La LILT di RIETI partecipa al Progetto nazionale della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, “Guadagnare Salute con la LILT” - link al sito Guadagnare Salute con la LILT

Di recente sono state consegnate le targhe, firmate dal presidente nazionale della LILT, ai seguenti Istituti scolastici di Rieti facenti parte della Rete Nazionale delle scuole che promuovono salute:
• Istituto Comprensivo "Angelo Maria Ricci"
• IPSSEOA "R.A.COSTAGGINI"
• Istituto I.I.S. Luigi di Savoia"
.

Rieti città del sollievo

Comunicato n.18

“Rieti Città del Sollievo”. Nel quadro delle iniziative che valorizzano questa definizione della nostra città, si è svolta all’Hospice San Francesco un incontro promosso dall’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune nel corso del quale i bambini dei Nido Comunale Sabin, insieme a genitori ed educatori, hanno fatto dono alla struttura di un quadro da tutti realizzato con al centro una scritta significativa: “Tanti colori, tanti nostri segni…per dare Sollievo”.

Presenti all’incontro il sindaco Daniele Sinibaldi, l’assessore ai Servizi Sociali Giovanna Palomba, il dott. Mario Santarelli in rappresentanza dell’ASL, Santina Proietti presidente dell’Alcli Giorgio e Silvia e Flavio Fosso vice presidente della  LILT (Lega Italiana per la lotta contro i tumori) entrambe Associazioni ODV.

Per l’Hospice, di cui è responsabile la dott.ssa Maria Cristina Camisola, era presente la dott.ssa Anna Ceribelli, le dott.sse Maria Costanza Ciancarelli e Fabiana Mizzoni psicologhe, la dott.ssa Marianna Brollo, referente Hospice quale dirigente medico.

Il sindaco Daniele Sinibaldi, nel salutare tutti i presenti ha sottolineato l’impegno dell’Amministrazione di una città relativamente piccola, nell’offrire quanto possibile alle pratiche del sollievo anche grazie alla meritoria attività delle Associazioni del volontariato.

L’Assessore Giovanna Palomba ha a sua volta sottolineato come l’Amministrazione ha organizzato una serie di eventi volti a portare sollievo, tra i quali significativo il dono del quadro disegnato da piccoli allievi, educatori e genitori e realizzato nell’arco di un anno.

A sua volta il dott. Mario Santarelli ha ricordato tutto l’impegno della ASL per una particolare struttura come l’Hospice sottolineando anche l’opera irrinunciabile svolta dalle Associazioni di volontariato come ALCLI e LILT.

Né, con l’occasione, è stata dimentica la mascotte dell’Hospice, la gatta Tachipirina cui sono state portate le crocchette offerte dalla ditta Giraldi Vivai.

“Questa mascotte è amata da tutti – spiega l’assessore Palomba - perché ha una sensibilità incredibile che le fa comprendere quanto avviene portando veramente un senso di sollievo come un essere umano che la fa essere amata ed apprezzata da tutti!”

convegno nazionale all’Hotel Royal Continental di Napoli

Comunicato n. 17

Una delegazione tutta al femminile ha rappresentato la LILT Associazione di Rieti ODV al convegno nazionale che si svolto all’Hotel Royal Continental di Napoli alla presenza del ministro della salute Orazio Schillaci.

La delegazione era composta dalla prof.ssa Antonietta Tiberi Vipraio componente del Direttivo e della Consulta femminile, e dalla socia volontaria Gabriella Cavoli.

“E’ stata una grande esperienza – ha commentato al ritorno Antonietta Tiberi Vipraio  - per i contatti con i massimi esponenti della LILT nazionale e con i rappresentanti delle varie Associazioni di tutto il territorio italiano.”

“Il presidente nazionale Schittulli ha avuto parole di apprezzamento per l’attività della Lilt reatina – ha aggiunto – che considera una delle Associazioni più impegnate in tutti i temi affrontati dalla LILT. In particolare l’Associazione reatina sta ottenendo buoni risultati nei  programmi “Guadagnare salute con  la LILT” questa in collaborazione con le scuole medie di I e II grado sin dal 2018,  “Cibo: gusto e salute con l’IPSSEOA”.

A queste iniziative vanno aggiunti, sempre promossi dalla LILT reatina il Concorso grafico “Scuole libere dal fumo” con la piena collaborazione dell’EPN Indirizzo Liceo Artistico, sponsorizzazione della Fondazione Varrone” e i Corsi di Cucina sempre unitamente all’IPSEEOA. Intensa la collaborazione con l’ASL reatina.

Recentemente il presidente Schittulli ha sottolineato il grande successo del progetto Panchina Rosa  - partito da un’iniziativa della LILT Rieti con la sua Delegazione Sabina nel comune di Fiamignano - tanto che ha suggerito alle 106 Associazioni nazionali di fare altrettanto.

“Naturalmente – ha concluso Antonietta Tiberi Vipraio – nel corso dei due giorni di lavori sono stati toccati che danno preoccupazione, come la mancata partecipazione a bandi borse di studio e le difficoltà che si incontrano a causa della mancanza di una rete territoriale regionale tra le varie Associazioni. Tutti problemi che si spera di risolvere nel futuro”.

“Per me che opero nel Volontariato con la LILT e la Croce Rossa – ha detto a sua volta la socia volontaria Gabriella Cavoli – è stata un’esperienza del tutto nuova e molto importante perché ha constatato il peso ed il valore della LILT in tutta Italia”.

In bici sotto le stelle, pedalata tra Saperi e Sapori – Lilt Rieti e Coop Centro Italia

Comunicato n. 16

Un’ampia delegazione della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti ODV, composta da soci e volontari, questa sera sarà presente alla manifestazione “In bici sotto le stelle, pedalata tra Saperi e Sapori” organizzata dalla Coop Centro Italia Sezione Soci Sabina - cui la LILT stessa ha dato la più ampia collaborazione nel quadro dell’attività motoria prevista dalla Prevenzione primaria -  e con il patrocinio del Comune di Rieti.

Il raduno delle bici è previsto per le 18,30 nel piazzale antistante la Coop Futura in via Molino della Salce quando sarà distribuito un sacchetto picnic, offerto dalla LILT con prodotti degli sponsor Centrale del latte, azienda casearia Fratelli Petrucci, Panificio Sabino Panificio di Belmonte, Panificio  di Casaprota, Salumificio Amatraciano SANO. Partenza alle 19.

Come dice il titolo della “pedalata”- che coincide con la giornata Mondiale dell’Ambiente - durante le diverse tappe saranno illustrati i luoghi del tragitto: la prima tappa sarà al ponte Andrea Milardi, tema “Il Velino patrimonio della città, seconda tappa Centrale del Latte con degustazione di prodotti locali, terza tappa Ponte romano, tema l’area del Ponte e la sua storia; quarta tappa Borgo Sant’Antonio, Memoria tra Borgo e Città.

L’arrivo sarà presso il monumento del prof. Bernardino Morsani che ricorda le vittime del bombardamento del quartiere Borgo nell’ottantesimo Anniversario del tragico avvenimento. Alla sua base sarà deposta una composizione floreale.

La “Pedalata”, che nasce nel segno del “non dimenticare” inizierà, prima della varie tappe, con una breve sosta davanti la Questura nel ricordo dei due commissari in servizio a Rieti nel 1944 Filippo Palieri e Salvatore Poti, deportati nel lager di Wietzendorf, dove il primo troverà la morte in seguito alle torture subite, mentre Salvatore Poti tornerà a casa al termine della guerra.

A Filippo Palieri sarà concessa la medaglia d’oro al valore civile alla memoria.

Consegna dei premi vincitori quarto Concorso “Scuole Libere dal Fumo” organizzato dalla LILT di Rieti

Comunicato n. 15 bis

Con la consegna dei premi vincitori si è concluso il quarto Concorso “Scuole Libere dal Fumo” organizzato dalla LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i tumori) Associazione di Rieti ODV unitamente alla EPN Indirizzo Liceo Artistico, con la sponsorizzazione della Fondazione Varrone, e con il patrocinio di ASL e Comune di Rieti. La consegna è avvenuta nella Sala Conferenze della stessa Fondazione Varrone oggi 31 maggio Giornata Mondiale senza Tabacco”

Il primo premio è stato vinto da Laura Ferretti della classe VA cui è andato un buono acquisto di materiale scolastico di € 500,00;

il secondo premio è stato vinto da Boris Ciccomartino della classe VB, buono € 300;

il terzo premio di € 200 è stato assegnato ex aequo a Miriam Di Ramio  della VA (vincitrice dello scorso anno)  Martina Di Pietro IIID.

La commissione giudicatrice era composta da Flavio Fosso (vice presidente LILT Rieti) dall’artista Silvano Fagiolo, dal dott. Mario Santarelli, dall’Avv. Barbara Pelagotti, dalle prof. Marcella Della Penna e Anna Rita Masci. Segretario Valentino Gunnella.

Un attestato di partecipazione è stato consegnato a tutti gli studenti partecipanti. All’EPN la LILT ha consegnato una targa di riconoscimento

All’inizio dell’incontro il vice presidente Flavio Fosso ha ringraziato i ragazzi che hanno partecipato al Concorso con i loro elaborati grafici e gli insegnanti Fulvia Di Simone, Coordinatrice dipartimento artistico, Adriano Beretta, Alessandra Giacobbi.

Prima della consegna dei premi il presidente della fondazione arch. Mauro Trilli ha salutato professori e studenti invitando questi ultimi a fare attenzione ai consigli che scaturiscono da manifestazioni come il concorso “Scuole libere dal fumo”e manifestazioni similari anche promosse dalla Fondazione, in prima linea nel programma “Rieti Città del Sollievo”.

Il presidente dell’Associazione LILT Rieti Enrico Zepponi ha ricordato il progetto LILT-MIUR che ha aperte le porte delle scuole ad iniziative di propaganda della prevenzione, chiedendo anche suggerimenti ai presenti per poter fare sempre meglio. Sono intervenuti, in proposito  il prof. Adriano Beretta, la prof.ssa Elisa Gianfelice, la dott.ssa Nadia Ursicino

Il dott. Mario Santarelli, forte della sua esperienza sanitaria, ha dato chiare indicazioni ai presenti sui danni dal fumo (“I polmoni non dimenticano”) offrendo la sua presenza a futuri incontri sulla prevenzione anche per spiegare come sono fatte le sigarette tradizionali e sintetiche e perché fanno male.

L’ASL è stata rappresentate dalle dottoresse Maria Carla Massimetti, psicologa ed Elisabetta Caldarelli, assistente sociale.

Presenti per l’EPN anche la prof.ssa Elisa Gianfelice e il prof. Riccardo Astemio, assistente.

Distribuzione delle piante Aloe al desk della LILT – Fiera Cantalupo

Comunicato n. 14

La distribuzione delle piante Aloe al desk della LILT (Lega italiana per la Lotta contro i Tumori) Delegazione Sabina dell’Associazione di Rieti ODV, la presenza al Mercato Contadino” e la visita guidata agli affreschi della chiesa di Sant’Adamo hanno praticamente concluso l’iniziativa svoltasi durante la Fiera Cantalupo.

La Delegazione LILT ha operato in collaborazione con la Pro-loco, che ha organizzato le manifestazioni della Fiera, durante la quale oltre alla parte religiosa c’è stata una mostra di pittura estemporanea e un graditissimo pranzo con tagliatelle al “ragù cantalupano.”

Notevole successo ha riscosso la commedia in vernacolo “Sant’Adamo beatu issu” sceneggiata da Lanfranco Di Mario con musiche inedite di don Luca Zecchetto. Regia di Massimo Boccolucci.

L’iniziativa della LILT, coordinata dal fiduciario Luciano Fabrizi, con Mauro Ghezzi Patrizia Giagnorio, si è completata, oltre alla distribuzione delle Aloe, con una raccolta di fondi e con la divulgazione della varie attività di prevenzione che si svolgono in Sabina ed in tutta la provincia di Rieti.

Durante la giornata hanno fatto visita allo spazio della Delegazione il sindaco di Cantalupo , Paolo Rinalduzzi, l’assessore  Laura Egidi, i consiglieri Massimo Boccolucci e Marco Marzoli, il presidente della Pro-loco Amleto Bonifazi, il parroco don Luca Zecchetto, il coordinatore in Sabina del Mercato contadino Alfiero Fabiani.

Pienamente soddisfatto il fiduciario della Delegazione Sabina Luciano Fabrizi, uno dei fondatori, in giovanissima età, dell’allora Sezione della Lilt Rieti.

“Mi sono impegnato per anni – ha commentato – perché LILT e quindi la “prevenzione” avessero una dimora fissa in Sabina e particolarmente a Cantalupo. Questo da tempo si è verificato, grazie alla collaborazione del nostro sindaco Paolo Rinalduzzi, e della dirigenza della LILT Rieti, con a capo il presidente Enrico Zepponi il quale ha potuto constatare quanto l’allargamento fosse necessario e la considerazione che ora la popolazione dimostra per la nostra Associazione”.

Dai una mano alla salute della tua bocca

Comunicato n. 13

Anche quest’anno la collaborazione tra ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani) e la LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i tumori) Associazione di Rieti ODV, ha fatto sì che l’Oral Cancer Day, la giornata di prevenzione del cancro alla bocca, desse i suoi buoni frutti.

Molte persone si sono avvicinate al desk predisposto nel vasto corridoio del Centro Commerciale Perseo, presidiato da rappresentanti e soci volontari delle due associazioni. Alcune diecine di persone si sono prenotate mentre altre hanno telefonato direttamente al numero 268112 della segreteria della LILT.

“A questo proposito – ha spiegato il dott. Maurizio Ciaramelletti presidente della sezione reatina dell’ANDI – va ricordato che le prenotazioni per le visite gratuite del cavo orale per la prevenzione del tumore possono ancora essere fatte continuando a telefonare alla segreteria della LILT che resta a disposizione”.

Unitamente al presidente Ciaramelletti sono state presenti al desk le dott.sse Stefania Giovannelli e Chiara Iacobelli mentre la LILT è stata rappresentata dal vice presidente Flavio Fosso dal socio volontario Franco Vecchi (che ha coordinato l’organizzazione del desk), dalle dirigenti Marcella Della Penna, Anna Rita Masci, Antonietta Tiberi Vipraio e le socie volontarie Adriana Guadagnoli, Donatella Mezzetti.

Hanno collaborato alcune studentesse dell’ISS Luigi di Savoia, indirizzo odontotecnico  con Elda Carusotto.

Il presidente Ciaramelletti  (Segretario del Dipartimento e sottosegretario  alla Segreteria nazionale) ha voluto sottolineare come l’ANDI conta in Italia 26.000 iscritti, si divide in sezioni provinciali e a Rieti si avvale della collaborazione della Facoltà di Igiene Dentale dell’Università Sapienza di Roma, Università di Rieti e del reparto di Otorinolaringoiatria dell’ASL di Rieti diretto dal prof. Minni.

“L’Oral Cancer Day è un’iniziativa veramente significativa – ha commentato Franco Vecchi – per la prevenzione del tumore alla bocca e per questo ha trovato subito nella LILT la porta aperta per il suo svolgimento e per le successive visite”.

manifestazione intitolata “Un’ALOE per la Prevenzione” – Luciano Fabrizi

Comunicato n. 12

Torna a Cantalupo la Fiera di Sant’Adamo e con essa la presenza, vicino la chiesa omonima di una postazione della Delegazione Sabina della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) emanazione dell’Associazione di Rieti ODV.

Notevole l’impegno del Fiduciario della Delegazione dott. Luciano Fabrizi il quale ha organizzato una manifestazione intitolata “Un’ALOE per la Prevenzione”

“L’Aloe – spiega Fabrizi - è una pianta con caratteristiche utili alla Prevenzione e per questo abbiamo predisposto accanto alla chiesa di Sant’Adamo un desk per la sua distribuzione accettando qualsiasi offerta.”

Successivamente è prevista la visita guidata agli interessanti affreschi della chiesa di Sant’Adamo.

“Cantalupo è un Comune della Sabina importante per la LILT – commenta il presidente  dell’Associazione di Rieti dott. Enrico Zepponi - tanto da essere diventato sede della Delegazione Sabina, grazie alla determinazione di Luciano Fabrizi (uno dei fondatori nel 1982 della Sezione LILT di Rieti) ed alla comprensione dell’importanza della “prevenzione” da parte del sindaco Paolo Rinalduzzi che ha messo a disposizione locali e strutture”.

“Avevo sempre sperato – dice ancora il fiduciario  Fabrizi – di poter allargare la LILT alla Sabina  e ci stiamo riuscendo con la partecipazione di vari comuni, con iniziative sanitarie di prevenzione sempre gratuite per i cittadini”

Intanto nel quadro del programma predisposto dalla Pro-loco dopo la processione delle 10, alle ore 11 sarà celebrata la Santa Messa cui seguirà alle 12 una mostra artistica estemporanea e alle ore 13 un pic nic a km zero nello stand della stessa pro-loco.

Centro Commerciale Perseo dalle ore 9 alle 13 per l’Oral Cancer Day

Comunicato n. 11

“Dopo la positiva esperienza dello scorso anno ci ritroviamo domani sabato 11 maggio nei locali del Centro Commerciale Perseo dalle ore 9 alle 13 per l’Oral Cancer Day, una giornata per la raccolta di adesioni ad una visita gratuita di controllo della bocca per prevenire il male”

Così il dottor Maurizio Ciaramelletti, presidente ANDI Rieti presenta l’incontro con la cittadinanza, organizzata dall’Associazione Nazionale Dentisti Italiani e dalla LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i tumori) Associazione di Rieti ODV, con il contributo degli studenti della facoltà di Igiene Dentale  dell’Università Sapienza di Roma, Università di Rieti, e del reparto di Otorinolaringoiatria dell’ASL di Rieti diretto dal prof. Antonio Minni. Parteciperanno alcuni allievi di indirizzo per odontotecnici dell’ISS Luigi di Savoia.  L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Rieti.

In Italia il tumore del cavo orale è in aumento e si sviluppa più frequentemente su lingua, mucosa delle guance e pavimento della bocca con poco meno di diecimila casi, più nell’uomo che nella donna.

“Un’adeguata prevenzione ed una diagnosi precoce – aggiunge il dott. Ciaramelletti – possono fare la differenza tanto che si può avere una guarigione che va dal 75 al 100 per cento quando il carcinoma è rilevato e curato nelle sue fasi iniziali anche con interventi poco invasivi. Ecco l’importanza di questo evento realizzato in collaborazione con la LILT”.

“L’Oral Cancel Day dell’ANDI – dice il presidente della LILT Rieti dott. Enrico Zepponi – è un’azione di prevenzione che rientra negli scopi della nostra associazione. Per questo saremo presenti con un desk curato da soci e socie volontarie che distribuiranno materiale informativo anche sulle nostre altre iniziative di medicina preventiva. Per questo i cittadini interessati possono rivolgersi alla nostra segreteria telefonando al numero 0746 268112”.

SUCCESSO DELLA “PASSEGGIATA PER LA PREVENZIONE

Comunicato n. 10

Nella splendida mattinata di domenica, si è svolto l’evento “Passeggiata per la prevenzione”, una camminata naturalistica ludico-motoria con partenza dalla frazione di Castelfranco ed arrivo all’Eremo di San Gregorio nei pressi di Cantalice, ove ha sede il Museo della “Saletta dei ricordi”. La manifestazione è stata organizzata dalle associazioni: ASD 2feet2wheels di Rieti, dalla LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione ADV di Rieti e dalla “Saletta dei Ricordi” di Cantalice.

Folta ed interessata la partecipazione che ha visto radunarsi oltre 60 persone le quali, in gruppo hanno percorso di buon passo i 3 km di distanza per giungere alla sede del Museo dove, sono stati accolti dai soci dell’Associazione “Saletta dei Ricordi” nella bellissima chiesetta risalente all’anno 1100 circa, immersa nel verde del parco circostante, da cui si può godere di una vista panoramica sulla intera pianura reatina.

Prima dei saluti ai partecipanti, si è osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Claudio Di Muzio, il giovane musicista di Cantalice prematuramente scomparso per un malore nella giornata di sabato.

A seguire ci sono stati i saluti dei Presidenti delle Associazioni promotrici dell’evento Valentino Gunnella, Enrico Zepponi, Stefania Santarelli e del socio fondatore del Museo Antonio Tavani, i quali hanno ringraziato tutti i presenti, sottolineando i valori della memoria e l’importanza della prevenzione sanitaria fatta attraverso un buon stile di vita.

Successivamente è stato proiettato un interessante filmato riguardante la tragedia del bimotore belga della Sabena, avvenuta nel febbraio 1955 che, durante il volo da Bruxelles a Leopoldville, in Congo, con scalo a Roma Ciampino, precipitò sul Monte Terminillo con 29 persone a bordo tra cui due personaggi celebri del tempo, la Miss Italia ed attrice cinematografica Marcella Mariani e la suora laica missionaria Yvonne Poncelet.

A tale avvenimento, infatti, è proprio dedicato il Museo “Saletta dei ricordi” visitato poi da tutti i presenti, i quali hanno potuto ripercorrere la tragica vicenda attraverso reperti originali dell’aereo caduto, immagini, manifesti dell’epoca, quotidiani e molta altra documentazione relativa all’accaduto. Inoltre hanno potuto ammirare la sala museale dedicata alla tragedia di Superga del “Grande Torino”, la cui istituzione è scaturita a seguito del gemellaggio avvenuto tra il Museo Internazionale del “Grande Torino e della Leggenda granata” e l’Associazione “Saletta dei ricordi”.

La tragedia aerea del Monte Terminillo fu definita all’epoca la “Superga reatina”  grazie al famoso giornalista della Rai Tito Stagno che fu inviato a relazionare sull’incidente in uno dei suoi primi servizi giornalistici.