso di una conferenza stampa, svoltasi nella sede della Casa del Cittadino a Cantalupo in Sabina, è stato presentato il progetto “Parliamone insieme” organizzato dal comune di Cantalupo con il contributo del Consiglio regionale del Lazio.

Il progetto pensato per la salute degli anziani prevede 4 convegni medici:

  • il primo, “Patologie cardiache della terza età” si svolgerà il 25 prossimo, relatore Il dott. Luigi Bellagamba;
  • il secondo “Diabete e stile alimentare”,14 luglio, relatore dott. Bruno Albini;
  • il terzo “Prevenzione e invecchiamento”, 30 agosto relatore dott. Bruno Albini;
  • il quarto “Prevenzione patologie della prostata”, fine settembre, relatore dr. Enrico Zepponi, presidente LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti.

Il coordinamento della conferenza e dei convegni medici sarà a cura del Centro sociale anziani di Cantalupo e dell'Associazione Diritti anziani (A.D.A. Colli Sabini). La comunicazione ai canali social e le riprese televisive a cura di Ciadd news Radio e TV e Canale Italia 125 con Pasquale Sciandra ed Emanuela Petroni.

Alla conferenza ha partecipato per il comune di Cantalupo il vicesindaco Pierluigi Di Carlo e il presidente del Consiglio comunale Eleonora Farneti che hanno portato i saluti del sindaco Paolo Rinalduzzi e dell’Amministrazione tutta, sottolineando altresì l'importanza dei convegni medici. Il centro anziani è stato rappresentato dal presidente Giancarlo Di Paola e dal direttivo locale, ospite il segretario provinciale “Ancescao” Claudio Granati che ha portato i saluti del presidente regionale Alida Poeta.

Per A.D.A. Colli Sabini ha partecipato il direttivo locale con il presidente Luciano Fabrizi che oltre gli auguri di buon lavoro ha portato i saluti dei responsabili regionali Oscar Capobianco, Sergio Cervo, Saverio Crostella, Adriana D' Andrea.

Sono intervenuti anche il presidente della Pro Loco di Cantalupo, Amleto Bonifazi, la dottoressa Franca Cuperli psicologa ed artista, Simonetta Enei pittrice, Loredana Biagioni, veterana del Volontariato Sabino.

Al termine della conferenza sono emerse proposte utili alla ricerca di integrazione tra generazioni attraverso convegni, laboratori d’arte, artigianato, iniziative per la salvaguardia dell’ambiente e dei beni artistici, monumentali e archeologici del Territorio. (L. Fabrizi)

Le panchine rosa della LILT continuano a fiorire in provincia di Rieti

Comunicato n. 16

Le panchine rosa, un’iniziativa promossa dalla LILT (Lega italiana per la Lotta contro i tumori) Associazione di Rieti continuano a fiorire in provincia di Rieti.

A Monteleone alla presenza del sindaco Fabrizio Crescenzi e del presidente della LILT dr. Enrico Zepponi è avvenuta la simpatica inaugurazione di questo simbolo rosa per la propaganda della Medicina preventiva per combattere il tumore al seno, con la partecipazione del consigliere provinciale Chiara Simonetti, dell’assessore Rosanna Vittori, dei consiglieri Giulia Pochini e Agostino Pompei.

Hanno fatto da simpatica cornice gli alunni delle Scuole materna ed elementare accompagnati dai loro insegnanti.

Il sindaco Crescenzi ringraziando la LILT per la sua costante presenza sul territorio provinciale ha evidenziato l’interesse dell’Amministrazione comunale per la salvaguardia della salute pubblica. A sua volta il presidente Zepponi ha ringraziato tutti i presenti, sottolineando il ruolo di Chiara Simonetti che si molto impegnata a promuovere l’iniziativa della panchina rosa in più di un Comune.

Sempre a Monteleone nella stessa giornata la dr.ssa Beatrice Amici ha tenuto una molto seguita seduta di screening ginecologico.

La seconda quindicina del mese di maggio ha visto un’attività molto intensa della LILT Rieti culminata con la premiazione del vincitore del concorso degli allievi del Liceo Artistico per la giornata mondiale contro il fumo e l’affissione in tutta la città del disegno prescelto dalla commissione mista Liceo-LILT.

In precedenza il 27 maggio incontro con gli Studenti dell’Alberghiero, organizzato, con la dirigenza dell’Istituto, dalle dirigenti LILT Antonietta Tiberi Vipraio e Gabriella Cavoli, nel corso del quale il dr. Mauro Caponera, primario urologo dell’ospedale De Lellis, ha tenuto un’apprezzata lezione

Nei due giorni successivi, partecipazione alle Giornata del Sollievo promossa dalla Fondazione Gigi Ghirotti e dalle Associazioni di volontariato socio-sanitario presso la sede dell’Alcli, alla quale è stata presente la presidente della Consulta femminile Barbara Pelagotti, e quindi, presso l’Hospice, all’iniziativa  analoga promossa dall’assessore ai Servizi Sociali Giovanna Palomba.

“E’ stato un momento molto toccante - ha commentato il dirigente LILT Franco Scipioni presente alla manifestazione – al quale, nello spirito della nostra Associazione, non potevamo assolutamente mancare”.

F.F.LILT

Giornata mondiale senza tabacco – Concorso grafico

Comunicato n. 15

31 maggio, Giornata mondiale senza tabacco si è concluso il Concorso tra gli Allievi del Liceo Artistico Antonino Calcagnadoro con la scelta di un manifesto che dando significato all’evento, è già stato affisso in città a cura della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti  la quale ha promosso l’iniziativa trovando la fattiva collaborazione  della dirigente scolastica prof.ssa Paola Giagnoli

Vincitore, con l’opera intitolata ”Il fumo uccide dentro”, è risultato Edoardo Maria Giordani, della classe IV A;  seconda classificata Martina Sacconi IV B; terza classificata Anna Clara Barberini III B.

Ben 32 i disegni sottoposti dagli Allievi alla Commissione composta da tre insegnanti, le professoresse Adriana Renzi (presidente della Commissione), Margherita Grillotti, il professore Gabriele Reggi.

La LILT era rappresentata da Marcella Della Penna, Anna Rita Masci e Barbara Pelagotti (Segretaria).

L’esame delle opere è stato impegnativo, ma anche relativamente veloce.

“In un paio d’ore – ha detto Barbara Pelagotti – abbiamo selezionato i disegni, quindi ci siamo soffermati sulle opere più significative, infine abbiamo scelto i tre disegni meritevoli di premio. Per il vincitore c’è stata unanimità di consensi”.

“Debbo dire – ha concluso – che è stato tutto molto facile per la sensibilità e la professionalità delle insegnanti che hanno mostrato interesse e passione”.

La premiazione è avvenuta nell’aula magna dell’Istituto alla presenza del presidente della LILT Rieti dr. Enrico Zepponi che ha consegnato i premi ai tre allievi risultati primi.

A tutti gli autori dei disegni è stato consegnato un “Attestato nominativo di partecipazione”.

“E’ il secondo anno che ricordiamo il 31 maggio, giornata mondiale contro il fumo – ha dichiarato Zepponi – con la consegna dei premi ai primi tre classificati, finalmente senza le complicazioni della prima edizione quando la pandemia non consentì la cerimonia finale.

Debbo ringraziare sentitamente la professoressa Giagnoli, e la professoressa Romina Giovanrosa che oggi la rappresentava, che ha accolto di buon grado la nostra richiesta per una seconda edizione del Concorso, iniziativa che vuole promuovere la lotta il fumo ben consapevoli di quanto esso sia colpevole per la diffusione del cancro al polmone e non solo.

Un grazie tutto particolare va alle insegnanti e ai ragazzi e alle ragazze che hanno partecipato al Concorso. Il messaggio della prevenzione che la LILT diffonde trova così un ascolto giovanile e interessato.

Ai primi 40 anni della Lilt c’è Carlo Verdone appuntamento domani al Parco Camuccini

Il Messaggero RIETI
Ai primi 40 anni della Lilt c'è Carlo Verdone appuntamento domani al Parco Camuccini

«Ho accettato con grande piacere l’invito del sindaco e dell'associazione. Credo che sulla prevenzione ci sia ancora molto da fare, per questo se posso essere utile «sarò ben lieto di mettermi a disposizione». Carlo Verdone (nella foto) è il testimonial della giornata dedicata al quarantesimo anniversario della Lilt di Rieti, in programma per domani, a partire dalle 10, al Parco Camuccini di Cantalupo in Sabina. Previsti, oltre al regista e attore, "di casa" nel territorio, i responsabili della delegazione sabina del la Lilt. Il sindaco Paolo Rinalduzzi, il presidente della Lilt di Rieti Enrico Zepponi. il responsabile della direzione e gestione della Lilt nazionale Davide Rubinace, il coordinatore regionale Lilt Lazio. Norberto Venturi e il sottosegretario al ministero della Salute, Pierpaolo Sileri. «Sarà una nuova occasione per testimoniare l'importanza di estendere le attività oltre i confini del capoluogo, in un territorio ricco di opportunità, ma spesso isolato dai circuiti importanti e dai servizi alla persona. Averci scelto come terreno di semina per estendere il valore della prevenzione ci ha permesso di coltivare questo germoglio - afferma il primo cittadino Rinalduzzi. - E, come al solito, quando si tratta di sostenere le cause più nobili è stato semplice ottenere la disponibilità di Carlo, che ha accettato di portare il suo contributo». Carlo Verdone ci metterà la faccia e il cuore e, come sempre accade negli eventi che prevedono la sua partecipazione, ce da scommettere che non si tirerà di certo indietro per le tante richieste di fotografie e dediche.

LA MOTIVAZIONE

«Credo sia un dovere di noi personaggi, abbiamo un debito di riconoscenza verso il nostro pubblico. Tra l'altro, questo è un appuntamento importante, la salute mi sta particolarmente a cuore, ma senza alcun riferimento all'erronea etichetta da ipocondriaco che mi hanno affibbiato. Sono una persona attenta all'importanza della prevenzione, ho avuto tanti amici che se non si fossero trascurati sarebbero ancora qui con noi». L'attore si concede alle interviste

con la consueta disponibilità, durante la pausa caffè di una riunione con gli sceneggiatori: «C’è troppa trascuratezza su questi temi - osserva - in pochi tengono presente che l'obesità porta a un'aspettativa di vita minore o basti pensare che a 70 anni sono pochissimi coloro che hanno fatto una colonscopia o che si sottopongono con cadenza regolare alle analisi del sangue». Ma le conseguenze della poca attenzione sulla salute posso essere tante: «Non dimentichiamo i danni del sole o quelli dei tatuaggi: pochi sanno che il tatuaggio impedisce ai dermatologi di individuare per tempo i melanomi». Troppa superficialità? «lai chiamerei trascuratezza - conclude Verdone - oppure pigrizia verso i controlli che abbiamo tutti il dovere di fare, per giocare d'anticipo su certe patologie, lo li faccio regolarmente, non solo per me, ma anche per i miei figli e per coloro che mi vogliono bene. Fatelo anche voi. ne vale la pena». Parola di Carlo,                                        Sabrina Vecchi

 

 

 

 

Avvio del corso di cucina oraganizzato dalla Lilt di Rieti

Comunicato n. 12

Dopo due anni si interruzione a causa dell’epidemia di covid 19, sono ripresi i Corsi di Cucina organizzati dal LILT (Legata italiana per la lotta contro i tumori) Associazione provinciale di Rieti.

Nella struttura messa a disposizione dall’Istituto professionale per i Servizi alberghieri e ristorazione, Ranieri Antonelli Costaggini di via dei Salici, dopo la lezione teorica tenuta dal prof. Fulvio Ravaioli, sono iniziate le lezioni pratiche che termineranno il 12 maggio.

Insegnante ormai storico il prof. Daniele Cardellini che insegnerà alle 20 signore iscritte (cui si aggiungono 5 ragazzi  Special Olympics) come si cucina un cibo gustoso, e nello stesso tempo sano senza prodotti che possono essere considerati cancerogeni.

L’organizzazione del Corso è stata curata dai dirigenti LILT Antonella Tiberi Vipraio Gianni Brunelli e Franco Scipioni.

“Ho già avuto molti riscontri positivi testimoniati dai molti messaggi ricevuti – dice Antonella Tiberi Vipraio – che conferma la validità del lavoro svolto nei due mesi precedenti per raccogliere le iscrizioni insieme alla volontaria Gabriella Cavoli, per concordare i calendari con lo chef Cardellini. Abbiamo deciso di dedicare ciascuna lezione a cibi diversi. Abbiamo cominciato con gli antipasti che, al momento della degustazione, sono stati molto apprezzati”.

“Possiamo dire che la struttura era già rodata dalle precedenti esperienze dei Corsi di cucina pre-covid – commenta Gianni Brunelli - per cui tutto è andato nel migliore dei modi con piena soddisfazione degli organizzatori e delle praticanti il Corso.  Ringrazio tutti, come ringrazio la dirigente scolastica dell’IPSSEOA Alessandra Onofri ed i professori  Cardellimi e Ravaioli che hanno operato con grande impegno.

Anche Franco Scipioni  ha notato partecipazione e soddisfazione per la ripresa dei Corsi dopo il covid. “Tutti i partecipanti insegnanti e allieve hanno mostrato non solo interesse – dice – ma anche in qualche caso entusiasmo. Significativa la partecipazione dei cinque ragazzi della Special Olympics, un organismo con cui collaboriamo”

“Dopo due anni di stop obbligato – aggiunge il presidente della LILT Enrico Zepponi – non vi nascondo che questa ripresa dell’attività dei Corsi di cucina, mi dà una soddisfazione che diventa gioia. Riprendiamo a svolgere la nostra attività di prevenzione anche sotto l’aspetto della sana alimentazione”.

F.F.LILT