La LILT di RIETI partecipa al Progetto nazionale della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, “Guadagnare Salute con la LILT” - link al sito Guadagnare Salute con la LILT

Di recente sono state consegnate le targhe, firmate dal presidente nazionale della LILT, ai seguenti Istituti scolastici di Rieti facenti parte della Rete Nazionale delle scuole che promuovono salute:
• Istituto Comprensivo "Angelo Maria Ricci"
• IPSSEOA "R.A.COSTAGGINI"
• Istituto I.I.S. Luigi di Savoia"
.

Visite dermatologiche – medicina preventiva a Forano

Comunicato n. 8

Con una seduta di visite dermatologiche di medicina preventiva effettuate dalla dr.ssa Rosa Pescia -   organizzata dalla LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti - svoltasi a Forano nel poliambulatorio del dr. Arnaldo Cianfa, è praticamente iniziata la Settimana Nazionale di Prevenzione oncologica che si concluderà il 26 marzo.

Il programma completo prevede:

Domani l’installazione di due panchine rosa all’OPG e al Materno infantile dell’Asl;

giovedì 23, ore 11,  Comune di Stimigliano: inaugurazione panchina rosa; ore 10,30, sede LILT via dei Salici 65: visite ginecologiche della dr.ssa Beatrice Amici (prenotate l’8 marzo);

venerdì 24 dalla 10 alle 13: presso la Coop Futura banchetto LILT per la distribuzione di materiale informativo.

Il programma della Settimana Nazionale Oncologica sarà completato mercoledì 29 marzo con le visite dermatologiche (prenotate 8 marzo) della dr.ssa Monica Rauco presso la sede LILT, via dei Salici 65.

“Per motivi organizzativi – spiega il vice presidente LILT Flavio Fosso – siamo andati oltre la data del 26, ritenendo che sia più opportuno completare il programma operativo-medico, che annullarlo per ragioni di tempo”.

Tornando alla seduta di Forano, durante la quale la dr.ssa Pescia ha effettuato oltre venti visite, la LILT era presente con il presidente Zepponi, il consigliere Franco Scipioni, il Coordinatore della Delegazione sabina Luciano Fabrizi, il sindaco di Cantalupo Paolo Rinalduzzi, la consigliera di Stimigliano Cinzia Corsi, la volontaria di Poggio Mirteto Roberta Pastorelli.

Considerato il buon numero di visite effettuate su persone giunta da diverse località, il presidente Zepponi e il dott. Cianfa hanno convenuto sull’estrema validità dell’iniziativa che ha portato la LILT a Forano.

 

“Cena per beneficienza”- Coop Futura – Lilt Rieti

La  organizzata dalla Coop Futura a favore dell’Associazione di Rieti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) in occasione della Festa della donna e del trentennale del punto vendita reatino ha avuto pieno successo.

Duecentotrenta le persone che si sono raccolte intorno ai tavoli, facendo onore alle pietanze degli chef Marco e Stefano, diecine le donne che hanno prenotato una visita di medicina preventiva del tumore, al banco predisposto dalla LILT Rieti e curato dagli stessi volontari dell’associazione Anna Rita Masci, Gianni Brunelli, Franco Scipioni.

Perfetta l’organizzazione della serata, sotto l’attenta guida del direttore Stefano Salutri e della Coordinatrice e responsabile dell’Ara Soci e consumatori Coop Centro Italia.

“E’ stata una serata favolosa – ha commentato il dott. Lorenzo Ortolani, vice presidente della Coop Centro Italia – che i lavoratori hanno gradito organizzare l’8 marzo, la Giornata che ricorda le lotte delle donne alle quali ancora manca la parità di genere, rispettata nella nostra azienda, e che coincide con il trentennale del Negozio reatino.

“Noi non dimentichiamo mai i valori della solidarietà e della Salute – ha concluso - ed ecco spiegato il motivo di questa Cena per beneficienza a favore della LILT di Rieti. Il successo della serata ci ripaga dell’impegno profuso”.

A sua volta il Consigliere d’Amministrazione Pino Strinati ha sottolineato come la Coop Futura, anche con la sua  presenza nel Sociale, confermi la sua leadership nel settore della grande distribuzione.

“Siamo stati i primi a Rieti –afferma – e lo saremo ancora di più, con una linea di continuità generazionale quando potremo realizzare i nostri piani nell’Area dello Zuccherificio, sempre mettendo in primo piano la solidarietà nelle nostre politiche sociali. Come avviene in questa trasparente collaborazione con la LILT alla quale andrà l’intero ricavato della serata”.

Il direttore Stefano Salustri ha voluto ringraziare tutti i lavoratori che si sono impegnati nella riuscita della serata

“Non può mancare il nostro ringraziamento alla LILT – ha concluso – che ha accettato la nostra proposta iniziando una collaborazione che avrà un seguito.”

“A nome di tutti gli iscritti – ha detto infine il presidente dell’Associazione LILT Rieti – del Direttivo e mio personale – ringrazio personalmente i dirigenti, gli amministratori, i lavoratori e tutti i presenti alla Cena per Beneficienza che hanno consentito una generosa donazione. Come la nostra Associazione fa da quattro decenni assicuriamo tutti non ci risparmieremo nel nostro lavoro che si riassume nel nostro motto: Prevenire è vivere”

manifestazione a Cantalupo per l’inaugurazione della Panchina rosa

Comunicato n. 6

Grande manifestazione a Cantalupo per l’inaugurazione della Panchina rosa, simbolo della Prevenzione, intitolata all’insegnante Stella Settimi nel decimo anniversario della Scomparsa.

La LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti, è stata rappresentata dal presidente dott. Enrico Zepponi, dal responsabile della Delegazione sabina Luciano Fabrizi e dal consigliere Franco Scipioni.

L’importanza dell’evento ha visto una grande partecipazione della cittadinanza di Cantalupo con il sindaco Paolo Rinalduzzi, i familiari della maestra Settimi con la sorella Graziella, le colleghe ed il personale ATA che lavorarono con lei al tempo dell’IC di Forano, il parroco Don Luca, il vicepreside Omar Cimei, i genitori degli alunni ed i docenti della Scuola Primaria , la professoressa Alessandra Rossi, il presidente dell’associazione Onlus Donne in Rete.eu Paola Montali accompagnata dalle volontarie.

La cerimonia di inaugurazione della panchina, nel ricordo di Stella Settimi, si è svolta nell’atrio dell’edificio della Scuola Primaria, con i presenti accolti da un canto degli alunni, i quali anche successivamente si sono esibiti in più occasioni ottenendo sempre un grande successo.

La panchina rosa è stata portata al centro dell’atrio, quindi è stata scoperta rendendo visibili la targa della LILT e quella che ricorda la professoressa Settimi. Successivamente ha preso la parola il presidente Zepponi che, salutato il Sindaco e tutti i presenti, ha constatata con soddisfazione bellezza e funzionalità del nuovo edificio scolastico, quindi si è soffermato in modo approfondito sul significato della panchina rosa quale simbolo della “prevenzione” femminile e maschile.

“Mi congratulo per la bravura e la vivacità di questo ragazzi – ha concluso – che rappresentano una ventata di ottimismo verso il futuro”.

Graziella Settimi ha ricordato con parole commosse la sorella prematuramente scomparsa, quindi, dopo la lettura da parte degli alunni di alcuni articoli della Costituzione interessanti la condizione femminile, ha preso la parola il sindaco Rinalduzzi che ha parlato dell’insegnante Stella e del ricordo che ha lasciato nella comunità e in ogni persona che ha avuto modo di frequentarla, e si è quindi soffermato sulla tematica della prevenzione e sui rapporti con la LILT.

“Grazie al presidente Zepponi e al delegato Fabrizi – ha affermato – abbiamo instaurato con questa benemerita Associazione un rapporto di collaborazione che va a favore della popolazione e che ci auguriamo possa essere incrementato nel futuro”.

La manifestazione si è conclusa con un’altra applauditissima esibizione al violino della professoressa Alessandra Rossi, nella foto con il sindaco Rinalduzzi ed il presidente Zepponi.

 

LILT F.F.

8 marzo, Giornata della Donna

Oggi 8 marzo, Giornata della Donna la Sezione Soci Coop Sabina e la LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti danno vita ad un’iniziativa speciale che vuole ricordare anche i trenta anni di Attività della Coop Futura a Rieti.

“La Sezione Soci Coop Sabina – spiegano i responsabili - da sempre promuove eventi di solidarietà e cultura sul territorio. Questa volta ha scelto una data altamente simbolica per organizzare una cena di beneficenza: l’8 marzo .

Oggi ricorre infatti un doppio appuntamento: la festa delle Donne e il trentennale dell’apertura del centro commerciale Futura. La Sezione Soci Sabina celebra le due ricorrenze con una cena di solidarietà  il cui ricavato andrà a sostenere la LILT Rieti, proprio perché ne riconosce il fondamentale valore sul territorio in termini di educazione, informazione e prevenzione.

Grazie alla sensibilità di quanti hanno risposto, i posti disponibili sono andati sold out nel giro di pochissimi giorni. La Sezione Soci Coop ha invitato tutti i partecipanti ad indossare un indumento o un accessorio rosa, colore che riprende il nastro simbolo di prevenzione dei tumori”.

La cena, prevista per le 20,30 si svolgerà all’interno del Centro Commerciale Futura in via Molino della Salce e vedrà la partecipazione di almeno duecento persone che hanno dato la loro adesione in modo entusiasta tanto che già da qualche giorno è stato registrato il tutto esaurito.

L’incasso della serata sarà devoluto a favore della LILT Associazione di Rieti, presente con alcuni suoi rappresentanti.

“Per l’occasione – spiega il presidente dott. Enrico Zepponi – metteremo a disposizione di tutte le donne presenti la possibilità di usufruire gratuitamente di visite specialistiche di prevenzione oncologica come visita dermatologica per prevenire tumori alla cute, e visita ginecologica. Inoltre, in stretta collaborazione con la ASL sarà possibile prenotare screening mammografico per donne di età compresa tra i 50 e 74 anni, che non l’abbbiano fatto nei due anni precedenti

“Con l’occasione – prosegue -  distribuiremo la nostra carta dei servizi che dimostra come il nostro impegno per la prevenzione non dimentica nessuno”

“Voglio ringraziare  fin d’ora – conclude – la Sezione Soci Sabina per la sua generosità, i  nostri volontari presenti all’iniziativa, il socio volontario Franco Vecchi che ha tenuto i primi contatti tra i nostri due sodalizi, nonché tutti i partecipanti alla cena di beneficienza”

INTENSO IMPEGNO DELLA LILT IN SABINA

Comunicato n. 3

Nel quadro dell’impegno della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti sul territorio provinciale si è svolta a Forano la prima giornata dermatologica del 2023.

Sede delle visite, effettuate dalla dr.ssa Rosa Plescia, il Poliambulatorio del dott. Arnaldo Cianfa.

La LILT è stata rappresentata dal Coordinatore della Delegazione sabina dott. Luciano Fabrizi, e dal dirigente Gianni Brunelli.

La dottoressa Plescia ha visitato ventuno persone, provenienti da Selci, Cantalupo, Poggio Mirteto, Tarano e Casperia, che hanno visto così l’utilità di essere iscritte alle LILT Rieti.

“La dottoressa – ha commentato il dott. Fabrizi – ha individuato alcune problematiche indicando alle persone interessate, il da farsi e le cure appropriate”.

“La nostra presenza in Sabina – ha successivamente spiegato il dirigente Gianni Brunelli – è costante e largamente positiva, grazie anche all’attivismo del Coordinatore Luciano Fabrizi e delle persone che con lui collaborano e che ringrazio. Particolari ringraziamenti vanno alla dott.ssa Plescia, medico volontario che - come tutti gli altri medici che si mettono a disposizione della LILT Rieti svolge la sua attività a titolo completamente gratuito - e al dott. Cianfa che, con grande sensibilità ha ugualmente messo a disposizione i locali del suo Centro Polispecialistico.”

Nella foto da destra il dirigente Brunelli, il Coordinatore Fabrizi, il dott. Cianfa, la dott.ssa Plescia, due collaboratrici.

4 Febbraio Giornata mondiale per la lotta contro i tumori

Domani, 4 febbraio, sarà la “Giornata mondiale per la lotta contro i tumori” e per tale occasione il dott. Enrico Zepponi presidente della LILT (Lega italiana per la lotta contro i timori) Associazione di Rieti, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“Dopo tre anni di pandemia che hanno comportato il rallentamento di esami, controlli e screening c’è stata la prevedibile impennata di casi di tumore che oggi è possibile quantificare. La situazione è purtroppo più preoccupante di quanto si potesse immaginare, infatti nel 2022 sono stati registrati circa 400.000 nuovi casi numero in aumento rispetto ai due anni precedenti. Gli screening stanno ora riprendendo con regolarità ma ci troviamo di fronte ad una popolazione non in forma anzi: un adulto su tre è in sovrappeso, uno si dieci è obeso, il 24% fuma e i sedentari sono aumentati dal 23% del 2008 al 31% nel 2021. Tutte condizioni che favoriscono l’insorgenza dei tumori.

Il volume “I numeri del cancro in Italia 2022” presentato prima di Natale al Ministero della Salute disegna un quadro sconfortante, un passo indietro nella prevenzione e nella cura, da Nord a Sud. Alla riattivazione dei programmi di prevenzione secondaria (diagnosi precoce) assistiamo ad un incremento del numero di interventi chirurgici per cancro del colon-retto e della mammella anche in stadio iniziale. Quindi: Prendere la malattia ai primi segni è fondamentale. Va in questa direzione anche la decisione di destinare fondi del Pnrr per lo sviluppo di un vaccino utile per la cura del tumore del pancreas il male che ha colpito e portato via Gianluca Vialli.

La nostra Associazione anche per il 2023 è fortemente impegnata nell’ambito della prevenzione primaria (adozione di corretti stili di vita) e secondaria (diagnosi precoce) con le seguenti attività: dal 18 al 26 marzo: Settimana Nazionale della Prevenzione Oncologica; 27 – 30 aprile Giornate Nazionali Prevenzione Tumori Cutanei; 31 maggio Giornata Mondiale senza Tabacco.

Nel mese di ottobre Lilt for Women  Campagna Nastro Rosa dedicata alla prevenzione del tumore al seno; dal 20 al 30 novembre “Lilt for Men Percorso Azzurro” dedicato alla prevenzione dei tumori maschili.

Ed ancora: Progetto “Guadagnare salute con LILT”, che è la forma di attuazione del protocollo tra LILT e Ministero dell’Istruzione, che promoverà ed attuerà, così come negli anni precedenti, “programmi di informazione ed educazione alla salute in relazione alla lotta contro i tumori” nelle scuole di Rieti e provincia.

In tutta Italia e, tramite la nostra Associazione, anche in tutta la provincia di Rieti, la LILT è in prima fila per propagandare il concetto della Prevenzione che può sconfiggere il male prima del suo insorgere.”

Alla LILT Rieti è stato approvato un progetto di servizio civile universale

Anche per il 2023 è stato pubblicato il bando per la selezione di operatori volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile universale, e la LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i tumori) -Associazione Provinciale di Rieti ODV partecipa con un progetto denominato “Accoglienza sostegno e cura: un cerchio d’amore “.
Codice  Ente 192023 codice progetto PTCSU005022013878NMTX. Il progetto vuole promuovere la “diffusione di informazioni sull’assistenza primaria territoriale. Miglioramento servizi di accoglienza e permanenza nelle strutture sanitarie. Promozione tutela della salute.” Per tale attività la LILT Rieti ricerca un giovane operatore volontario con minori opportunità (difficoltà economiche) da inserire nella propria Sede di Rieti in via dei Salici, 65. La durata del servizio è di 25 ore settimanali per 12 mesi, con un compenso mensile pari € 444,30 corrisposto direttamente dal Dipartimento per le Politiche giovanili.
Per essere ammessi alla selezione occorre aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo (28 anni e 364 giorni). Gli aspiranti candidati dovranno produrre domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma DOL (domanda on line) all’indirizzo : https://domandaonline.serviziocivile.it
Alla piattaforma si può accedere solo tramite SPID e la scadenza per presentare la domanda è il giorno Venerdì 10 febbraio 2023 alle ore 14.
Per ulteriori informazioni sul Bando e per la selezione  gli interessati possono collegarsi al sito www.volontariato.lazio.it oppure  contattare il CSV Lazio di Rieti via E. Mercatanti 5/E tel. 0746 272342.