Sospensione immediata delle visite ambulatoriali e delle attività di segreteria

La LILT ha emesso il seguente comunicato:

“Dopo una attenta riflessione ed una rapida consultazione con i componenti il Consiglio direttivo, il presidente dell’Associazione di Rieti della LILT dr. Enrico Zepponi ha deciso la sospensione immediata delle visite ambulatoriali e delle attività di segreteria fino a quando le disposizioni ministeriale e la situazione sanitaria la renderanno necessaria.

Contestualmente viene rinviata a data da destinarsi la cena sociale prevista per il prossimo 27 marzo”

Lo stesso presidente così spiega la sua scelta. “Non ho deciso a cuor leggero – ha detto –  e mi sento confortato dal parere unanime dei componenti il direttivo, ma le  stringenti disposizioni ministeriali mi hanno convinto che è necessario fare di tutto per contenere il Virus Corona, evitando il più possibile che esso si allarghi anche alle nostre zone. Speriamo di poter riprendere le nostre attività in un tempo quanto più breve possibile”

Comunicato congiunto ALCLI – LILT in merito all’impianto BIOGAS di Vazia

Nel corso di un recente incontro con il Comitato “La Rotonda” siamo stati portati a conoscenza del progetto di apertura di due impianti di trattamento rifiuti (biometano e pirolisi della plastica) a ridosso dei centri abitati di Vazia e Madonna del Passo: due zone  fortemente urbanizzate.

Consideriamo utile un’attenta riflessione su ciò che potrebbe accadere anche alla luce degli importanti pronunciamenti da parte del mondo medico-scientifico ( vedi “Il trattamento della frazione organica dei rifiuti urbani (Forsu)” a cura di ISDE Italia, Associazione medici per l’ambiente) che pone quale principio cardine, da tenere in considerazione in simili circostanze, quello della precauzione.

Pertanto quali Associazioni da sempre impegnate nell’attività di prevenzione, raccogliendo le preoccupazioni dei cittadini, auspichiamo che gli Amministratori locali interessati  si interroghino in merito al sito scelto.

Siamo certi che in sede decisoria la Regione Lazio, e tutti gli Enti interessati, sapranno agire in linea con quanto disposto dalle leggi e dai regolamenti e con il buon senso al fine di dare le opportune risposte alle preoccupazioni della cittadinanza.

 

Lilt, Lions e Igea, in 300 prenotano visite contro diabete e malattie della prostata

Ampio successo del desk informativo organizzato da Laboratorio Igea, LILT Rieti e Lions Rieti Varrone per la Prevenzione del diabete e delle malattie della prostata. Nel corso di due ore dalle 11 alle 13 di sabato 15 circa trecento persone si sono presentate per la prenotazione dei prelievi necessari alle analisi che effettuerà il laboratorio IGEA sal 17 al 29 febbraio.

Al tavolo di raccolta delle prenotazioni si sono alternati lo stesso proprietario dell’IGEA Matteo Muzzi, il presidente della LILT Enrico Zepponi, il presidente del Lions Varrone Antonio Fasciolo e i volontari Anna Rita Masci, Marcella Della Penna, Franco Vecchi, Rita Grillo, Flavio Fosso la dr.ssa Ravot dei Lions. Ha assistito il dott. Mario Santarelli primario di radiologia oncologica e responsabile screening dell’Asl.

Il dott. Basilio Battisti, diabetologo, già primario di Medicina all’OPG ha raccolto le prenotazioni per visite specialistiche del settore. Presente la dr.ssa Maria Grazia Morandi. Da sottolineare che visite e analisi sono gratuite come nello spirito delle istituzioni proponenti.

“Sono veramente soddisfatto della partecipazione di cittadini – ha commentato il proprio dell’Igea Matteo Muzzi – che debitamente informati, hanno compreso in pieno l’importanza e il valore dell’iniziativa”. “La presenza di tante persone al desk informativo – ha detto il presidente Enrico Zepponi – ci conferma della validità del messaggio da noi ripetutamente inviato per la prevenzione anche per affrontare malattie squisitamente maschili”. “Contribuire efficacemente a queste manifestazioni – ha affermato il presidente Lions Rieti Varrone Antonio Fasciolo – rientra nel modo più assoluto nello spirito di servizio che distingue i Lions”.

LILT: il 15 febbraio screening preventivi del diabete, PSA e glicemia

Allo scopo di promuove la pratica della prevenzione tra il genere maschile (per le donne propagande e iniziative sono molte di più) la LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) associazione di Rieti, in collaborazione con il laboratorio analisi IGEA e il distretto 108 L Varrone dei LIONS, con il patrocinio con la Comunità Montepiano Reatino, organizzano un desk informativo.

L’incontro con i cittadini si svolgerà sabato 15 febbraio, dalle ore 11 alle 13, nei locali del Centro Commerciale di piazzale Mercatanti messi cortesemente a disposizione dalla direzione.

Scopo dell’iniziativa raccogliere prenotazioni di “Screening per la Prevenzione del diabete e delle malattie della prostata, Controllo della glicemia e del Psa”. I prelievi e le analisi, completamente gratuiti, saranno effettuati dal 17 al 29 febbraio nella sede del laboratorio Igea.

I cittadini interessati, dopo lo screening potranno prenotare la visita gratuita con il diabetologo dott. Basilio Battisti e con l’urologo dott. Piero De Carli. “Insieme al presidente Zepponi – commenta il direttore dell’Igea Matteo Muzzi – da tempo siamo impegnati su questo fronte ottenendo anche in Sabina successi superiori alle aspettative”

Rieti, Lilt, desk informativo al Perseo per la prevenzione al maschile

RIETI - Prevenire è questo l'obiettivo della Lilt. Una prevenzione non solo al femminile è la chiave di lettura e la consapevolezza che dovrebbe diffondersi nella società. Prevenire significa prendersi cura del proprio stato di salute, in sostanza implica l'amare se stessi. Per questa causa fondamentale la Lilt Rieti si spende da sempre e nello specifico questo anno organizza un Desk informativo, in collaborazione con il laboratorio analisi Igea il distretto 108 L Varrone dei Lions, e col patrocinio della Comunità Montepiano Reatino.

Domani, sabato 15 febbraio, dalle 11 alle 13 presso il Centro Commerciale Perseo sarà possibile per tutti i cittadini prenotarsi per uno “Screening per la Prevenzione del diabete e delle malattie della prostata, Controllo della glicemia e del Psa”.
«Insieme al presidente Zepponi – commenta il direttore dell’Igea Matteo Muzzi – da tempo siamo impegnati su questo fronte ottenendo anche in Sabina successi superiori alle aspettative».

Gli organizzatori garantiscono che prelievi e analisi saranno completamente gratuiti e verranno effettuati dal 17 al 29 febbraio nella sede del laboratorio Igea.

Inoltre i cittadini interessati, dopo lo screening, potranno prenotare la visita gratuita con il diabetologo Basilio Battisti e con l’urologo Piero De Carli.

programma LILT di educazione alla prevenzione tra i giovani delle scuole

Prosegue il programma LILT di educazione alla prevenzione tra i giovani delle scuole

Prosegue l’azione di diffusione del concetto di prevenzione delle malattie oncologiche tra i giovani della scuole.

In collaborazione con il CSV Lazio, rappresentato dalla funzionaria Paola Marinangeli, una delegazione della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) composta dal dott. Mario Santarelli, direttore del reparto di Radioterapia oncologica e coordinatore degli screening dell’ASL , dal presidente Enrico Zepponi e dal vicepresidente Flavio Fosso, hanno tenuto una conferenza con gli studenti delle classi III e IV dell’ITE (Istituto Tecnico Economico) Luigi di Savoia di viale Maraini.

I ragazzi erano coordinati dalle insegnanti referenti del Progetto Scuola e Volontariato Emiliana Barina e Rosanna Criscuolo. Hanno assistito anche le insegnanti Roberta Begi e Anna Lisa Ciancarelli.

Paola Marinangeli ha invitato i giovani a farsi tentare dall’impegno del volontariato, mentre il dott. Santarelli ha illustrato l’impegno dall’ASL sul piano della prevenzione con grande ricorso agli screening e alla vaccinazione, infine il presidente Zepponi ha sottolineato la necessita di battere il papilloma virus con la vaccinazione, il ricorso al medico (che le ragazze praticano più dei ragazzi) aiutandosi con l’autopalpazione. Egli ha ricordato che il poliambulatorio LILT di via dei Salici 65 e a disposizione di tutti.

Encomiabile il comportamento dei giovani studenti. Nel quadro dell’attività dell’Ambulatorio Ambulante facente capo alla Delegazione Sabina (presidente il dr. Luciano Fabrizi) , il dott. Antonio Pietrovanni, dermatologo, accompagnato dal presidente Zepponi si è recato a Cantalupo dove sono state effettuate oltre 30 visite nel locali della farmacia.

La cena di beneficenza della LILT è stata RINVIATA

LA CENA SOCIALE DEL 31 GENNAIO 2020 È STATA RINVIATA

Il presidente della LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) associazione odv di Rieti, dottor Enrico Zepponi, rende noto che la cena di beneficenza in programma venerdì 31 gennaio 2020 è stata rinviata a data da destinarsi.

La decisione è stata presa all’unanimità nel corso di una riunione urgente del Consiglio Direttivo LILT.

La Lilt si racconta alla conferenza di “Rieti Medievale”.

Nel quadro del programma Cultura e Solidarietà della Fondazione Varrone che coinvolge le associazioni di volontariato della provincia la LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) di Rieti è stata prescelta – allo scopo di avere ancora maggiore visibilità e sostegno – per essere presente alla Conferenza “Rieti Medievale” svoltasi nell’antica chiesa di San Giorgio.

Protagonista lo storico Franco Cardini, che doveva essere intervistato dal giornalista Federico Fioravanti, ma praticamente ha interessato lo straripante pubblico coinvolgendolo in modo totale, portando alla ribalta i grandi fatti che nel corso dei secoli hanno trovato spazio nella nostra città.

La LILT Rieti era presente con il vicepresidente Flavio Fosso ed i volontari Valentino Gunnella, Anna Rita Masci, Franco Vecchi, Marcella Della Penna, Antonietta Tiberi Vipraio, Filippo Orlandi. La serata è stata aperta dalla presentazione dell’evento da parte dalla giornalista Alessandra Lancia, della Fondazione Varrone, che ha dato la parola al vice presidente Flavio Fosso il quale ha descritto ai presenti gli scopi della LILT, il suo inserimento nel tessuto sociale, i risultati ottenuti concludendo con l’invito a tutti a partecipare alla cena di beneficenza in programma il prossimo 31 gennaio nel ristorante “Da Valerio” a Santa Rufina.

Significative le parole del presidente della Fondazione Antonio D’Onofrio che ringraziando tutti i presenti, autorità e cittadini, ha detto di considerare quello effettuato un primo passo nella rilettura della Storia cittadina, cui ne seguiranno altri.

“Debbo ringraziare la Fondazione Varrone per l’attenzione riservataci – ha commentato Flavio Fosso – che ci ha consentito di far conoscere ancora meglio la nostra organizzazione cui negli ultimi anni ha dato un grande slancio il presidente Enrico Zepponi. Ringrazio ancora il dottor Mario Santarelli per il lavoro che svolge quale rappresentante delle associazioni di volontariato nell’ambito della Fondazione stessa”.