Author Archives: Filippo Orlandi

COMUNICATO CONGIUNTO ALCLI LILT DI RIETI

COMUNICATO CONGIUNTO ALCLI LILT

Unite nello stesso progetto, la diffusione della PREVENZIONE per battere le malattie oncologiche, ALCLI Odv e LILT (Lega Italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti, organizzano insieme – con l’indispensabile collaborazione dell’ASL (Azienda Sanitaria Locale) – un evento che dà significato all’Ottobre Rosa.

Sabato 23 ottobre nei locali del Centro Commerciale Perseo, con l’impiego dei propri volontari e personale della ASL, le due Associazioni daranno vita ad un incontro con la cittadinanza dal titolo “CONOSCERE SE STESSI SIGNIFICA PREVENIRE. Pensiamoci insieme”.

La manifestazione punta a raccogliere prenotazioni per la mammografia, la diagnosi precoce del tumore del colon retto, e del collo dell’utero.

“ Da sempre – dichiara Santina Proietti, presidente dell’ALCLI - abbiamo avuto una particolare attenzione alla prevenzione perché abbiamo riscontrato concretamente in tanti anni di lotta al tumore che è un’arma potente ed efficace e la nostra presenza alle iniziative ha un doppio obiettivo: facilitare i cittadini a prenotarsi allo screening per gli esami gratuiti e allo stesso tempo far capire alle persone anche grazie all’impegno del nostro gruppo ALCLI DONNA, l’importanza della diagnosi precoce.”

“La battaglia contro i tumori – dice Enrico Zepponi, presidente della LILT Associazione di Rieti – si combatte con molti alleati per questo la sinergia con ASL e ALCLI è sicuramente foriera di ottimi risultati in termini di diagnosi precoce. Il nostro sforzo è volto a sensibilizzare il maggior numero di persone possibile e a convincere coloro che appaiono restii a sottoporsi agli screening indispensabili.

In questo momento storico monopolizzato dalla pandemia, le Organizzazioni di volontariato, come ALCLI e LILT appaiono preziose nell’affiancamento delle istituzioni sanitarie.

 

 

C.R. ALCLI

F.F. LILT

Campagna Nastro Rosa della LILT di Rieti ad Ascrea

Comunicato n. 25/21

La Campagna Nastro Rosa della LILT (Lega Italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti continua a far raccogliere frutti.

Anche il comune di Ascrea ha voluto dotare la sua piazza principale di una panchina rosa, divenuta ormai simbolo della diffusione della propaganda del principio della Prevenzione che deve essere, come è, alla base del contrasto al tumore una malattia che quasi sempre si può battere se diagnosticata in tempo. E ciò è possibile con esami e visite preventive.  Che la LILT Rieti contribuisce ad assicurare ai Comuni consociati.

Per la messa in sede della panchina di Ascrea si sono dati appuntamento il sindaco Riccardo Nini, i consiglieri comunali Lisa Simonetti, Francesco Carolis, Chiara Simonetti che hanno ricevuto ha delegazione della LILT Rieti con il presidente dr. Enrico Zepponi, la Coordinatrice della Consulta femminile Barbara Pelagotti,  la vice Coordinatrice Maria Antonietta Vipraio, la volontaria Rita Grillo.

Il Sindaco Nini dopo aver salutato gli ospiti ed averne sottolineato l’impegno ha evidenziato come una panchina rosa nella principale piazza del paese è un simbolo di facile comprensione della prevenzione del male che la LILT Rieti propaganda con tanto impegno sia durante la campagna Nastro Rosa di ottobre, che in  tutti gli altri mesi dell’anno. Lieto quindi di quanto fatto e di quanto potrà ancora continuare a fare in questa direzione.

Il presidente Zepponi ha apprezzato l’entusiasmo del Comune di Ascrea collettività che ha visto alcuni interventi specialistici nei mesi scorsi, dicendosi sicuro dell’auspicabile aumento della collaborazione.

Il presidente ha anche annunciato il futuro inizio della collaborazione tra la LILT Rieti  ed il Comune di Colle di Tora che aumenta le Amministrazione attive, ma anche la responsabilità dell’Associazione

La Coordinatrice della Consulta femminile Barbara Pelagotti ha sottolineato con piacere una buona presenza di donne sia nella delegazione del Consiglio comunale, sia tra il pubblico e si è dichiarata anch’essa sicura di una futura maggiore unità di intenti.

Intanto  sabato 23 ottobre al Centro commerciale Perseo si svolgerà un evento denominato “Conoscere se stessi significa prevenire” per la raccolta delle prenotazioni per mammografia, diagnosi precoce del tumore del colon retto e per lo screening del tumore del collo dell’utero, L’evento è organizzato in collaborazione tra ASL , ALCLI e LILT Rieti.

F.F.LILT

Riunione della Delegazione Sabina della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti

Comunicato n. 24/21

Nella sala consiliare del Comune di Cantalupo si è svolta l’annuale riunione della Delegazione Sabina della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti rappresentata da una delegazione composta dal presidente dr. Enrico Zepponi, il consigliere Franco Scipioni, la vice delegata della Consulta femminile  Antonietta Tiberi Vipraio.

Hanno fatto gli onori di casa il sindaco di Cantalupo Paolo Rinalduzzi e il delegato LILT Sabina Luciano Fabrizi.

Hanno partecipato Cinzia Corsi Assessore Politiche sociali del Comune di Stimigliano, Eliana Mancini, Consigliere del Come di Selci, Laura Sereni Consigliere incaricata delle Pari opportunità del Comune di Casperia, Elena Santini Assessore alle politiche sociali del Comune di Montopoli, Loredana Biagioni volontaria in rappresentanza Come di Cantalupo.

Ha aperto i lavori il Sindaco Rinalduzzi il quale ha porto i saluti della sua Amministrazione, ringraziando il dr. Zepponi per l’impegno che la sua Associazione profonde nella propaganda del valore della prevenzione nella lotta ai tumori.

Il Delegato della LILT Sabina, Luciano Fabrizi anticipando la possibilità di un allargamento della Delegazione Sabina ai comuni di Cottanello e Configni, ha auspicato l’incremento degli interventi sul territorio soprattutto nelle specialità otorino e mappatura dei nei, sperando che si possa ampliare il discorso nell’ambito scolastico.

A sua volta il presidente Zepponi ha illustrato l’attività dell’Associazione che, nonostante il covid, non ha mai interrotto la sua attività anzi da luglio  la sede ha aumentato a cinque le sue giornate di apertura tre con l’impiego dell’operatore del servizio civile Giacomo Marchioni;  ha iniziato la raccolta delle adesioni agli screening oncologici (il prossimo 23 ottobre manifestazione al centro commerciale Perseo di Rieti in collaborazione con l’Alcli); è stata  inaugurata la panchina rosa a Montopoli - cui si unisce a breve il Comune di Ascrea, con un’iniziativa simile- sono stati effettuati interventi nella scuole, come il concorso grafico per la campagna antifumo realizzato insieme all’ l’Istituto d’Arte.

Dopo il Nastro Rosa non mancheranno le tematiche più prettamente maschili con il PSA gratuito del laboratorio IGEA e le visite urologiche.

Altre iniziative sono in cantiere per il prossimo anno che coincide con il Centenario della LILT Nazionale e il trentennale della LILT Rieti.

Sono seguiti gli interventi dei rappresentanti dei Comuni presenti quindi il presidente Zepponi ha chiuso i lavori ringraziando tutti i presenti.

Nella foto, il sindaco Rinalduzzi, Luciano Fabrizi, Enrico Zepponi.

F.F.LILT

Campagna Nastro Rosa della LILT – Associazione di Rieti

Comunicato n. 23

Prende il via con molteplici iniziative la Campagna Nastro Rosa della LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i tumori) Associazione di Rieti che ha un suo punto di forza nella Delegazione della Sabina.

Proprio in Sabina, nella piazza del Comune d i Montopoli è stata realizzata una “panchina rosa” proposta dall’assessore alle politiche sociali Elena Santini che ha avuto l’appoggio di tutta l’Amministrazione.

Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza di una delegazione della LILT Rieti composta dal vicepresidente Flavio Fosso dalla presidente della Consulta femminile Barbara Pelagotti e dalla componente della stessa Consulta Antonietta Tiberi Vipraio. Insieme a loro il Delegato LILT della Sabina Luciano Fabrizi e Valentina Alfei Delegata Consulta femminile della Sabina.

Per l’Amministrazione comunale di Montopoli con l’assessore Elena Santini erano presenti, il vice sindaco Tiziana Concina, la consigliera comunale e delegata LILT Martina Domeniconi.

Flavio Fosso, congratulandosi per la particola iniziativa ha sottolineato come la presenza di una panchina rosa  serva a veicolare il messaggio della prevenzione che ha bisogno di una propaganda continuativa ed efficace. Barbara Pelagotti ha richiamato l’attenzione sulle iniziative che saranno attivate in questo mese di ottobre sottolineando l’importanza della raccolta delle domande per gli screening.

Antonietta Tiberi Vipraio ha rafforzato il concetto dell’importanza della diffusione dei messaggi legati alla prevenzione per raggiungere la più vasta area di popolazione possibile.

La consigliera comunale Martina Domeniconi nel ringraziare l’assessore Elena Santini che ha dato vita all’iniziativa ha citato il lavoro svolto dai ragazzi del Servizio Civile che non hanno fatto mancare il loro impegno e lo stesso concetto è stato espresso dall’assessore Santini che ha voluto rimarcare come la “panchina rosa” si unisca alle altre già costruite presenti nella stessa piazza, le cui motivazione sono state spiegate ai giovanissimi, anche quelli dei Centri Estivi.

Luciano Fabrizi, ha ricordato l’attività della Delegazione annunciando la riunione annuale dei Comuni sabini che si svolgerà il prossimo 12 ottobre nell’Aula consiliare di Cantalupo.

Al termine della manifestazione dopo i saluti del sindaco Andrea Fiori i partecipanti sono saliti sulla torre cittadina da cui si ammira lo splendido paesaggio della Valle del Tevere, fino alla vista della cupola di San Pietro a Roma.

 

F.F.LILT

Lilt Rieti – Ottobre rosa 2021

Torna l’”Ottobre Rosa”, alla Asl di Rieti screening gratuiti per le donne tra i 45 e i 49 anni

Ottobre si tinge nuovamente di rosa. La Asl di Rieti ha aderito anche quest’anno a “Ottobre Rosa”, la campagna di prevenzione e sensibilizzazione promossa dalla Regione Lazio in favore delle donne.

Per tutto il mese di ottobre, infatti, la fascia target per lo screening è estesa anche alle donne tra i 45 e i 49 anni, che non rientrano nei percorsi organizzati attivi tutto l’anno. La ASL di Rieti offre alle donne in fascia 45-49, la possibilità di eseguire gratuitamente la mammografia nelle strutture sanitarie aziendali.

Gli operatori provvederanno a prendere in carico le donne interessate e a fornire specifiche indicazioni circa la data dell’esame. Le pazienti potranno eseguire lo screening presso le seguenti sedi aziendali: Distretto Rieti 1 via delle Ortensie (nella foto), sede Distretto 2 di Passo Corese, Casa della Salute di Magliano Sabina.

Sarà possibile prenotare l’esame chiamando il Numero Unico dedicato 06 164161840, attivo dal 30 settembre al 30 ottobre dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30 ed il sabato dalle 7.30 alle 13.00.Per la prenotazione sarà indispensabile avere la prescrizione del medico riportante il codice di esenzione “D01” e la dicitura “Campagna di Screening regionale”.  

Con l’occasione la Asl di Rieti ricorda che se hai tra i 50 e i 74 anni puoi accedere tutto l’anno ai percorsi di screening gratuiti. Basta contattare il numero verde 800 64 69 99 dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 (dopo tale orario sarà possibile lasciare un messaggio nella segreteria dedicata oppure inviare una e-mail al seguente indirizzo: segreteria.screening@asl.rieti.it  

L’iniziativa, il cui slogan è “La lotta contro il tumore al seno non si ferma” come ogni anno  prevede la collaborazione delle Associazioni di volontariato Alcli e Lilt che la Asl di Rieti ringrazia per il sostegno nella promozione e sensibilizzazione dell’iniziativa.  

Consulta Femminile dell’Unione Regionale delle Associazioni Provinciali LILT del Lazio

Oggi 30 ottobre  in occasione del "mese rosa" la Consulta Femminile dell'Unione Regionale delle Associazioni Provinciali LILT del Lazio invita tutti alla prima edizione dei webinar #aCasaLiltPrenditiCuradiTe, evento che sarà ospitato sulla pagina Facebook della Consulta in diretta dalle ore 17 all'indirizzo @liltconsultafemminilelazio.

Grazie alla campagna Nastro Rosa della LILT per tutto il mese di ottobre sarà possibile sottoporsi a visite senologiche gratuite e ricevere informazioni inerenti la prevenzione presso le associazioni provinciali LILT e i circa 400  ambulatori attivi sul territorio nazionale. Anche la Consulta Femminile Lazio contribuisce alla campagna informativa attraverso questo webinar di prima informazione e sensibilizzazione che vede coinvolti esperti del settore.

Gli ospiti della prima giornata formativa saranno la dott.ssa Francesca Cardillo, la dott.ssa Simona Taucci, il prof. Giuseppe Tonini e il sig. Marco Di Gilio. Il  dibattito sarà moderato dalla Responsabile della Consulta Femminile LILT del lazio Dott.ssa Patrizia Ravaioli.

Nella foto il Municipio di Castel di Tora illuminato nel quadro della Campagna Nastro Rosa della LILT Associazione di Rieti.

(B.P.) LILT

Primo webinar della campagna “NASTRO ROSA” di ottobre

Siamo felici di invitarVi al nostro primo webinar in occasione della campagna "NASTRO ROSA" di ottobre. In questo incontro ci proponiamo di informare e sensibilizzare quante più persone sulla prevenzione del cancro al Seno. Non mancate! il 30 Ottobre 2020 alle ore 17.00 in diretta Facebook. 

Instancabile la Campagna del Nastro Rosa – Lilt Rieti

Prosegue instancabile la Campagna del Nastro Rosa promossa dalla LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) cui quest’anno la presidenza nazionale del dr. Francesco Schittulli ha voluto dare un particolare impulso contattando l’ANCI affinché le Amministrazioni comunali dessero il loro appoggio alle Associazioni LILT provinciali per l’illuminazione in rosa di monumenti o palazzi di particolare rilievo storico o paesaggistico.

Così sta avvenendo in tutte le zone della provincia sabina. Nella Valle del Turano grazie all’interessamento della Volontaria componente della Consulta femminile della LILT Rieti, Chiara Simonetti, Colle di Tora e Ascrea hanno immediatamente risposto in modo positivo.

“Debbo sentitamente ringraziare il sindaco di Ascrea, Dante D’Angeli e il sindaco di Colle di Tora, Beniamino Pandolfi – dice Chiara Simonetti – per la loro fattiva collaborazione. Anche grazie a loro il concetto di “prevenzione” si allarga per raggiungere tutti gli angoli della provincia”

“L’iniziativa che vede in prima fila i Comuni – dice il presidente dr. Enrico Zepponi della di LILT RIETI – ci consente di tenere viva l’attenzione sulla prevenzione del tumore in un momento in cui sembra che l’attenzione medica sia rivolta in un’unica direzione”.

(F.F.LILT)

Villa Grotti di Cittaducale si è accesa di rosa.

Anche Villa Grotti, una ridente frazione del Comune di Cittaducale, si è accesa di rosa.
Su iniziativa dell’Associazione di Promozione Sociale “Le Camiciole” e con il patrocinio dello stesso Comune è stata illuminata con luci di color rosa scuola locale.

“Le Camiciole” APS nasce con l’intento di valorizzare uno dei piccoli paesi della nostra provincia e le loro associate hanno voluto aderire alla campagna Nastro Rosa della LILT che promuove nel mese di Ottobre la prevenzione del tumore alla mammella in tutta Italia, stanno inoltre fattivamente raccogliendo le prenotazioni agli esami gratuiti di contrasto a tre tipi di tumore : mammella, cervice uterina e colon retto.

La comunità civitese in questo periodo si è molto impegnata nel settore sanitario anche con l’organizzazione di una campagna di vaccinazione promossa dai Lions di Cittaducale con la collaborazione di Comune, Asl, LILT, Croce rossa.

Sergio Scorretti, esperto di materiali sanitari, socio della LILT si è impegnato a fondo per la buona riuscita della manifestazione.

“Mi sono subito reso conto che era un’ottima iniziativa e insieme ad altri amici – spiega – ci siamo dati da fare perché ogni cosa fosse in ordine e a disposizione dei cittadini che hanno risposto in pieno visto che sono state fatte 315 vaccinazioni”.

(F.V.) LILT

Giornata di vaccinazione antinfluenzale

La LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti, ha partecipato con una sua delegazione – composta dal presidente Enrico Zepponi il dirigente Franco Scipioni, il volontario Franco Vecchi - e con tre infermieri volontari alla “Giornata di vaccinazione antinfluenzale” organizzata dai Lions di Cittaducale in collaborazione con il Comune, l’ASL, la Croce Rossa Italiana.

La “Giornata” si è svolta nella tensostruttura installata nel campo sportivo ed ha avuto un successo notevole tanto che sono state vaccinate 315 persone.

Presenti il sindaco Leonardo Ranalli e l’assessore Alessandro Cavallari, si sono impegnati a fondo, i medici Arnaldo Gentile, Carla Tempesta, Patrizia Gandolfo, Anna Rita Rotundi, Isabella Marchese, Gianpaolo Natalini, con l’apporto di tutti gli infermieri coinvolti.

Hanno collaborato molti volontari: Laura Pitoni, Antonio Passi, Vittorio Buldini, Luciana Vecchi, Luca Pizzoli dei Lions; Bruna Petroni, Tiziana Cipriani, Roberto Maiolati della Croce Rossa.

Fattiva l’apporto del Laboratorio analisi IGEA di Rieti, con il titolare Matteo Muzzi.

“La Campagna di vaccinazione antinfluenzale di Cittaducale ha affrontato un problema grave esploso in questi ultimi tempi. Essa – ha detto il presidente Zepponi – ci ha consentito di proseguire nella nostra politica che ci vuole essere vicini a tutti quanti hanno iniziative positive sul territorio provinciale. Dopo Posta e Cittaducale daremo il nostro appoggio a tutte le iniziative che saranno poste in essere in altre località”.

Durante l’azione della vaccinazione i volontari LILT, nel quadro della collaborazione con l’ASL, hanno proseguito nella raccolta delle adesioni agli screening antitumorali.

illuminazione in rosa dello storico Ponte Romano e messa in sede di un totem informativo

Con l’illuminazione in rosa dello storico Ponte Romano e la messa in sede di un totem informativo, è iniziato il mese dedicato dalla LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione provinciale di Rieti, alla Campagna Nastro Rosa che promuove la prevenzione del tumore alla mammella, in atto in tutta Italia. La manifestazione ha il patrocinio del Comune di Rieti.

“Quest’anno - dice il presidente dr. Enrico Zepponi – il nostro impegno è ancora maggiore affinché non sia coperta da altre preoccupazioni, la necessità di propagandare per le donne, ma anche per gli uomini, le visite di medicina preventiva, unico vero rimedio per combattere, anzi per vincere il tumore alla mammella”.

“Nel corso della seduta di insediamento della Consulta femminile Dell’Unione Regionale delle Associazione provinciali LILT del Lazio – dice la responsabile provinciale Barbara Pelagotti -  la neo nominata coordinatrice dr.ssa Patrizia Ravaioli nel corso della sua approfondita relazione ha sottolineato che i tumori mammari rappresentano il 30 per cento dei tumori maligni. Per questo vanno combattuti a fondo”.

“La buona notizia – aggiunge Barbara Pelagotti – è che attualmente la sopravvivenza a 5 anni delle donne è arrivata all’87 per cento. E la prevenzione ha fatto la sua parte in questo risultato. La dr.ssa Ravaioli mi ha anche assicurato che, condizioni generali permettendo, non mancherà di organizzare anche a Rieti un incontro della Consulta Regionale”.

Le iniziative del Nastro Rosa 2020 sono state anticipate da Enrico Zepponi nel corso della Conferenza del stampa del 15 ottobre svoltasi nell’Aula consiliare messa a disposizione dall’Amministrazione.

Hanno partecipato il vicesindaco Daniele Sinibaldi, l’assessore ai Servizi Sociali e alle Pari Opportunità Giovanna Palomba.Ha portato il suo saluto il sindaco Antonio Cicchetti. Molti i volontari LILT in sala.

Significativa la presenza del direttore Sanitario dell’ASL Assunta De Luca - in rappresentanza del direttore generale Marinella D’Innocenzo trattenuta da altro impegno - con l’addetto stampa Andrea Bonanni.

Il dr. Mario Santarelli, responsabile degli screening antitumorali gratuiti dell’ASL ha sottolineato l’importanza della campagna in corso attuata con la collaborazione delle Associazione di volonariato.

Il dr. Zepponi sottolineata la presenza della LILT anche in questo settore, ha svolto un’approfondita relazione sulla Prevenzione, sulla Medicina di genere e sulla necessità di coinvolgere le persone più giovani.

In mattinata una delegazione composta dal dr. Mario Santarelli e Andrea Bonanni dell’ASL, Flavio Fosso e Barbara Pelagotti della LILT, si è recata in Prefettura, dove, ricevuta dal vice prefetto vicario dr.ssa Maria Luisa Cortesi, ha illustrato gli scopi delle Campagna di Screening e d’informazione, per la lotta al tumore.

In questa fase di grande impegno il presidente Zepponi ed il vice presidente Fosso hanno partecipato alla Conferenza stampa dell’ASL durante la quale il Direttore generale Marinella D’Innocenzo ha illustrato la Campagna di screening ai presenti, tra cui rappresentanti delle Forze Armate, sottolineando la collaborazione con le Associazione di Volontariato, LILT e ALCLI.

(F.F.) LILT

La LILT presenta la campagna “Nastro Rosa 2020″: La prevenzione è importante anche tra i giovani”

Nel pomeriggio di giovedì 15 ottobre nell’aula consiliare del Comune di Rieti la LILT sezione di Rieti ha presentato l’evento “Nastro Rosa 2020”, dedicato agli screening gratuiti per la lotta ai tumori.

Ad aprire l’incontro Flavio Fosso, che ha portato ai presenti i saluti della Lega Nazionale Lotta ai Tumori, per poi passare la parola a Daniele Sinibaldi, vicesindaco di Rieti: “L’iniziativa della LILT è molto importante e come Comune abbiamo cercato di aiutare il più possibile. Stiamo vivendo nella fase invernale e la preoccupazione per il Covid aumenta, soprattutto per chi ha avuto problemi legati al tumore. Un male, questo, che tutti, chi più chi meno ha vissuto da vicino. L’obiettivo della ricerca è un obiettivo che va sostenuto con ogni mezzo. Stimolare la ricerca e la prevenzione in questo momento è ancora più importante.”

“Ringrazio al LILT per tutto quello che fa per il nostro territorio. E leggendo lo slogan della campagna 2020 debbo dire che è vero, le donne si prendono poco cura di loro – commenta Giovanna Palomba assessore Servizi Sociali Comune di Rieti – per nostra natura, come donne, siamo portate ad aiutare gli altri e di meno noi stesse, e questo non va bene. La donna è vita, la donna è madre, la donna è tutto ed è giusto che la donna si prenda cura di sè anche attraverso la prevenzione.”

“Come donna mi sento vicina all’iniziativa LILT, pensate che la ASL di Rieti è guidata da tre donne, quindi capite quanto sia alta la nostra attenzione per il sesso femminile sul tema prevenzione e diagnosi precoce – commenta la dott.ssa Assunta De Luca direttore sanitario ASL Rieti – però dobbiamo parlare di tumore al seno anche maschile, pur se in piccola percentuale. La lotta al tumore è una lotta per tutta la popolazione. Quello che fa la ASL in armonia con le Associazioni di volontariato ed altre Istituzioni è quello di rafforzare la prevenzione. Dobbiamo arrivare prima delle malattia, anche per i giovani. Anche in età non a rischio di sviluppare tumore è necessario portare avanti uno stile di vita che prevenga. Dobbiamo lavorare sui fattori di rischio agendo in anticipo sul riconoscere le varie tipologie di malattia.”

“La campagna Nastro Rosa è nata con la LILT per le donne, e anche quest’anno con la nostra sezione dedicata interamente alle signore, si sta muovendo per invitare le cottadine a sottoporsi agli screening gratuiti per il tumore al seno, e non solo – commenta Barbara Pelagotti – la LILT affianca le persone anche in un percorso di conoscenza e per far arrivare il messaggio a tutta la popolazione ci diamo proposti di effettuare una pubblicità capillare per educare le persone alla prevenzione. Con la Consulta ci attiveremo per fotografare le donne che vestiranno la nostra maglietta, per incentivare tramite tutti i canali possibili, ad effettuare screening preventivi.”

“Da anni ANCI e LILT hanno firmato un protocollo per sostenere gli screening. Comuni in Rosa con la LILT e un modo per dare enfasi a queste iniziative benefiche, e abbiamo chiesto ai vari Comuni di colorare di rosa monumenti significativi e anche Rieti ha aderito – commenta il dott. Enrico Zepponi– col Ponte Romano illuminato di rosa daremo un importante segno. Oltre Rieti ha aderito anche il Comune di Cantalupo, Selci, Cittaducale e Montopoli. Il messaggio forte deve essere quello di non trascurare la prevenzione nonostante siamo purtroppo immersi nella pandemia Covid. Fare prevenzione è importante, cosi come le precoci. Dobbiamo imparare a convivere con il Covid, senza trascurare le altre malattie.

Le nostre associazioni debbono fare rete per aiutare chi sta male – prosegue Zepponi – le persone debbono sapere che c’è qualcun oche ti accompagna nel difficile percorso della malattia. Il malato non deve sentirsi solo. A Rieti abbiamo la possibilità di essere accompagnati nel percorso, ed è tanto! Molte donne e molti uomini si trascurano e scoprono tardi l’eventuale patologia. Per questo motivo stiamo studiando la medicina di genere. Un farmaco che viene prescritto ad un uomo spesso non va vede per una donna, per un fatto di natura. Ed è per questo che nasce la medicina di genere, una medicina mirata e più efficace.

Altro capito fondamentale è la prevenzione nei giovani. Ormai, da quando non esiste più la leva militare quasi nessuno visita l’apparato genitale-urologo dei ragazzi tra i 14 e i 19 anni. Anche qui è fondamentale, educare, insegnare, prevenire.”

Conferenza Stampa per la presentazione della Campagna nazionale Nastro Rosa 2020

Domani 15 ottobre, alle ore 17,  nell’Aula consiliare del Municipio la LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti, terrà una Conferenza Stampa per la presentazione della Campagna nazionale Nastro Rosa che quest’anno ha avuto il Patrocinio del Comune di Rieti. L’incontro di svolgerà nel massimo rispetto delle norme antivirus.

Il presidente dell’Associazione dr. Enrico Zepponi illustrerà ai rappresentanti della Stampa, alle autiorità agli invitati,  ai soci LILT e ai cittadini che vorranno partecipare, gli scopi e gli obbiettivi della Campagna.

“La Campagna del Nastro rosa che la LILT Nazionale conduce da decenni – spiega il presidente – vuole promuovere tra le donne in nodo capillare la prevenzione del tumore alla mammella. Per questo ha stipulato un memorandum con l’ANCI, affinché le amministrazioni comunali diano la migliore collaborazione possibile, cosa che l’Amministrazione reatina, come altri Comuni della provincia, ha recepito immediatamente. Sono previste diverse iniziative che saranno illustrate nel corso delle comunicazioni alla Stampa”.

“Per quanto riguarda la LILT Rieti – ha proseguito Zepponi – abbiamo intenzione di proseguire la campagna anche nel mese di novembre aggiungendo ai temi trattati anche le problematiche maschili come il tumore della prostata. Tale campagna l’abbiamo chiamata “Novembre celeste con i baffi”, con chiara indicazione del target che vogliamo raggiungere”.

Nei giorni scorsi, presente il coordinatore dr. Alfredo Cecconi si è insediata la Consulta Femminile dell’Unione regionale delle Associazioni provinciali LILT del Lazio, con la partecipazione della coordinatrice di Rieti Barbara Pelagotti.

Un ampio esame della situazione sanitaria nazionale in merito alla prevenzione del tumore al seno (nel 2019, 53.000 nuovi casi di carcinoma alla mammella; sopravvivenza a 5 anni aumentata dell’87%) ha portato alla necessità di aumentare l’impegno di tutti, con la speranza che la situazione sanitaria torni normale e non sia monopolizzata dal covid 19.

“Ci siano impegnate tutte – dice Barbara Pelagotti – per rivederci entro fine ottobre in un incontro on-line nel corso del quale quattro relatori porteranno la loro testimonianza.

(F.F.) LILT Rieti

Incontro tra delegazione della LILT di Rieti e Comune

Il vicesindaco Daniele Sinibaldi, assessore alle attività produttive e al turismo, ha ricevuto nella sede municipale, una delegazione della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti, con il presidente Enrico Zepponi, il vicepresidente Flavio Fosso, le componenti della Consulta femminile Barbara Pelagotti, coordinatrice, e Chiara Simonetti.

Nel corso dell incontro la LILT ha chiesto collaborazione per raggiungere gli obbiettivi indicati dalla Lega Nazionale in occasione dell’annuale campagna dell’ottobre rosa, volta ad incrementare la prevenzione del tumore della mammella. In particolare il vice sindaco ha evidenziato la possibilità di effettuare l’illuminazione in rosa di luoghi e monumenti significativi (durata un mese),

“Questo ci consentirà – ha commentato il presidente Zepponi – a rassicurare la Sede nazionale, la quale da decenni porta avanti la campagna del Nastro rosa nel mese di ottobre, che Rieti e la sua provincia rispondono in pieno alla volontà di incontro tra LILT e ANCI.

Allo scopo di proseguire al meglio nel programma della manifestazione, nella sede sociale si è riunita la Consulta femminile.

Con la coordinatrice Barbara Pelagotti erano presenti Marcella Della Penna, Vincenzina De Gasperis, Valentina Liguori, Anna Rita Masci, Maria Grazia Morganti, Roberta Pace, Patrizia Schifi, Chiara Simonetti, Antonietta Tiberi Vipraio.

Stabilito il necessario accordo tra le diverse professionalità che partecipano alla Consulta vengono valutate le proposte per la sensibilizzazione delle attività di prevenzione.

Considerando le difficolta conseguenti al virus, che non consente presenza di molte persone nello stesso ambiente, si decide: di registrare un video da diffondere sui social circa l’attività della prevenzione rosa; di proseguire nella cooperazione Comuni - LILT e nella stretta collaborazione con l’ASL per il progetto screening.

Da alcuni giorni dal balcone della Torre comunale è esposto lo stendardo Ottobre Rosa LILT.

Screening Sanitario nella Valle

Nel quadro della collaborazione tra organismi che fanno del Volontariato il loro scopo, la LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti ha partecipato alla manifestazione “Screening Sanitario nella Valle” organizzata dal Lions Club Antrodoco Velina Gens, presidente l’avv. Cristiano Euforbio, dal titolo “Con i Lions per la medicina preventiva”.

L’incontro con i cittadini dei Comuni della Valle del Velino – per gli screening del tutto gratuiti -  si è svolto nella piazza degli Eroi di Posta dove sono stati alzati tende e gazebo per le visite e le prenotazioni.

Hanno fattivamente collaborato il Comitato di Rieti della Croce Rossa italiana e l’Associazione di Protezione civile Valle del Velino.

Hanno dato la loro collaborazione volontaria i dottori Luigi Bellagamba (cardiologo) Simonetta Cherubini (biologa nutrizionista) Enzo Ferella (oculista) Sergio Paoloemili (anestesista, rianimatore) Arash Sadighi (chirurgo) Francesco Trabattoni (ortopedico). Notevole la partecipazione della popolazione.

Nella postazione della LILT i volontari presenti, presidente Enrico Zepponi, vice presidente Flavio Fosso, Gianni Brunelli, Franco Scipioni hanno provveduto a raccogliere iscrizioni e a distribuire le schede per gli screening oncologici  (collo dell’utero, mammella, colon retto) nel quadro della campagna predisposta dall’ASL provinciale, coordinata dal dr. Mario Santarelli.

Tutta la manifestazione si è svolta nel rispetto delle vigenti norme anticovid.

Al termine il presidente Cristiano Euforbio ha ringraziato tutti per la partecipazione.

Nel corso della settimana nella sede di via dei Salici il presidente Zepponi ha consegnato al delegato della Mensa di Santa Chiara, Ennio Barbante, 48 bottiglie di olio d’oliva.

“E’ la seconda volta che nel corso dell’anno facciamo questa donazione – ha spiegato Zepponi – nel riconoscimento dell’opera umanitaria svolta dalla Mensa di Santa Chiara, rinunciando ad utilizzare quel prodotto per la promozione della nostra Associazione. Pensiamo sia meglio così”.

Sempre  nel corso della settimana passata  si è svolta un’assemblea generale dei soci, debitamente convocata e nel rispetto della norme anticovid, che ha approvato il bilancio preventivo per il 2021.

Consiglio municipale di Cantalupo e LILT – Rieti

Nella rinnovata sala del Consiglio municipale di Cantalupo si è svolto l’atteso incontro tra i dirigenti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione provinciale di Rieti e i rappresentanti del Comuni che fanno parte della Delegazione Sabina, per affrontare i problemi legati al rilancio dell’attività -  la medicina preventiva e l’Ottobre rosa - e la presentazione del progetto ASL “Ricordati di te”, una campagna di screening oncologici gratuiti.

Per la LILT Rieti erano presenti il presidente dr. Enrico Zepponi, il vicepresidente Flavio Fosso, il volontario Franco Vecchi.

Hanno fatto gli onori di casa il sindaco di Cantalupo Paolo Rinalduzzi, con l’assessore Pier Luigi Di Carlo e con il presidente della Delegazione Sabina Luciano Fabrizi, mentre i diversi Comuni erano rappresentati da Eliana Mancini (Selci), Nella Caporali (Roccantica), Laura Serena (Casperia), Martina Domeniconi, Valentina Alfei (Montopoli) Roberta Pastorelli (Poggio Mirteto).

Dopo i saluti del sindaco Rinalduzzi, il presidente Zepponi ha svolto un’ampia relazione con la quale ha affrontato i nuovi problemi che nascono con l’emergenza Covid 19 facendo presente come sia necessaria una totale riorganizzazione perché ogni attività, sia quella amministrativa che sanitaria, si svolgano nel modo più rispettoso delle vigenti normative, per la salvaguardia della salute dei soci impegnati nella segreteria, dei visitatori, dei medici e degli utenti. Per quanto riguarda l’Ottobre Rosa ha invitato i rappresentanti degli enti locali, su sollecitazione della Lilt nazionale, ad illuminare di rosa elementi rappresentativi come palazzi, fontane e monumenti. A questo proposito il vicepresidente Flavio Fosso ha richiamato l’attenzione sul fatto che l’Ottobre Rosa della LILT e la campagna ASL con la stessa denominazione marciano in parallelo puntano agli stessi obbiettivi di prevenzione. Successivamente si è svolto un ampio dibattito sui diversi argomenti. Durante la discussione Luciano Fabrizi ha ricordato il prof. Felice Patacchiola,  per anni medico volontario della LILT, ed il presidente Zepponi ha invitato i presenti ad osservare un minuto di raccoglimento. Infine il presidente Zepponi ha illustrato la nota informativa dell’ASL quindi sono state distribuite le schede ASL per la raccolta degli screening di prevenzione del tumore del collo dell’utero, della mammella, e del colon. Il presidente della Delegazione Sabina ha concluso i lavori assicurando il massimo impegno di tutti i delegati dei Comuni.

La Lilt tra i ragazzi dello Jucci

Nel quadro della Campagna “La Prevenzione non ha età” la Sezione di Rieti della Lilt ha dato corso al progetto di collaborazione MIUR-LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) contattando con la propria volontaria prof.ssa Antonietta Tiberi Vipraio, la dirigenza scolastica dei licei. Pertanto, la prof.ssa Stefania Santarelli ha invitato la presidenza della LILT ad intervenire all’assemblea scolastica del Liceo Scientifico Carlo Jucci per svolgere la loro relazione ai fini dell’opportuna sensibilizzazione alla Prevenzione.

Una delegazione composta dal presidente dott. Enrico Zepponi, dal vicepresidente Flavio Fosso dal volontario prof. Mario Santarelli ha quindi partecipato all’assemblea del Liceo, svoltasi un due giornate, durante le quali sono state svolte relazioni per interessare i giovani alla prevenzione, anticipando le iniziative mediche normalmente rivolte a soggetti in età più avanzata.

Il prof. Santarelli, primario del reparto di radioterapia dell’OPG, coordinatore degli screening dell’ASL, facendo riferimento all’ottobre rosa, e quindi alle campagne di prevenzione del cancro al seno, ha rivolto alle giovani donne presenti le necessarie informazioni ed i suggerimenti per una corretta Prevenzione.

A sua volta il presidente Zepponi si è rivolto in modo particolare ai ragazzi ai quali ha illustrato i rischi conseguenti ad una non giustificata riservatezza nei riguardi della propria salute, messa a rischio dall’assenza di ogni esame clinico a carico dell’apparato urolo-genitale, come invece avveniva nelle generazioni precedenti con la visita militare. Egli ha anticipato la notizia dell’organizzazione di un ambulatorio di urologia-andrologia in collaborazione con l’ASL.

La dirigente prof.ssa Santarelli ha ringraziato la LILT per l’apprezzata iniziativa volta ad informare tempestivamente i giovani nella difesa della propria salute.

Le due sedute, alla presenza costante di alcune insegnanti, si sono svolte in un clima di diffusa attenzione anche grazie alla collaborazione del servizio d’ordine coordinato da Giacomo Cornacchiola e composto da Tommaso Franceschini, Emanuele Bonanni, Daniele Rinaldi, Leonardo Marcari, Andrea Ippoliti, Federico Bonifazi, Tommaso Rossi, Sebastiano Giampietri, Ivano Agostini.

Foto: LILT ©

Lilt, cena sociale a Cantalupo con oltre cento soci

Il dr. Luciano Fabrizi presidente della Delegazione Sabina della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) emanazione della Sezione di Reti, ha avuto ben ragione di essere soddisfatto per la grande riuscita della Cena sociale organizzata nel Bar Trattoria Capocroce di Cantalupo alla quale hanno partecipato oltre cento soci.

Erano presenti i sindaci di Cantalupo Paolo Rinalduzzi, di Montopoli Andrea Fiori e amministratori dei Comuni di Casperia, Stimigliano, Montopoli, Poggio Mirteto, Roccantica, Selci, Montasola, Cantalupo

La Sezione provinciale era rappresentata da una folta delegazione guidata dal presidente Enrico Zepponi, con il vice presidente Flavio Fosso, i volontari Gianni Brunelli, Franca Grillo, Franco Grasso, Franco Scipioni, Daniela Persichelli, Rita Grllo, Virginia Ricci, Giampietro Spadoni. Presente il delegato del Coni Luciano Pistolesi accompagnato dal collaboratore Luciano Valussi.

Dopo i saluti di Luciano Fabrizi, il sindaco Rinalduzzi ha ringraziato tutti i presenti sottolineando i grandi risultati della collaborazione delle amministrazioni comunali della Sabina con la LILT.

A sua volta il presidente Zepponi ha illustrato gli scopi dell’associazione che opera nel settore della prevenzione del tumore, indicando anche le iniziative di novembre soprattutto rivolte agli uomini, dopo l’Ottobre rosa.

Il vice presidente Flavio Fosso, a sua volta, ha informato i presenti della collaborazione della Lilt provinciale con l’Associazione culturale di volontariato di Poggio Catino di Aldo Lops che metterà in scena 15 spettacoli nel teatro San Michele Arcangelo di Montopoli Sabina. Collabora all’informazione, per la Delegazione sabina Valentina Alfei.

La serata è stata allietata dal complesso musicala Pater Trio e dai giochi del “Grande Mago Renzetti.

“La Prevenzione non ha età”

Grande successo per il convegno Lilt

Una notevole partecipazione di pubblico – compresi molti giovani tra cui gli studenti delle classi II e III D del Liceo scientifico Jucci con la professoressa Antonietta Tiberi Vipraio – ha sancito il successo del Convegno “La Prevenzione non ha età” organizzato dalla LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) nel quadro della campagna nazionale dell’Ottobre Rosa.

Nell’aula consiliare del Municipio con il direttore generale dell’Asl Marinella D’Innocenzo, hanno partecipato Felice Patacchiola, ginecologo, Paola Bonaiuti senologa-radiologa, Fabrizio Liberati anatomopatologo, Roberta Pace oncologa, Mario Santarelli coordinatore degli Screening della Asl. Hanno raccolto adesioni agli screening le infermiere Annalisa Aureli e Anna Maria Battiato.

All’inizio dei lavori il vice presidente Lilt Flavio Fosso ha presentato il il video messaggio del testimonial della Sezione il giornalista Stefano Meloccaro rammaricato di non poter essere presente, ma molto vicino, anche per esperienze personali, agli scopi della manifestazione. Il presidente Zepponi nel rivolgere i suoi saluti ai presenti ha sottolineato la presenza di molte giovani donne cui è espressamente indirizzata la materia del convegno. D’Innocenzo ha descritto l’impegno dell’ASL nella prevenzione cui non manca l’appoggio delle Associazioni di volontariato.

I successivi interventi coordinati da Santarelli sono stati seguiti con molta attenzione ed apprezzati per la qualità delle informazioni divulgate. Al termine dei lavori il presidente Zepponi ha anticipato notizie sulla prossima campagna di prevenzione indirizzata agli uomini di tutte le età. Mauro Mantovani e Anna Rita Mattei hanno presentato i prodotti della Bioenergetic LAB integratori alimentari antiossidanti e coadiuvanti indicati tra l’altro nelle affezioni del sistema immunitario.

Iniziativa con i Lions ad Antrodoco

Una delegazione della LILT Rieti con il presidente Enrico Zepponi ha partecipato ad Antrodoco all’iniziativa “Con i Lions per la prevenzione” organizzata dal Lions Club Velina Gens di cui è presidente l’avv. Cristiano Euforbio.

La manifestazione che ha avuto il patrocinio dell’amministrazione comunale (significativa la presenza del sindaco Alberto Guerrieri e del vice sindaco Ernestina Cianca) è stata organizzata in collaborazione con l’ASL di Rieti con postazioni di prenotazione per gli screening oncologici e altri ambulatori.

La Delegazione della LILT composta oltre che dal presidente dal vice presidente Flavio Fosso, dal volontario Franco Scipioni, dalle socie Rita Grillo e Virginia Ricci ha svolta la sua azione di propaganda della prevenzione intrattenendo i presenti sugli scopi dell’associazione e distribuendo materiale informativo.

Campagna di sensibilizzazione 2019

Lilt, sensibilizzazione contro i tumori tra prenotazioni e informazioni

In occasione dell’Ottobre Rosa, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori di Rieti, aderendo all’invito della Asl (insieme all’ALCLI) darà vita ad una campagna di sensibilizzazione in grado di raggiungere tutti i cittadini della provincia per informarli sull’importanza della prevenzione nella lotta alle malattie.

Domenica 6 ottobre una delegazione LILT sarà presente all’iniziativa del Lions Club di Antrodoco (tema: “Con i Lions per la Prevenzione”) nei locali del locale Municipio dove saranno raccolte – insieme al personale della ASL - prenotazioni per mammografia, screening del cervicocarcinoma con test HPV e distribuite provette per la diagnosi precoce del tumore del colon-retto oltre a materiale informativo.

Foto: LILT ©

La Delegazione della Sabina intensifica attività di prevenzione

La Sezione di Rieti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i timori), unitamente alla Delegazione della Sabina intensifica la sua attività di medicina preventiva in provincia.

A Stimigliano tradizionale incontro con i cittadini per uno screening dermatologico della dottoressa Monica Rauco che, affiancata dall’infermiera Lucia Lintozzi, ha effettuato oltre 30 visite.

L’organizzazione è stata curata dall’assessore ai servizi sociali Cinzia Corsi con la collaborazione con il capogruppo di maggioranza Fabio Bischetti e il responsabile dei servizi finanziari Massimiliano Brignola.

L’Amministrazione comunale aveva provveduto a pubblicizzare ampiamente l’evento ottenendo un ottimo risultato.

Proseguendo la campagna del Nastro Rosa in collaborazione con ASL e ALCLI, la Lilt sarà presente il 1novembre a Cantalupo e il 17 novembre a Poggio Mirteto dove sarà ripetuta l’iniziativa già organizzata a Rieti per la raccolta delle prenotazioni per mammografia e screening del cervicocarcinoma; per la diagnosi precoce del tumore del colon retto, le provette saranno inviate direttamente dalla ASL al domicilio dei cittadini che si saranno prenotati.

Da sottolineare infine il notevole successo del corso di “Ginnastica dolce”, organizzato dalla LILT, che si tiene nella palestra dell’IPSSEOA nei giorni di martedì e venerdì.

Convegno del 17 ottobre 2018 – Sintesi degli interventi

Il 17 ottobre 2018, nella sala consiliare del Comune di Rieti, si è tenuto un convegno per la prevenzione del tumore della mammella e per altri screening relativi al pap test e alla ricerca del sangue occulto nelle feci.

Nel video di questa pagina web vengono riportati alcuni frammenti dei vari interventi.

Convegno “La Prevenzione non è solo un accessorio, pensiamoci insieme”

Nella splendida Sala Conferenze della Sabina Universitas, che ha accolto un pubblico numeroso e attento, si è svolto il Convegno “La Prevenzione non è solo un accessorio, pensiamoci insieme” organizzato dalla Sezione di Rieti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) in stretta collaborazione con l’ASL di Rieti e il patrocinio della Regione Lazio.

Dopo il benvenuto del dr. Daniele Mitolo, in rappresentanza della Sabina Universitas, i lavori sono stati aperti con la lettura della lettera di preghiere e auguri rivolti al presidente LILT dr. Enrico Zepponi da monsignor Lorenzo Chiarinelli, vescovo emerito, cui hanno seguito i saluti dello stesso presidente che ha illustrato l’impegno della LIlt reatina nel rinnovato spirito di collaborazione con l’Ente e le altre Associazioni di volontariato invitando i presenti di propagandare e partecipare all’iniziativa dell’Alcli “Camminata per la vita” in programma domenica prossima con appuntamento al Campo Scuola.

Il prof. Felice Patacchiola direttore UOC di ostetricia e ginecologia del De Lellis ha assunto il ruolo di moderatore e dopo aver sottolineato il contributo delle Associazioni e fatto riferimento all’importanza della ginecologia nella prevenzione, ha dato la parola al dr. Mario Santarelli responsabile Screening ASL il quale ha fornito un quadro esauriente degli screening oncologici e dei percorsi diagnostici anticipando la notizia della costituzione del Centro di coordinamento nella  nuova sede di Viale Matteucci. Esso prevede l’impiego di 20 operatori per screening e call center per far fronte alle richieste di diecimila donne l’anno, sottolineando l’impegno dell’operatrice Annalisa Aureli.

Successivamente il dr. Gabriele Di Mario, psicologo e sessuologo, collaboratore a Rieti dell’Ente Nazionale Sordi, ha parlato della prevenzione della malattia, delle necessità di combattere lo stress con una terapia psicologica per la consapevolezza,  invitando quindi i presenti ad un piccolo esercizio di rilassamento.

A riassumere i temi della serata l’appassionato intervento del Direttore generale ASL di Rieti dr.ssa Marinella D’Innocenzo che ha ringraziato le associazioni di volontariato, in modo particolare LILT e ALCLI, invitandole a dare continuità alla loro azione per tutto l’anno e anticipando la notizia dell’apertura a Poggio Mirteto di un ambulatorio di “Medicina narrativa”, da promuovere anche a Rieti.

Ha concluso i lavori il vicepresidente Flavio Fosso il quale ha assicurato che le associazioni già lavorano tutto l’anno, ha salutato la presidente dell’Alcli Santina Proietti, presente in sala, rinnovando l’invito a partecipare alla “Camminata per la vita”

LILT E ASL INSIEME PER LA PREVENZIONE

Diecine di cittadini si sono avvicinati molto interessati al tavolo per la Prevenzione delle malattie oncologiche - situato nei locali del Centro commerciale Perseo - e predisposto dai volontari della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) e dal personale medico e paramedico della ASL (Azienda Sanitaria locale), iniziativa promossa nell’ambito del programma Nastro Rosa della Lega.

Scopo dell’evento – organizzato unitamente da ASL e LILT - raccogliere prenotazioni per mammografia, distribuzione di provette per la diagnosi precoce del tumore del colon, retto informazioni e prenotazioni per screening del cervicocarcinoma.

Per la LILT, che a sua volta ha ricevuto numerose adesioni, sono intervenuti il presidente dr. Enrico Zepponi, la dirigente Marcella Della Pella, i volontari Gianni Brunelli, Filippo Orlandi, Tiziana Turani.

A raccogliere prenotazioni per i diversi settori della ASL erano presenti: per il reparto di gastroenterelogia, il dr. Alessandro Gigliozzi, le infermiere Pamela De Sanctis, Domenica Gallina; per il reparto di Coordinamento Screening del dr. Mario Santarelli, l’infermiera Annalisa Aureli con la collaborazione dell’ostetrica Roberta Pietraforte.

Sono state rilasciate numerosissime prenotazioni per mammografia e screening del cervicocarcinoma, procedendo anche alla distribuzione di diecine di provette sia per la prevenzione del colon e conferma della validità dell’iniziativa che la cittadinanza ha compreso ed accettato.

Soddisfazione dei volontari e del personale medico e paramedico che hanno visto premiato il loro impegno.

Gli stati generali delle lilt del lazio – Convegno nella Casa dell’Accoglienza dell’Alcli

Una grande partecipazione di pubblico composto nella maggior parte di operatori della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) provenienti dalle Sezioni di tutto il Lazio e l’importanza degli interventi hanno segnato il successo della 5. Edizione degli Stati Generali Regionali, svoltasi quest’anno a Rieti.

La manifestazione si è svolta, nella Sala Convegni della Casa dell’Accoglienza dell’Alcli messa cortesemente a disposizione dalla presidente Santina Proietti.
Al tavolo della presidenza il coordinatore regionale dott. Alfredo Cecconi, il Consigliere Nazionale dott. Francesco Rivelli, il presidente LILT Frosinone Norberto Venturi, Il presidente LILT Rieti dott. Enrico Zepponi, con il consigliere Marcella Della Penna. Coordinatore dei lavori il vice presidente Flavio Fosso. Presenti i presidenti delle sezioni LILT di Latina Alessandro Rossi, e di Roma, Roberto Morello.
In sala l’assessore avv. Giovanna Palomba, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, il comandante provinciale dei Carabinieri col. Simone Sorrentino, il consigliere regionale dott. Daniele Mitolo, il consigliere provinciale e vice sindaco di Montopoli Valentina Alfei, mons. Giovanni Maceroni presidente dell’Istituto Massimo Rinaldi, il delegato LILT della Sabina dott. Luciano Fabrizi, la presidente della Lega navale di Rieti Angela Boncompagni. Monsignor Lorenzo Chiarinelli, non potendo essere presente, ha inviato una cordiale lettera di saluto.
Significative due presenze tra il pubblico; le componenti del Dragon Boat, di Roma e di Latina un gruppo formato da ex malate di tumore al seno praticanti ora il canottaggio come attività fisica di sostegno. E’ in vista la costituzione a Rieti di un gruppo reatino facente capo alla Lega navale; gli studenti del Liceo scientifico Jucci, allievi del gruppo Accoglienza accompagnati dalle insegnanti Antonietta Tiberi Vipraio, volontaria della LILT e Maria Teresa Di Pasquale.
Hanno svolto la loro relazioni i presidenti delle Sezioni, il dr. Mauro Tosoni. Significativo l’intervento del Coordinatore Cecconi.
Commozione in sala quando, tra una relazione e l’altra, l’attore Paolo Fosso ha letto alcune testimonianze di persone vittime del male.
I lavori si sono conclusi con la lettura del Documento finale steso da un’apposita commissione. L’intero convegno è stato ripreso dalla TV locale RTR.

 

                         

 

Coordinamento regionale del Lazio – quinta edizione degli Stati Generali Regionali

Per la prima volta dalla sua costituzione dieci anni fa, il Coordinamento regionale del Lazio, organizza una manifestazione lontano da Frosinone, sua sede abituale. Pertanto la quinta edizione degli Stati Generali Regionali malati di tumore quest’anno si svolge a Rieti sabato 28 ottobre. La decisione è stata presa, dopo gli eventi tragici dell’agosto 2016, dal Coordinatore dr. Alfredo Cecconi e dai suoi amici del Direttivo regionale per avvicinare la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori alle popolazioni sofferenti dell’intero cratere del terremoto. Successivamente la Lilt di Rieti ha scelto la Casa dell’Accoglienza dell’Alcli come  sede, la più idonea, sia per quello che fa questa benemerita associazione che per la vicinanza dell’OPG. Bandita la vanità per una sede più, diciamo così spettacolare, e a Rieti ce ne sono molte, gli Stati Generali Regionali nella Casa dell’Accoglienza ricordano a tutti che si parla dei malati di tumori, delle loro esigenze e delle loro speranze.

Per l’onore che gli è stato riservato la Sezione di Rieti della Lilt, presidente il dott. Enrico Zepponi, si è impegnata a fondo e per sua fortuna ha trovato Santina Proietti ed i suoi collaboratori dell’Alcli, immediatamente disponibili a concedere la sede dell’Alcli. Senza per questo dimenticare il lavoro di tutti i giorni degli ambulatori della sede sociale e dell’attività della Delegazione Sabina, coordinata dal dr. Luciano Fabrizi che ha contribuito a sottrarre parte della provincia dal suo isolamento sanitario.

 

Stati Generali Regionali Malati di tumore – quinta edizione

Nell’Aula consiliare del Municipio, cortesemente messa a disposizione dall’Amministrazione comunale, è stata presentata alla Stampa e alla Cittadinanza la quinta Edizione degli Stati Generali dei Malati di tumore del Lazio che il prossimo 28 ottobre si svolgeranno a Rieti, organizzati dalla Sezione di Rieti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori).

Lo spostamento dalla sede abituale di Frosinone avviene in considerazione dello stato di disagio del Territorio reatino conseguente ai tragici fatti dello scorso anno.

Il presidente Zepponi sottolinea l’impegno della Sezione di Rieti, che si è assunto un onere non da poco, e affrontato il tema della grande collaborazione con l’Alcli nella cui sede, la Casa della Salute di via del Terminillo, si svolgeranno gli Stati generali.

“ Obiettivo degli Stati generali - ha precisato Zepponi - è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica  sulle esigenze dei malati oncologici. Per fare questo è importante intercettare i bisogni dei malati per tentare di mettere in campo azioni operative sanitarie e sociali a sostegno dei malati stessi, delle loro famiglie, e per lo sviluppo di iniziative di prevenzione e di assistenza in ambito oncologico. Il dr. Cecconi ha sottolineato come il coordinamento regionale si ponga al servizio del malato attraverso un processo di coinvolgimento e accompagnamento, mentre il dott. Rivelli ha evidenziato la funzione del Consiglio nazionale come supporto a ogni iniziativa valida ed efficace sul piano della prevenzione. Infine il dott. Venturi ha portato a Rieti il saluto della città di Frosinone affermando che per fortuna oggi il tumore ha moltissimi nemici come ricercatori, operatori  sanitari e volontari. Infine Emilio Garofani, presente in sala la presidente Santina Proietti, ha confermato la stretta collaborazione dell’Alcli che ha messo a disposizione la propria sede.

Camminata per la vita

Una folta delegazione della Lilt ha partecipato alla Camminata per la vita, una bella ed importante manifestazione dell'ALCLI "Giorgio e Silvia". Negli ultimi tempi è cresciuta la collaborazione tra le due associazioni che si dedicano al contrasto della malattia oncologica. Diverso il modus operandi ma univoco lo scopo. Significativo l'incontro tra i due presidenti Santina Proietti ed Enrico Zepponi per definire i dettagli del prossimo 28 ottobre, quando nella sede dell'Alcli si svolgeranno gli Stati Generali Regionali della LILT

venticinquesima ricorrenza della manifestazione nazionale “Ottobre Rosa” della LILT

“LA DIAGNOSI PRECOCE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA” - LILT SEZ. PROV.LE DI RIETI

Nel quadro della venticinquesima ricorrenza della manifestazione nazionale Ottobre Rosa della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) la Sezione di Rieti ha organizzato un importante convegno dal tema “La diagnosi precoce del tumore alla mammella” che si è svolto nell’Aula consiliare del Comune.

Al convegno presentato dal vice presidente Flavio Fosso – che ha ringraziato l’Amministrazione comunale per la sua disponibilità - hanno partecipato con il presidente della LILT Rieti il dott. Enrico Zepponi, il dott. Felice Patacchiola, direttore UOC del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale De Lellis, che ha svolto con attenzione il ruolo del moderatore; la dott.ssa Paola Bonaiuti Dirigente medico UOC del reparto di radiologia dello stesso De Lellis; il dott. Mario Santarelli Coordinatore dei programmi di screening della ASL reatina. Presenti tra il numeroso pubblico il presidente dell’Alcli Santina Proietti con il vice presidente Emilio Garofani.

Il presidente Zepponi ha affrontato il grave problema dell’aumento dei casi di tumori alla mammella affrontati con decisione dalle strutture ospedaliere e dalle associazioni di volontariato per la loro parte. Per questo la Lilt ha modicato e migliorato il suo impegno che culminerà con la Stati Generali del Lazio in programma il 28 ottobre.

La dott.ssa Bonaiuti, con un apprezzato intervento ha svolto il tema del “ruolo della mammografia e dell’ecografia” nella prevenzione e scoperta del tumore al seno, infine il dott. Mario Santarelli ha parlato della “situazione degli screening nella provincia di Rieti” ripresi dopo l’interruzione del 2013, ora sono cresciuti in modo notevole con grandi risultati nella cura grazie alla collaborazione dei vari reparti che si occupano dei tumori.

In conclusione il presidente Zepponi ha dato appuntamento a tutti nella Sede dell’Alcli in via del Terminillo, per i prossimi Stati Generali della Lilt Regionale del 28 ottobre 2017.

La LILT alla “Giornata del Respiro”

La LILT con un proprio stand espositivo ha partecipato alla giornata del respiro organizzato dalla ASL di Rieti con il patrocinio della Regione Lazio. Numerosi soci si sono alternati allo stand tra i quali l’avvocato Patrizia Schifi e il dottor Franco Vecchi.

Quinta Edizione degli Stati Generali dei Malati di tumore del Lazio

Nell’Aula consiliare del Municipio, cortesemente messa a disposizione dall’Amministrazione comunale, è stata presentata alla Stampa e alla Cittadinanza la quinta Edizione degli Stati Generali dei Malati di tumore del Lazio che il prossimo 28 ottobre si svolgeranno a Rieti, organizzati dalla Sezione di Rieti della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori).

Lo spostamento dalla sede abituale di Frosinone avviene in considerazione dello stato di disagio del Territorio reatino conseguente ai tragici fatti dello scorso anno.

Presenti al tavolo dei lavori il Coordinatore regionale del Lazio dr. Alfredo Cecconi, il dott. Francesco Rivelli, Consigliere nazionale della Lilt e presidente della Sezione di Bologna, il dott. Norberto Venturi.

Ha fatto gli onori di casa il presidente della Sezione di Rieti dott. Enrico Zepponi affiancato dal vice presidente Flavio Fosso.

Il vice sindaco Daniele Sinibaldi ha portato i saluti dell’Amministrazione comunale e il presidente Zepponi ha sottolineato l’impegno della Sezione di Rieti, che si è assunto un onere non da poco, e ha affrontato il tema della grande collaborazione con l’Alcli nella cui sede, la Casa della Salute di via del Terminillo, si svolgeranno gli Stati generali.

“ Obiettivo degli Stati generali- ha precisato Zepponi - è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica  sulle esigenze dei malati oncologici. Per fare questo è importante intercettare i bisogni dei malati per tentare di mettere in campo azioni operative sanitarie e sociali a sostegno dei malati stessi, delle loro famiglie, e per lo sviluppo di iniziative di prevenzione e di assistenza in ambito oncologico. Il dr. Cecconi ha sottolineato come il coordinamento regionale si ponga al servizio del malato attraverso un processo di coinvolgimento e accompagnamento, mentre il dott. Rivelli ha evidenziato la funzione del Consiglio nazionale come supporto a ogni iniziativa valida ed efficace sul piano della prevenzione. Infine il dott. Venturi ha portato a Rieti il saluto della città di Frosinone affermando che per fortuna oggi il tumore ha moltissimi nemici come ricercatori, operatori  sanitari e volontari. Infine Emilio Garofani, presente in sala la presidente Santina Proietti, ha confermato la stretta collaborazione dell’Alcli che ha messo a disposizione la propria sede.

Convegno 4 novembre 2016 – Rinvio

La Direzione della LILT (Lega Ialiana per la Lotta contro i tumori) Sezione provinciale di Rieti comunica che a causa della chiusura temporanea della scuole il convegno “Riaccendere la vita dopo le cure oncologiche: la tangoterapia”organizzato dalla LILT in collaborazione con ASL e IPSSEOA, in programma per il 4 novembre nei locali dello stesso Istituto è stato rinviato a data da destinarsi.

Lilt Rieti

Riaccendere la vita dopo le cure oncologiche: il ruolo della tangoterapia

loc_a_4_piccola

Convegno “Ottobre Rosa” 2016

Il Sindaco Simone Petrangeli ha portato il saluto dell’Amministrazione al Convegno, organizzato da Lilt e Asl, dal tema “Tumore della mammella dall’epidemiologia alla pratica critica” svoltosi nell’aula consiliare del Municipio di Rieti, nel quadro della Campagna Nastro Rosa.

Il convegno presentato dal vice presidente della Lilt Flavio Fosso e moderato dal prof. Felice Patacchiola, Uoc di oncologia medica al De Lellis, ha visto la partecipazione del direttore generale dell’Asl dott.ssa Laura Figorilli, della dr.ssa Anna Ceribelli, Uoc di Oncologia medica all’Opg, e della dr.ssa Roberta Pace operatrice nello stesso reparto.

I saluti ai presenti sono stati porti dal presidente della Lilt dott. Enrico Zepponi che ha anche illustrato l’attività dell’Associazione in città e su tutto il territorio provinciale.

In un’aula gremita e attenta, significativa la presenza della presidente dell’Alcli Santina Proietti con il vice presidente Emilio Garofano e Marisa Sciarrini.

Tutti gli intervenuti hanno portato il loro contributo informativo e scientifico in merito al drammatico tema trattato offrendo motivi di riflessione, ma anche di speranza, soprattutto se sarà coltivato il principio della prevenzione.

La Lilt prosegue per tutto il mese ed anche oltre con la partecipazione al convegno sull’alimentazione  del 28 ottobre, sede la Chiesa Avventista; con il convegno "Riprendere la vita  mediante la Tangoterapia" all’IPSSEOA; con l’incontro nella sede sociale sul tema “Novembre con i baffi” per richiamare maggiormente gli uomini al tema della prevenzione.

sala-convegnowp_20161020_17_31_52_rich

wp_20161020_17_56_41_prowp_20161020_17_32_03_rich

Campagna Nastro Rosa – Lega italiana della lotta contro i tumori – Sezione di Rieti

enricoNel quadro della Campagna Nastro Rosa la Lega Italiana della Lotta contro i Tumori, Sezione di Rieti, ha predisposto un ampio programma volto a sollecitare l’interesse di tutti verso la Prevenzione.

Da giorni ha ripreso a funzionare l’Ambulatorio  di via dei Salici 65 dove è possibile  effettuare visite gratuite di ginecologia e otorinolaringoiatria, mentre in settimana sarà registrata, e successivamente diffusa,  una conferenza illustrativa per una capillare informazione delle varie iniziative.

Riprende anche l’attività dell’ambulatorio itinerante: sabato 15 per la prevenzione del melanoma la dr.ssa Monica Rauco sarà  presente a Casperia,  località che vedrà quattro giorni dopo il dott. Alberto Castellani effettuare visite di prevenzione dei tumori delle vie respiratorie. Lunedì 24 il dott. Antonello Pace sarà a Roccantica per visite preventive del melanoma.

Giovedì 20 ottobre,alle ore 17,30 nell’aula  consiliare del Comune, in collaborazione con l’ASL, si svolgerà un convegno sul tema: Tumore della mammella: dall’epidemiologia alla pratica clinica.  Parteciperanno:  dr.ssa Laura Figorilli direttore generale ASL Rieti, Anna Cerabelli, Uoc oncologica medica ospedale De Lellis, dr.ssa Roberta Pace Uoc oncologica medica ospedale De Lellis; moderatore prof. Felice Patacchiola Uoc Ostetricia e ginecologia ospedale De Lellis. Introduzione presidente Lilt Dott. Enrico Zepponi, presentazione vice presidente Lilt Flavio Fosso. Prevista la presenza di autorità civili e religiose.

stendardoVenerdì 28 ottobre, pomeriggio, nella Chiesa Avventizia sarà proiettato un film sull’Alimentazione corretta con successivo dibattito cui parteciperanno i professori Isabella Piperno e Daniele Cardellini.

La campagna Nastro Rosa si concluderà con una serata speciale nei locali dell’IPSSEOA sul tema: Riaccendere la vita dopo le cure oncologiche: il contributo della tangoterapia di cui daremo successivamente ampia informazione.

Intanto dal balcone del Comune fa mostra di sé uno stendardo che invita tutte le donne a tenere conto della Prevenzione. Esso resterà in quella sede per tutto il periodo della Campagna nastro rosa che quest’anno si svolge in un clima particolarmente vivo dopo l’intitolazione di Rieti quale Città del Sollievo, nel corso di una manifestazione svoltasi in Municipio promossa dalla benemerita ALCLI e alla quale hanno partecipato anche i dirigenti della LILT .

CONVEGNO LILT RIETI DEL 6 NOVEMBRE 2015

Il 6 novembre alle ore 16.30, in occasione dell' Ottobre rosa", si terrà, nell''Auditorium Varrone" di Rieti,  un convegno sul tema "La donna protagonista nella moda, nella danza e nella malattia".

La LILT, sezione provinciale di Rieti , si augura, dopo il successo del convegno del 3 ottobre scorso, un'affluenza numerosa di sostenitori e di volontari per un successo sempre più importante nella lotta contro tutti i tumori, ma in particolare quelli che colpiscono la donna.

Convegno-6-Novembre-2015Scarica la locandina del Convegno 6 Novembre 2015

Caserma “A. Verdirosi” di Rieti – 3 ottobre 2015 – Convegno sulla prevenzione del carcinoma della mammella – LILT di Rieti

Presenti molte persone nell'aula magna della caserma "A. Verdirosi" di Rieti in occasione del Convegno sul “Carcinoma della mammella, diagnosi, terapia, e prospettive future” organizzato dalla LILT Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione di Rieti. Si stima che vi abbiano partecipato più di 170 persone oltre ai volontari della LILT.

Sono intervenuti medici ed operatori del settore che hanno relazionato su uno dei carcinomi femminili più diffusi ma anche più curabili e hanno descritto di come siano all'avanguardia, sia per la chirurgia che per le varie tipologie di terapie, le nostre strutture sanitarie.

Il convegno, oltre ad offrire una conoscenza approfondita del tema e della realtà sanitaria locale, ha favorito, anche attraverso attività ricreative, quali un concerto per pianoforte su Chopin eseguito dalla pianista Donatella Carlotti e una guida alla Cappella e al Chiostro di S. Bernardino da parte della prof.ssa Ileana Tozzi, la raccolta di fondi utili per iniziative di prevenzione a costo zero per i pazienti.

Il filmato è di proprieta' della redazione di RIETI LIFE

CONVEGNO OTTOBRE ROSA

Oggi, alle ore 17 presso la Caserma "A.Verdirosi", si terrà il già annunciato "Convegno sul carcinoma della mammella: diagnosi,terapia, prospettive future”. È prevista una massiccia partecipazione di soci e simpatizzanti. Il Convegno è organizzato dalla Sezione di Rieti della Lega italiana per la lotta contro i tumori da tantissimi anni attiva a Rieti e si svolge nell’ambito della manifestazione "Ottobre rosa" indetta dalla LILT. Presente tutto il Direttivo, farà gli onori di casa il presidente Enrico Zepponi con il Comandante la Caserma gen. Giancarlo Villa. Successivamente dopo i saluti istituzionali – è prevista, tra gli altri, la presenza del sindaco Petrangeli – svolgeranno le loro relazioni, i clinici Piergiorgio CARRARO, psicologo; Lorenzo MAZZILLI,radiologo; Paolo ANIBALDI, chirurgo; Alfredo ALTIERI, Chirurgia ricostruttiva; Mario SANTARELLI, responsabile screening ASL Rieti. Moderatore Flavio FOSSO vice presidente della Lilt. Successivamente si svolgerà una visita guidata al Museo Militare, al Chiostro e alla Cappella della Beata Colomba, illustrata dalla prof.ssa Ileana TOZZI, cui seguirà un concerto di musica classica della pianista Donatella CARLOTTI che eseguirà sonate di Chopin.
I presenti potranno successivamente partecipare all’aperitivo, cena di beneficienza, realizzato presso il Pub della Caserma in collaborazione con l’Istituto Professionale di Stato Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera di Rieti.

LILT FOR WOMEN A RIETI 3 OTTOBRE 2015 CASERMA “A. VERDIROSI”

Intervista al Presidente delle LILT di Rieti dott. Enrico Zepponi in occasione del convegno della giornata rosa - 3 ottobre 2015 presso la caserma "a. verdirosi"

LILT FOR WOMEN. IL 3 OTTOBRE IL CONVEGNOLILT FOR WOMEN. IL 3 OTTOBRE IL CONVEGNO

Posted by Tutta La Citta' Ne Parla on Giovedì 1 ottobre 2015